Jump to content

rhaegar84

Utente
  • Content Count

    738
  • Joined

  • Last visited

About rhaegar84

  • Rank
    Confratello

Recent Profile Visitors

679 profile views
  1. tra l'altro ci sono funivie in funzione dove fanno solo da collegamento e non ci sono impianti in funzione....quindi la cosa è ancora più ridicola vista che il problema posto da cts e ministero è appunto sugli impianti di risalita... intanto ho visto foto di treni e metro strapieni di gente...ma siccome non sono in grado di regolare i trasporti pubblici bisogna scaricare le colpe su altro e ovviamente fare pagare il conto a chi non può più lavorare.... del resto la montagna in termini di voti conta poco al contrario delle località estive
  2. concordo. troppi opinioni. si sta creando tanta confusione nelle persone che dopo 1 anno sono anche stufe. stressate. dal punto di vista della comunicazione siamo a zero come livello. sugli impianti è come su palestre, ristoranti ecc... se si fanno protocolli non dovrebbe esserci rischio di contagio. almeno sarebbe al minimo. ma se si fanno e poi tanto si chiude allora cosa servono? questi passano mesi a fare i famosi protocolli ma poi non vengono neanche applicati. la scuola è un esempio: dentro con protocolli i contagi sono stati pochi. il problema è cosa succede fuori, sopra
  3. la metodologia usata per la questione degli impianti da sci è criminale. come era stato per palestra e anche per bar/ristoranti adesso. per dire vai a pranzo ok, a cena no. che senso ha? che senso ha illudere di potere aprire e invece fai 5 (dico 5) rinvii? tipico dello stato italiano. non dicono mai di no, sempre ni finchè sei tu privato a mollare. ma soprattutto queste chiusure significano che i protocolli sono soltanto ca***te. li fanno. le attività li seguono e investono. poi non le fanno riaprire. ma che senso ha? poi però i centri città sono senza regole e protocolli, ma va be
  4. scusate ho sbagliato sezione. pensavo fosse il post sul covid in generale non quello sui vaccini. sorry
  5. intanto a 12 ore dall'apertura degli impianti da sci viene ancora rimandata. al di là dello sci trovo inaccettabile la presa per il c**o verso la montagna e i suoi operatori. come a novembre per le palestre ecc... questi hanno speso soldi per piste, richiamato dipendenti e stagionali, riempiti ristori, preso tutte le strutture per i protocolli (da macchinette x skipass a quelle per sanitizzare ogni volta le cabine. siamo al ridicolo. poi col 30% di affluenza che è poco, quindi zero code o assembramenti. faccio una riflessione: il problema non è chiudere le attività ma garantire
  6. @Mayama infatti il problema non è femminismo o meno. se si vuole davvero andare oltre queste questioni basterebbe giudicare/valutare le persone per quello cha fanno e per le loro responsabilità. nei casi separazioni/divorzi dovrebbe "pagare" chi abbandona la famiglia, indipendentemente se sia il marito o la moglie. ma non è così. anzi di solito l'abbandonato è quello che subisce. se poi sei un uomo sei cornuto e mazziato. poi una parte delle donne non so quanto voglia davvero tutta questa parità. io ho i miei dubbi derivati da quello che ho visto. ammetto che però mia opinione sul tema non è m
  7. @Metamorfoanche io ho pensato alla stessa cosa. sempre se è vera la giustificazione della asl. visto il livello del dipendente pubblico non mi stupirei del copia-incolla senza guardare quella parte. ma anche se ne fossero accorti non lo avrebbero modificato lo stesso visto che poi si prendevano la responsabilità di aver cambiato un modulo ministeriale. speriamo sia stato solamente un errore in buona fede, nel caso contrario qualcuno dovrà "pagare" (non so come, licenziamento? sospensione?) per questo episodio.
