Euron Gioiagrigia

Utente
  • Content count

    1,501
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    14

Euron Gioiagrigia last won the day on June 6

Euron Gioiagrigia had the most liked content!

Community Reputation

521 Neutral

About Euron Gioiagrigia

  • Rank
    confratello

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

178 profile views
  1. Benvenuta!
  2. Con questo sono 1500 corvi inviati
  3. Confermo, sperando di strappare l'ambito premio a JonSnow
  4. Nuovo episodio della saga! Attenzione, ci sono spoiler sulla 6x09 e 7x01, e anche su un ben noto fatto che avviene nella quarta stagione di Breaking Bad https://www.youtube.com/watch?v=hl9ao7pUPx4
  5. Benvenuto!
  6. Quando si parla della signora Fletcher mi viene in mente solo questo. Occhio: il linguaggio greve potrebbe turbarvi. https://www.youtube.com/watch?v=SUhItkP6F98
  7. Credo Jon si riferisca a quando il non morto provò ad attentare alla vita del lord comandante. Ora non ricordo com'era la scena in GOT, ma in AGOT il non morto uccide dei confratelli e viene ucciso con difficoltà da Jon Snow. Riguardo al secondo punto, più che a Drogon penso a Viserion, visto che SPOILER LEAKS STAGIONE 7
  8. E niente, oggi sono tre anni che sono un barrierista. Auguri a me e tanto VINOH!
  9. Benvenuta!
  10. Non so se qualcuno di voi l'ha saputo, ma la nuova stagione di Camera Cafè ricomincia su Rai2 il 4 settembre, alle ore 21. Eccitati? Oppure indifferenti? Io penso che la serie ormai ha dato, dopo cinque stagioni, tutto quello che poteva dare, ma potrebbe sorprenderci ancora.
  11. Puntata interessante, un pò troppo frettolosa (ma quanto cavolo sono brevi i viaggi a Westeros?) ma che spiana la strada al gran finale. La settima stagione si conferma interessante e ben costruita, anche se ogni tanto cade su qualche ingenuità di troppo. Vicino Alto Giardino: veniamo al punto per molti dolente, la decisione di Dany. Effettivamente è stata brutale e spietata, ma rientra nell'etica militare westerosiana (e medievale), dare al nemico la possibilità di arrendersi e passare dalla propria parte o morire. Forse la morte poteva essere data in maniera più soft, ma ci sta che Dany usi i draghi, sono uno strumento altamente simbolico del suo potere. Ciò non toglie che la sua arroganza mi lasci ancora freddo; Dragonstone: un sacco di cose: le titubanze di Tyrion e Varys di fronte alle decisioni di Dany, la scena tra Drogon e Jon (avviene esattamente quanto mi aspettavo, Drogon che si lascia accarezzare), il ritorno di Jorah, la ripartenza di Jon...tutto molto frettoloso ma intenso. Ogni passaggio poteva essere esaminato meglio, ogni dialogo, ogni situazione, ma gli sceneggiatori avevano fretta e hanno solo sfiorato le varie problematiche. Va bene così; Approdo del Re: la gravidanza di Cersei è il punto più trash e basso della puntata, ma tanto sappiamo che non durerà a lungo. Peccato che non ci venga mostrato invece più nel dettaglio l'incontro tra Tyrion e Jaime, la reunion tra i fratelli Lannister avrebbe avuto bisogno di maggiore spazio. Ma come detto prima, gli sceneggiatori avevano fretta. La cosa migliore, senza dubbio, è aver ritirato Gendry fuori dal cilindro. Non ho potuto fare a meno di sorridere quando Davos gli dice che si aspettava di trovarlo ancora con un paio di remi in mano. Più o meno quello che pensavamo tutti fino ad oggi. La cosa che mi fa più piacere è che Gendry è l'ultimo Baratheon (di sangue, non di nome) rimasto, e merita attenzione; Grande Inverno: la parte più debole, i complotti di Ditocorto ormai lasciano il tempo che trovano. Molto più interessante la visione di Bran: se pensiamo al passaggio di ADWD delle dead things in the water, dead things in the woods, ambientato proprio dalle parti di Eastwatch, non ci si meraviglia che l'esercito del Re della Notte si approssimi proprio da quelle parti. E questo porta direttamente al punto successivo; Eastwatch: è vero, il piano di Jon è quasi demenziale e costruito male, e non ho molte