Jump to content

Cubo

Utente
  • Content Count

    134
  • Joined

  • Last visited

About Cubo

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 12/29/1978

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Location
    Selargius (CA)

Recent Profile Visitors

334 profile views
  1. Se ci pensate, poi, lo stesso F&B dovrà uscire per forza di cose "monco", privo cioè delle parti più succose. Potrà forse raccontarci cosa davvero accadde a Valyria? Quali erano i segreti di quel popolo e i legami dei loro signori con i draghi? Potrà forse svelarci cosa fu tentato a Sala dell'Estate e cosa mancava, nell'ottica del risveglio dei draghi, che fu invece (casualmente) effettuato da Daenerys? Potrà infine dirci di R+L=J, anche se il suo disegno è stato già svelato dalla serie TV? Insomma: le parti più interessanti ("casualmente" quelle legate alla saga principale) rimarranno la sua penna per non auto-spoilerare le pubblicazioni successive (abbiano esse o no effettivamente speranza di veder la luce). Leggeremo invece di come Stigazzys IV abbia incenerito col suo drago il cugino Belfagor III perchè infastidito dalla sua scarsa igiene intima.
  2. Quando ho parlato di poco rispetto verso lo zoccolo duro, non intendevo certo ipotizzare che la cosa avrebbe avuto una conseguenza economica per Martin. A dimostrazione di questo, se vuoi saperlo, appena ci sarà l'annuncio di TWOW ordinerò il tomo in inglese su Amazon, salvo poi comprare lo spezzatino Mondadori quando uscirà in italiano. Quindi alla fin della mi avrà fregato due volte.
  3. Credo che la tua analisi sia corretta, ma che trascuri un'aggravante. La forma corretta è: "Lui offre un prodotto, i fan lo comprano. I fan lo osannano" Martin è terribilmente "piacione" per quanto riguarda la sua opera. Non è uno scrittore che si è trovato ad appagare i nerd: è nerd a sua volta. Ha trovato e trova perciò estremamente gratificante l'esser diventato oggetto di culto nelle dinamiche degli amanti del fantasy, e ha incoraggiato tutto ciò che potesse alimentare queste dinamiche. Lasciamo perdere che al momento di autorizzare la serie TV lui non sospettasse di venir raggiunto e superato. Uno scrittore serio avrebbe aspettato di essere in dirittura d'arrivo anche per un discorso solo meramente scaramantico. Lui no. Lui non avrebbe potuto mai resistere alla tentazione di far diventare la sua saga un fenomeno worldwide. Per il poter tornare a scrivere sceneggiature, per vedere la sua opera al di fuori dei forum di appassionati... per il merchandising! Santo cielo, non dimentichiamo il merchandising! Lì ha perso la testa: come può resistere alla commercializzazione del pupazzo di Jon Snow uno che probabilmente ha una stanza piena di merchandising di altre serie fantasy/fantascientifiche? E questo viene più difficile accettarlo: il sacrificio dei lettori, ovvero lo zoccolo duro, a beneficio dei fan da consumo rapido di serie TV. Ma più il consumo è rapido e più è effimero. Perdi i nuovi fan, che tra due anni osanneranno la prossima serie TV, e perdi lo zoccolo duro perchè... beh, perchè gli hai fatto venire il sangue acido.
  4. Ok, ho perso il mio euro. E' stato bello crederci, però.
  5. Secondo me sta per annunciare l'uscita del libro. Crea l'hype per darlo in concomitanza con l'uscita della serie (quindi magari è pronto da un po'...). Punto un euro sul fatto che è la volta buona.
  6. Concordo con hacktuhana. Una cosa fondamentale di Euron però la sappiamo: possiede il "terzo occhio" come Bran, e da questo deriva tutto il resto. Scoprendo di avere un potere che gli altri non hanno Euron ha cominciato a pensare di poter "volare" come nessuno ha mai volato, di poter viaggiare dove nessuno ha mai viaggiato, desidera sfidare i limiti dell'umano e non per niente ricalca un po' i Signori Oscuri della letteratura fantasy con la ricerca del potere per il potere. E invece no, ho letto questo.. Ehi ehi ehi! Fermo un attimo! In che senso "sappiamo che ha il terzo occhio"? Da dove lo sappiamo? Dove lo spiegherebbe? Secondo me sappiamo solo (e lo sappiamo da questo capitolo) che ha accesso alle droghe che danno agli eterni poteri divinatori; stop. Che Euron sia un greenseer-metamorfo stile Bran-Jojen possiamo solo ipotizzarlo (e non so bene in base a cosa in effetti: si parla di Euron in 3 capitoli e in terza persona, non in POV come con Bran)
  7. Urka! Sei il suo avvocato? O un suo doppio account, non so? Fratello ti dò un consiglio per il forum come per la vita: fatti una risata. La gente può far battute anche senza metter faccine, altro che polemica sterile! Con altrettanta simpatia ricordo che gli OT sono contrari al regolamento e che il compito di sanzionare eventuali flame spetta ai moderatori di sezione (tra i quali per mero accidente ci sono anche io). Gli utenti disciplinati e giudiziosi possono sempre segnalare i post che non ritengono essere conformi al regolamento, o al massimo inviare un MP ai moderatori. Sperando di essere stato sufficientemente chiaro ed esaustivo, auguro una buona giornata e sollecito a non dare seguito all'OT rispondendo a questo messaggio in pubblico. Non rispondo al sollecito perchè 18 anni di internet mi hanno insegnato che l'IT non esiste. Senza la possibilità di toccare argomenti laterali e senza quella di poter moderatamente scherzare, un qualunque topic diventa sterile o ripetitivo. Te lo dice uno che in genere legge tanto e scrive solo se ha qualcosa da scrivere (se ho 130 messaggi in 8 anni ci sarà un perchè ). Torno a leggervi. (o magari vado nel thread delle news a speculazioni a scrivere un post altamente pessimista e a ipotizzare una data di rilascio a caso, non so.. :P )
