Jump to content

hpr7

Utente
  • Content Count

    62
  • Joined

  • Last visited

3 Followers

About hpr7

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 09/07/1991

Contact Methods

  • Website URL
    http://twitter.com/hpr7

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Messina

Recent Profile Visitors

318 profile views
  1. Si sente a disagio per l'aspetto lugubre del parco degli dei di Winterfell, perché quello di Riverrun, dove è cresciuta, è un giardino pieno d'aria e di luce.
  2. Forse Catelyn si riferiva agli alberi-diga "selvaggi" che invece crescono in abbondanza nel Nord e Non agli alberi del cuore. Perché per albero del cuore si intende qualsiasi albero, anche non albero-diga, con una faccia intagliata. Anche Osha dice a Bran una cosa simile: «Nel Sud gli antichi dei non hanno potere. Gli alberi-diga sono stati tutti abbattuti da migliaia di anni. Come possono vegliare su tuo fratello se non hanno più occhi per vedere?»
  3. Forse quello di “Delta delle Acque” per via della sua struttura esile, dopo aver visto quello enorme di Grande Inverno, non lo considerava un vero e proprio albero del cuore?
  4. Ciao, In questi giorni sto rileggendo qualche capitolo del primo libro, e ho notato che nel primo pov dedicato a Catelyn viene affermato: "Nel Sud, gli ultimi alberi-diga erano stati abbattuti o bruciati oltre mille anni prima. Continuavano a esistere solamente sull'isola dei Volti, dove gli Uomini verdi mantenevano la loro veglia silenziosa. Qui, a Grande Inverno, era tutto diverso. Nel Nord ogni castello aveva il proprio parco degli dei, ogni parco degli dei aveva il proprio albero del cuore, e ogni albero del cuore aveva il proprio volto scolpito nel legno." Successivamente si scopre che esistono anche degli alberi diga in diversi castelli del Sud (come a Delta delle Acque). Mi sfugge qualcosa o si tratta di una svista di Martin? Grazie
  5. Oppure semplicemente ha i suoi tempi di scrittura anche se lunghi...
  6. Io vorrei leggere il finale, ma solo se scritto da Martin. Per me non ha assolutamente importanza se sia un finale bello o brutto perché per me conta il viaggio. Come ha detto Stephen King: "Se dovessi andare avanti, resteresti senz'altro deluso, forse ne avresti addirittura il cuore spezzato. Quello che c'è dietro non migliorerà la tua vita amorosa, non ti farà ricrescere i capelli sulla piazza, non allungherà di cinque anni la tua aspettativa di vita naturale (nemmeno di cinque minuti). Quella cosa che chiamiamo lieto fine non esiste. Non ne ho mai trovato uno che fosse alla pari di «C'era una volta». I finali sono senza cuore. Finale è solo un sinonimo di addio."
  7. Io preferirei leggere i suoi appunti piuttosto che leggere un libro partorito da un'altra penna. E poi perché Martin, essendo in vita, dovrebbe seguire uno sceneggiatore e fargli scrivere il suo libro?
  8. Secondo te faranno una nuova traduzione? Ho iniziato ieri a leggere il primo volume e sto già iniziato ad amarlo :)
  9. E se il colpo di scena riguardasse Jayne Westerling? :)
×
×
  • Create New...