Jump to content

Bran of Winterfell

Utente
  • Content Count

    22
  • Joined

  • Last visited

About Bran of Winterfell

  • Rank
    Confratello

Recent Profile Visitors

166 profile views
  1. il maestro di Capo Tempesta che racconta la sua capitolazione per mano di Aegon.
  2. io credo invece che sia il Re della Notte/estranei e che sia proprio Stannis, o che comunque lo diventerà.
  3. grazie a tutti, mi fa piacere che la cosa vi interessi circa il cadavere in piedi sulla prora di una nave, secondo me è Jon Connigton, lo spiegavo nell'ultima parte dell'analisi che purtroppo non mi fa postare :/
  4. circa Melisandre che vede Brynden Rivers e lo considera un nemico: ricordo che le visioni della donna sono per solito molto precise da un punto di vista "oggettivo" cioè lei sembra in grado di vedere cosa accadrà, ma non è mai capace ad interpretarle correttamente. -la ragazza che scappa su un cavallo, crede sia Arya e Alys Karstark -Renly che sconfigge Stannis ad approdo del re, è Garlan Tyrell che ne indossa l'armatura. io credo che solo perchè Brynden Rivers sia albino/bianco lei lo interpreti come uno degli estranei, e il ragazzo lupo uno dei suoi servitori e campioni. ma noncredo sia cosi, credo solo che sia l'ennesima interpretazione sbagliata di una visione di per se veritiera.
  5. manca un ultima parte, non me la fa postare semmai edito dopo o risolvo coi mod. intanto, post prenotato.
  6. le prime tre visioni immortalano a mio avviso chiaramente la morte di Vyseris, quella di Rhaegar al Tridente per mano di Robert Baratheon e un ipotetico futuro alternativo in cui Rhaego è lo Stallone che monta il mondo, conquistatore di città. il fatto che Daenerys sia chiamata figlia della morte è un richiamo alla sua genesi (nata da madre morta di parto) ma anche a queste tre morti importanti della sua vita. le seguenti tre visioni sono "chiuse" da un nuovo appellativo:"sterminatrice di menzogne". parrebbero a mio avviso fare riferimento in modo molto sottile a tre clamorose menzogne, o se voglia false piste narrative più o meno chiare ai lettori che Daenerys confronterà e in qualche modo distruggerà. la spada rossa che si solleva dal pugno dal Re con gli occhi azzurri che non proietta ombra è un chiaro riferimento a Stannis, il falso Azor Azai (che il principe che fu promesso sia Azor Azai con un altro appellativo collocato in una diversa tradizione? o sono entrambi parte un disegno ancora più grande?). Stannis è un personaggio tragico come pochi nella saga, un uomo che si è speso per il bene del regno combattendo per ciò che era giusto, seguendo gli ordini quando doveva e reclamando ciò che era suo per diritto ma vedendoselo negato. è possibile che non sarà accettato neanche al Nord dai Lord che sembrano più interessati a ripriistinare la dinastia Stark o che temono i Bolton, e che Melisandre lo abbandoni quando realizzerà che egli non è Azor Azai. il fatto che si sia collocato al Forte della Notte mi fa quasi pensare che egli possa essere il nuovo Re della Notte, contribuendo in qualche modo alla caduta della barriera e all'avvento degli estranei (più o meno volutamente). del resto, in uno dei suoi sogni Daenerys sogna di combattere al posto di Rhaegar al tridente contro l'usurpatore, che ha però un esercito di ghiaccio. That night she dreamed that she was Rhaegar, riding to the Trident. But she was mounted on a dragon, not a horse. When she saw the Usurper's rebel host across the river they were armored all in ice, but she bathed them in dragonfire and they melted away like dew and turned the Trident into a torrent. Some small part of her knew that she was dreaming, but another part exulted. This is how it was meant to be. quella notte sogno di essere Rhaegar, cavalcando al Tridente. ma era a cavallo di un Drago, non un cavallo. quando vide le truppe dell'usurpatore lungo il fiume essere erano armate tutte di ghiaccio, ma lei le bagnò con il fuoco di drago e si sciolsero come fango trasformando il tridente in un torrente. una parte di lei sapeva di stare sognando, ma un altra parte esultava. questo era come avrebbe dovuto essere. l'usurpatore agli occhi di Dany potrebbe essere l'unico superstite della guerra dei cinque Re, e il riferimento agli uomini armati di ghiaccio trovo che possa essere calzante ed è certamente inquietante in questa ottica. ad ogni modo, proseguendo osserviamo che si parla di un drago di pezza/vessillo di drago (la traduzione non è a mio avviso corretta, o meglio il termine inglese ha una ambiguità difficile da restituire nella traduzione) osannato dalle folle. è per me un chiaro riferimento a Aegon , il "finto drago" che altro non è che un impostore che Dany sterminerà. la terza menzogna, assumendo che la mia riflessione tutta sia corretta, è un drago di pietra che si issa da una torre fumante. è un riferimento più ambiguo e poco chiaro, potrebbe essere un ulteriore riferimento a Stannis, o qualcosa di meno evidente o che deve ancora mostrarsi.
