Jump to content

neroroma

Utente
  • Content Count

    560
  • Joined

  • Last visited

About neroroma

  • Rank
    Confratello
  1. No, l'ho scritto anch'io nel post sopra sorry, mi era sfuggito. qui o l'epidemia latente di morbo grigio scoppia e ammazza metà POV, e/o elimina dal libro Jon&Dany, o non vedo proprio alcun modo per rimettersi in carreggiata. e potrebbe anche non importarmi del numero dei volumi, se riuscisse a tornare a raccontare ciò che davvero aveva in programma di raccontare..invece sembra volersi impelagare in storie che, come dimostra ADWD, non solo non erano programmate e risultano forzate e poco sentite, ma soprattutto che non sembrano piacere neppure a lui. il capitolo in sè non è neanche folle..purchè poi durante l'editing finale si decida a 'riassumere' e tagliare gli altri
  2. credo sia sempre utile ricordare che quella cifra è assolutamente falsa è una menzogna portata avanti dai tempi della conquista di Dorne da parte di Daeron il Giovane Drago, che ci teneva a far sembrare le proprie vittorie più eclatanti di quanto non fossero in realtà. Doran ha precisato che Dorne è il meno popoloso dei Regni, e che approfittano della menzogna dei 50.000 per sembrare più importanti e pericolosi, ma in realtà non possono metterne in campo neppure la metà di quegli uomini. [Martin in un SSM ha confermato che Dorne è il meno popoloso, e di conseguenza può mettere in campo meno uomini assieme alla Valle, e poi al Nord] ma solo a me l'esistenza di questi capitoli suona terribilmente "ADWDosa", con palese rischio, vista il nuovo dilatarsi di tempi e spostamenti, di sforare il libro e rendere necessarie nuovi volumi aggiuntivi?
  3. c'è da dire che più volte viene ripetuto di come Stannis dimostri più degli anni che ha, anche prima di 'Blackwater'.
  4. uhm..ripensandoci, direi che dai libri si evince che Davos è notevolmente più anziano. Stannis all'inizio della serie ha 32 anni (per quanto possa dimostrarne di più). Questo vuol dire che ai tempi dell'assedio di Capo Tempesta durante la ribellione di Robert, aveva appena 18 anni (17 all'inizio dello scontro). Davos, dal canto suo, era già 'celebre e famigerato' come contrabbandiere, e per quanto si voglia essere bambini prodigio, non diventi un capitano di nave & famigerato contrabbandiere a 17-18 anni
  5. Mi accodo, sembrano veramente loro, ma invertiti, peccato. senza considerare la considerazione spiccatamente personale del "chissenefrega se assomigliano ai libri"..in questo caso non capisco il senso della desiderata 'inversione'. Davos è più 'popolare', con un viso largo e 'umile'. Stannis è azzeccatissimo: asciutto, duro, nervoso (oltre che un attore della madonna). A me sembra incredibilmente adatto. A meno che il problema non sia "ma nei libri la sua barba è lunga 2 millimetri, qui uno solo..." . nerd tricologici che non siete altro
  6. E' vero, grande occhio... mumble... temo che la renderanno una semplice "guardia del corpo"... con quell'elmo con l'effigie del cervo... Ma i fratelli Reed non vengono introdotti in questa stagione? Nessun casting per loro? quella è proprio l'armatura dei soldati di Renly..e si, non è detto che venga mostrata l'idea della 'Guardia Arcobaleno'. in compenso dal filmato sembra che i soldati di Stannis abbiano un'armatura quasi identica, solo un pò più spartana. i Reed non dovrebbero essere stati 'castati', così come Edmure. probabilmente Jaime sarà considerato prigioniero dei Nordici, e non di Delta delle Acque, ed è altresì probabile che tutta la questione Theon-Ramsay (<-altra parte non ancora assegnata)-presa di Grande Inverno ecc. sia spostata alla prossima stagione. Non è affatto improbabile..e in realtà sarebbe una buona cosa, vorrebbe dire che la produzione crede sempre più nel progetto, e non sente più il bisogno di racchiudere un intero volume in una striminzita stagione di dieci episodi
  7. da notare che c'è anche Brienne, nascosta dall'elmo, lì dietro a Renly
  8. sono certo che non ci fosse un passaggio simile. se ha scelto quella frase è perchè probabilmente è davvero un libro di simil-cucina (giallo culinario? horror culinario? o roba così) ma siccome l'unico romanzo ambientato ai fornelli che ho letto è "L'Accalappiastreghe" di Moers, non ho i mezzi per indovinare
