sharingan

Veterano
  • Content count

    12,679
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    73

sharingan last won the day on August 21

sharingan had the most liked content!

Community Reputation

1,723 Good

About sharingan

  • Rank
    Megadirettore Galattico Duca Conte Balabam
  • Birthday 06/29/1983

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

700 profile views
  1. La linea di successione al trono di spade

    Provo a mettere un po' di ordine. Ci sono essenzialmente due linee dinastiche: quella Targaryen e quella Baratheon In quella Baratheon i maschi vengono prima delle femmine, ma solo all'interno della stessa "figliata" ---> figlio minore del re batte figlia maggiore del re (Tommen > Myrcella) ma figlia del re batte fratello maschio del re (Myrcella > Stannis) In quella Targaryen i maschi vengono sempre prima delle femmine, anche se non è chiarissimo cosa questo implichi. Potrebbe voler dire che le femmine sono escluse sempre e comunque e che non possano trasmettere la discendenza nemmeno alla propria prole, oppure che debbano essere posizionate sempre all'ultimo posto della dinastia Targ ma prima di qualsiasi altro pretendente di altre dinastie. Visto comunque che Daenerys rivendica il trono, è plausibile che il sistema sia l'ultimo (ma bisogna considerare la particolarità del suo caso di "ultima Targaryen conosciuta") Quando i Baratheon hanno conquistato il trono, l'intera linea dinastica che va da Aerys II in poi è stata destituita e priva di ogni diritto al trono. Non è quindi corretto dire che Jon e Daenerys siano i legittimi successori di un'estinta casa Baratheon I Baratheon, anche se con un'azione a posteriori, basano la loro pretesa al trono su Rhaelle Targaryen, figlia di Aegon V . Rhaelle sposa Ormund Baratheon e il loro figlio Steffon trasmette poi questa linea di sangue ai figli Robert, Stannis e Renly. Ma, per quanto ne sappiamo, Steffon è l'unico figlio di Rhaelle Targaryen e quindi, una volta morti Robert, Stannis e Renly (e figli) la discendenza legittima per il Trono di Spade si ferma qui. Diverso sarebbe se Steffon avesse avuto un fratello/sorella Gendry ha dei diritti molto deboli al Trono di Spade. Non solo infatti è un bastardo, cosa che in questo periodo della storia conta relativamente, ma è un bastardo non riconosciuto; Robert non lo ha mai proclamato tale, non esistono nemmeno prove che sia suo figlio, non è mai vissuto a corte e non ha mai esercitato funzioni legate al suo rango. Diverso è il discorso dell'Edric Storm dei libri che è invece un bastardo riconosciuto (e figlio di una nobildonna) e quindi potrebbe accampare più diritti del Gendry televisivo (che è una sorta di mix tra il Gendry dei libri ed Edric) Per trovare un legittimo successore, bisogna quindi andare indietro nel tempo e cercare i vari rami Targaryen dispersi. Prima di tutti ci sono le due sorelle di Aegon V, Rhae e Daella, che sappiamo essersi sposate ed aver procreato: se al tempo attuale della storia ci sono dei loro discendenti, questi potremmo considerarli come i legittimi eredi dei Baratheon. Altrimenti dovremmo andare ancora più indietro ma i contorni della storia si fanno sempre più sfocati perchè non conosciamo nel dettaglio che fine abbiano fatto determinati personaggi, nè tantomeno i loro discendenti: probabilmente dopo i discendenti di Rhae e Daella si potrebbero collocare i discendenti della prima Daenerys, ovvero i Martell che però nella serie sono estinti in linea legittima; anche i Plumm e i Penrose potrebbe avere qualche ragione (tramite Elaena Targaryen) ma nella serie non esistono. In qualche modo anche i Tarth hanno del sangue di drago nelle vene Tuttavia questi passaggi sono talmente complessi che difficilmente potrebbero avere una qualche utilità, sia nella serie che nei libri (diciamo pure che è impossibile). Nella serie inoltre l'albero genealogico dei Targ non è nemmeno del tutto uguale a quello dei libri, è stato tagliato/semplificato --> il trono andrà a Jon o Daenerys, o al figlio di questi due Dovessero morire tutti (cosa che reputo difficile) è più probabile che si butti nel cestino qualsiasi successione di sangue e si opti per un'elezione consensuale di una nuova dinastia reale (ipotesi che mi pare comunque complicata) La pretesa al trono di Cersei è ovviamente debolissima (anche se non inesistente) --> è stata madre e moglie degli ultimi tre re ma non è una Baratheon di sangue (quell'albero genealogico che lega Lannister e Baratheon è farlocco). E' anche vero che la situazione attuale è molto complessa e che, non essendoci un vero successore riconosciuto, lei può avanzare l'idea di essere comunque legata ai Baratheon per matrimonio. Infatti ci sono casi nei libri nei quali, alla morte del legittimo lord di un castello, la vedova del lord diventa la lady regnante (vd. Lady Dustin). Detto questo, il regno di Cersei è sostanzialmente dovuto ad un colpo di stato, non c'è stata nemmeno una guerra e non ha sconfitto il re nemico sul campo di battaglia, senza contare che non è riconosciuta come sovrana nemmeno dalla maggioranza dei lord. Al massimo potrebbe essere accettabile se reggesse il trono per tutta la sua vita, ma non può assolutamente creare una nuova dinastia con il nuovo figlio che sta aspettando da Jaime Per concludere, è sempre bene ricordare il carattere aleatorio delle successioni medievali, pratiche che appartengono più alla consuetudine che al diritto vero e proprio; ci sono dei sistemi, delle usanze che vengono utilizzate come precedenti più in virtù della forza che il determinato soggetto è in grado di esercitare che di un ordine sociale vero e proprio. Non esistendo la divisione dei poteri, nè la terzietà dell'organo giudiziario, non esistono nemmeno soggetti in grado di far rispettare l'ipotetica legge; in questo mondo chi emana le legge, è anche colui che la deve far rispettare e che quindi può convenientemente piegarla al proprio tornaconto personale. Il nostro è quindi un dibattito interessante, ma puramente accademico.
  2. Il mio mod preferito nooooooooo

