Jump to content

Askeladd

Utente
  • Content Count

    17
  • Joined

  • Last visited

About Askeladd

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 02/27/1981

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • City
    Torino
  1. Appunto per questo mi chiedo, io ho capito la base del ragionamento di Tyrion, tutte le guerre e i disastri sono dovuti a Re inadeguati al ruolo che si sono trovati a governare per diritto di nascita, quindi un Re eletto dagli altri lord avrebbe diversi parametri... però a questo punto, considerando che non sappiamo quanto longevo possa essere Bran in versione Corvo con Tre Occhi, il suo successore alla corona potrebbe essere anche il ragazzo che lo sostituirà come Corvo dai Tre Occhi. Non che abbia importanza ora, ma può essere un idea per un sequel magari ambientato decenni se non secoli dop
  2. Una riflessione su Re Bran... il suo successore sarà un altro nobile eletto dagli altri lord, oppure avverrà una cosa tipo Dalai Lama, e verrà sostituito poi dal nuovo Corvo con 3 occhi? In effetti possono aprirsi scenari interessanti per un sequel, anche ambientato diversi anni dopo, così come il tema di una colonia fondata da Arya in qualche sconosciuto territorio a occidente.
  3. Ci sarebbe anche da domandarsi che fine abbia fatto l'Inverno, se si è ritirato con la sconfitta degli estranei, questo non è molto chiaro, e non ha senso con Jon che insieme ai bruti si dirige a Nord della barriera... anche se poi per quel che ne sappiamo quella scena potrebbe anche svolgersi anni dopo il finale.
  4. Per quel che riguarda la storyline degli estranei e figli della foresta, possiamo solo sperare che verrà affrontata sulla serie spin off della Lunga Notte, in fondo qualche mistero da svelare se lo devono tenere anche per quello. Per il resto, non dobbiamo fare l'errore di pensare che qui potessero chiudere le storyline dei libri, hanno fatto un lavoro di semplificazione fin dalle prime stagioni, la parte fantasy al pubblico generalista interessa relativamente, parliamo di gente che faceva fatica a ricordarsi chi fosse Rhaegar e che lo confondeva con Viserys, così come hanno tronca
  5. Non è molto distante dal finale che ho sempre immaginato, ma è il modo in cui ci siamo arrivati che non mi soddisfa. Immaginavo un epilogo simile per Jon, ma pensavo che l'esilio sarebbe stato volontario, e forse sarebbe stato anche meglio. Bran Re dopo che lo abbiamo visto rifiutare più volte di diventare Lord di Winterfell l'ho trovato un po' forzato, meritava qualche spiegazione in più. Per lui mi aspettavo che sarebbe diventato albero o qualcosa del genere... ma poi quanto durerà il suo regno? Vivrà per centinaia di anni come il suo predecessore? E sopratutto perchè
  6. Vado a memoria, magari mi sbaglio, ma Tyrion si limita a dire "se Robert Barratheon fosse stato ricambiato dalla donna che amava non sarebbe successo tutto questo" o qualcosa di simile, e Varys risponde subito con un "quanti lo sanno?" facendo intendere che sapeva di cosa stesse parlando, quindi se non ho fatto confusione Varys ha sempre saputo di Jon, magari sapeva cosa stava succedendo alla Torre della Gioia, e non lo vedrei neppure improbabile... la domanda nel caso sarebbe perchè si è disinteressato completamente di lui, a meno che lo tenesse in serbo come piano B nel caso con Daenerys fos
  7. Di Jamie non ho capito una cosa. Partono per Approdo del Re, per fare la guerra a Cersei, per spodestarla e molto probabilmente giustiziarla, mica per una grigliata, e lui non fa una piega scegliendo di restare a Grande Inverno... e appena gli dicono dell'agguato di Cersei prende e parte... cosa ci sarebbe stato di diverso rispetto a prima? Perchè non è partito subito se lo preoccupa così tanto il destino di Cersei? Pensava che l'avrebbero risparmiato perchè incinta? Ma non mi risulta ci sia stato un dialogo con rassicurazioni in tal senso. Dovrei riascoltare il dialogo, ma a me Va
