La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

Intervista a Khal Drogo sulla rivista del Frecciarossa


Chi è Khal Drogo?
E’ un po’ come Gensis Khan, Sarò di parte, ma penso che sia uno dei personaggi più belli del libro. E’ un re che intimidisce, meditabondo e stoico. Quando prende in moglie Daenerys Targaryen, lo spettatore teme per lei.
 
E invece?
Sembra molto forte, ma diventa fragile. Vale il contrario per la donna che sposa. Il male diventa bene e il bene si trasforma in male. Una bella ricchezza narrativa.
 
Come hai ottenuto il ruolo?
Tirando fuori le mie origini con la danza tradizionale hawaiana Haka. Ai casting ho urlato, chiamato gli antenati e predicato l’omicidio. Il cuore pulsava e l’adrenalina mi preparava alla battaglia. Dopo quel provino ero in grado di interpretare tutto, anche Shakespeare.
 
Contento di lavorare per un canale importante come la HBO?
Ho sempre voluto essere su HBO, avrei fatto parte del progetto anche gratis. Hanno un curriculum impeccabile e sono conosciuti in tutto il mondo.
 
Come ti sei trovato con Emilia Clarke, l’attrice che interpreta tua moglie?
La adoro e le sono molto emozionato. Ama i miei bambini, e accompagna mia moglie quando esce con loro. Ma devo ammettere che è stato difficilissimo girare le scene di sesso con lei.
 
Davvero?
Non è semplice come si possa pensare. Ogni scena è ripresa da più angolazioni e si è nudi. In più Emilia doveva piangere e urlare, ma io non dovevo curarmene. Quando si dice “Azione!” bisogna girare.


Commenta sul Forum