speranze di rivedere i membri della compagnia da lui comandata tornare alla Barriera a ranghi compatti. Però mi piace, è esaltante l'idea di un gruppo di valorosi che va in territorio nemico a combattere il nemico, tra cui Beric Dondarrion, il Mastino e Tormund...probabilmente D&D vogliono replicare il successo di Aspra Dimora, e sicuramente ne vedremo delle belle. Di voto, zero alla logica, otto all'atmosfera; Cittadella: non molto da dire, anche qui gli sceneggiatori sono andati di fretta. Sam rimane sfiduciato dai suoi superiori, ruba dei libri e se ne va, tutto in...quanto tempo? Come in ASOIAF, in GOT lo scorrere del tempo è molto vago. Il passaggio più interessante è senza dubbio quello su Rhaegar che scinde il matrimonio, ma viene giusto accennato e Sam non capisce nulla (ma lo spettatore sì...). Insomma, un buon episodio ma anche un capolavoro mancato. Ci voleva un pò meno fretta e più attenzione ai particolari. Voto: 6.5
  12. In effetti mi sono espresso male, intendevo dire quando scrivono scene che hanno al centro i draghi
  13. Come ho potuto Chiedo ai moderatori di aggiungere questa opzione, se possibile
  14. Domanda che mi è frullata in testa senza motivo mentre vedevo la 7x04 (senza motivo perché Gregor neanche vi compare). Dando per assodata la caduta di Cersei Lannister che non potrà sfangarla per sempre, chi eliminerà la sua ombra? Nelle opzioni metto cose più o meno realistiche (i draghi, perché no? Dany è nemica di Cersei in fondo) e altre molto meno ma ugualmente goduriose (gli Estranei...), e altre ancora che sembrano paradossali (Jaime, Bronn) ma che possono verificarsi se vi sono grossi mutamenti di bandiera. Insomma, sono curioso di conoscere la vostra opinione
  15. Puntata discreta, che alterna momenti filler a situazioni assolutamente epiche (qualcuno ha parlato del finale?). Nel dettaglio: Grande Inverno: il ritorno di Arya e l'incontro con Sansa e Bran fa finalmente del tutto felici gli starkiani duri e puri che possono vedere i superstiti ragazzi Stark finalmente tutti riuniti, a parte Jon (ma lui non è uno Stark e vabbè). Ovviamente la regia calca sull'inespressività di Bran, che sbologna Meera manco fosse quella che gli puliva casa, ma rientra tutto nella norma del nuovo Bran. Intenso l'incontro tra Arya e Sansa, ma debole la scena di combattimento tra la prima e Brienne, con questa che tenta di affettare la Stark con una violenza che sembra nascondere qualcosa di personale. Vabbè; Roccia del Drago: la scena tra Jon e Dany nella grotta sembrano offrire un ulteriore spunto affinché il primo convinca la seconda della necessità di combattere gli Estranei insieme, ma lei fa come al solito orecchie da mercante e non se ne fa nulla. Interessante il commento di Davos su Jon che guardava Dany ("ho visto come le guardavi il suo buon cuore"), ma spero con tutto me stesso che non faranno l'orrore di farli finire a letto insieme. No eh. Nella norma l'incontro tra Jon e Theon, si sono detti quanto ci aspettavamo: Jon ha la tentazione di ucciderlo ma ingoia il rospo, di fronte al bene superiore, e Theon abbassa il capo remissivo, come spesso gli capita ultimamente. Ma neanche questo è l'aspetto più importante della puntata: lo è il punto seguente. Vicinanze di Alto Giardino: il punto più alto della puntata, il punto più nobile e avvincente. Dany che attacca il convoglio Lannister a capo di Drogon e un'orda di Dothraki inferociti: i Lannister fuggono in tutte le direzioni, bruciando e sanguinando. Sono ben lontano dall'essere un fan di Dany (le mie simpatie vanno tutte ai Baratheon) ma la scena dell'attacco dal cielo e da terra è diretta magistralmente e trasmette un sincero senso di esaltazione, come ci si aspetta da D&D quando dirigono le scene dei draghi. L'arpione di Qyburn funziona a metà: colpisce il drago ma non lo uccide, e infatti serve Bronn per salvare Jaime da morte certa. Belle le inquadrature su Tyrion: si capisce il suo dilemma interiore, costretto a combattere contro la sua gente. Voto: 7