Jump to content

DaenerysArya2510

Utente
  • Content Count

    3,100
  • Joined

  • Last visited

About DaenerysArya2510

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 10/25/1993

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

844 profile views
  1. Sassuolo-Bologna X Brescia-Torino 1 Inter-Verona 1 Napoli-Genoa 1 Cagliari-Fiorentina 2 Lazio-Lecce X Sampdoria-Atalanta 2 Udinese-Spal 1 Parma-Roma X Juventus-Milan 1 (3-1)
  2. Sul Napoli, tra Twitter e testate giornalistiche si parla di una frase scritta sulla lavagna negli spogliatoi, presumibilmente dal figlio di ADL, che avrebbe generato il malumore e lo scontro tra i giocatori, Allan in particolare, e il figlio del presidente. Si dice si stesse per arrivare allo scontro con fisico con Allan. Sarebbero quindi intervenuti i giocatori e in particolare il capitano a rasserenare gli animi, e forse da questo sarebbe nata l'idea di andare a casa e pensarci il giorno dopo. Ovviamente non è dato sapere quale sia la ricostruzione esatta e cosa sia accaduto negli spogliatoi, ma tutto lascia presagire, come avevamo detto, che comunque c'è una poca professionalità a partire dalla società stessa, che non dovrebbe permettere si arrivi a ciò. In tutto questo, oggi ci sarebbe stata una contestazione dei tifosi contro la squadra. Giusta comunque, a mio parere. Edit: ho modificato il post riassumendo i punti chiave delle news lette. In ogni caso, direi che continuando sul punto si va OT e spero che in casa Napoli si dimentichi presto tale vicenda.
  3. Nel mentre ADL fa fare un comunicato da pugno di ferro che per me lascia il tempo che trova
  4. Quello che sta succedendo a Napoli è una barzelletta e il maggior responsabile è, ovviamente, la società. Perché se i tuoi dipendenti si sentono in diritto di avere un tale comportamento, significa che glielo hai permesso. Quello che mi lascia davvero perplessa è appunto il non capire le motivazioni. Ieri sono andata allo stadio a vedere una partita tremenda, in cui sono emersi tutti i limiti. Al netto della sfortuna (il Napoli è dopo il city la squadra di Europa con più legni, e ieri un altro palo incredibile di Callejon) e di alcune decisioni che mi hanno lasciata perplessa (l'ammonizione a inizio partita per il fallo su Lozano. Là o non fischi e ci può stare o fischi e dai espulsione per ultimo uomo. Fischiare e ammonire è un no sense. O ancora la mancata ammonizione del portiere del Salisburgo, che ogni volta che gli arrivava la palla si perdeva un tempo infinito), la prestazione del Napoli è stata mediocre. Contro un'altra squadra ne avrebbe presi 3 almeno. I problemi sono molteplici. Alcuni giocatori non ci stanno con la testa (koulibaly in primis), la difesa è un colabrodo, non esiste un filtro a centrocampo etc. Ieri il Napoli si è mangiato dei goal fatti, dei rigori in movimento tra Insigne e Zielinski. E il problema che i punti persi, anche in campionato, per i goal mangiati si accumulano. Le scelte dell'allenatore sono a tratti incomprensibili (elmas perché non gioca?) La sensazione è che a Napoli sia successo quello che si sapeva sarebbe successo. Ci sono state delle perdite importantissime sul lato tecnico, come Sarri e Jorginho e altre comunque rilevanti, come Albiol e Hamsik. Ma non è nemmeno il lato tecnico, anche se a centrocampo non si capisce niente. Stiamo parlando del Napoli, che ha fatto prestazioni indimenticabili con giocatori come Aronica e con allenatori come Mazzarri (altro sottovalutato) Il dopo Sarri, però, è stato tremendo soprattutto dal punto di vista mentale. C'era una tale intensità, una tale unione nel gruppo di Sarri che il mancato raggiungimento del risultato e in generale la fine di quel periodo non poteva che determinare una debacle. Forse questo gruppo aveva bisogno di un taglio netto, di