La Barriera 3.0 - Sito Italiano non Ufficiale su George R.R. Martin

NEWS

In memoria di Ygritte: intervista a Rose Leslie


Fonte: Vulture

Ygritte ha stuzzicato Jon Snow per la sua ultima volta. La bruta che è entrata in scena come prigioniera di Jon Snow's, che ha ribaltato la situazione e ha catturato lui — e il suo cuore — e lo ha aiutato a tenere nascosti i propri segreti dall’esercito di Mance Rayder, è una delle tante vittime durante l’attacco al Castello Nero,  ma è una di quelle che toccano di più le corde del nostro cuore. Ygritte ci ha aiutato a conoscere e apprezzare il Popolo Libero, a vederlo come davvero umano, e non solo come i selvaggi disumanizzati che vede il resto di Westeros. Si è presa la verginità di Jon Snow e avrebbe potuto prendersi anche la sua vita, ma invece è morta tra le sue braccia, i due amanti riuniti per l’ultima volta.  Rose Leslie ha fatto una breve chiacchierata con Vulture sulla sua scena di morte e i pericoli degli appuntamenti a Westeros.

 

Non volevo che Ygritte morisse!
[Laughs] Già! Ma questo è il bello dello show e dei libri, il fatto di nno sapere davvero chi sarà il prossimo. Ti tiene con il fiato sospeso.  Ti tiene sulle spine.

 

Com’è stato girare la tua scena di morte?
Abbiamo girato quella scena finale — quella in cui muoio tra le braccia di Jon Snow — nel mio ultimo giorno, e io ricordo che piangevo a profusione. E giravo in mezzo alla folla e abbracciavo tutti, e dicevo che li amavo. Mi sento incredibilmente privilegiata a far parte dello show, ed eternamente grata per la piattaforma che esso mi ha dato come attrice. E’ stato un magnifico addio. La folla ha applaudito e mi ha incartato un regalo, che è l’arco di Ygritte, e hanno cambiato l’impugnatura sinistra con una cinghia con una sorta di targa che diceva “Baciata dal fuoco.”

 

Prima dell’episodio c’è un momento in cui  Ygritte sceglie di non uccidere Gilly. Sotto circostanze diverse queste due ragazze sarebbero potute essere amiche. Potevano fare delle uscite di coppia: Jon e Ygritte, Sam e Gilly.
[Ride] Sì! Mi piace pensarlo. In un universo diverso, concordo totalmente! Andare insieme in un altro villaggio, da qualche parte fuori dal Castello Nero, ad un appuntamento a cena.
Penso che Ygritte avrebbe dovuto avere delle amiche! E sai, è molto brava con le armi, quindi magari avrebbe potuto prendere Gilly da parte e allenarla, e darle delle lezioni su come sopravvivere nei luoghi selvaggi. Sì! E poi lei avrebbe potuto scegliere un’arma diversa da una gamba di montone, che è il genere di arma peggiore. Scegli qualcosa di meglio. Quindi le avrebbe fatto bene avere un’amica, visto che è circondata da uomini. Costantemente. Ygritte non si sfoga molto. Lei si chiude in sé stessa. Mi piacerebbe che si fidasse di più di Tormund, è che lui si assicurasse che lei sta bene, e vegliasse su di lei. E in parte è per questo che lei è così brutale, il motivo per cui è una tale donna guerriera.

 

Però questo è anche rinfrescante, la quantità di donne guerriere in Game of Thrones: Ygritte, Brienne, Arya, Yara. Mi piacerebbe che si incontrassero tutte e si frequentassero.
Diavolo, sì! E’ molto stimolante vedere che nel mondo di Westeros gli uomini rispondono alle donne, e che queste sono una forza con cui fare i conti. Dà una sensazione di potere ed è stimolante, perché tu pensi: “Questo è grandioso!” Una cosa che ho amato di quella scena con Gilly è che vedi un lato diverso di Ygritte, che non è sempre spietata e violenta, o sempre concentrata sul desiderio di fargliela pagare a Jon Snow per il torto. Lei vuole dimostrare agli uomini che “Mi assicurerò che Jon Snow la paghi. Le sue palle saranno appese sul suo collo.” Mentre leggevo la sceneggiatura, non sapevo quale sarebbe stata la sua prossima azione, se avrebbe consentito a questa madre e a questo bambino di sopravvivere. E alla fine dei conti lei ha un cuore.

 

Cosa che abbiamo visto anche nel modo in cui si è innamorata di Jon e poi nel modo in cui le si è spezzato il cuore quando lui è partito. Hanno avuto una delle poche scene d’amore che parlavano davvero d’amore…
Sono una rarirà! Sì, credo davvero che quella fosse una scena d’amore, non una scena di sesso gratuita, che è la norma quando vedi la serie. Penso che sia una bella scena, perché finalmente vedi i due personaggi mettersi insieme, e non c’è alcuna intromissione da parte del mondo esterno.
Si trovano rinchiusi nella loro piccola bolla. E’ stato molto, molto adorabile, e anche molto tenero, perché non c’era alcun gioco di potere in corso. Non c’era nessuna guerra tra di loro, nessun tentativo di ostilità.  Erano solo due persone che finalmente si sono innamorate. E questo era bello, e meraviglioso, e una sorta di fuga. Le cose non devono sempre essere brutali.

 

Fino a quando si lasciano.
Sì, e dopo di questo nei era una donna rifiutata. E’ una donna rifiutata, e queste sono creature molto pericolose. Sento che lei avrebbe potuto ucciderlo, avrebbe potuto sparare a Jon  nel cuore.  Ma quando è finalmente giunto quel momento, lei non riusciva davvero a ucciderlo, anche se si aspettava di farlo, anche se lo vuole. Anche se ha la mente focalizzata su questo, ne ha continuato a parlare e lo ha coltivato dentro di sé, il fatto di volerlo rintracciare e uccidere, in modo da fargliela pagare. Credo che lei si sia autoconvinta di avere intenzione di farlo, perché è l’unico modo in cui sa affrontare i problemi: uccidere il bastardo.

 

Se solo avessero potuto parlare!
Lo so! Sedersi e prendersi una tazza di tè. [Ride]