Jump to content

Xeriat

Utente
  • Content Count

    118
  • Joined

  • Last visited

About Xeriat

  • Rank
    Confratello

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

466 profile views
  1. Probabilmente tale matrimonio sarebbe valido in base alle decisioni del futuro padrone (re del nord autonomo - re sul trono di spade...). Se il futuro re avesse bisogno di dare un premio a un Lord che ha lottato per lui..... in futuro potrebbe ereditare Forte Terrore. Questo implica che Ramsay debba morire dopo aver ereditato dal padre. Oppure uno Stark che comanda semplicemente depone Roose e Ramsay e affida Forte Terrore a chi vuole....
  2. Ho votato euro. Il passare alla lira avrebbe come unico scopo quello di stampare moneta liberamente, vorrebbe dire sì pagamento dei debiti, ma inflazione....... Una moneta leggermente più debole dell'attuale euro gioverebbe alle nostre esportazioni. Una moneta forte giova alla Germania che deve comprare più energia di noi per l'industria più pesante (pagandola in dollari, quindi più l'euro è forte, meno euri servono). La Germania esporta soprattutto in Europa, quindi ha meno problemi di noi di cambio sfavorevole.....
  3. Vi sono diritti che devono essere tutelati, alcuni sono dati per "assodati" dalla popolazione. Chi stabilisce cosa è un diritto e cosa non lo è? Sicuramente non può essere un diritto una cosa che viene in mente a un gruppo di persone che semplicemente ne parla come se lo fosse. Ad esempio, un gruppo di persone potrebbe dire che è un diritto fornire a tutti i dipendenti, ogni 5 anni di lavoro, 6 mesi pagati di riposo dal lavoro in aggiunta alle ferie, magari con un contributo statale. Credo che la maggioranza della popolazione penserebbe che tale "diritto" in realtà non lo sia, e non voterebbe a favore di una ipotetica forza politica con questo tema al centro del programma. In questo momento storico si stabilisce che i paesi civili sono in democrazia e che la maggioranza decide.... ma si può dire che la maggioranza ha sempre ragione? Nei post precedenti è stato ricordato che tanti lati negativi di regimi totalitari neanche tanto lontani nel tempo erano approvati dalle masse. La soluzione vera non esiste, quello che penso è che non è così certo che un diritto sia tale solo perché venga considerato "moderno". Quello che non mi piace è che un figlio venga considerato un diritto, come se fosse un diritto a un bene materiale (è questa l'impressione). Altra cosa, che vedo diversa da un diritto, è permettere la maternità surrogata (lo vedo come il permesso o no a utilizzare una tecnica, ianche perché se la coppia fornisce entrambi i gameti, i figli sono suoi.... da un punto di vista genetico e quindi dell'ereditarietà)
  4. Sono un medico e confermo che si valutano rischi e benefici (Evidence Based Medicine - medicina basata sull'evidenza). E' molto più probabile contrarre la malattia in maniera "grave" che avere un evento avverso importante da vaccino (vedi ad esempio la citazione sulla vaccinazione antipoliomelitica). Il discorso "mi ammalo e mi curo" non sta in piedi, nel senso che non devi essere sfortunato, altrimenti, come detto da qualcuno prima, ti viene una sepsi da meningococco e tanti saluti. A un corso sui vaccini, un medico Igienista ha mostrato una foto fatta a Napoli i primi anni 70, durante una manifestazione relativa all'epidemia di colera: erano visibili fior di cartelli con cui i manifestanti chiedevano allo Stato la vaccinazione.... Adesso che abbiamo la pancia piena ci lamentiamo del brodo grasso.... Per chi ha avuto il figlio con la reazione avversa: prima di somministrare il vaccino nessuno lo avrebbe potuto sapere; più in generale i bambini corrono più rischi a non vaccinarsi che a farlo. Se tutti si vaccinano, i rari bimbi che hanno le reazioni avverse gravi non si vaccineranno in seguito e beneficeranno dell'immunità di gregge, come per gli immunocompromessi. Per quello che riguarda le spese sanitarie: dire che paghiamo le tasse, quindi abbiamo già pagato per le cure sanitarie è completamente sbagliato: se tutti fanno questo ragionamento e non fanno prevenzione (non ci sono solo i vaccini, pesano molto ma molto di più le malattie cardiovascolari....), i conti dello stato saltano, e di brutto anche... Le risorse sono "finite", non nel senso che non ci sono più, ma che sono limitate, e devono essere gestite al meglio. Se posso evitare una malattia, ho risparmiato senza fare tagli alla sanità. Vi assicuro che per chi è malato (non chi prende una malattia intercorrente, ma chi ha malattie croniche, compresa la sola ipertensione arteriosa) sarebbe stato molto meglio non esserlo stato....... Per chi non "crede" alla scienza ufficiale (non è materia di fede, ma per certe persone purtroppo è così), posso dire: la Previdenza dei paesi avanzati sta saltando ed è sempre meno sostenibile, perché la popolazione vive più a lungo; la mortalità infantile è bassissima (i vaccini sono uno dei presidi), vedi link ISTAT : https://www.istat.it/it/archivio/109861
