Jump to content

ryer

Utente
  • Content Count

    2,164
  • Joined

  • Last visited

5 Followers

About ryer

  • Rank
    Confratello

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Non so quanto il trucco riesca a far passare un ragazzo cresciuto (anche semplicemente in altezza, specie per i maschi) per un ragazzino più piccolo. Non vorrei si avesse un effetto Dawson's Creek, dove dei trentenni interpretavano degli adoloscenti La speranza è che abbiano già previsto un balzo in avanti nella narrazione, così la crescita sarebbe in linea con la storia.
  2. ryer

    serie tv

    Ho finito di vedere l'ultima stagione di Homeland è... bè, il finale mi è piaciuto. Magari non particolarmente memorabile o sconvolgente, ma è stato un buon modo di chiudere la serie e salutare Carrie e Saul. L'ultima stagione in generale è stata molto meglio delle due precedenti.
  3. Peccato che abbiano, giustamente vista la situazione, dovuto mettere tutto in pausa quindi chissà quando uscirà la nuova stagione (e nel frattempo gli interpreti dei ragazzini cresceranno ancora quindi forse non saranno più credibili nelle loro parti).
  4. ryer

    serie tv

    Anche a me era decisamente piaciuta The Terror Qualche difettuccio alla fine lo aveva, ma i personaggi erano tutti azzeccati e molto interessanti (il dottor Goodsir entra senz'altro nella rosa dei miei personaggi di serie tv preferiti, era adorabile) @Oathkeeper The Leftovers lo avevo seguito tutto, all'epoca, anche se con un po' di fatica. Non perché non mi piacesse, anzi è senz'altro una serie di qualità (da Lostiana, apprezzo lo stile di Lindelof)... però soffrivo un po' l'atmosfera estremamente deprimente che aleggiava su tutte le puntate, mi lasciava sempre abbastanza "spossata" dopo la visione. La rivelazione"finale comunque era interessante ma come dici tu forse non è stata sufficientemente valorizzata.
  5. Incollo dal testo ufficiale dell'ultimo Decreto, che fa riferimento al periodo dal 4 al 17 maggio: "in ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute;è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza" Quindi no, dal 4 maggio non si potrà andare da regione a regione a piacimento... evidentemete edopo il 17 valuteranno se mantenere o far cadere il divieto.
  6. Sì, maa bbiamo anche iniziato molto prima di quasi tutti questi Paesi, come evoluzione dell'epidemia. In più il caso Nord Italia e Lombardia in particolare, ha caratteristiche particolari con focolai notevoli in un territorio relativamente piccolo. Quello che mi preoccupa è la scarsa differenza di regole a seconda della concentrazione di casi, poi anche io mi auguro che la situazione permetta di estendere i rilievi laddove serve di più, come diceva Manifredde.
  7. Però, per esempio, per me già il non fare i tamponi ai familiari di un positivo, a meno che non abbiano sintomi (ma in alcuni casi non li fanno nemmeno a quelli) mi sembra una tipica cosa raffazzonata all'italiana. Finchè si è tutti a casa è un conto, ritornando a circolare diventa un problema enorme. Hai voglia a dire che si deve ripartire, il problema è non dover richiudere tutto e ricominciare da capo..
  8. Oggi, in uno di quegli "schemini" al telegiornale, sulla questione lavoro-figli a casa si parlava di possibile congedo parentale di 15 giorni da qui a settembre, con stipendio al 50%. Io non ho figli e non posso giudicare ma a occhio, 15 giorni fino a settembre non mi sembra tantissimo.
  9. Come diceva Metamorfo, la differenza è la necessità. In questa fase non si può dire "se aprono quello, allora deve riaprire anche quell'altro" altrimenti non avrebbe senso programamre la riapertura delle attività in base ai settori.
  10. @Zio Frank Per come la vedo, al momento nemmeno quella deve essere una priorità (e te lo dico da persona che ha perso la nonna, residente in una RSA, a fine marzo). Se vuoi "dare un saluto" a un tuo caro che non c'è più, puoi farlo nella tua intimità, dedicargli un pensiero o una preghiera se ci tieni e ti fa sentire bene, ma non si può ignorare che un funerale sia una situazione ancora troppo rischiosa. So che il paragone regge fino a un certo punto, ma in Cina hanno inziato ad allentare le restrizioni quando la curva era in netto calo, qui da noi (intendo in lombardia, poi ovvio che in altre regioni sia diverso), c'è ancora un aumento giornaliero non indifferente seppur minore. EDIT: mentre scrivevo non avevo ancora letto il post di Maya, che ovviamente condivido
  11. Ma dai per favore, siam qui a parlare di messe quando dal 4 maggio si rischia di mettere in circolazione una quantità indefinita (perché mai testata) di positivi asintomatici (che ormai sappiamo essere una realtà e non una possibilità remota). Non voglio offendere chi crede, non ne condivido il pensiero ma non è questo il punto, le messe però in questo momento non possono e non devono essere un dibattito in prima linea quando non si è spesa una sola parola, così come per la scuola se appunto non ci fosse stata la specifica domanda, sul come pensano di affrontare l'alto rischio di una secoda ondata di contagi, in mancanza di test preventivi ai lavoratori che da maggio dovranno riprendere l'attività e riempiranno uffici, mezzi pubblici, fabbriche. Purtroppo misurare la febbre non basta, perché appunto non averla non è una sicurezza di non essere contagiosi. L'unico provvedimento a cui Conte ha fatto cenno è il monitoraggio, dopo 3 giorni dalla fine del lockdown, dell'andamento dei contagi... peccato che l'incubazione può durare di più quindi è possibile che nei primi giorni la situazioni sembri sotto controllo e quindi si decida di continuare così. Io ho il terrore di vedere come andrà dopo 10-15 giorni, soprattutto perché il Governatore della regione in cui vivo è uno di quelli che più preme per la "ripartenza", mentre invece dovrebbe essere il più cauto di tutti essendo la Lombardia la regione più flagellata. Scusate lo sfogo, spero davvero di sbagliarmi e che per allora siano state prese quante più preacuzioni possibili (anche solo banalmente un'adeguata distribuzione di mascherine, ad oggi ancora difficili da trovare) ma il tempo che ci separa da questa fase 2 mi sembra sinceramente troppo breve per sentirsi ottimisti.
  12. Giorno 30: Il momento piu magico "Puoi volar, puoi volar, puoi volaaaar...."
  13. Giorno 29: Primo film Disney visto So di aver visto la Sirenetta al cinema quando è uscito da noi (quindi nel '90). Però prima di quello potrei averne visti altri in vhs perché un amico dei miei mi faceva avere delle copie (forse li registrava dalla tv o duplicava le cassette del figlio). In pratica avevo quasi tutti i Classici, da Biancaneve a Gli Aristogatti, ma tutti in versione farlocca^^
  14. Ma sì, sicuramente sarà una bravissima persona però quel ricordo ce l'ho proprio impresso, più che altro perché quello era un incontro specifico a tema Cavalieri quindi forse poteva aspettarsi una richiesta del genere
  15. Giorno 28: Personaggio che ti somiglia di più Come aspetto, un po' Violetta degli Incredibili (per la corporatura "a stecchino" e la pettinatura) ma coi colori di Jane (castana, occhi azzurri). Come carattere, sempre Violetta per la timidezza estrema, ma mi rivedo pure nel pragmatismo di Bagheera e a volte nell'ansia di Rex di Toy Story... un bel minestrone, lo so^^
×
×
  • Create New...