una separazione più traumatica, perché ora è come se, stando insieme, in qualche modo si ricordano di un periodo in cui sono stati bravi e felici ma hanno fallito, e ormai le cose sono inevitabilmente cambiate e sanno di essere i fantasmi di loro stessi. Sono come i gli amici di lunga data perché sono amici per i ricordi, per l'affetto, per tante cose, ma si siedono a tavola e ogni volta pensano che tanto le cose di prima non le possono fare più.. Complice il fatto che sanno che stanno soltanto posticipando l'inevitabile, dato che alcuni giocatori sono soltanto formalmente dentro, ma praticamente fuori. La sensazione è che i calciatori abbiano vissuto un momento in cui il loro lavoro era talmente tanto il loro svago, vuoi per il divertimento del gioco, vuoi per l'affiatamento, che ora si sono scordati che è, in primo luogo, un lavoro. Il gesto di ieri sera è gravissimo perché sembra dire "lavoro se lavoro come piace a me". Ma no. Si lavora e stop. Anche se ci sono problemi. Anche se hai brutti risultati. Anche se sei una squadra che meriterebbe un altro posto in classifica, ma se non lo hai è perché nella pratica, attualmente, non lo meriti. Secondo alcune fonti tutto è partito da Insigne, secondo altre il primo ad andare via è stato Mertens. Ma c'è differenza? Uno dei due direbbe all'altro che stai sbagliando? Pare che alcuni giocatori volessero tornare in ritiro ed è facile pensare che siano i "nuovi", mentre ormai il vecchio gruppo ha fatto fronte comune. È come se adesso esaurito il "nemico esterno" lo cercassero all'interno, in quella società che non li ha mai supportati. Perché non è un caso che Callejon e Mertens ormai non si capiscono più in campo, guarda caso dopo le parole di Adl. Non è un caso che Koulibaly sembra totalmente perso dopo, ok, l'autogoal a Torino ma anche le parole di un presidente che fa capire "che tanto nessuno è indispensabile" I calciatori non si sentono parte del progetto perché la società non li fa sentire. E non c'è più il Sarri di turno o la loro convinzione che insieme sono invincibili, perché non lo erano neppure quando sembrava lo fossero. Sembra che il disprezzo che Adl ha mostrato negli anni, davanti alle telecamere o nelle cene private, per i suoi stessi ragazzi, sia arrivato a un punto di non ritorno. Il Mertens di turno non si limita più a dire "abbiamo bisogno di nuovi giocatori", ma fa il colpo di stato nello spogliatoio. Il capitano non è più uno per carattere super partes, ma è uno che non ha un minimo filtro tra il pensiero e l'azione. Il rifiuto del ritiro non è un rifiuto del ritiro in sé, perché basta farsi un giro sui social per vedere che questi ragazzi stanno sempre insieme, anche fuori dal campo. È un rifiuto della regola. Adl ha perso talmente tanta credibilità ai loro occhi ed è troppo spesso stato lì a dire una parola contro e non pro, che ormai i ragazzi gli stanno dicendo "se non stai qua ad ascoltare le nostre opinioni o se non vuoi supportarci allora non puoi nemmeno punirci" È impensabile, sbagliato e molto grave, ma è il frutto di una società che non è seria. Perché in una società seria se Insigne ha detto a De Laurentis Jr "diglielo a tuo padre" e non "dillo al presidente", allora Insigne si siede in tribuna per un po', così ci pensa due volte. In tutto questo, non riesco davvero a capire Ancelotti. Da un lato, sul lato tecnico e tattico, sembra non avere ancora capito cosa deve fare. Dall'altro, non si capisce se gli ormai interessa effettivamente, dopo l'addio al Real e Bayern, restare comunque in gioco in una squadra che valga qualcosa, forse in attesa di un ritorno al Milan che è il suo ambiente, o se ha veramente a cuore il progetto. E non ho nemmeno capito i suoi rapporti con ADL e con i giocatori. Perché l'esultanza di insigne di qualche partita fa dice una cosa, il gesto di mandarlo da solo a castel Volturno è un'altra. In ogni caso, il problema è al vertice. Il gesto dei giocatori è sbagliatissimo, ma un gesto del genere non dovrebbero proprio pensare di fare. E se lo pensano il problema è sempre lo stesso: società poco seria.