  5. Da quello che mi ricordo (è un po' che non rileggo i libri) Westeros ha subito ingenti danni a causa della guerra (Dorne e Alto Giardino unici esclusi), l'inverno è arrivato e nuovi raccolti non ci saranno. L'impressione che ho avuto io è che, al termine di ADWD, se si presentasse Daenerys con 3 draghi, quasi tutti si alleerebbero con lei senza combattere.....
  6. Se non erro circa 10mila anni fa è terminata l'ultima glaciazione, solo in seguito l'uomo avrebbe iniziato ad addomesticare gli animali (o quantomeno a praticare agricoltura e pastorizia). La Lunga Notte sarebbe stata 8000 anni fa. L'epoca tecnologica dei AOSIAF potrebbe essere intorno al 1300 - 1400.... 6-700 anni fa.... più o meno coi tempi ci siamo, anche perché gli 8mila anni non saranno proprio precisissimi. Non è un tempo di sviluppo tecnologico molto diverso da nostro. Per essere più circoscritti, se la scrittura è stata utilizzata le prime volte circa 4 mila anni prima di Cristo, sono passati circa 5300 - 5400 anni per arrivare al 1300 - 1400. Gli scritti che Sam trova sono molto più recenti di così, ma lui sospetta che ne esistano di più antichi..... è possibile che le prime informazioni sulla lunga notte siano state tramandate oralmente, e scritte solo in seguito. Non abbiamo notizia che la scrittura ci fosse a quel tempo. Se anche vi fossero 1000 anni di differenza tra ASOIAF e la nostra civiltà, dobbiamo considerare che solo in tempi recenti ci siamo evoluti velocemente a livello tecnologico, inizialmente l'avanzamanto era molto più lento. Negli ultimi secoli a Westeros la conoscenza scientifica è in mano ai maestri della Cittadella, che, al contrario dei sapienti del nostro mondo, tendono a essere molto conservatori e restii a condividere le conoscenze, verosimilmente per mantenere il loro potere.
  7. Una cosa che mi è piaciuta del personaggio è che di fatto abbia lo stesso ruolo che aveva in precedenza: viene descritto come il capo di una "Intelligence" molto efficiente, quando lavorarva per i Targaryen; per quanto visto fin'ora, il suo ruolo, e quello del futuro Bran, è sempre quello di "Intelligence", solo con sistemi più avanzati (la rete di alberi diga che permette di vedere quantomeno passato e presente come se si fosse al posto dell'albero, sul posto. Si tratta quindi di una persona già "esperta" del mestiere. La conoscenza dei movimenti di un esercito nemico che ha Bloodraven e potrà avere Bran e praticamente come avere, al giorno d'oggi, un numero molto elevato di spie, che non sono viste e pertanto scoperte, con una videocamera sempre accesa e collegata in tempo reale. Si tratta di un sistema di Intelligence che nel mondo reale non si è mai avuto, i satelliti non permettono di ascoltare, le spie sono in numero limitato e non sono presenti, connesse digitalmente con videocamera tipo "Google Glass", e non scopribili. SI tratta di un vantaggio sia strategico che tattico enorme.... che potrebbe essere quello che sposterà le sorti della guerra.
  8. L'impressione che ho avuto io è che a Bloodraven interessi soltanto difendere il mondo da una minaccia epocale che potrebbe distruggere ogni forma di vita...... Dopo aver visto qual'è la minaccia, non penso gli interessi alcunché del trono di spade. In realtà l'impressione che ho avuto in generale leggendo i libri, è che il cosiddetto "gioco del trono" sia stato fino ad ora un sistema per mostrare come il mondo, che già in passato vinse contro gli Estranei, si sia autoindebolito al punto da rischiare di essere completamente spazzato via.... Immaginiamo un mondo dove gli Estranei non siano considerati una favoletta per bambini, dove vi siano armi di ossidiana in quantità, dove le varie casate dei sette regni non si siano distrutte tra di loro: cosa potrebbero gli estranei e i non morti contro decine di migliaia di soldati adeguatamente equipaggiati? Il gioco del trono è secondario, e Bloodraven lo sa benissimo. E in effetti, la saga comincia con la presentazione della minaccia Estranea e con gli esseri umani che badano solo a distruggersi per brama di potere....
