Jump to content

StarkTargaryen

Utente
  • Content Count

    177
  • Joined

  • Last visited

3 Followers

About StarkTargaryen

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 08/28/1968

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Napoli
  • Interests
    Storia, Arte, Musica: Classica, Rock, Blues; Cinema: Pulp fiction, Apocalypse Now, le Iene, e tanti ancora; serie TV : GOT, True Detective, House of Cards, The Knick, Battlestar Galactica, Big Bang Theory, The Shield, Boardwalk Empire e tante altre ancora; letteratura: da Dostoevskij allo Zione Martin (che si dia da fare però)

Recent Profile Visitors

641 profile views
  1. Rivoltella no, perché non sono degni nemmeno del piombo e poi siamo contro la violenza, però una bella torta in faccia a ciascuno dei due geni è un atto dovuto secondo me (magari con additivi di natura organica, non velenosi ovviamente, aggiunti alla cioccolata) E' una battuta sia chiaro, ci teniamo a precisare ai signori moderatori che non tolleriamo e che condanniamo ogni forma di violenza, verbale e fisica (forse)
  2. Sarò laconico: dobbiamo sicuramente aspettarci qualcosa di nettamente migliore di quella schifezza che è stata l'ottava stagione.
  3. Mele, pere, banane o altro, la mia era una sorta di provocazione. Il senso della cosa è, a prescindere dalle stagioni, dagli argomenti e altro, se c'è il giusto mix d menti pensanti, il prodotto finito esce di qualità. Il problema con le ultime 2/3 stagioni del trono di spade è che dal punto di vista della sceneggiatura, ci sono stati molti buchi. La cosa già era iniziata quando Martin aveva lasciato la serie, ma è precipitata negli ultimi anni. Ho fatto l'esempio di Chernobyl, ma ci sono altre serie, tra cui Westworld, che già hanno superato la prima stagione, con un maggior numero di episodi a stagione, che dal punto di vista della trama non hanno pecche (al limite qualche sbavatura, che ogni serie televisiva o film sicuramente contiene. La perfezione non è di questo mondo)
  4. Salve a tutti, premesso che la storyline per "Chernobyl - la serie" - produzione HBO/Sky - era già stata tracciata (in questo caso dai fatti realmente accaduti), tuttavia i dialoghi, la gestione dei personaggi (per quanto riguarda i protagonisti, tutti reali, tranne una) e la regia sono stati sviluppati in maniera più che adeguata e il prodotto finito è risultato di grande qualità, come attestano anche le critiche sui media. Questo per dire che, quando ci sono volontà e capacità si può creare un prodotto di alto livello, anche con budget non stratosferici. Cosa che non fa altro che aumentare il mio disappunto (per essere buono e non essere censurato) per il modo in cui sono state gestite le ultime due stagioni del Trono di Spade e in parte, per come è stata gestita anche la sesta stagione. Che ne pensate?
  5. Analisi perfetta. In particolare, per quanto riguarda la presunta "pazzia" o "malvagità" di daenerys, alcuni, e anche in questo forum, condannano le sue azioni perché le guardano con gli occhi di persone nate nel ventesimo/ventunesimo secolo, periodi in cui (almeno dal 1945 in poi), concetti come convenzioni internazionali, diritti umani, crimini contro l'umanità e affini, sono ormai un dato affermato e consolidato. Nelle cronache e di riflesso nella serie TV, siamo invece in un contesto simil medioevale/rinascimentale, periodi in cui i concetti sopra esposti erano ancora molto lontano dall'affermarsi. Eventuali atti di clemenza verso i vinti erano frutto o di regnanti/generali dall'indole particolarmente "mite" oppure di mera opportunità politica (se ammazzo tutti gli abitanti di una città appena conquistata in uno stato del quale ho conquistato solo una minima porzione e del quali ho sconfitto solo una minima parte dell'esercito, posso solamente amplificare il desiderio di vendetta in chi è rimasto vivo, viceversa un atto di clemenza può indurre il nemico a negoziare. Queste cose non le dico io, ma la Storia). E comunque, anche condottieri noti per la loro mitezza e "bontà" in certi momenti, quando gli hanno fatto girare le cosiddette, hanno saputo essere più crudeli di tanti altri noti per la loro ferocia. Ad esempio, Federico II di Hoenstaufen, monarca illuminato, anche se comunque assoluto, era noto per la sua clemenza e per la sua attitudine alla trattativa e al compromesso (Conquistò Gerusalemme in maniera quasi pacifica e per questo si beccò la scomunica dal papa, perché no aveva fatto scorrere il sangue dei musulmani). Tuttavia, in certe occasioni, non esitò a dimostrare crudeltà e ferocia, quando magari qualcuno cercò di togliergli il potere (e Pier delle Vigne ne sa qualcosa). Questo per dire che Federico II, pur con tutti i suoi lati positivi, era comunque un monarca assoluto del medioevo e pertanto portava comunque con se alcuni tratti tipici del monarca del medioevo. Alla stessa maniera Daenerys, monarca illuminata e dall'indole compassionevole, è comunque un sovrano assoluto, tra l'altro cresciuta in mezzo ai dotraki, che non sono noti per essere delle verginelle e pertanto anche lei porta con se tutti i difetti (agli occhi di noi occidentali nati prima, come il sottoscritto o dopo il 2000) tipici di un monarca del 1100/1400 DC
