Jump to content

Akyan

Utente
  • Content Count

    319
  • Joined

  • Last visited

About Akyan

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 08/03/1996

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.wattpad.com/user/Akyann

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    San Donato Milanese (MI)
  • Interests
    Leggere, scrivere, pensare.

Recent Profile Visitors

262 profile views
  1. La traduzione non la toccano, secondo me. Rothfuss ci tiene molto alla prosa. Lui stesso una volta ha affermato che tiene contatti strettissimi con tutti i traduttori, ogni suo gioco di parole, riferimento nascosto deve trasparire anche nella traduzione, se possibile.
  2. Sono molto d'accordo con quello che hai detto. Da qualche parte ho letto che Martin scrive i POV di ogni libro a gruppi. Ossia, non scrive un capitolo di Tyrion, poi uno di Jon, uno di Melisandre e così via. Ne scrive quattro o cinque di Tyrion, quattro o cinque di Jon, poi uno di Mel. E solo alla fine li mescola. Tutto questo perché lui necessita di tantissimo tempo per passare dalla testa di un personaggio all'altro, e quindi allo stile corrispondente. Chissà quanti giorni perde solo per questo, solo per qualcosa a cui pochissimi prestano attenzione. Anzi, forse se ne accorgerebbero se non ci perdesse tutto questo tempo... Dare un'altra voce alla narrazione, diversa da quella del personaggio, ostacolerebbe la grandiosa impersonificazione che ci regala Martin. Oltre alla caratterizzazione dei personaggi, all'ambientazione e alla trama, la gestione dei punti di vista e della voce è di sicuro uno dei punti forti di tutta l'opera.
  3. Svelata la misteriosa assenza dell'editor americano di Martin su Twitter. Ovviamente non aveva a che fare con TWOW, ma con libri di altra gente. Qui il tweet: https://twitter.com/AnneGroell/status/649166822487539713
  4. Ma il problema di Westeros & Co. è che le stagioni durano sì anni, ma la loro lunghezza è variabile e lontanamente prevedibile. Un inverno potrebbe durare dieci anni mentre un'estate solo due. E non è detto che si ripeta così allo stesso modo. Un'altra ipotesi sarebbe quella che prevederebbe dei macro cicli stagionali all'interno dei quali si alternerebbero più volte inverno ed estate sempre nello stesso ordine. Che ne so, in un macro ciclo ci sarebbero dieci estati e dieci inverni ed essi avrebbero durate differenti tra loro ammettendo ad esempio tutte le causali citate da Ser Dragonfire. Quindi, l'alternanza vista da vicino parrebbe casuale, ma guardando questi macro cicli ci si potrebbe accorgere di un certo ordine. Esempio: Ogni ciclo ha dieci alternanze al suo interno: si parte con un inverno da dieci anni, poi un'estate da due, un inverno da tre, un'estate da cinque, un inverno da venti ecc. Poi una volta completato il ciclo si riparte da capo: un inverno da dieci, un'estate da due e così via... Mi viene davvero difficile a pensare ad una spiegazione plausibile che non ammetta un minimo di ordine al suo interno. Se vogliamo dare una spiegazione con la fisica che conosciamo e soprattutto a queste grandi dimensioni (non parliamo di quanti o elettroni, ma di pianeti!) la casualità è impossibile. Ovviamente con la nostra fisica. Ma mi pare di aver capito che le stagioni abbiano una spiegazione magica non scientifica. E' comunque divertente scervellarsi.
  5. Io sono iscritto su Wattpad, ma principalmente per scrivere/leggere cose originali. Non ho mai letto fanfiction su quel sito (forse il fatto che il 90% delle ff siano sui One Direction mi ha tenuto molto alla larga). Su Wattpad spopolano storielle d'amore. Immagino che sia perché la gran parte degli utenti siano donne (o ragazzine, per essere più precisi). Nulla contro di loro, alla fine fanno ciò che le piace, ma bisogna ammettere che il livello delle storie e della scrittura è alquanto infimo. Il motivo per il quale frequento ancora questo sito è che se si sta attenti e si cerca bene si possono trovare davvero alcune perle. E ciò che è più bello e che puoi avere un contatto abbastanza vicino con lo scrittore/lettore.
  6. Se li sta scrivendo per davvero insieme allora è molto probabile che sia agli sgoccioli con TWOW (o in fase di rilettura/editing). Non so quanto possa essere producente scrivere di avvenimenti che stanno a centinaia di pagine di distanza.
  7. Concordo alla grande con Euron Gioiagrigia e Brynden Rivers (soprattutto sugli autori!) Esistono tantissimi altri autori fantasy con cui distrarsi. E, non per esagerare eh, ma Martin potrebbe anche perdere posti nelle vostre personali classifiche. E l'attesa diventerebbe molto ma molto più godibile.
  8. Adesso li uniamo tutti e rileghiamo un bel diario. Anzi lasciamoli separati, facciamoli uscire ogni sei mesi e facciamo tanti cash. Scherzi a parte, geniale il diario di guerra. Mi rammarico solo di aver contribuito così poco, mi stavo pure divertendo alla fine.