  5. Roma-Napoli 2 (1-3) Bologna-Inter 2 Torino-Juventus 2 Atalanta-Cagliari X Genoa-Udinese 1 Lecce-Sassuolo X Verona-Brescia X Fiorentina-Parma 2 Milan-Lazio X Spal-Sampdoria 2
  6. Parma-Verona 2 Brescia-Inter 2 Napoli-Atalanta 1 (3-2) Cagliari-Bologna X Juventus-Genoa 1 Lazio-Torino X Sampdoria-Lecce 1 Sassuolo-Fiorentina 1 Udinese-Roma X Milan-Spal 1
  7. Verona-Sassuolo 2 Lecce-Juventus 2 Inter-Parma 1 Genoa-Brescia 2 Bologna-Sampdoria 1 Atalanta-Udinese 1 Spal-Napoli 2 Torino-Cagliari 1 Roma-Milan 2 (1-1) Fiorentina-Lazio 1
  8. Shaktar Donetsk - Dinamo Zagabria 1 Atletico Madrid - Bayer Leverkusen 1 Bruges - PSG 2 Galatasaray - Real Madrid 2 Olympiakos - Bayern Monaco X Tottenham - Stella Rossa 1 Manchester City - Atalanta 1 Juventus - Lokomotiv Mosca 1 Ajax - Chelsea 1 Lipsia - Zenit San Pietroburgo 1 Salisburgo - Napoli 2 Genk - Liverpool 2 Inter - Borussia Dortmund 1 (2-1) Slavia Praga - Barcellona xX Lille - Valencia 1 Benfica - Lione 1
  9. Lazio-Atalanta 1 (2-1) Napoli-Verona 1 Juventus-Bologna 1 Sassuolo-Inter 2 Cagliari-Spal X Sampdoria-Roma X Udinese-Torino 1 Parma-Genoa 1 Milan-Lecce X Brescia-Fiorentina 1
  10. Del Milan ho visto poco sino ad ora, in particolare la partita con il Verona, in cui mi è sembrato che comunque proponesse gioco. I problemi sono di fondo. 1) Gattuso è stato sottovalutato. Ha fatto un miracolo con una squadra che è quello che è 2) si è scelto un allenatore come Giampaolo, un sarrista, che ha bisogno di tempo affinché i suoi giocatori acquisiscano gli schemi e non gli è stato concesso il tempo (tempo che serve e che può essere minore se hai una squadra di suo valida, e non è il caso del Milan.) Insomma, il Milan sta da un po' di tempo a questa parte ricercando spasmodicamente i grandi risultati, non rendendosi conto che deve creare un progetto duraturo in cui credere. E il progetto passa anche per risultati che possono sembrare insoddisfacenti per il nome della società ma non per la qualità attuale della squadra stessa. Il Milan sarà pure il Milan, ma attualmente del Milan ha solo il nome. La bontà o meno di Giampaolo come allenatore del Milan la si poteva vedere a lungo raggio, dandogli il tempo di fare il suo calcio. Oltretutto si prende Pioli, non un nome altisonante che giustifichi chissà quali idee di miracolo. Poi magari il miracolo arriva, ma sono contingenze.
  11. Brescia-Sassuolo X Spal-Parma 2 Verona-Sampdoria 1 Genoa-Milan X Fiorentina-Udinese 1 Atalanta-Lecce 1 Bologna-Lazio X Roma-Cagliari 1 Torino-Napoli 2 Inter-Juventus 1 (1-3)
  12. Real Madrid - Bruges 1 Atalanta - Shaktar Donetsk 1 Galatasaray - PSG 2 Tottenham - Bayern Monaco X (1-1) Stella Rossa - Olympiakos 1 Manchester City - Dinamo Zagabria 1 Juventus - Bayer Leverkusen 1 Lokomotiv Mosca - Atletico Madrid X Genk - Napoli 2 Slavia Praga - Borussia Dortmund 2 Liverpool - Salisburgo 1 Barcellona - Inter X Lille - Chelsea 1 Valencia - Ajax 2 Lipsia - Lione 1 Zenit San Pietroburgo - Benfica 1
  13. Juventus-Spal 1 Sampdoria-Inter 2 Sassuolo-Atalanta X Napoli-Brescia 1 Lazio-Genoa 1 Lecce-Roma X Udinese-Bologna 1 Cagliari-Verona 1 Milan-Fiorentina 1 (2-1) Parma-Torino X
  14. Verona-Udinese 1 Brescia-Juventus X Roma-Atalanta 1 Fiorentina-Sampdoria 1 Genoa-Bologna 2 Inter-Lazio 1 (1-1) Napoli-Cagliari 1 Parma-Sassuolo 2 Spal-Lecce 2 Torino-Milan 1
  15. Cagliari-Genoa 1 Udinese-Brescia 1 Juventus-Verona 1 Milan-Inter 2 (1-1) Sassuolo-Spal 1 Bologna-Roma X Lecce-Napoli 2 Sampdoria-Torino 2 Atalanta-Fiorentina 1 Lazio-Parma 1
×
×
  • Create New...