Jump to content

La faccia bruciata del Mastino

Utente
  • Content Count

    149
  • Joined

  • Last visited

1 Follower

About La faccia bruciata del Mastino

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 05/11/1986

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Sicilia
  • Interests
    Musica, Letteratura, Arte, Cultura, Serie TV, Videogiochi

Recent Profile Visitors

552 profile views
  1. Ma anche altri re prima di Aegon V ci avevano provato, se non vado errato. Perché avrebbero dovuto fare un attentato proprio quella volta? Perché Aegon aveva finalmente trovato una formula valida, o perché erano tutti insieme e, nel dubbio, meglio farli fuori?
  2. Ah il Credo, non la Cittadella. Non saprei però. Non abbiamo davvero nessun altro indizio che possa portarci ad affermare che il Credo abbia organizzato il supposto attentato.
  3. Che epifanie. Il Pastore, già, non ci avevo pensato! Non capisco però perché i maestri dovrebbero avercela con i Targaryen. I draghi sono morti, la magia è (apparentemente) scomparsa, e non mi sembra che la Cittadella abbia qualcosa in contrario ai i matrimoni tra consaguinei.
  4. Penso che sia molto verosimile che l'ultimo racconto di Dunk & Egg (Amberlith, Dunk è lì perché è il comandante della Guardia Reale) si compia a sala dell'estate. C'è spazio per il dramma, poiché Aegon muore prima di Dunk, e anche per il lieto fine, dato che prima di morire compie un gesto eroico (salvataggio di Rhaella quindi Rhaegar?). Qualcuno mi ricorda la figura del Pastore? Per quanto letta pochi giorni fa, nella marea di informazioni nuove in questo momento non ce l'ho presente.
  5. L'immagine di cui parlate, in alta definizione: http://www.itsartmag.com/features/exclusive-new-artworks-by-marc-simonetti/#jp-carousel-80917
  6. Vorrei segnalare un piccolo errore di traduzione (o scelta arbitraria?) presente ne "Il cavaliere misterioso". Nella traduzione italiana vi è scritto che quando Dunk osserva Glendon Ball pensa "Non doveva avere più di vent'anni", invece, nel testo originale che io ho letto pochi mesi fa, dice "Sedici anni. Non più di diciotto." Mi chiedo il perché di queste (seppur non influenti nella trama) variazioni.
  7. Salve! Mi servirebbero dei consigli. Non sono un appassionatissimo di letteratura fantasy classica, ma mi piace il fantastico. Vorrei sapere se esistono saghe (all'infuori di ASOIAF, naturalmente) fantasy medievale di carattere marcatamente storico. Insomma, dove vi sia verosimiglianza, dove vi sia una feroce distinzione tra ceti sociali, e dove vi sia possibilmente poca magia. Per intenderci, saghe come ASOIAF o il meraviglioso manga Berserk di Kentaro Miura (che consiglio a tutti gli appassionati di Martin, nel caso non lo conoscessero). In questo momento sto leggendo I giardini della Luna, il primo libro della saga di Malazan di Erikson, e devo dire che non mi sta facendo impazzire. Vero che sono ancora verso pag 60, e che tutti consigliano di superare almeno la prima metà del libro, però la quantità di magia così sproporzionata mi fa storcere il naso. Inoltre il contesto sociale è lontano dalla medievalità che mi piace tanto: gli eserciti non hanno niente a che vedere con la nobiltà, che invece ha un carattere molto più moderno, lontana dalla guerra e più vicina agli affari; mi sembra assente il sessismo tipico dell'epoca medievale, nel senso che le donne ricoprono cariche importanti, e si trovano anche tranquillamente nell'esercito. Tutto questo da una caratterizzazione eccessivamente moderna (vedi Dungeons and Dragons, poi scappa) per ciò che concerne il mio gusto. Ho scritto questo per farvi capire ciò che personalmente eviterei. Inoltre, qualcuno sa parlarmi di Andrzej Sapkowski? è lo scrittore della saga di libri da cui è tratto il videogioco The Witcher. A casa di un mio amico ho visto un po' del gioco, sembra un fantasy medievale molto maturo e ben stratificato, con giochi di potere tra vari nobili, bastardi, e quant'altro. Qualcuno ha letto i libri e ne sa parlare? Grazie!