  3. Ottava Stagione

    A me pare difficile che Arya possa uccidere Cersei "interpretando" Jaime, perchè vorrebbe dire che lei stessa ha ucciso Jaime o comunque che lui è morto e lei gli ha tolto la faccia. Per fare un colpo di scena simile la morte di Jaime dovrebbe addirittura avvenire off-screen e io non credo che un pg così importante possa avere una fine di questo tipo.
  4. La spilla del night king

    Un fake abbastanza evidente.
  5. La spilla del night king

    Non potrebbe essere la montagna a forma di freccia che si vede vicino a Eastwatch? La stessa dove è stato creato.
  6. La gravidanza è un elemento fondamentale: se Dany rimane incinta, Jon non permetterebbe mai che il bambino nasca bastardo e quindi sentirebbe almeno il dovere di sposarla. Da qui poi ne discenderebbero anche tutti gli altri doveri: unificare il regno, ricostruire un mondo distrutto, vendicare i propri cari, etc... Su Tyrion non saprei cosa dire perchè il suo pg è stato talmente stravolto da essere diventato molto imprevedibile. Preferire Jon a Dany.... non lo so, nell'ultima puntata Tyrion è rimasto molto perplesso dal comportamento di Jon. Il Tyrion vero capirebbe che ad Approdo del Re uno così durerebbe quanto la durata di uno sbadiglio, ma è anche vero che questo Tyrion potrebbe essere capace quasi di tutto, visto com'è preso dall'ideologia della ruota e dei buoni sentimenti. Credo comunque che alla fine realizzerà che quest'unione è la più vantaggiosa possibile. Un voltafaccia di Varys mi sembra più probabile, anche se non so esattamente perchè.
  7. Riscrivo quanto avevo già postato in un altro topic: 1) Da un punto di vista intimo, Jon si sentirà sicuramente tradito da Ned. L'idea che la persona che più ammira nella vita gli ha sempre mentito, sentirà che gli ideali Stark in cui ha sempre creduto sono una menzogna;la menzogna poi è particolarmente grave: gli è stato fatto credere di essere un bastardo, cosa che gli ha provocato enormi sofferenze e un senso di disagio che avrebbe preferito evitare. Tuttavia realizzerà anche come la menzogna di Ned fosse inevitabile per farlo sopravvivere e arriverà ad accettare questa "colpa" del suo genitore adottivo, che in definitiva ha soltanto agito per il suo bene. Potrebbe anche essere forse un momento di svolta: Jon capirebbe che la vita è un po' più complessa e che non la si può ridurre a onore, giuramenti e promesse (anche se dovrebbe averlo capito da un bel po'). 2) La sua relazione con Dany si complicherà per forza di cose. Lei accetterà la cosa più facilmente (è consapevole dell'uso Targ dell'incesto), lui molto meno; in realtà in TWOIAF noi sappiamo che l'incesto "leggero" (matrimoni tra cugini, zii, zie, etc...) è molto praticato anche al Nord, ma nella serie è probabile che rendano la cosa molto meno tollerabile. Inoltre in questo caso si tratterebbe di un incesto involontario a rendere il tutto più stravagante. Non so dire se questo aspetto verrà accettato del tutto, ma un figlio in arrivo potrebbe sistemare molte cose, anche in funzione di matrimonio. 3) Politicamente lui perderebbe il titolo di Re del Nord e guadagnerebbe quello di aspirante al Trono di Spade. Paradosso: lui non vuole il trono, Dany sì, ma lui ha un diritto maggiore di quello di lei. Il matrimonio dovrebbe risolvere ogni problema ma secondo me il più grosso scoglio sarà proprio quello di convincere Jon a fare il sovrano, è qualcosa di molto lontano dal suo essere e dalla sua cultura di origine. Però c'è una guerra da vincere e per vincere questo matrimonio è necessario.
  8. Incongruenze della serie

    Bran non dice nulla alle sorelle riguardo le origini di Jon, diventa improvvisamente chiaccherone alla vista di Sam.
  9. Ottava Stagione

