Jump to content

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Past hour
  2. Ancalagon

    L' ottava stagione ha rovinato got..

    Ciò che dicono loro non va preso per buono anzi. Sono gli stessi che dicono che Daenerys si è dimenticata della Flotta di ferro quindi gli darei poco credito
  3. Ancalagon

    Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

    Quindi Jaime che prima è un arrogante spocchioso amante della sorella diventa poi un uomo più consapevole della realtà e più umile dopo l esperienza passata con Brienne( pur rimanendo amante della sorella) ad inizio quarta stagione. Nella quinta lo vediamo accettare il ruolo di padre dei suoi figli, nella sesta lotta per ritornare da Cersei e quando ci riesce la vede sul trono di spade e tutti pensavano che avesse compreso cosa fosse diventata e che di conseguenza avrebbe intrapreso un percorso differente e invece No!! Nella settima Lo ritroviamo appresso alla sorella come se nulla fosse successo, un cagnolino. Ma giustamente lui è un uomo terribile come Cersei e quindi spiega benissimo il fatto che torni da lei e soprattutto... che gliene ne frega del popolo? Mica lo salvò da un Re folle! Più ripenso a questa stagione più mi innervosisco e la trovo un abominio. Sarà la delusione cocente di aver visto la mia serie tv preferita autodistruggersi in questo modo.
  4. FrAx8

    Gli attori di GOT in altri film o serie TV

    In Chernobyl c'è anche una comparsata di Pip , e del Greyjoy braccio destro di Theon nella seconda stagione
  5. Today
  6. FrAx8

    L' ottava stagione ha rovinato got..

    In parte concordo, perchè la morte del Night King è stato uno dei punti più difficili da superare dell'ottava stagione. Solo qualche appunto però: - Nella 7a Bran dà ad Arya la daga, peraltro con uno sguardo molto dubbioso/tentennante. Stessa daga che ci viene mostrata nel libro sulla lunga notte che Sam ruba alla cittadella. Quindi anche nella 7a ci sono un paio di indizi in tal senso, e tra l'altro i più marcati di tutti. Inoltre a me questa cosa dei "3 anni fa abbiamo deciso che Arya avrebbe ucciso il Night King" continua a non tornarmi. Ok, lo hanno detto D&D, quindi va preso per buono. Tuttavia se per la profezia di Melisandre è un palese cambio di significato, lo stesso non si può dire per la questione Jaqen H'gar: lo stesso attore ha specificato che c'era un piano dietro il suo mettersi in contatto con Arya, senza dimenticarci il sorrisetto soddisfatto che fa quando lei annuncia che sarebbe tornata a Grande inverno. - E' vero, gli estranei sono la minaccia principale fin dalla prima puntata, e ho faticato molto a vederla scomparire così. Tuttavia continuiamo a dimenticarci come in realtà siano semplicemente un'arma. Esempio stupido: se domani io distruggessi tutte le bombe atomiche con un semplice click, senza conseguenze negative per nessuno, in molti potrebbero pensare "tutto qua"? E in parte avrebbero ragione, tuttavia si dimenticherebbero che è l'uomo che sta dietro alla creazione dell'arma, e che finchè continua ad essere disponibile la conoscenza per fabbricarla, il pericolo non può in teoria essere considerato escluso. Non so se riesco a spiegare quello che penso, ma credo che tutti noi (e francamente era impossibile non farlo, vista la bellezza del "popolo" degli estranei) ci siamo scordati che in realtà il vero problema era che li aveva creati e perchè (e che in teoria potrebbe ancora farlo, o averlo fatto più volte in passato).
  7. FrAx8

    Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

    Ma che dici?! E' solo la mancanza di capacità di scrittura di D&D!!!! (ironia)
  8. FrAx8

    Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

    Ma quale percorso? Ragazzi, ma siamo seri. Siamo passati da un percorso lineare (il cattivo arrogante che diventa l'eroe sensibile), ad un percorso non lineare, quello si veramente complesso, reale: colui che crediamo sia buono(solo perchè siamo fan accaniti del personaggio e ci scordiamo le cose che ha detto e fatto non dico 8 stagioni fa, ma anche nella 6a, e nella 7a) in realtà non è buono, non è cattivo ma, come tutti noi, è tutte e due le cose insieme, influenzati come siamo dall'ambiente, anche sociale, in cui viviamo. Questa complessità, questo messaggio, è uno dei motivi principali per cui amo Martin (e ringrazio D&D per aver scelto per Jaime questo finale, che così bene si addice alla storia). Il finale dell'arco narrativo di Jaime è una delle cose più profonde e aderenti all'esperienza delle persone nella vita reale che ci possa essere, la potenza dell'amore sulla ragione, la complessità di un percorso di redenzione, la difficoltà nel superare determinati meccanismi quando di mezzo c'è la persona che ami. Se invece Jaime fosse tornato indietro per uccidere Cercei mi par di capire che milioni di fans (non te è, sia chiaro) sarebbero stati contenti perchè avrebbe completato il suo percorso. Che poi per farlo avrebbe dovuto uccidere la donna che ama, madre di suo figlio non ancora nato, non sembra tangere a nessuno. Questa cosa mi inorridisce alquanto In conclusione il finale può piacere (a me) e non piacere (a te), ma dire che è mandare a quel paese il suo percorso è beh...non lo so nemmeno io cos'è.
  9. Ancalagon

    Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

    Cosa non vera, a lui interessa solo della sorella
  10. Ancalagon

    Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

    In finale di Jon è secondo, in senso negativo, solo a quello del Re della notte. Avviene in modo troppo frettoloso. Credo che non vedrò mai un finale peggiore nella storia delle serie tv. Jaime che si dimentica di aver ucciso il Re folle per salvare il popolo di Kl è la ciliegina sulla torta di una stagione scritta in maniera obbrobriosa. Ritorna dalla sorella dopo tutto ciò che è accaduto. Comunque dobbiamo pensare che il suo arco narrativo si era già concluso nella quinta season, da lì in poi è solo un burattino. Eppure Pensavamo che avesse fatto un passo in avanti a fine settima, ci sbagliavamo di grosso.
  11. King Glice

    ADWD - I POV migliori e quelli peggiori

    Migliori: Eddard Jon Arya fino a AFFC Tyrion fino a ADWD Jaimie Peggiori: Brienne Aeron Quentyn Bran fino a ADWD
  12. Ho letto questo topic con avido interesse. *-* Val è uno dei miei personaggi secondari preferiti in assoluto e sì, non siete sole, anche io shippo tantissimo la JonVal. Molte delle cose che hai scritto le avevo pensate e notate anche io, mentre su altre mi hai fornito un punto di vista nuovo e interessante che ho molto apprezzato! Per esempio, non avevo mai pensato al fatto che Val potesse essere a conoscenza dello scambio Mance-Rattleshirt, ma devo ammettere che il tuo ragionamento regge perfettamente: io ho sempre pensato che l’atteggiamento sottomesso di Val nei confronti di Stannis fosse dovuto a un desiderio di Val di fare il bene del suo popolo tenendolo lontano dagli Estranei, in quanto è logico pensare che si possa ritenere più sicuro e nettamente preferibile venire meno ai propri principi e mostrarsi “sottomessi” a Stannis piuttosto che rischiare di essere rispediti al di là della Barriera con la minaccia degli Estranei alle porte. Invece quello che hai scritto tu ha senso e penso che farò mia questa teoria! Riguardo al rapporto con Jon, io ho notato da sempre un'affinità fra i due che me li ha fatti amare come papabile coppia (non solo a livello sentimentale, ma proprio come spiriti e menti affini). Riguardo allo status di Val, quello che hai scritto è molto interessante: anche io ho sempre pensato che Val avesse un ruolo importante fra la sua gente, ma non sono mai riuscita a darmi una risposta definitiva circa quale potesse essere… la teoria della donna sacerdotessa/portatrice dell’antica sapienza mi piace molto! Anche io penso (e spero!) che Val finirà per avere un ruolo centrale nel prossimo libro riguardo alla risurrezione/risveglio di Jon. A tal proposito, interessantissimo il ragionamento di Loki! Non ci avevo mai pensato! Avevo dato per scontato che, con una ferita del genere, Jon fosse morto… non avevo fatto il collegamento con Bran, che essendo precipitato da una torre avrebbe dovuto essere morto anche lui… Spettro anche io l’ho sempre visto come un tramite per il ritorno di Jon alla vita, ma avevo pensato sarebbe stato solo un tramite per lo spirito di Jon (permettendogli anche di scoprire la propria natura di Metamorfo), ma non avevo pensato a Bran in AGoT e al fatto che la presenza dei lupi contribuisca a tenere in vita il bambino. Bellissima discussione: dopo finirò di leggere anche l’ultima pagina!
  13. Figlia dell' estate