  8. Secondo me gli estranei sono troppo... vivi. Non saprei dire. Ma guardatelo nell'immagine postata da Metamorfo. Non sembrano creature mistiche, antichissime, semidivine-demoniache, sembrano semplicemente una razza di umanoidi, per di più sul selvaggio andante. Non è assolutamente questa l'idea che mi ero fatto di loro. Per carità, il design, la pelle di ghiaccio, non sono male. Ma perché dar loro quell'espressione umana? Ci voleva un viso gelido, impassibile, buh... saranno anche quelle pupille, che io non avrei mai dato loro.
  9. Puntata fantastica sotto ogni profilo. Non ho altro da dire. Ah: Martin sa scrivere per la TV. 9..5
  10. Come supponevo, la parte di Capo Tempesta-Penrose-Edric Storm è stata tagliata. Nel libro questa scena avviene sotto Capo Tempesta e l'ombra uccide Penrose. Nel telefilm credo ne metteranno solo una, e faranno corrispondere alla morte di Renly anche la caduta di Capo Tempesta.
  11. La puntata mi è piaciuta. Il personaggio televisivo di Stannis comincia ad avere un po' di spessore, spero che questo sia un inizio e non un evento sporadico. Il parto dell'ombra l'ho trovato FENOMENALE. La scena sadica di Joffrey con le prostitute l'ho trovata gratuita, ma mi lascia piuttosto indifferente. Avrei voluto vedere un po' più di Bolton. A proposito di Bolton, è chiaro che il suo ruolo ad Harrenhal è sostituito con quello di Tywin, che prende Arya come coppiera. Ho trovato un po' "indisponente" Talisa (insomma, Jeyne)... nella scena dell'incontro con Robb mi è sembrata troppo "easy" che si ritrovasse a parlare in quel modo al re vincitore della battaglia appena conclusasi, quasi fossero due teenager che chiacchierano dopo una rissa al college. Avrei preferito vedere Robb con al seguito qualcuno dei suoi alfieri, anche i più giovani, come si addice a un re. Comunque l'attore mi convince, e molto. Spoiler Buona Qarth, sebbene avrei preferito l'accoglienza di Xaro, Pyat Pree e Quaithe. Ma questi ultimi due non si vedranno? Inoltre, non fraintendetemi, ma perché sta scelta di fare interpretare Xaro a un attore nero? Uno delle Isole dell'estate, poi... bah. Avevo un'immagine molto vivida, in mente, di come dovesse essere Xaro, e l'attore dei Tredici (che tutti voi avrete notato) calvo, di carnagione eburnea e magrissimo, la incarnava perfettamente. Ottima Harrenhal. Mi spiace per la spersonalizzazione di personaggi come Lorch e la montagna, che vestono quelle orrende armature Lannister, che li fa sembrare dei semplici sgherri e non dei cavalieri investiti. Ma comprendo il perché sia così, e in fondo me ne faccio una ragione. 7,5/10
  12. Avete notato che hanno lasciato, a Tyrion, il colore castano dei capelli di Peter Dinkladge? Stanno facendo ottimi progressi, e vanno a risparmiare sul colore dei capelli di un Lannister? Non c'è nessuna notizia di "reek"? La cosa inizia a preoccuparmi... Per il resto... sembra proprio stia per arrivare una grande stagione.
  13. uhm..ripensandoci, direi che dai libri si evince che Davos è notevolmente più anziano. Stannis all'inizio della serie ha 32 anni (per quanto possa dimostrarne di più). Questo vuol dire che ai tempi dell'assedio di Capo Tempesta durante la ribellione di Robert, aveva appena 18 anni (17 all'inizio dello scontro). Davos, dal canto suo, era già 'celebre e famigerato' come contrabbandiere, e per quanto si voglia essere bambini prodigio, non diventi un capitano di nave & famigerato contrabbandiere a 17-18 anni Già, inoltre Davos ha molti figli, 4 dei quali in età da arruolarsi su una nave. Attore ed età per me perfetti.
×
×
  • Create New...