Jump to content

Il Lord

Utente
  • Content Count

    1,206
  • Joined

  • Last visited

4 Followers

About Il Lord

Recent Profile Visitors

927 profile views
  1. Io continuo a credere che premiare per la stagione 3 Peter piuttosto che Nikolaj (la scena dei bagni di Harrenhall!!) sia stato un vero furto.
  2. Al referendum è passato solo quella del 2001 sulla riforma del titolo V istitutiva del regionalismo/federalismo, qua e là ci son state modifiche a singoli articoli, principalmente aggiornamenti tecnici come per le modalità d'individuazione dei collegi elettorali.
  3. I decreti legge e leggi delegate sono comunemente ricomprese tra le funzioni legislative dell'esecutivo e le invasioni più grandi le fa proprio l'esecutivo con le authorities tramite le quali esercita tutte e 3 i poteri, i giudici stanno solo riempiendo un vuoto di potere, tra l'altro lo fa con gli stessi auspici di legislativo ed esecutivo, ma questo è a voler proprio essere precisi. L'ha detta giusta @rhaegar84, la legge elettorale è la sede adatta per "costruire" la governabilità (visto che la politica non ci riesce) altro che la costituzione.
  4. La nostra costituzione è nata come grande compromesso tra le forze che componevano l'assemblea costituente in modo che nessuna di queste potesse prevalere nella definizione della carta, se da una parte è vero che non sia né carne né pesce dall'altra molti costituzionalisti sottolineano come questo le abbia dato grandi doti d'adattamento, altri stati alla prima crisi seria son costretti a riformare la costituzione, la nostra regge salda da 73 anni. I nostri problemi sono di natura politica non nell'architettura costituzionale. Esiste una "cosa" chiamata separazione dei poteri in base alla quale si individua: -Un legislatore che ha il compito di produrre le leggi, leggi che per definizione devono avere portata generale -Queste leggi troveranno applicazione grazie all'esecutivo, che emanerà tutta una serie di atti che disciplinano nel dettaglio le modalità con cui il contenuto generico delle leggi troveranno applicazione concreta appoggiandosi alle proprie suddivisioni operative nel territorio -Vi è poi un apparato giudiziario che controlla il rispetto delle norme -Un ulteriore elemento da tenere in considerazione è la forma di governo, perché nei sistemi presidenziali la separazione è effettivamente netta, cioè l'esecutivo non svolge funzioni legislative, il giudiziario non svolge funzioni legislative, ecc (almeno in teoria, perché l'unico stato in cui il presidenzialismo funziona, gli USA, si basa sulla common law che da notevoli poteri interpretativi ai giudici comuni, facendoli entrare a bomba nel processo legislativo). Nei sistemi parlamentari e semipresidenziali la separazione dei poteri è più fluida in quanto il sistema di freni e contrappesi si basa su "sconfinamenti" delle 3 compagini in modo che si controllino a vicenda, esempio lampante sono i decreti legge che consentono all'esecutivo di svolgere funzioni legislative. Ecco perché un giudice può disapplicare/interpretare una legge (e perché @ziowalter1973 può dire "il governo crea un decreto legge" invece del più corretto "il parlamento crea una legge") perché evidentemente è lesiva di qualche altra norma e quindi il giudice ha tutto il diritto (nonché l'obbligo) di intervenire. Il problema sta' a monte e si chiama instabilità politica, i gruppi parlamentari non riescono mai ad accordarsi sulle leggi (anche all'interno delle stesse maggioranze) e se ne escono con un testo più generico del dovuto delegando implicitamente (e coscientemente) ai giudici il compito di interpretarne la portata. E per i decreti attuativi il discorso è identico, non possono esistere stati esenti da essi, in loro assenza fai discutere al parlamento l'allocazione