  9. A me è venuta in mente una cosa, l'idea è iniziata quando Euron dice che il mondo verrà sovvertito e nel mondo sorgerà un nuovo ordine (o qualcosa di molto simile). Ho avuto l'impressione che sia un alleato / potenziale alleato degli estranei, e che la donna / ombra di donna nell avisione sia una estranea (per il richiamo all'ombra e al bianco). A inizio saga la vecchia Nan ha raccontato la storia del 13° Lord Comandante dei GDN che si sarebbe "messo" con una estranea, potrebbe servire come precedente, nel senso che non ci sarebbe nessun "re della notte" al momento, ma semplicemente non sarà la prima volta che un essere umano ambizioso si metta con una estranea per il potere. Altro elemento a favore dell'ipotesi, la donna senza lingua che Euron regala a Victarion reagisce molto male alla vista del prete rosso. Potrebbe aver mandato Victarion a est per un duplice motivo: togliere di mezzo almeno temporaneamente lui e i suoi fedeli; se in seguito riuscisse a fare ritorno con Daeneris, potrebbe proporsi come marito e in seguito ucciderla a sorpresa, e dominare sostenendo qualcosa come: "avete visto? Ho ucciso i vostri dei (preti di varie religioni trattenuti e torturati senza che il loro dio potesse proteggerli), ho ucciso anche la salvatrice del mondo rinata dal fumo e dal sale (ecc. ecc.), e ho preso dominio dei draghi (il corno che ha dato a Victarion e che si potrebbe riprendere in seguito)".
  10. Per quello che riguarda la forza, se Barristan Selmy ha giostrato a 10 anni, prima dello sviluppo puberale, lo può fare anche una ragazza. Quest'anno ho iscritto mia figlia alla scuola di calcio del paese: mi hanno detto che per regolamento le bimbe giocano coi bimbi fino ai 12 anni, solo dopo si separano.
  11. Non è per forza detto che tutti debbano essere mutilati! Sono sicuro che fino alla fine Tyrion potrà parlare (non vuol dire che non possa morire nel penultimo o ultimo capitolo...), in modo che Martin ci possa fare le sue battute. Quando Cersei ritrova il padre morto, vede la prostituta nel letto, e dice che era lì per interrogarla, lei pensa a Tyrion che avrebbe potuto dire "e qual modo migliore di interrogarla se non nuda e a gambe bene aperte?" E' chiaro che si tratta di una battuta che Martin fa ai lettori, per tramite di Tyrion, visto che Tyrion non ci sarebbe mai potuto essere, lo fa pensare a Cersei.... Fino alla fine avremo le battute, lord o non di Castel Granito.
  12. Lyanna sicuramente aveva come primissima priorità la sicurezza per la vita del figlio, questo giustifica l'abbandono, in quanto avrebbe rischiato troppo a stare a Grande Inverno sotto mentite spoglie...... qualcuno prima o poi la avrebbe riconosciuta. Andarsene vagabonda con il proprio figlio avrebbe significato metterlo in pericolo: come bastardo di Lord Eddard Stark sarebbe stato molto più al sicuro. A questo punto: o stare a fare niente, o fare qualcosa di grosso,come ad esempio la finta septa che aiuta nell'educazione del figlio di suo marito morto.... anche per riportare al trono un Targaryen legittimo..... L'unica cosa che mi stona è che mi sembra di ricordare che Eddard, non nei discorsi con terzi, ma nei pensieri interiori, la consideri morta davvero... a meno che mi ricordi male e in realtà lui la consideri semplicemente "perduta" in quanto nascosta per sempre anche a lui per sicurezza......
  13. A me hanno dato l'impressione di essere come gli elfi di Tolkien nel Signore degli Anelli: una popolazione che sta finendo il proprio tempo nel mondo.... Non credo che andranno da qualche parte, ma semplicemente si estingueranno. Probabilmente, spoiler GOT6
  14. A parte la visione di Melisandre, possibile che George non abbia infilato una profezia su come gli estranei passeranno la barriera? Magari una profezia fino ad ora male interpretata? Il dubbio me lo ha fatto venire un post in un topic di del forum sulle visioni della vecchia di cuore alto: E se davvero utilizzassero le navi dei Guardiani della Notte? Il tragitto dovrebbe essere breve, per cui possono fare diversi viaggi andata - ritorno, è sufficiente solo passare la barriera. Tale ipotesi combacerebbe con una frase ricorrente nei primi libri in cui si dice che le mura proteggono in base al valore degli uomini che le difendono (o qualcosa del genere): i GdN sono messi alquanto male, sia per numero che per problemi interni. L'unico dubbio è che, visto che si sono messi in moto, gli Estranei devono per forza già sapere come passeranno la Barriera, non possono pensare di attendere un colpo di fortuna.......
  15. E se la vecchia fosse la persona che effettua un sacrificio / condanna a morte (non è spiegato con precisione) in una visione antica di Bran, l'ultima visione dell'ultimo capitolo di Bran fino ad ora pubblicato? Sarebbe interessante in quanto, spoiler GOT stagione 6 La vecchia avrebbe potuto farsi dare molta retta dalla famiglia reale fornendo alcune visioni. Le uniche altre persone che mi vengono in mente aver visioni "ben fatte e utili anche nel breve periodo" sono: Jojen, Benerro e Moqorro (quindi sia il "potere" degli antichi dei, sia quello dei dio della luce, basta sapere come usarlo).
×
×
  • Create New...