    Provo a fare qualche previsione e a porre delle domande alla luce di quello che sappiamo alla fine della stagione 7. Nell'ottava stagione pare che avremo due grosse storyline (Approdo del Re e Nord) più una parte minore (Theon/Isole di Ferro) destinata comunque a ricongiungersi a quelle principali (le quali a loro volta convergeranno). Visto che la tregua è stata comunque stipulata e che l'emergenza è al Nord, è inevitabile che la prima parte di stagione sarà ambientata in quel contesto. Gli Estranei hanno passato la Barriera e quindi potrebbero arrivare a Grande Inverno da un momento all'altro; Bran ha visto tutto, quindi almeno i nordisti avranno il tempo di prepararsi/scappare/organizzarsi. Nel frattempo l'esercito di Jon e Dany sta andando proprio incontro al nemico e prevedo un brutto primo incontro col nemico, che causerà gravi perdite ai Targaryen (buona parte di Immacolati e Dothraki). A questo punto Jon e Dany potrebbero comunque decidere di andare al Nord per salvare gli Stark e scendere in battaglia contro il Re della Notte e i suoi servi. Qui è possibile che durante la fuga ci sia un secondo incontro/scontro con i nemici e che magari Jon riesca a cavalcare Rhaegal per la prima volta (magari per caso/inconsciamente). Si tratta comunque di una sconfitta ma almeno si riescono a mettere in salvo i vari familiari. Quando la situazione si sarà fatta un po' più calma ci sarà tempo per Jon di sapere la verità sulle proprie origini. Nel frattempo immagino che Jaime andrà nelle Terre dei Fiumi per cercare di radunare ciò che rimane dell'esercito Lannister e guidarlo così al Nord. Non escludo che il suo arrivo sia decisivo per far scappare gli Stark/Targaryen. In alternativa potrebbe intraprendere un viaggio solitario e unirsi individualmente all'esercito nordista, magari puntando sul suo legame con Brienne. Dubbio: dirà ai nuovi alleati cos'ha in mente di fare la sorella? Cersei farà quello che ha detto: assolderà la Compagnia Dorata e aspetterà che si palesi un vincitore nella Battaglia al Nord. Nel frattempo si muoverà per cercare di ottenere qualche alleato al Sud: l'Altopiano è ancora senza un lord e Dorne di fatto non è mai scesa in guerra. Magari le faranno trovare il modo per portarle dalla sua parte. Immagino anche che nella prima puntata abbia l'aborto che inizialmente era previsto per la 7x7 e che nella stessa puntata si scopra che Daenerys è incinta di Jon. Una buona parte credo (e spero) che venga dedicata alla reazione di Jon in relazione alla sua discendenza.E' uno snodo importante che porta conseguenze ramificate: 1) Da un punto di vista intimo, Jon si sentirà sicuramente tradito da Ned. L'idea che la persona che più ammira nella vita gli ha sempre mentito, sentirà che gli ideali Stark in cui ha sempre creduto sono una menzogna;la menzogna poi è particolarmente grave: gli è stato fatto credere di essere un bastardo, cosa che gli ha provocato enormi sofferenze e un senso di disagio che avrebbe preferito evitare. Tuttavia realizzerà anche come la menzogna di Ned fosse inevitabile per farlo sopravvivere e arriverà ad accettare questa "colpa" del suo genitore adottivo, che in definitiva ha soltanto agito per il suo bene. Potrebbe anche essere forse un momento di svolta: Jon capirebbe che la vita è un po' più complessa e che non la si può ridurre a onore, giuramenti e promesse (anche se dovrebbe averlo capito da un bel po'). 