  7. il capitolo si conclude, prima che i warlock attacchino Dany e vengano massacrati da Drogon, con ulteriori altre visioni udendo altre voci e sussurri: Viserys Targaryen's gruesome death. A tall lord with copper-skin and silver-gold hair beneath a banner of a fiery stallion, with a burning city in the background A dying prince mutters a woman's name with his last breath, rubies flying from his chest. e qui sente mother of dragons, daughter of death A blue-eyed king who casts no shadow raises a red sword in his hand. A cloth dragon sways on poles amidst a cheering crowd. A great stone beast takes wing from a smoking tower, breathing shadows. e qui sente Mother of Dragons, Slayer of lies Daenerys's silver trots through grass to a darkling stream under a sea of stars. A corpse standing at the prow of a ship with bright eyes and grey smiling lips. A blue flower growing from a chink in a wall of ice, filling the air with sweetness. e qui sente Mother of Dragons, Bride of Fire Mirri Maz Duur shrieked in the flames Behind a Silver horse the bloody corpse of a naked man a white lion ran through grass taller than man. Beneath the Mother of Mountains, a line of naked crones knelt shivering before her. Ten thousand slaves cried "Mother!Mother!" Viserys che urla, oro liquefatto scorre giù lungo le sue guance, allagandogli la gola. Un lord dalla pelle bronzea e dai lunghi capelli argentei è in piedi a fianco del vessillo di uno stallone di fuoco, con una città in fiamme dietro di lui. Rubini schizzano via come gocce di sangue dal petto di un principe morente che si accascia nell’acqua, mormorando il nome di una donna. “…Madre dei draghi, figlia della morte…” Scintillante come il tramonto, una spada rossa si solleva nel pugno di un re dagli occhi azzurri che non proietta alcuna ombra. Un vessillo rappresentante un drago garrisce nel vento davanti a folle giubilanti. Da una torre fumante, una grande bestia di pietra dispiega le ali, respirando fiamme di tenebra. “…Madre dei draghi… sterminatrice della menzogna…” La sua cavalla argentea avanza al trotto nell’erba alta, dirigendosi verso un limpido torrente, al cospetto di una prodigiosa volta stellata. Un cadavere in piedi sulla prora di una nave, occhi che brillano nel volto livido, un sorriso triste sulle labbra grigie. Un fiore azzurro nasce da una cavità in una muraglia di ghiaccio, l’aria è piena di fragranza… “Madre dei draghi, sposa del fuoco…” tralasciando una analisi approfondita e una traduzione sulle ultime cinque visioni a mio avviso davvero evidenti e legate a eventi passati e futuri (Mirri Maz Duur che urla tra le fiamme, il mercante che voleva avvelenare Dany legato al suo cavallo, l'hrakkar che Drogo uccide per lei donandole la pelliccia, le vedove del Dosh Kaleen che la proclamano come colei che porta in grembo lo stallone che monta il mondo, gli schiavi liberati di Yunkai che la chiamano madre), mi concentro sulle altre. le prime nove visioni sono ripartite in tre trittici (ancora una volta il 3 che ricorre), ciascuno dei quali chiuso da un sussurro dei warlock