delle risorse in tutti gli 8000+ municipi?!? per carità si può fare, ma ti servirebbero almeno 20000 parlamentari se non di più, l'architettura attuale va più che bene: il legislatore da una visione generale ed il governo con le sue suddivisioni gerarchiche individua le modalità con cui attuare tale visione. Come ricordato più in alto ormai è il governo che crea un decreto legge a cui però non da attuazione, il problema sta' sempre nella instabilità politica che a sua volta è un problema culturale, i punti cruciali son molteplici ma per non dilungarmi troppo mi soffermo su una parolina: inciucio... Questa riassume in pieno decenni di disastri, la politica è l'arte del compromesso, le alleanze di governo sono il sale della politica e chiunque le denigri per il solo fatto di essere un "inciucione" sta' danneggiando il suo paese cosa che effettivamente è avvenuta e continua ad avvenire, ci son sempre state correnti, partitini e singoli pronti a fare le prime donne, a distinguersi perché evidentemente l'elettorato non ha ben chiaro il concetto di coalizione o partito unitario. Questo è il motivo dei nostri ritardi, è la politica ad inceppare il meccanismo non il meccanismo a nascere difettoso. In ogni caso riforme costituzionali ne farei, in primis il titolo V che purtroppo ha portato ad uno pseudo-federalismo troppo irrazionale e quindi anche ad un superamento del bicameralismo perfetto, che inoltre aiuterebbe velocizzare le decisioni parlamentari, non sarebbero male anche meccanismi di razionalizzazione come la sfiducia costruttiva.
  5. https://www.open.online/2020/01/16/e-morto-christopher-tolkien-il-figlio-dellautore-del-signore-degli-anelli/ È morto Christopher Tolkien, l'uomo che ci ha fatto conoscere molte delle opere del padre.
  6. https://tv.badtaste.it/2020/01/confederate-hbo-conferma-che-la-serie-di-benioff-e-weiss-non-verra-realizzata/
  7. Si esatto, il suo personaggio si chiama Oren che potrebbe essere tranquillamente un nome di lavorazione per coprire Sauron, oppure effettivamente un suo sottoposto.
  8. Nora!! Non so giudicare visto che ne conosco solo 3 su 15, mi limito ad incrociare le dita.
  9. Vabbè dare del cane a caso agli attori di prodotti che non son piaciuti è un classico, idiozie del genere vanno lasciate perdere e basta. Ci sono anche commenti fin troppo entusiasti ma a me nel complesso è sembrata una serie valida, se non fanno come in got che all'aumento del budget è corrisposto un calo della qualità siamo a cavallo.
  10. sembrerebbe confermato il sequel di Knives Out https://www.google.com/amp/s/www.comingsoon.it/cinema/news/cena-con-delitto-knives-out-il-sequel-si-fara/n98947/amp/
  11. Una bella iniziativa: https://www.google.com/amp/s/www.badtaste.it/2019/12/24/star-wars-omaggio-vittima-sparatoria/408740/amp/
  12. Mi sto informando anch'io e ho trovato un ordine diverso: https://www.librinews.it/varie/witcher-libri/
  13. Concordo ne ho parlato parecchio in questi anni sia nei topic di star wars sia in altri (da poco quando abbiamo parlato della bagarre successiva alla dichiarazioni di Scorsese), ed anche la Kennedy ha da poco annunciato che non seguiranno piu il modello delle trilogie, l'epoca d'oro delle serie TV l'ha definitivamente mandato in pensione.
  14. Edit: @Menevyn peccato che proprio di Luke abbiano detto "ho sbagliato ad esiliarmi" la stessa cosa che dicono in TLJ, mi sembra poco per rimediare al film precedente "soprattutto l'affaire Luke". @Lady Monica in legends la spada viola è associata ai Jedi oscuri, in Canon c'è solo Windu che è si un Jedi ma è descritto come abbastanza aggressivo. La lama gialla è più "legale neutrale" (anche se in Canon è un po' diverso, ma han fatto un miscuglio che lasciamo perdere)
  15. Rispondo ad @Euron Gioiagrigia
×
×
  • Create New...