2) La sua relazione con Dany si complicherà per forza di cose. Lei accetterà la cosa più facilmente (è consapevole dell'uso Targ dell'incesto), lui molto meno; in realtà in TWOIAF noi sappiamo che l'incesto "leggero" (matrimoni tra cugini, zii, zie, etc...) è molto praticato anche al Nord, ma nella serie è probabile che rendano la cosa molto meno tollerabile. Inoltre in questo caso si tratterebbe di un incesto involontario a rendere il tutto più stravagante. Non so dire se questo aspetto verrà accettato del tutto, ma un figlio in arrivo potrebbe sistemare molte cose, anche in funzione di matrimonio. 3) Politicamente lui perderebbe il titolo di Re del Nord e guadagnerebbe quello di aspirante al Trono di Spade. Paradosso: lui non vuole il trono, Dany sì, ma lui ha un diritto maggiore di quello di lei. Il matrimonio dovrebbe risolvere ogni problema ma secondo me il più grosso scoglio sarà proprio quello di convincere Jon a fare il sovrano, è qualcosa di molto lontano dal suo essere e dalla sua cultura di origine. Però c'è una guerra da vincere e per vincere questo matrimonio è necessario. Alla fine il Re della Notte verrà sconfitto, grazie all'aiuto congiunto di Jon, Dany e Bran. La seconda potrebbe morire nello scontro, non prima di aver partorito l'erede Targaryen; questo fatto potrebbe essere la molla decisiva per il pg di Jon, per fargli accettare la sua parte Targ, i suoi diritti e per portare a compimento il volere della donna amata. Potrebbe anche morire lui, ma la successione degli eventi porterebbe a pensare che sia più probabile il contrario (perchè renderlo legittimo?). Oppure alla fine muoiono tutti e due, dopo aver fatto ognuno la sua parte. La serie si concluderà con lo scontro Targaryen-Lannister e la vittoria Targaryen. Alla fine vinceranno i Targaryen e il trono sarà occupato da uno tra Jon e Dany ed erede annesso. Jaime riuscirà a tornare ad Approdo del Re e troverà una sorella disperata che finirà per uccidere. La profezia della regina più giovane e bella farebbe pensare che anche Dany abbia una parte nella caduta di Cersei. Theon andrà a Pyke ma Euron dovrebbe essere a Essos. L'assenza dello zio e di gran parte della flotta potrebbe rendere più credibile il salvataggio, a meno che Euron non se la porti appresso. A un certo punto comunque Euron tornerà e si scontrerà con i nipoti di nuovo, perdendo. Il Mastino e la Montagna avranno il loro Cleganebowl, che sarà vinto dal Mastino. Molto probabile anche che Beric resusciti qualcuno (Jon o Daenerys). Scommetto anche che Sam diventerà il nuovo lord dell'Altopiano e che Gendry sarà Lord di Capo Tempesta.
  10. GOT: Road to banality? [spoiler stagione 7]