  8. da questo punto in avanti il viaggio di Daenerys si fa difficoltoso e confuso; crede di perdersi o forse si perde davvero, incontra un falso Re dei Warlock ma evita l'inganno, sembra confusa, ed in questo momento voci che le sussurrano parole misteriose ma cariche di significato. "mother of dragons... child of three [...] child of storm..."three fires must you light... one for life and one for death and one to love... three mounts must you ride... one to bed and one to dread and one to love... three treasons will you know... once for blood and once for gold and once for love..." "Madre dei draghi…figlia di tre……figlia della tempesta...…tre fuochi dovrai accendere… uno per la vita, uno per la morte e uno per l’amore…“...tre destrieri dovrai cavalcare… uno per il piacere, uno per il terrore e uno per l’amore…“...tre tradimenti dovrai conoscere… uno per il sangue, uno per l’oro e uno per l’amore…” profezia anche questa molto importante, la mia idea è che le tre distinte azioni che Dany compirà o dovrà subire o testimoniare siano riferite in modo più o meno diretto a tre uomini, i tre suoi grandi amori: Drogo, Daario e....Jon. il fuoco per la vita è quello acceso per Drogo, con esso lei risveglia i draghi ma "salva" la vita di Drogo, che è ormai ridotto a un vegetale ma che è tecnicamente ancora vivo. la morte sulla pira corrisponderebbe con tutti gli adattamenti del caso a una moderna eutanasia che Dany gli pratica. il fuoco per la morte è quello che Drogon scatenerà contro Daario Naharis. non so quando e come, ma il mio convincimento è che sul finire di aDwD Daario abbia tradito Dany mentre è ostaggio di Yunkai, o che magari l'avesse già tradita durante i giorni della tregua ritendendo la sua causa perdente ben prima della fuga con Drogon. il terzo fuoco è uno per l'amore, quello che risveglierà Jon Snow riconsegnandolo a nuova vita come Azor Azai. i destrieri che dovrà cavalcare si riferiscono al tipo di relazione instaurata con i suoi tre compagni. peril piacere con Drogo, peril terrore Daario, dal momento che il suo momento di massimo avvicinamento con il mercenario avviene proprio quando si sente più fragile e sola, intimorita dalla situazione a Meereen ed emotivamente alla mercè di Daario, quello per amore è Jon Snow. i tradimenti si riferiscono a mio parere in modo più indiretto ancora una volta ai tre: quello per il sangue è il tradimento operato da Mirri Maz Duur, responsabile della morte di Rhaego che riduce Drogo a un vegetale e non è in grado (di proposito)di curare la ferita di Drogo. il tradimento per oro è quello di Daario, che nella mia ipotesi tradisce Dany per mero tornaconto personale. quello per amore è Jon Snow. si parladi tre tradimenti, e Jon ha rotto il suo voto per Ygritte (amore), si ripropone di romperlo per non cedere al gioco di Ramsay Bolton (amore: per il Nord, per le sue origini, per Winterfell) e sembra essere una figura che pur fra tanti dubbi non esita a "tradire" il suo giuramento per ciò che è giusto, per una nobile causa e per amore di chi ha di fronte e gli è prossimo. mi rendo perfettamente conto che la mia è un'ipotesi quantomeno ardita, ma la espongo appunto a fini di dibattito. i