    ADWD - Progetto Rilettura ASOIAF

    Dopo la lunga, lunghissima pausa... JON VIII: Questo capitolo mi é piaciuto molto piú del precedente. Innanzitutto perché la battaglia é meno confusionaria e piú facile da seguire, secondariamente perché cominciamo a vedere un Jon Snow che si comporta da leader. Sono giá visibili i segni dell'evoluzione di ADWD (probabilmente grazie anche alla morte di Ygritte): "Ma Jon Snow percepí anche qualcosa d'altro attorno a lui. Percepí la disperazione. Allo stato primogenito. "Saranno centomila..." balbettó Satin. "Come facciamo a fermarli..." "Sará la Barriera a fermarli." Non non si rese neppure conto di aver parlato. "La Barriera!" ripeté, a voce piú alta. "Sará lei a fermarli: la Barriera difende se stessa!" Ho molto apprezzato anche il fatto che Jon Snow tema che il lupo che ha visto in sogno sia Estate, e che quindi l'ultimo pezzo di Bran vada perduto. Questo non solo testimonia che Jon É consapevole che i metalupo non sono semplici animali, ma é anche indicativo del rapporto tra Jon e Bran, che é (dopo quello tra Arya e Jon) il rapporto piú profondo nella famiglia Stark.
  14. Pongi

    Ottava Stagione - notizie ufficiali

    @Nefreaquanto a questo col pezzo di carta non avrei saputo riconoscere, né men che meno curare, una sola malattia. Quello lo impari con l'esperienza, e spesso ci vogliono anni. Pensare di saper scrivere una sceneggiatura solo perché si prendeva otto nei temi del liceo è più o meno come pensare di saper fare il tuo lavoro perché da bambini si aveva la scatola del piccolo chimico Comunque credo che i nostri diversi punti di vista possano serenamente convivere, quindi pace e bene
  15. Skateaway

    Gioco della Torre - Guardie Reali Edition

    Giù Duncan L'Alto molto a malincuore, non riuscirete mai a farmi votare contro Jaime
  16. rhaegar84

    serie tv

    a me è sembrata molto realistica. sullo splatter direi di no anche perché non è che ci sono scene di guerra con spade e arti e teste mozzate. il vero punto che penso sarà il centro della serie è la minaccia delle radiazioni. per certi versi è più un film horror/virus in chiave realistica. c'è appunto una minaccia invisibile ma che miete vittime. certo che il fatto che sia accaduto realmente lascia un senso di angoscia/ansia che altre serie non riescono a trasmettere. sulla storicità direi che ci siamo abbastanza. non mi sembra un americanata. e poi nn vedo neanche il senso di denigrare lo stato sovietico nel 2019. cmq per fare nuovo sarcofago si sono mossi con associazioni/enti internazionali quindi presumo che tanti documenti e dati siano per forza di cosa venuti allo scoperto. poi l'urss di fine anni 80' era un sistema ormai al collasso. quindi anche tutte le questioni burocratiche con vari responsabili che negano l'incidente per paura delle conseguenze mi sembra molto veritiera come situazione.
  17. Baby Rickon

    Gioco della Torre - Guardie Reali Edition

    Jaime Lannister senza ombra di dubbio
  18. Figlia dell' estate

    Gioco della Torre - Guardie Reali Edition

    A malincuore voto Jaime Lannister.
  19. Figlia dell' estate

    Sansa Stark: considerazioni generali

    Euron doveva essere inserito nella quarta stagione, per me. Mentre Yara sta andando a salvare Theon, si vede una scena in cui Euron ammazza Balon (stile 6x2). Nella quinta torna Yara e c'è l'Acclamazione di Re. In tal modo c'era tutto il tempo di sviluppare il personaggio. Dorne poteva anche essere rimandata alla sesta stagione.
  20. Figlia dell' estate

    Interviste, curiosità, gossip

    @ryer: Sì, l'intervista è questa, solo che che ci ero arrivata da un articolo diverso. Comunque grazie.
  21. Lady Monica