    Una cosa che ho notato che fanno sempre di più è creare delle finte rivalità in relazione a personaggi che sono legati o che dovrebbero andare d'accordo. Sansa vs Jon Sansa vs Arya Dany vs Jon Dany vs Tyrion Non abbiamo conferme sul quarto caso, ma sugli altri tre sì. Al contrario Jaime e Cersei paiono andare abbastanza d'accordo e poi Jaime se ne va all'improvviso. Una cosa simile l'aveano fatta con Stannis: in un episodio abbraccia la figlia, nell'altro la brucia. Cercano insomma di invertire la normale evoluzione dei rapporti in favore dell'effetto sorpresa.
  11. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Cersei lo odia e non lo rispetta, non lo ha mai fatto. Quando parla di lui, lo fa sempre in termini ripugnanti, al massimo è Tywin che nutre una vaga forma di rispetto verso il figlio (mista a odio). Cersei lo ha sempre considerato il peggio del peggio, quasi sicuramente proprio per compiacere il padre. Il gioco del Folletto è talmente ben giocato che si fa convincere e fregare di nuovo. La sua intelligenza è completamente sparita, il pg Tyrion che vediamo in questa stagione non ha nulla a che vedere con nulla di quello che abbiamo mai visto, nè nei libri nè nella serie. E' diventato un pg 100% bianco, devoto all'ideologia della ruota, al bene supremo e a tutto ciò che comporta. Non c'è più nemmeno una traccia di grigio, nè di astuzia, è solo una caricatura.
  12. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Per me la più grossa inconsistenza della puntata è questa: perchè Tyrion, l'uomo più odiato da Cersei, dovrebbe essere quello che riesce a convincerla a fare una tregua? E' davvero necessario sacrificare la coerenza narrativa per far fare un dialogo a due bravi attori? Avere l'una e l'altra cosa fa davvero così brutto? Riguardo a Jon e Dany, è ovvio che la rivelazione farà emergere dei problemi, sarebbe assurdo il contrario. Ma non aspettatevi grosse svolte: quando due persone legate in GOT litigano si risolve quasi sempre tutto a tarallucci e vino. Non c'è alcuna ragione per la quale Daenerys e Jon debbano scontrarsi seriamente, come non la avevano Jon e Sansa e Sansa e Arya, si tratta solo dei soliti giochetti degli autori per far "sospettare" qualcosa che non avverrà mai. Anche gli screzi Dany-Tyrion suppongo andranno in questa direzione.
  13. Ottava stagione, chi sopravvive?

    Faccio prima a dire chi muore: SICURI Cersei Montagna Varys Melisandre Qyburn Beric Re della Notte Euron POSSIBILI Jaime Dany (uno tra lei e Jon) Jon (vedi sopra) Bronn Bran Un drago Mastino Verme Grigio Jorah Gli altri credo sopravvivano.
  14. Leakata stagione 8?