  9. Viserys was her first thought the next time she paused, but a second glance told her otherwise. the man had her brother's hair, but he was taller, and his eyes were a dark indigo rather than lilac. "Aegon", he said to a woman nursing a newborn babe in a great wooden bed. "what better name for a king?" "will you make a song for him?" the woman asked. "he has a song", the man replied." He is the Prince that was promised, and his is the song of ic and fire". he looked up when he said itand his eyes met Dany's, and it seemed as if he saw her standing there beyond the door. "there must be one more," he said, though whether he was speaking to her or the woman in the bed she could not say. "the dragon has three heads". he went to the window seat, picked up a harp. "Viserys" fu il suo primo pensiero non appena si fermò, ma una secondo occhiata le suggeri altrimenti. l'uomo aveva gli stessi capelli del fratello, ma era più altro i suoi occhi erano neri come ossidiana e non violetti."Aegon", disse il sovrano alla donna che stava allattando il neonato su un grande letto di legno, "quale nome migliore per un re?" "Comporrai una canzone per lui", chiese la donna. "Ha già una canzone", rispose il re, "è il principe che fu promesso e suo è il canto del ghiaccio e del fuoco..." "Deve essercene un altro", era impossibile dire a chi l'uomo sul trono di lame stesse rivolgendosi, se alla donna o a Dany, "il drago ha tre teste" L'uomo si alzò, si avvicinò alla finestra e iniziò a suonare l'arpa. visione tra le più famose del capitolo se non dell'intera saga, offre moltissimi spunti su cui ragionare. l'uomo che Daenerys vede è senz'altro il fratello Rhaegar, che insieme alla moglie Elia Martell da il nome al suo figlio secondo genito. alla richiesta della donna se il padre scriverà una canzone per lui (Rhaegar era fra le altre cose un dotatissimo musico e cantante) Rhaegar risponde che il bambino ha già una canzone. egli è il Principe che fu promesso e suo è il canto del ghiaccio e del fuoco. è la prima volta nella lettura che associamo questa leggendaria profezia a Rhaegar, ma no l'ultima; col proseguire della saga apprendiamo la curiosa, per certi versi, infanzia di Rhaegar. sin da bambino un lettore avido e accanito, impossibile da allontanare dai suoi libri al punto che mentre a corte molti si burlavano in silenzio di lui per questo, altri ritenevano che Baelor il benedetto si fosse reincarnato in questo ragazzo. curiosamente però, in età relativamente tarda parrebbe essere spinto da qualcosa che ha letto a percorre la via del cavalierato. è a mio parere ragionevole pensare che questa lettura sia la profezia di cui sopra, e che in un primo momento Rhaegar ritenesse di essere egli stesso il principe che fu promesso, contrariamente però a quanto afferma invece in questa visione del passato. possibile che Rhaegar avesse a questo punto della sua maturità riconsiderato quanto letto? ancora, subito dopo si questiona nel testo stesso il fatto che la frase successiva sia diretta a Elia piuttosto che Daenerys "deve essercene un terzo, il drago ha tre teste". a mio parere il semplice fatto che sia messo in dubbio, e che la cosa in se sia curiosa pur nell'incredibilità della visione stessa in quanto tale, non può che far pensare che si stia rivolgendo direttamente a Dany, come se in qualche modo lo spirito di Rhaegar voglia incanalare ed esortare la ricerca e il percorso della sorella. assumendo per buono (ed è ovviamente da dimostrare che sia cosi) il mio punto di vista, chi sono le tre teste del drago? tutto porta a pensa re che Daenerys sia una delle tre, figlia di Aerys. la seconda? probabilmente Jon Snow, figlio di Rhaegar figlio di Aerys. la terza? impossibile da dire. il quadro attuale parrebbe indurre a pensare che sia Aegon , ma io credo che sia un millantatore inconsapevole, un finto drago che sta depistando i lettori.