  8. chiarisco che non giustifico certo la strage della redazione....era più che altro tutto il movimento che si è creato dopo. poi ci mancherebbe che per delle vignette bisogna arrivare a fare una strage. sull'uso dei social il problema è come fai a fare un uso accompagnato. cioè io per sentire un amico dovevo chiamare a casa sua. c'era un filtro. adesso è un flusso continuo di post, commenti, messaggi. è impossibile per i genitori controllare i figli. anche perchè non riescono neanche a stargli dietro sui social e uso di internet. crederò che questo nuovo femminismo, se c
  9. fosse per me vieterei social fino ai 18 anni. poi da lì i social stessi devono essere sicuri che i profili siano "reali" e chi scrive certe cose ne paghi le conseguenze.
  10. @Maya hai perfettamente ragione. i social non sono ambito privato. è una cosa per certi versi strana. io infatti rimango basito dalle generazioni più giovani da cosa postano (soprattutto le ragazze che secondo me non capiscono che scatti privati poi li vedono tutti). servirebbero dei corsi nelle scuole sull'uso di internet. io cmq evito di scrivere post su politica e altro. commento su qualche gruppo di sport e di qualche hobby per dire. anche perchè poi rimangono per sempre e magari lavorativamente parlando puoi pagare per una cosa scritta 5-10 anni prima che manco ricordi più. poi sulla
  11. nessuno direi. il reddito di cittadinanza, malgrado i festeggiamenti alla sua approvazione, è un fallimento. sul resto di incisivo direi niente. la riforma sulla prescrizione per fortuna è saltata, perchè se riformi la giustizia lo fai a 360 gradi partendo dal problema della durata dei processi che è allucinante rispetto alla media europea. togliere la prescrizione vai avanti 20 anni a processo. sul partito e le sue regole anche qui saltato tutto. si sono alleati con tutti e chiaramente hanno dimostrato che sono degli incompetenti che hanno vinto la lotteria. basta pensare ad un Crim
  12. sono d'accordo con @Il Lordprobabile che lavorando per una multinazionale come disney avrai anche nel contratto di tenere certi comportamenti. è andata a cercarsela diciamo. poi sarebbe interessante chiarire la questione lavoro/privato. perchè tante volte si sente dire che uno fa quello che vuole nel privato, ma in realtà poi soprattutto per certi ambienti lavorativi non è così. e al di là di tutto ci sarebbe la libertà di pensiero ed espressione, ambito dove bisognerebbe trovare un equilibrio secondo me. da una parte non si può sparare opinioni su tutto soprattutto se controverse, dall'a
  13. non capisco da parte del pd ma anche di conte l'insistere su una alleanza pd+m5s anche per il futuro. soprattutto alle elezioni. cioè si sono insultati per anni e adesso vanno a braccetto. dal punto di vista elettorale dubito questa alleanza possa portare voti. anzi m5s potrebbe subire una perdita ancora maggiore di quella prevista adesso nei sondaggi. hai tirato su la tua base elettorale soprattutto contestando i partiti "classici" e poi ti allei con quello che ne è il paradigma. tanti elettori non rivoteranno mai 5 stelle con pd attaccato.
  14. io farei come per regionali. il ballottaggio per me sfalsa le votazioni stesse. e di solito al secondo turno va molta meno gente a votare. cmq in linea di principio ballottaggio o meno si avrebbe almeno un vincitore alla fine delle elezioni. ma appunto la sinistra e partitini non accetteranno mai
  15. @Marcomplimenti per l'analisi. molto interessante anche se per noi diventa una lettura inquietante. io inizio a pensare che l'italia non è fatta per una democrazia di tipo parlamentare. bisognerebbe trovare un altro sistema perchè così non si può andare avanti. dare meno peso al parlamento e più all'esecutivo (con garanzie ovviamente). eleggere direttamente l'esecutivo. si vota x un governo con suo programma e via. ma continuare ad assistere a questo scempio anche no. sembra veramente una presa per il c**o. il pd va avanti sulla retorica ridicola che se governassero lega e fdl sarebb
×
×
  • Create New...