Jump to content

Zack Stark

Utente
  • Content Count

    69
  • Joined

  • Last visited

2 Followers

About Zack Stark

  • Rank
    Confratello

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

150 profile views
  1. Lo spiegone di Bran e una delle parti peggiori della settima stagione. Ok, lui sa tutto e vede tutto, ma perchè con un esercito di zombi alle porte decide di rivelare questo segreto a Sam? Che peso ha questa informazione in quel momento? Le casate e le famiglie che senso hanno con una guerra contro i morti alle porte? Molto meglio il vedo e non vedo nei ricordi, al massimo se proprio doveva dire sta cosa avrebbe aspettato il ritorno del suo fratello/zio...
  2. Io ho pensato solo... Dondarrion.... troppo telefonata la resurrezione per entusiasmarmi della sua morte. Mi ha invece colpito la seconda, vedere l'esercito di zombi e estranei è stata una scena forte, tutti i timori dei guradiani della notte si concretizzavano mostrando il vero nemico..... poi fu una lunga attesa per oltrepassare la barriera, ma al tempo le aspettative erano enormi... La sesta invece non è tanto quello che avviene in se, ma come avviene... un accompagnamento sonoro splendido... lo si poteva vedere persino senza sentire il parlato e avrebbe funzionato lo stesso.
  3. Perchè ho la senzazione che la morte di Ned e volta a segnare l'inizio della stagione degli intrighi come quella di Ditocorto indica la fine?
  4. Che vuor dì? Basta acronimi prego... tanto vale scrivere in dothraki....a proposito ma un topic verso l'odio sviscerale per le parti sottotitolate delle lingue semi inventate ci sta? Il bello della settima stagione e anche questo... lingua comune.... per gli dei antichi e nuovi!
  5. Jon sarebbe stato accoppato subito, me l'immagino buttato giù dalla barriera da qualche uomo di Re Vinoooo! Ned era il non giocatore, ma non era stupido, solo che dava valore all'onore sopra qualunque cosa, nemmeno cercava il potere, come secondogenito non era nemmeno destinato ad ottenerlo, e sua educazione lo portava ad essere il compagno fidato in qualsiasi situazione, eppure un fine così diverso ha portato a generare l'inganno supremo... la cosa e buffa.
  6. A me Ned che si cala le braghe facendo le corna a Cat non ha mai convinto, nemmeno il Re si capacitava di come l'integerrimo suo amico avesse messo da parte il suo onore per una scelta di passione, alla fine tutto torna, il buon Ned li ha fatti fessi tutti, mentendo, ma senza intaccare il suo onore... aveva giurato alla sorella morente di proteggerlo e ci è riuscito talmente bene che questa copertura ha retto anche dopo la sua morte...causando l'ennesimo incesto con la zia, ma in buona fede gli Dei antichi e nuovi perdoneranno.. Di certo non lo ha fatto per i Targaryen, o per un loro ritorno al potere, e infatti spedisce Jon alla Barriera lontano dal trono... ha solo fatto fede al suo giuramento al meglio delle sue possibilità.... diamine quanto mi manca questo personaggio...
  7. D&D starebbe per? Dubito stia per Dungeon and Dragons...
  8. Il Re della Notte ha dalla sua un esercito immenso di zombie e parecchi estranei, Craster si vantava di aver fatto 99 figli, senza contare gli estraeni creati in epoche passate. Tatticamente frecce di vetro di drago potrebbero essere la soluzione, e gli zombie sembrerebbero abbastanza scarsi come guerrieri, ma il loro leader non è un personaggio che si basa sulla forza, ma un freddo calcolatore, con un asso nella manica che nessun personaggio del trono di spade, nemmeno Bran, aveva....la magia della premonizione. Si e dimostrato sempre un passo avanti, colpendo i guerrieri della notte al pugno degli uomini, i bruti a aspra dimora, piazzando zombie trappola attorno all'albero del corvo a tre occhi, girovagando per il vero nord in attesa di Jon e dei draghi... non penso che sappia quando qualcosa accadra in futuro, ma e come se avesse delle visioni e le sfrutti per raggiungere i propri scopi. Questo potrà essere battuto dal cervello e dalla magia, la forza bruta non basterà... e mi aspetto un ruolo centrale della sacerdotessa di fuoco, e dei draghi, ma anche dei personaggi piu mentali, nella speranza che si rendano conto del vantaggio tattico di questo nemico formidabile.
  9. Ditocorto è stato il miglior giocatore del trono di spade, non aveva nulla, ma a colpi si inganni e sotterfugi è andato molto in alto, osservando gli altri giocatori e sfruttandone le debolezze, purtroppo il gioco e cambiato, il balletto tra e casate cede il passo a un gioco nuovo, piu fisico, il tiro alla fune tra vivi e morti, la sua dipartita segna questo mutamento. E stato sconfitto dal cambiamento, pesantemente influenzato da un elemento che non aveva mai considerato, la magia, non dalle persone che teneva in pugno. La sua fie era inevitabile, e vederlo in ginocchio spiega solo quanto sia stato spiazzato....