  8. Jon, aspettative a parte, il suo ruolo decisivo lo ha comunque avuto a prescindere da questa battaglia. Era l'unico che ha cercato di convincere il resto del mondo del pericolo di una minaccia che nessuno prendeva sul serio. Quindi si può dire che è stato merito suo se abbiamo trovato un alleanza Stark-Targaryen-Bruti come ultimo baluardo dell'umanità contro gli estranei. Quindi da questo punto di vista si può anche pensare che sia stato lui a permettere la sconfitta del Night King, la stessa Arya non sarebbe tornata a Grande Inverno se non fosse stato per Jon che l'ha riconquistata. Quindi se
  9. Secondo me un contrasto tra i due potrebbe nascere su questioni politiche e non su chi sia sovrano del Nord, penso che Sansa voglia intraprendere guerra verso Sud, magari liberare le terre dei fiumi e attaccare Approdo del Re, mentre Jon credo non abbia intenzione di perdere uomini in guerre evitabili e preferisca prepararsi ad affrontare la minaccia degli estranei. Per il resto non credo che a Sansa dia fastidio l'acclamazione di Jon, anche perchè in questo modo può tenere a freno le ambizioni di Ditocorto sul Nord, poi sembrava anche propensa a riconoscere Jon come tale, gli dice che dov
  10. Penso che un possibile disaccordo tra Jon e Sansa potrebbe essere su questioni politiche, immagino che Sansa voglia far la guerra ai Lannister, mentre a Jon il gioco del trono non interessa ed è più preoccupato per quanto avviene a nord della Barriera, e Sansa, come tutti quelli che non hanno visto gli estranei con i propri occhi fa fatica a rendersi conto della minaccia preoccupandosi sopratutto dei Lannister a sud... ecco vedo più questo come un possibile contrasto tra i due che la nomina di Jon a Re del Nord, che oltretutto non ha mai chiesto.
  11. A me non è sembrato che Sansa fosse insoddisfatta dell'acclamazione di Jon, anche perchè c'è uno scambio di sguardi tra i due e lei sorride, e non credo che Jon accetterebbe il titolo senza l'approvazione di Sansa, e per certi versi anche per lei è meglio così, meglio vedere Jon Re del Nord che dover essere una pedina di ditocorto, Quest'ultimo che nei suoi calcoli ha sottovalutato i Lord del Nord; ha sempre ragionato pensando che per i nobili valesse più il retaggio che il valore, e invece al Nord contano ancora cose come l'onore, e un Jon Snow, che fino all'ultimo prova a salvare la vita a
  12. Non posto praticamente mai, ma spesso vi leggo, però l'emozione della prima Stark Reunion mi ha spinto a postare questa volta. L'incontro tra Jon e Sansa è andato esattamente come me lo sono sempre immaginato, personalmente è la parte che ho preferito in questa stagione, per ora. A questo punto penso che Davos, invece del recupero di Rickon potrebbe ricevere l'incarico di andare alla ricerca di Bran. Jon è rinato nel corpo ma non ancora nello spirito, e probabilmente l'incontro con Sansa è quello che gli serviva per ritrovare le motivazioni per tornare a combattere. La parte di V
  13. Si, è il protagonista di un manga che sto seguendo negli ultimi anni, si chiama Vinland Saga, ambientato appunto nel medioevo durante l'invasione danese in inghilterra... per fare un paragone con qualcosa di più noto, può essere un berserk, senza l'elemento sovrannaturale e inserito in un contesto storico reale piuttosto che in un mondo di fantasia.
  14. Io ho seguito la prima stagione da non lettore. Inutile dire che l'apprezzai tantissimo, altrimenti non avrei recuperato i libri... però se posso fare qualche piccolo appunto... però c'è da dire che certe cose non erano semplici da intuire per chi non ha letto i libri... nei primissimi episodi ero convinto che Theon Greyjoy fosse uno Stark... pensavo anche che Ros avesse qualche ruolo importante nella serie, e dopo scopro che nei libri neppure esiste XD La morte di Robert Barratheon e Khal Drogo non mi ha sconvolto più di tanto, nel senso che tutto sommato si potevano prevedere, mi ha sorpr
×
×
  • Create New...