  9. Siccome se ne parlava nell'altro topic, io proporrei per la prossima edizione un sorteggio per decidere i partecipanti per ogni squadra. Tutto sommato mi sono accorto, almeno io, che non mi interessa più di tanto stare nella mia casata preferita, perché se fosse sempre così ogni volta le squadre sarebbero composte dalle stesse persone. E poi ci si affeziona presto (io non amo tanto gli Stark, ma è stato divertente ogni volta ripetere "l'inverno sta arrivando" quando mandavo le azioni). E, concordando con gli altri, siccome un aspetto di questo gioco che mi ha colpito è stato la possibilità di conoscere tante nuove persone, non sarebbe male replicare questa possibilità altre volte. Capisco che è meglio stare in una squadra affiatata, ma il bello è anche tollerare gli altri e scannarsi un pochino per mettersi d'accordo. Un altro aspetto positivo del sorteggio sarebbe quello di dare ad ogni squadra lo stesso numero di componenti. Inoltre si riempirebbero più squadre (anche 9 o 10). Che ne dite?
  10. Eddai, non essere così tragica. Certamente ci sarà stato chi ha contribuito di più e di meno, ma tutti lo hanno fatto più di una volta. E questo ha reso la mia permanenza nella squadra più piacevole e serena.
  11. Ok, arrivo parecchio in ritardo ma ci sono anch'io. Non era poi così inaspettata la vittoria (almeno per noi Stark), ma ripensando al fatto che pochi turni addietro ci eravamo trovati con soli tre soldati e che avevamo preso la decisione di lanciarci in un nobile attacco kamikaze per l'alleanza, è stato comunque bello ricevere la comunicazione della fine del Gioco del Trono e della nostra vittoria coi Tyrell. Ripensando a tutto il Gioco (tutto tutto, fin dai suoi primi vagiti), fa davvero strano. L'idea era stata buttata con pochissime speranze, anche qui con momenti che lasciavano intendere che questo gioco (almeno per un forum) sarebbe stato impossibile. Ma grazie a persone come Metamorfo (dispiace un sacco che non sia qui e che non abbia partecipato, perché avrebbe dato sicuramente filo da torcere a tutti), Lord Beric, Aeron Plain, Lady Dragonsnow, Koorlick, Hacktuhana... insomma non li ricordo tutti, ma in generale quelli che hanno contribuito alla creazione del Gioco e che hanno partecipato alle simulazioni, ecco, grazie all'impegno di tutti questi utenti La Barriera ha ospitato una guerra di tutto rispetto. E sembrava una guerra vera, con tradimenti, strategie pazze, litigi, dita incrociate, tensioni, che tutto sommato non disprezzo, perché fanno parte di ogni gioco che si rispetti e di ogni guerra degna di menzione. Devo ammettere che l'entusiasmo iniziale, perlomeno per quanto riguarda me, è sceso col passare dei turni. Sapevo che sarebbe stato un gioco impegnativo e lungo, ma non credevo fino a questi livelli. In un momento di crisi (ora che ci penso del tutto esagerato) avevo deciso di mollare, almeno la carica di portavoce. Per fortuna la squadra mi ha dato man forte, e nonostante il mio ruolo di portavoce da quel momento sia rimasto simbolico, è stato comunque un piacere investirlo fino alla fine. E qui mi ricollego all'altro aspetto che mi ha stupito di questo gioco: le relazioni personali. Inutile dire che ho conosciuto parecchia gente in questi ultimi mesi, io che sono sempre stato alquanto riservato sul forum. Ma mai mi sarei immaginato fino a questo punto. Di conseguenza, rendo mille grazie alla squadra degli Stark: Arya Snow, geniale, criticata da tutti, ma comunque da elogiare perché si è portata una squadra sulle spalle per gran parte del gioco, CatLina, ottimo supporto morale e tattico, sempre pronta a fornirci estrazioni e punti, grazie mille anche a lei per aver sostituito egregiamente in quei pochi turni i membri indaffarati, e Cavalier Stampella, fenomenale con le sue curve gaussiane (che mi hanno accompagnato a scuola e sul forum) e soprattutto con i suoi portafortuna e le sue poesie scaccia sfiga (che recitavo ad alta voce, lo giuro, con accento napoletano). Dispiace solo per Baelor Lancia Spezzata, che si prospettava un grande aiuto sul fronte tattico ma che è sparito presto. Mi rammarico perché avrebbe rappresentato un'altra occasione per fare nuove conoscenze. Infine ringrazio i Tyrell (per forza eh) per aver condiviso il Potere con noi. Mi rimane solo da festeggiare e pensare a ciò che non ha funzionato in questo gioco, per dare ancora una mano. Ah, e leggere le magnifiche note del diario di guerra, anche quella idea geniale. FORZA STARK!
  12. Crudo, con una fetta di melone Anche se tra tutti i salumi preferisco alla grande il salame.
  13. Cavoli, bel tema. Voglio vedere gli Uomini senza Volto!
×
×
  • Create New...