  10. Per me solo una casata si ergerà dopo la mattanza finale per fermare l'orda di non morti.... l'immenso Samwell Tarly, nessuno come lui schiva le situazioni mortali, e a vederlo non si direbbe così agile...e invece.....
  11. E come se la storia stia cambiando passo, stia mutando, per il finale. Gli intrighi hanno reso grande questo universo, ma mi aspetto un finale col botto, vivi vs morti... nulla di piu semplice, ma non per questo sarà banale... si gioca a carte scoperte, pure troppo, visto che il Signore della Notte, tra zombie piazzati strategicamente sotto la deve nell'albero diga e lentissime avanzate in attesa del trappolone per prendere la sua cavalcatura, drago bianco ovviamente, anche se nella serie i colori si sono persi lungo le stagioni, alla fine dimostra di essere un passo avanti ai nostri eroi, ma il bene, insomma facciamo i vivi, perchè buoni buoni si contano sulle dita mozzate di Davos, alla fine trionferanno...oppure no? (Un finale negativo sarebbe il miglior modo per Martin di far fuori tutte le sue creature....)
  12. Non scrivo da parecchio tempo in questo forum, ma vorrei dire la mia su questa tanto criticata settimana stagione. A me e piaciuta, le scene di azione sono tante, si vedono parecchi effetti speciali, molto fantasy, ma uno penserà dove sono gli intrighi di palazzo e i dialoghi brillanti del passato? Dove sta l'ottimo lavoro di caratterizzazione dei personaggi? Dove sta la quela particolare struttura narrativa che ha fatto ergere questa saga tra le piu amate nel genere? A questa domanda mi viene da rispondere con un... dove sono i libri? Questa stagione paga tanto l'assenza di libri, Martin deve essere stato parecchio avaro nel fornire informazioni, l'impressione e che gli autori si siano mossi seguendo una traccia, una linea di massima, e dovendo riempire i dialogi ripetendo sempre le stesse frasi, ogni personaggio ha praticamente il suo motto come le famiglie, e tutto cio appiattisce molto le scene non action. Ci si salva con le battute, come la scampagnata oltre la barriera, a piedi, non a cavallo, e solo un pretesto per scambiarsi battute... Nemmeno il colpo di scena sui natali di Snow aiuta, visto che si era già capito tutto attraverso le visioni di Bran... La morte di Ditocorto invece l'ho trovata adeguata, e Arya un assassina, un lavoro veloce e pulito...senza troppa enfasi... senza arrivare al gore gratuito... Ormai i giochi son fatti, mancano i margini per intrighi, mi aspetto un'ottava stagione simile, molta azione e qualche colpo di scena, ma credo che sia giusto così... tutta ruota attorno alla spasmodica attesa della battaglia finale, da sempre, tutte le energie saranno spese per un il finale..... e comunque il cuore di questa storia resteranno i libri.
  13. Comprato "Il fante con un occhio solo" alla libreria Feltrinelli. Non mi aspettavo uscisse così presto, invece mi aspettavo un prezzo sproporzionato....come per tutto il materiale con sopra la parola MARTIN..... persino il libro con la raccolta dei motti han fatto.... Poco Male, a me basta che cavalcando la Martin Mania continuino a pubblicare i libri di questa saga....temo di essermi affezionato ai protagonisti.
  14. Ho letto solo alcune pagine, ma l'impressione iniziale è più che buona, anche se lo consiglio solo a chi ha letto i primi 6 libri che lo hanno preceduto. Di fatto i prime tre libri formano una trilogia e i successivi sei una seconda, questo settimo approfondisce aspetti fondamentali che nel sesto libro, il candidato, erano appena accennati, troppo preso dalle presidenziali per analizzare l'omicidio di un personaggio principale della serie. Non mi stupisce leggere di questa spezzatura forzata e a pagarne penso sia stato proprio il sesto libro, per me quello meno riuscito, almeno per quanto riguarda la parte iniziale decisamente troppo politica...
  15. In una recente intervista con quelli di Winter is Coming, lo sceneggiatore della serie Bryan Cogman ha detto "Syrio is dead"... bisogan capire se c'è da fidarsi Anche Jaqen H'Ghar mi pare disse ad Arya: "Jaqen H'Ghar is dead" subito dopo aver cambiato faccia... il caro Cogman potrebbe aver detto la verità... non so se mi spiego... Ottima idea......finora l'unico che ha cambiato faccia è stato Daario.....purtroppo......e mi risulta assolutamente privo di tale abilità.
×
×
  • Create New...