  9. io invece, tra i morti e dunque non più papabili, avrei scelto proprio Joffrey, interessante e sicuramente divertente. o magari Hoster Tully, confinato a letto ma con i ricordi di una vita innegabilmente interessante, tra racconti della Guerra del Re Novesoldi, genitori di Baelish, rapporto con Rickard Stark ecc.ecc. mentre tra i 'possibili futuri', mi intriga Willas Tyrell, ma solo nel caso in cui si rivelasse un giovane che NON vive la sua condizione di handicap in maniera depressa e castrante. non tutti al mondo sono incapaci di somatizzare & andare avanti, e visto che è evidente che non esiste alcun Grande Complotto Tyrell, vorrei leggere di qualcuno 'positivo'. Brillante, ma senza struggimenti per l'essere un nano, un bastardo, un infame, una donna, una donna brutta, un incompreso, un monco...
  10. mia curiosità: di certo avrete letto & riletto la mitica 'Wiki of Ice and Fire', gli archivi di the Citadel ecc.ecc.ecc. in lingua inglese, che definire esaustivi è dir poco. l'ovvio consiglio (di cui certo non avete bisogno, ma si fa per parlare) è quello di sforzarsi di modificare forma & struttura delle voci il più possibile, allontanandosi dalla tipica schema wiki (ripeto, parlo a livello grafico e strutturale) per evidenziare come questo sia un lavoro diverso e più ampio, non una 'wiki of ice and fire' in lingua italiana inoltre non ho capito se ci saranno pagine più 'generiche' per i grandi eventi storici. esempio scemo: La Prima Rivolta Blackfyre. oltre alla scheda, prendiamo un esempio a caso, del personaggio 'Bittersteel', con le varie info prese dai libri & dai raccoonti, ci sarà la scheda "Prima Rivolta Blackfyre", con un sunto di retroscena, protagonisti, battaglie, schieramenti, esiti ecc? perchè di questo genere di pagine mi occuperei volentierissimo
  11. ma infatti in topic come questo bisognerebbe sempre premettere: NON VALE nominare la Troisi (e il 'teen fantasy' italiano in generale), sia perchè appunto, altrimenti non c'è storia, sia perchè così li si dignifica di un appellativo ('libri') che quelle robe non meritano. ecco, una volta esclusi questi, allora poi uno si può scervellare e magari odia la Zimmer B., o Brooks, o Weiss&Hikmann o altri autori/trici di successo. ma se non si esclude a priori la Troisi, è inutile il sondaggio
  12. per esattezza trattasi degli 'Scream Awards' GOT ha vinto come miglior show, Peter Dinklage come miglior attore non protagonista, ed Emilia Clarke come Breakout Performance. non c'è molto da essere fieri a livello artistico, in realtà, perchè gli 'Scream Awards' sono una manifestazione molto poco tecnica ed estremamente 'teen-commerciale' (un pò come gli MTV Awards, insomma) ma appunto c'è da esser felici a livello 'pratico', perchè vuol dire che il prodotto sta sfondando a livello commerciale e di fama, ed è apprezzato.
  13. Interessante. Questo se non altro darebbe un senso alla morte di Jon. il problema è che come semplice metamorfo che ha indossato un corpo differente (umano o metalupesco che sia) non dovrebbe avere problemi. ma se in qualche modo invece ritorna in stile 'zombie' (coi poteri di R'hllor, in stile Un-Beric, o coi poteri 'del ghiaccio', in stile Manifredde) a quel punto non potrà più attraversare la Barriera..quindi 'o di qua, o di là'.
  14. Lo so, ma come informazione è piuttosto vaga... non così tanto. sappiamo che non è 'morto' definitivamente (lo so che è assurdo pensare il contrario, ma persino nei forum inglese c'è gente che crede sia 'morto' in tutto e per tutto ) e che tornerà privo di gran parte della sua umanità. Se poi sarà uno 'zombie di fuoco' (Beric) o uno 'zombie di ghiaccio' (Manifredde) , naturalmente non lo possiamo sapere..ma in realtà sembra cambiar poco
  15. Io direi che la cosa più importante è vedere come sarà Jon tornato in vita. È chiaro dagli altri casi simili nella saga che nessuno torna esattamente com'era prima: c'è sempre un prezzo da pagare (pensate per esempio a Cat). Il motivo per cui Martin l'ha fatto morire sta probabilmente lì: in lui deve avvenire un cambiamento che non poteva avvenire in un altro modo. E aggiungerei: se Jon dovesse essere l'unico personaggio che ritorna in vita esattamente com'era prima, ASOIAF cadrebbe veramente in basso... lo sappiamo già fin dai vecchissimi capitoli delle visioni di Bran, sappiamo che ci sarà un Jon Snow che 'si strugge per il calore perso per sempre'. Ah, e sorry, ma stiamo leggendo un libro di Martin. Per figo che possa essere, non vedremo mai un Jon che, libero dal giuramento, diventa l'eroico 'vendicatore mascherato' e parte per il Sud per fare a pezzi il cattivone Ramsay. Quello non è il ruolo di Jon. Lui deve proteggere la Barriera dagli Estranei, così come Bran deve invece risolvere il problema alla radice, al cuore dell'inverno
×
×
  • Create New...