  8. Senza entrare tanto nel merito di questa affermazione (ereditare il sangue di Catelyn non è un vantaggio, credimi), è da un po' che volevo dirti: Jon, Jon, Jon! Si scrive JON! Ma certo che sarà così! Staranno certamente per arrivare: in quanto vuoi che coprano una distanza che un uomo e un nano hanno percorso su una barca a remi?
  9. Ti chiami Albione e hai bisogno della traduzione?
  10. Oh Dio no, Jorah no! (Ho fatto confusione tra terrore e dovere)
  11. "Tre stalloni dovrai cavalcare"... Come si collocherebbe Aegon in questa profezia, se Daenerys lo sposasse? Mi pare infatti che la profezia sia compiuta: - Drogo cavalcato per Amore - Dahario (o come si scrive) per il piacere - Hizdahr zo Loraq (lo ammetto: l'ho cercato su internet) per il dovere Scambiate i primi due, se volete, ma la sostanza non cambia.
  12. Mi stai confermando che faccio bene a non seguire la serie TV. Aspetterò con santa pazienza. Complimenti, se ci riesci. Era anche il mio proposito, e sarei anche riuscito a evitare siti e social network se non lavorassi in un ufficio riedizione delle scuole elementari, dove dei dannatissimi "figli dell'estate" che non hanno mai letto i libri non possono trattenersi dal raccontarti gli avvenimenti che hanno visto la sera prima. E quindi ho ceduto. Ma credimi, dal punto di vista qualitativo non ti perdi granchè.
  13. Nel frattemo nulla, nada, nisba, silenzio, deserto. Non dico un "dai che ho quasi finito", o un coinvolgente "sono a buon punto ma devo risolvere il nodo di PostoACaso" (che a suo tempo mi face accettare serenamente il ritardo di ADWD) ma neanche un "ho scritto solo 8 pagine dall'annuncio di capodanno, fottetevi". Nulla, nada, nisba, silenzio, deserto.
  14. Provo a metterla così: è naturale che uno scrittore prenda diverse milionate di anticipo per un libro che deve ancora scrivere e poi non rispetti le scadenze? Potranno forse girare le scatole all'editore? Immagino che per tutti la risposta all'ultima domanda sia sì. Un discorso meramente legato a contratti di natura economica. Mettiamo questa risposta dia parte e rianalizziamola in seguito. Ora spostiamola sul discorso artistico, Che doveri ha uno scrittore nei confronti del lettore? Visto che quest'ultimo ha regolarmente ottenuto e pagato solo i libri già usciti, ha diritto di esigere qualcosa sui libri futuri arrivando al punto di contestare anche gli hobby collaterali dello scrittore che lo distraggono dal finire l'opera? Qui è un discorso già più controverso: il lettore ha diritto di tenere molto all'opera, e di non vedere l'ora che esca, ma lo scrittore ha diritto di prendersi il tempo che gli serve, dedicandosi anche ad altro se può servire a sbloccarlo. Ha persino il diritto di non concludere l'opera: sarà cosciente del fatto che la sua immagine di scrittore ne uscirà ridimensionata, ma è suo diritto anche scegliere di non passare alla storia. I lettori hanno ottenuto dei buoni prodotti in passato, ma non per questo lo scrittore deve loro alcuna garanzia per i prodotti futuri. MA... ... ma non è il caso di Martin. Lui ha scelto di riscuotere in anticipo non solo eventuali milionate di dollari ma anche la gloria di chi ha portato a termine l'intera saga. Ha venduto l'intera saga all'HBO, comprensiva di finale svelato agli autori, in modo da estendere la sua celebrità di diversi ordini di grandezza. Da nerd quel è, ha goduto degli inviti a Convention, del merchandising di miniature del suo mondo, di essere riconosciuto come geniale da un pubblico più esteso di quelli che hanno voglia di leggere un libro (relativamente pochi). Tolkien ha impiegato 17 anni tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli, ma nessuno ce l'aveva con lui perchè non l'ha venduto prima di averlo finito. Martin non ha saputo attendere per la celebrità globale, e ha voluto goderne prima di che il lavoro fosse finito. Ha goduto della gloria prima di meritarsela, e perciò il lettore ha il diritto di avere le scatole girate esattamente come l'editore che ha pagato un anticipo per veder non rispettate le scadenze. Doppiamente tradito per il fatto che quelli che non hanno voglia di leggere un libro sapranno il finale prima di lui, e faranno di tutto per raccontarglielo prima che lui possa leggerlo.
  15. Vi venisse un bene! Io ho scelto di non vedere la serie, se dovete farvi riferimento dovete indicare lo spoiler SERIE TV, oppure andarvene a discutere dove diavolo vi pare! Vi venisse un bene.
×
×
  • Create New...