    Gioco della Torre - Guardie Reali Edition

    Voto Aemon Targaryen
  22. OT_ Ah ok, allora immagino fosse una delle immagini preparatorie fatte appunto dal reparto "artistico" (servono per mostrare come sarà la scena a chi dovrà poi realizzarla con la cgi, per questo risultano molto simili). Di solito è un mix tra disegno digitale e foto ritoccate, ma una volta venivano anche fatti a tempera, acrilico o acquarello_fine OT Visto che siamo nel topic sulle notizie ufficiali, per stemperare il clima, segnalo che in autunno usciranno i volumi dedicati ai costumi (Game of Thrones: the Costumes) e alle concept art The Art of Game of Thrones), mentre da poco è uscito quello sugli storyboard di cui si parlava nel link postato prima da MezzoUomo.
  23. Figlia dell' estate

    Ma Game of Thrones è davvero una serie valida?

    Personalmente non ho visto un Jon onorevole in questa stagione. Cade la Barriera e non reagisce. Finisce la Battaglia e lui si ubriaca (ho ancora i brividi per quella scena). Il suo popolo ha affrontato la più grande minaccia (oddio...) e lui manda a combattere in un'altra guerra per assecondare la fidanzata. Vede una città bruciare e continua a difendere Dany. Infine viene condannato a prendere il nero e diserta dopo due secondi per essere il nuovo Mance Rayder.
  24. Erin la Spezzata

    Gioco della Torre - Guardie Reali Edition

    Voto Jaime Lannister, è giunta l'ora.
  25. King Glice

    Gli attori di GOT in altri film o serie TV

    C'è pure Michael McElhatton alias Roose Bolton. No, c'è anche nei libri https://wiki.ghiaccioefuoco.com/view/Yezzan_zo_Qaggaz
  26. Seija

    La poesia del giorno.

    L' Antologia di Spoon River è una raccolta di poesie in verso libero che il poeta Edgar Lee Masters pubblico' tra il 1914 ed il 1915 sul Mirror di St.Louis. Ogni poesia racconta, in forma di epitaffio, la vita dei residenti di Spoon River, un immaginario paesino del Midwest statunitense, sepolti nel cimitero locale. Lo scopo del poeta è quello di demistificare la realtà di una piccola cittadina rurale americana. La caratteristica saliente dei personaggi è che essendo per la maggior parte morti non hanno più niente da perdere e quindi possono raccontare la loro vita in assoluta sincerità. In realtà il poeta si ispirò a personaggi veramente esistiti nei paesini di Lewistown e Petersburg, vicino a Springfield dov'era cresciuto. Molte delle persone a cui le poesie erano ispirate si sentirono offese nel vedere le loro faccende più segrete e private pubblicate nelle poesie. George Gray, abitante del fantomatico villaggio di Spoon River, si racconta mentre contempla la sua lapide: ci rivela con distacco e lucidità i limiti della sua vita piatta e le opportunità sfumate, vuoi per paura vuoi per ignavia. Edgar Lee Masters definisce in questi pochi versi il profilo banale di un personaggio rimasto anonimo per sua stessa volontà e, come monito, svela al lettore un meraviglioso inno al vivere pienamente la vita. George Gray lo capisce solamente quando è ormai troppo tardi. I have studied many times The marble which was chiseled for me - A boat with a furled sail at rest in harbor. In truth it pictures not my destination But my life. For love was offered me and I shrank from its disillusionment; Sorrow knocked at my door, but I was afraid; Ambition called to me, but I dreaded the chances. Yet all the while I hungered for meaning un my life. And now I know that we must lift the sail And catch the winds of destiny Wherever they drive the boat. To put meaning in one's life end in madness, But life without meaning is the torture Of rest lessness and vague desire - It is a boat longing for the sea and yet afraid. Molte volte ho studiato la lapide che mi hanno scolpito: una barca con vele ammainate, in un porto. In realtà non è questa la mia destinazione ma la mia vita. Perché l'amore mi si offrì e io mi ritrassi dal suo inganno; il dolore bussò alla mia porta, ed io ebbi paura; l'ambizione mi chiamò, ma io temetti gli imprevisti. Malgrado tutto avevo fame di significato nella mia vita. E adesso so che bisogna alzare le vele e prendere i venti del destino, dovunque spingano la barca. Dare un senso alla vita può condurre a follia ma una vita senza senso è la tortura dell'inquietudine e del vano desiderio - è una barca che anela al mare eppure lo teme.
  27. ziowalter1973

    Gioco della Torre - Guardie Reali Edition

    Voto Jaime lannister
  1. Load more activity
×