Jump to content

Cpt. Samuel Vimes

Utente
  • Content Count

    278
  • Joined

  • Last visited

1 Follower

About Cpt. Samuel Vimes

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 12/08/1990

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Salò (BS)

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Io sono fuggito a gambe levate dal diesel made in EU dopo una brutta esperienza con Skoda/VW. Di seguito alcune delle mie "fortune" post-100000 km (auto di 5-6 anni). Consumi taroccati per dieselgate (e vabbeh); valvola a farfalla da cambiare dopo 5 anni e 10000 km (e via 1000 euro); mentre andavo a 140km/h pompa gasolio si rompe e i pezzi di metallo finiscono negli iniettori (distrutti. 6000 euro di riparazione). Tutto ovviamente fuori garanzia. Quindi sono un po' prevenuto verso tutto ciò che è gasolio. Comunque in generale direi: se fai meno di 20000 km/anno e guidi soprattutto in città facendo brevi tratti è meglio un benzina; tra i 20000-25000 valuta caso per caso, potrebbe convenire ancora benzina oppure no (le auto diesel costano un po' di più e hanno tagliandi in genere più costosi); sopra i 25000 km meglio diesel. Ibrido/metano/GPL non penso ci sia molta scelta ma me ne intendo poco.
  2. Puntata piaciuta (nonostante il no sense a cariolate) ma il finale mi ha proprio lasciato perplesso. Vabbeh, chissene del duellone Jon-NK, però crepare accoltellato come un bullo di periferia mi pare una fine un po' meh. Tutto troppo frettoloso. La cavalcata dothraki, per quanto epica, è talmente priva di senso che non trovo un paragone che le renda giustizia...
  3. Dal punto di vista evoluzionistico 100000 anni sono un periodo relativamente breve. Siamo poco più che scimmioni glabri e il nostro cervello è ancora quello di animali abituati a vivere nella savana cercando di non farsi sbranare dal primo leone che passa. Il piacere che una persona può trarre dalla caccia credo possa derivare dal soddisfacimento del bisogno atavico di procurarsi del cibo/risorse utili alla sopravvivenza. La competitività la si può vedere come una forma di aggressività "incanalata" o ritualizzata in comportamenti socialmente accettabili.
  4. Riguardo alla prova in effetti molti negozi sono restii a dare in mano strumenti a sconosciuti (e sulle chitarre posso anche capirli fino a un certo punto). Una volta, in un grande negozio dalle mie parti, chiesi di porvare una testata da più di 1000 euro e mi sentii rispondere: "solo se la compri.". Comunque un acquisto al buio su strumenti di marca è meno rischioso rispetto alla liuteria: mal che vada si rivende tutto dopo una settimana (e se hai acquistato usato potresti anche andare in pari se non guadagnare qualcosa).
  5. io avevo accarezzato l'idea di farmi fare una elettrica su misura ma ho desistito per la rivendibilità misera che ha uno strumento di liuteria (e parlo di strumenti "normali"). Questa unito al fatto che la chitarra non avrei potuto ovviamente provarla prima dell'acquisto... Stesso discorso vale per amplificatori e pedalini ma lì sono in gioco cifre più basse...
  6. Che io sappia se sposi un/a Giapponese dovresti poter far domanda di cittadinanza dopo 5 anni che risiedi e lavori in suolo nipponico (forse anche meno). Il fatto è che non ammettono doppia cittadinanza per cui dovresti rinunciare a quella italiana (nel nostro esempio). Per i figli possono avere doppio passaporto fino a maggiore età, poi devono scegliere da che parte stare (a meno che, furbamente, non siano stati registrati con un cognome diverso nei due stati). Poi magari sbaglio... Lo so, questo post non aggiunge niente alla discussione e tratta un argomento frivolo però sempre immigrazione è...
  7. Mi rendo conto solo adesso che non so il prezzo di una Les Paul nuova a listino... Va beh che sono 10 anni che non compro una chitarra nuova in negozio (a parte le prime due le altre le ho tutte prese usate). Comunque neanche a me preoccupa troppo la "crisi" Gibson: ormai il marchio è un blasone e al massimo sarà acquistato da qualche azienda cinese.
  8. Secondo me è frutto di una strategia precisa del governo nord-coreano, attuata seguendo i dettami del vecchio metodo "bastone e carota". L'obiettivo di Kim è restare in sella il più a lungo possibile e questa trovata sicuramente gli avrà giovato in tal senso. Non mi pare nemmeno che sia la prima volta che si parla di "distensione", ce ne fu un'altra negli anni '90 mi pare. Pensate che possiedo un mappamondo (ormai quasi distrutto) dei primi anni '90 e la corea viene segnata come unico stato "Corea" (separata in nord-sud da linea tratteggiata, come il Vietnam!)
  9. Cpt. Samuel Vimes

    serie tv

    Rilancio su Breaking Bad. Appena finito di vederla tutta e mi è piaciuta davvero molto. Comunque neanche alla mia morosa "ispirava" per cui me la sono guardata da solo come Manifredde... Che centri il genere?
  10. In genere non vedo troppo di buon occhio i movimenti separatisti ma mi chiedo nello specifico: perché la Catalogna sì e (sparo il primo nome che mi viene in mente) la Repubblica di Venezia no? Che poi in quest'ultimo caso si parlerebbe pure di uno stato esistente fino a poco più di 2 secoli fa mentre per la Catalogna si andrebbe indietro 600 anni e comunque stava sotto dominio della corona d'Aragona... Un'eventuale secessione catalana potrebbe portare ad una lenta ma inesorabile implosione dello stato spagnolo? Paesi Baschi in testa ma anche Andalusia e Galizia...
  11. Per ora... Se si trova un modo di fermare l'aumento della popolazione mondiale oppure direi che l'uso di alimenti sintetici potrebbe essere una soluzione (almeno sul breve periodo). Un'eliminazione totale dell'allevamento di animali da carne la ritengo altamente improbabile sebbene si potrebbe assistere a un miglioramento generale delle condizioni di stabulazione (alla fine a una vacca frega dell'hic et nunc: se ha spazio, cibo, protezione, salute è a posto).
  12. Ho riso: le battutone sui peni, il non morto che putacaso non esplode come tutti gli altri, Gendry maratoneta munito di gps, razzo-corvi, draghi supersonici, il re della notte che fa doppio 20 col dado, Jon Snow palombaro, i catenoni... L'episodio più assurdo della serie, a momenti mi sembrava di stare guardando una puntata di Red Dwarf.
  13. Provate 4 in totale, tutte qui a Brescia. Mai finita una, al massimo siamo arrivati al 99,9% (mancava l'ultimo rompicapo per la chiave). In genere preferisco le tipologie più tranquille, dove occorre pensare con calma e dove c'è una trama e un'immersione più profonda. Alcune che ho provato tra maree di indizi sparsi, meccanismi che non scattano (capitano intoppi e se non te ne accorgi subito perdi un sacco di tempo prima che qualcuno noti che qualcosa non va), countdown sempre in mostra e musica a cannone mi hanno lasciato un po' perplesso.
  14. Ecco, riguardo a Ditocorto non ho ben capito il diabolico piano. Se vuoi che Arya trovi la lettera perché non lasciarla sulla scrivania in bella mostra? Che ne pensate? Scelta oculata o ennesimo buco di trama di questo episodio?
×
×
  • Create New...