    I leak della 8 possono risultare veritieri per un semplice motivo: chi li ha fabbricati ha letto i leak della 7 e ha cercato di montare una fanfiction credibile, almeno all'inizio. Poi non sapendo più come proseguire ci è andato giù di brutto con la fantasia e ha inserito cose non sense, forse anche per vedere quanto uno script così palesemente falso potesse avere successo nella magma indistinto della rete (e ci è riuscito).
  15. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Puntata con meno inconsistenze delle ultime due (ci voleva poco) ma totalmente anticlimatica e troppo densa. Quello che non hanno fatto in un'intera stagione (spiegare, mettere in piedi dialoghi articolati) lo fanno in un'unica puntata: un dosaggio migliore sarebbe stato più gradito. Complessivamente però non ho trovato nulla di veramente interessante. Il Grande Incontro alla Fossa del Drago mi è parso più voluto per far interagire gente (ultima passione di D&D) che per portare veramente la trama in una nuova direzione. A parte Tyrion non mi sono piaciute nemmeno le interpretazioni dei personaggi che paiono tutte abbastanza forzate e volte a mantenere una tensione fittizia. La stessa Lena Headey mi è parsa sottotono. Abbastanza irrealistico che Tyrion vada nel suo studio e che di nuovo si faccia imbrogliare dalla sorella (no, non c'è nessun piano segreto tra i due). Di questo evento non mi sono piaciute: 1) L'ennesima figura di palta di Tyrion, pg completamente snaturato che ormai si fa sempre giocare dalla sorella e che pare aver abbracciato l'ideale della Ruota, più realista della regina che serve (sarà mica innamorato??) 2) Jon oramai relegato a pg monodimensionale, starkista fino al midollo anche a dispetto di tutto quello che ha passato. I suoi confratelli lo hanno ucciso, lui è risorto ma questo pare ormai un evento decisamente trascurabile nella sua evoluzione 3) Cersei che frega sempre tutti e tutti che si fanno sempre fregare da lei. Va bene che bisogna trovare un modo per tenerla sul trono fino alla fine, ma non è proprio necessario che tutti gli avversari divengano dei completi dementi. Grande Inverno brutta era e brutta rimane e Ditocorto fa una fine miserabile, che non rende giustizia al suo personaggio. La prima cosa sbagliata che mi è venuta in mente è che non chieda un regolare processo, come invece fece Tyrion al Nido dell'Aquila, senza contare che le informazioni fornite da Bran sono inverificabili per il resto delle persone. Fino alla puntata prima ci avevano venduto l'idea che teneva in pugno i lord della Valle, adesso scopriamo che non era vero. Vabbè.... brutta storyline, difficile farla migliorare nel finale. Non mi ha detto tantissimo nemmeno l'addio tra Cersei e Jaime, forse un evento troppo dilazionato nel tempo per apparire credibile in questo momento. Pessima la resa delle origini di Jon. In una puntata di 80 minuti, non capisco davvero cosa ci volesse perdere qualche minuto in più per spiegare un po' meglio tutto quanto, invece è tutto buttato lì, tra qualche visione e un dialogo (Bran-Sam) forzatissimo e troppo conveniente. L'anno scorso avevano fatto un buon lavoro con questa parte, a questo giro per me molto male (informazioni buttate lì, visioni lampo, strizzatine d'occhio). Non m'è dispiaciuto il dialogo Jon-Theon (sembrava una delle nostre discussioni sul forum) che anticipa un tema che Jon dovrà presto affrontare: la dicotomia tra due identità diverse. La parte di Theon con gli Uomini di Ferro è invece abbastanza non-sense. Boatsex molto veloce, ci può stare ma non sono del tutto convinto che renderlo parallelo alla storia di Rhaegar e Lyanna sia la cosa più giusta (concettualmente mi paiono due amori diversi). Caduta della Barriera così-così, CGI un po' al di sotto dello standard. Nel complesso non m'è piaciuta particolarmente anche se non l'ho trovata proprio orrenda. Però le ultime tre puntate sono tutte insufficienti e contribuiscono a rendere negativo il giudizio complessivo sulla stagione.