  10. sicuramente esiste un topic simile, ma non sono riuscito a trovarlo e quindi mi scuso se duplico. spero che la sezione sia giusta dal momento che oltre a spoilerare cosa avvenute nei primi cinque libri mi avventurerò in congetture e ipotesi di vario tipo su quanto dovrà avvenire nelle prossime iterazioni della saga, partendo ovviamente da ciò che Daenerys ha visto a Qarth. Come tutti quelli che hanno letto i libri sanno nella Casa degli Eterni a Qarth, Dany può testimoniare (traduco a braccio) " visioni amorevoli e visioni orripilanti, meraviglie e terrori. vedute e suoni di giorni che son stati e giorni che verranno e giorni che avrebbero potuto essere e non saranno mai." in questa fase preliminare Pyatt Pree si raccomanda nel dare coordinate spaziali e di movimento molto precise e nette a Dany: prendi sempre l'ultima porta a destra e mai nessun altra, sali le scale e non scenderle mai sia per entrare che per uscire, ascolta le voci e i bisbiglii che udirai a tua discrezione ma prendi sempre la porta a destra e nessun altra, fino a che non arriverainella sala delle udienze. c'è un motivo specifico? i Warlock intendono occultare qualcosa a Dany o indottrinarla in qualche modo? siamo nell'ambito della mera speculazione, possibile che i Warlock vogliano semplicemente condurla da loro per possederla ma quel che sappiamo è che non tutte le porte che conducono alla sala d'udienza dei warlock sono chiuse, e sebbene si intimi di non guardare la Madre dei draghi non resiste. A beautiful woman sprawled naked on the floor whilefour little men crawled over her Una bellissima donna giaceva nuda sul pavimento e quattro piccolissimi uomini le stavano addosso da tutte le parti. difficile dire con esattezza di cosa si tratti, la teoria più diffusa su vari forum e siti è che i quattro uomini ratto siano i quattro Re restanti nella guerra dei cinque Re (Renly è gia morto) che stanno abusando e stuprando il bellissimo continente di Westeros. sebbene un'ipotesi suggestiva, è una di quelle meno scontate e più difficili da decifrare. further on she came upon a feast of corpses. savagely slaughtered, the feasters lay strewn across overturned chairs and hacked trestle tables, asprawl in pools of congealing blood some had lost limbs, even heads. severed hands clutched bloody cups, wooden spoons, roast fowl, heels of bread. in a throne above them sat a dead man with the head of a wolf. he wore an iron crown and held a leg of lamb in one hand as a king might hold a sceptre, and his eyes followed dany with mute appeal. (copio incollo in breve dalla traduzione italiana)Cadaveri a mucchi giacevano uno sugli altri tra tavoli e sedie...Un sontuoso banchetto tramutato in un orrido mattatoio. Sul tavolo in posizione elevata sedeva un uomo morto. La sua testa era la testa di un lupo. Portava una corona di ferro. inutile spiegare l'ovvio, a questo punto della saga. la scena è una chiara anticipazione delle nozze rosse, resta solo da capire se dietro questa visione ci sia solo la volontà di Martin di anticipare velatamente ai lettori un clamoroso evento o se invece il fatto che proprio Daenerys abbia questa visione possa avere un significato ancora più recondito ai fini del destino del personaggio. interessante, secondo me, il fatto che quel che resta del cadavere mutilato di Robb segua Dany con gli occhi. vuole forse redarguirla circa un destino possibilmente analogo a quello del Giovane Lupo (ucciso dai traditori a un banchetto nuziale)? in effetti anche Dany rischia di morire per mano delle locuste a Meereen, e la giovane madre dei draghi potrebbe essere destinata a sposare Aegon una volta completata lariconquista di Westeros da parte dei Targaryen. che Dany rischi in questo possibile futuro matrimonio una sorte simile a quella di Robb? è una congettura arditissima, mi limito a condividerla. quel che è certo è che Daenerys fugge via inorridita da tutto ciò, incappando in una visione a lei più famigliare e gradita. "I know this room [...]it is the house with the red door. the house in Braavos." no sooner had she thought it than old Ser William Derry came into the room "little princess there you are[...] come to me my lady, you're home now, you're safe now." La casa con la porta rossa di Braavos dove Dany è cresciuta: "Ser Willem Darry, il cavaliere che li aveva portati via dalla Roccia del Drago, entrò nella stanza: "Eccoti qui, mia principessa. Vieni con me, piccola mia. Sei al sicuro adesso, Sei a casa". difficile vederci qualcosa di più che il più caro e dolce ricordo della vita di Daenerys, ma è interessante notare come il dettaglio della porta rossa sia molto