  6. Personalmente, da giocatore accanito di D&D (inteso come Dungeons & Dragons e non come riferimento ai due "geniacci") da oltre 20 anni, sono istintivamente portato a pensare che i draghi siano creature estremamente intelligenti (in D&D come molti sanno possono avere anche la capacità di parlare il comune - oltre ad altre lingue - e di assumere una forma umana) e pertanto la distruzione del trono, tra le tante assurdità dell'episodio e in generale delle ultime due stagioni, mi sembra la cosa forse più "logica" e "sensata" che essere vivente con quoziente d'intelligenza anche di poco superiore a quello di un lavandino, possa avere mai fatto. A parte tutto, credo che più di uno dei qui presenti forumisti abbia dato una spiegazione quantomeno plausibile se non convincente
  7. Ieri stavo guardando su sky atlantic le repliche delle puntate 1x09 e 1x10 e la cosa mi ha fatto male, perché non ha fatto altro che ricordarmi la differenza abissale tra le prime stagioni (soprattutto le prime due a mio modesto parere) e le ultime due. Non possono esserci altri commenti
  8. In qualità di abbonato sky da 7 anni credo che potrei richiedere il rimborso sull'abbonamento relativo alla quota parte collegata alla visione del trono di spade delle ultime stagioni 2/3 stagioni. P.S. Non ho visto l'episodio alle 3 del mattino ma stamattina sul mysky
  9. E' chiaro che la petizione non sortirà alcun effetto, tuttavia come già detto da altri, è solo un modo per manifestare il proprio disappunto. Personalmente ho firmato, pienamente conto che ovviamente non verrà rifatta alcuna serie. A meno che, come ho sentito dire da qualcuno, in un'ottica di remake, a qualche sceneggiatore capace e di buona volontà non venga in mente (e trovi chiaramente i finanziatori) di fare una serie tv che ad esempio, narri gli eventi da un certo punto in poi della saga. Magari dalla morte di Joffrey in poi, giusto per dire la prima cosa che mi è venuta in mente
  10. Sull'operato dei nostri due "eroi" credo che possa essere illuminante questo articolo: http://www.telefilmaddicted.com/wordpress/game-of-thrones-8x05-il-fallimento-di-anni-e-anni-di-storytelling/?fbclid=IwAR3JiSNyHGxMS5bH_wUYQ2okE3zPxWMvlQ9wcrGW8Tj_ZoT-12zMt_0iUwA A voi le considerazioni
  11. [Non convengo per nulla ma è chiaro che alla base di questi giudizi radicalmente differenti ci sono interpretazioni radicalmente differenti riguardo proprio l'essenza del lavoro di uno sceneggiatore e la natura e le specificità del progetto GoT.] Probabilmente, come dici tu è un'interpretazione differente della sceneggiatura, però non sono solo. Questo non vuol dire che io e chi la pensa come me abbia ragione. Tuttavia il fatto che ce ne siano tantissimi, anche tra le mie conoscenze personali, che la pensano come me (tra l'altro anche delle fasce d'età più disparate, dai 30 ai 50 anni, la mia età), qualcosa deve pur significare
  12. Però da fan anche di GOT (come lo sono pure io), converrai che ci sono delle fortissime pecche nella sceneggiatura e che guarda caso, sono emerse proprio da quando Benioff e Weiss hanno dovuto "improvvisare", visto che non c'erano più i libri come riferimento? (diciamo dalla 6 in poi)
  13. Qui si parla di sceneggiatura e sicuramente Westworld è scritta in maniera superba Poi della produzione e dei tempi di rilascio chi se ne frega, mica siamo i produttori. Qui si parla di sceneggiatura e credibilità della storia. Inoltre entrambe le stagioni hanno avuto degli ottimi commenti dalla critica. E in ogni caso, se si vuole rispondere picche quando si chiama a spade, ognuno è libero di farlo
  14. [ma come showrunners sembrano non avere precedenti, e di questo gliene va dato merito.] Infatti si parla di sceneggiatura, non di conduzione/amministrazione della serie.
  15. Il fallimento però può essere l'origine di un miglioramento. Se ipoteticamente Weiss & Benioff dovessero ricevere il marchio d'infamia di peggiori sceneggiatori dai tempi di Euripide in poi, potrebbero cogliere l'opportunità per cercare di migliorare la qualità dei loro prodotti. Ma credo proprio che non sarà così e cacceranno altre porcherie. Ah se Il Trono di Spade avesse avuto gli sceneggiatori di Westworld... Quelli si che hanno i controcaxxi
×
×
  • Create New...