accentuato non solo qui ma anche in altre occasioni. a Meereen, in balia degli eventi e della difficile gestione politica che le grava sulle spalle, Daenerys è in un momento di grande difficoltà, sopportando a fatica il peso della situazione. l'unico suo piacere e sollievo è dato dalla relazione clandestina con Daario Naharis, e in questa fase fa uno strano sogno in cui lei e Daario vivono nella casa con la porta rossa, ma sono e sono sempre stato niente di più che semplici popolani che si amano vivendo una vita semplice e felice. difficilmente in questa saga i sogni non hanno un grande valore simbolico o di vaticinio. possibile che il destino di Dany sia quello, alla fine della saga, si abdicare per condurre magari anonimamente una vita più semplice e umile? ancora una volta, una mia avventurosa speculazione che ho il piacere di condividere con voi. questa dolce visione sparisce, ad ogni modo, quando Dany tenta di abbracciare il maestro d'armi di Approdo del Re, Dany si rimette in cammino percorrendo una infinita di porte tutte collocate allasua sinistra, laddove sulla destra ci sono solo torce. arrivata finalmente a una porta di bronzo questa si schiude non appena lei si avvicina lasciando trasparire una visioneben più triste e per certi versi macabra. Beyond Loomed a cavernous stone hall, the largest she had ever seen. the skull of dead Dragons looked down from its walls. upon a towering barbed throne sat an old man in rich robes, an old man with dark eyes and long silver-grey hair "let him be king over charred bones and cooked meat, let him be the king of ashes" Una cavernosa sala di pietra. Dalle pareti incombevano teschi di draghi morti. Su un torreggiante trono irti di protuberanze acuminate, sedeva un vecchio riccamente vestito, dagli occhi neri e dai lunghi capelli grigio argentei. "Lascia che diventi il re di ossa carbonizzate e di carne bruciata", disse l'uomo ad un altro uomo più in basso, "lascia che diventi il re delle ceneri". siamo chiaramente in presenza del Re Folle che da l'ordine di bruciare Approdo del Re. non vedo grande mistero e congetture in questa visione, la stessa traduzione di dark eyes in occhi neri trovo sia mediocre e non debba indurre a pensare chissà cosa. dark è un aggettivo che può anche essere tranquillamente (e direi opportunamente in questo caso) come "cupo" o "accigliato", e mi pare che questa traduzione descriva accuratamente l'atmosfera della scena e lo stato d'animo di Aerys, sgomberando il campo da altre possibili speculazioni. immediatamente dopo questa visione, un'altra si fa largo.
  11. primissimo post qui ^-^ a mio parere Jon è morto ed è destinato a risorgere come AA. durante il suo governo da Lord Commander ha preso molte decisioni controverse che sfidavano la tradizione ultra millenaria del suo ordine, ma soppesandole sempre attentamente vero è che si tratta spesso di scelte logiche, anticonformiste ma razionalmente motivate a mio modo di vedere. ciò ovviamente gli ha inimicato l'ala tradizionalista combattuta fra l'obbedienza al LC e la preservazione dell'ordine e della sua storica neutralità che vedevano minacciati dal governo di Lord Snow. Jon credo abbia pagato forse l'unica decisione veramente avventata e non del tutto soppesata, ossia l'idea di agire in risposta alla lettera di Ramsay. d'altro canto la lettera stessa dipinge (laddove sia del tutto vera e io ho i miei dubbi) una situazione disperata in ottica di ristabilire l'ordine nel Nord e probabilmente anche per la sopravvivenza stessa dei NW cosi come sono sempre stati: Stannis è morto, il suo esercito è disperso, i Bolton sono in pieno controllo ed esigono obbedienza assoluta da un ordine che in effetti è però sempre stato si neutrale ma anche libero da ingerenze esterne, e cosi forse l'idea di Jon pare meno dissennata di quanto non mi sia parsa a una prima lettura. le lacrime di Bowen Marsh mi lasciano pensare comunque a una decisione combattuta e sofferta, non vedo bene i NW dopo questo evento e potrebbero sfaldarsi. ad ogni modo credo che Jon preserverà la coscienza di se all'interno di Ghost, e che il suo corpo sarà rianimato da Melisandre che in qualche modo darà la sua vita per resuscitare Jon e "trasformare" Longclaw in Lightbringer (una specie di versione riveduta e corretta di ciò che accadde a Nissa Nissa). il come è difficile da dirsi ,probabile che ci sia di mezzo il fuoco. la mia convinzione circa il fatto che Jon=AA reborn? sono fermamente convinto che sia il figlio di Raeghar e Lyanna, figlio del fuoco e del ghiaccio, in qualche modo la chiave di volta per neutralizzare gli Estranei.
×
×
  • Create New...