Corvina

Utente
  • Content count

    1,392
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

Corvina last won the day on May 14

Corvina had the most liked content!

Community Reputation

472 Neutral

About Corvina

  • Rank
    confratello

Profile Information

  • Sesso
    Femmina
  • Location
    Torino

Recent Profile Visitors

618 profile views
  1. Calcio Internazionale di Club 2017/18 (Campionati Esteri + Coppe)

    Alla fine il girone C si dimostra il più combattuto e appassionante!
  2. Gioco Totocalcio SerieA II ed.

    Bologna-Sampdoria 2 Chievo-Spal X Sassuolo-Verona X1 Cagliari-Inter 2 Genoa-Roma 2 Milan-Torino X1 Udinese-Napoli 2 Lazio-Fiorentina 1 Juventus-Crotone 1 (3-0) Atalanta-Benevento 1
  3. Gioco Totocalcio SerieA II ed.

    Grazie Bologna!
  4. Gioco Totocalcio SerieA II ed.

    Però, finora ne ho azzeccate due su otto, bello
  5. Calcio Internazionale di Club 2017/18 (Campionati Esteri + Coppe)

    Che partita il derby di Madrid!
  6. Gioco Totocalcio SerieA II ed.

    Roma-Lazio X1 Napoli-Milan 1 Crotone-Genoa X1 Benevento-Sassuolo X Sampdoria-Juventus 2 Spal-Fiorentina 2 Torino-Chievo 1 Udinese-Cagliari 1 Inter-Atalanta 1 Verona-Bologna 2
  7. Nazionali Italiane di Calcio

    Anch'io concordo con lo zio. Ma per me questa Italia non ne fa 3 alla Svezia non perché i giocatori Svedesi sono più forti de nostri ma perché è la squadra ad essere più forte di noi, caratterialmente però. Poi perché Verratti sia il nostro miglior giocatore proprio non riesco a capirlo. A proposito dell'Atalanta: https://www.google.com/url?sa=t&rct=j&source=web&q=&url=http://www.ecodibergamo.it/stories/Sport/the-guardian-italia-che-disfattaimpari-dallatalanta-dei-giovani_1261310_11/&usg=AOvVaw1e_ou7f-biusZLWGANquKa
  8. Nazionali Italiane di Calcio

    Ma sì alla fine sono d'accordo con te. La partita con la Spagna è stata una batosta che ha definitivamente aperto agli occhi ai gicatori: se prima avevamo ancora una speranza di essere tra i più forti, dopo quella partita il castello di carta è crollato. Perché prima avevamo costruito qualcosa, ma il collasso post Bernabeu è stata la dimostrazione di quanto fosse labile.
  9. Nazionali Italiane di Calcio

    La pura e semplice verità è che non siamo riusciti a segnare in 180 minuti contro una squadra che ha individualità obiettivamente più scarse delle nostre. L'Italia è una delle poche nazionali che potenzialmente dispone solo di titolari. Dopotutto se hai Donnarumma come secondo portiere che non gioca mai il livello proprio basso non è. Quindi qual è il problema? Semplice: ci crediamo (e ci credono) più forti di quello che siamo. Credo che i giocatori se ne siano resi conto dopo la partita al Bernabeu, solo che una volta peccato di superbia e difficile tornare sulla retta via, subentra la paura e l'ansia di rimediare, e si va incontro al disastro. Ci crediamo la Juve o il Napoli, ma nei fatti siamo più un Milan: grandi nomi e scarsi risultati. Quello a cui dovremmo ambire secondo me è prendere a modello squadre "operaie" pregevoli come l'Atalanta, il Sassuolo di due anni fa e l'attuale Fiorentina. Cominciare a convocare (e far giocare) giovani ancora allo stato grezzo ma pieni si buona volontà e senza gli oneri che si portano sulle spalle gli (ex) senatori come Buffon (ultimo colpevole della disfatta comunque), De Rossi, Barzagli, e anche quelli che sono rimasti come Chiellini e Bonucci. Quella che ha fallito è la categoria in mezzo a queste due, quella dei baby fenomeni pompati all'inverosimile, da Verratti a Bernardeschi a Insigne (che reputo un giocatore eccezionale, ma in nazionale finora non ha convinto neanche quando ha giocato). L'Italia non è più tra le nazionali top europee, bisogna accettarlo. Quindi bisogna partire dal presupposto di essere in grado di battere le nazionali "minori" come la Svezia che ci ha eliminati, e non scandalizzarci se poi perdiamo con la Germania e il Brasile. Ripartire dal basso, perché se non abbiamo un fondamento saldo su cui costruire saremo sempre un gigante con i piedi d'argilla. Probabilmente così facendo all'inizio sarà impossibile arrivare fino in fondo alle competizioni e vincere, ma di certo non correremmo il rischio di non qualificarsi nemmeno e con il tempo, dopo ossa rotte e tanta umiltà, avremo forse messo su una squadra tosta e finalmente competitiva. Poi magari ci sono quelle squadre che perdono contro le piccole e poi fanno il partitone con la Spagna, ma noi non possiamo accontentarci di questo. La nazionale italiana non deve essere solo un exploit passeggero, ce lo impone la nostra storia calcistica. Che poi Ventura sia stato un pessimo motivatore e abbia tirato fuori moduli improbabili è appurato, e si può dire anche quello che si vuole su Tavecchio e banda varia, ma quella (per me) è solo la cornice del problema.
  10. Commenti su film appena visti

    Ho appena finito di vedere Mine. Film pregevole, sopratutto contando che la coppia di registi è esordiente. Visione leggermente pregiudicata dall'inevitabile confronto con un altro film incentrato sulle mine antiuomo, ossia "Land of Mine", il quale risulta chiaramente essere pellicola di tutt'altra taratura. Nonostante questo Mine fa il suo dovere, con un protagonista tosto per cui è facile provare empatia e un paio di scene che cominciano a smuovere l'animo dello spettatore. Come "survival movie" mi ha ricordato molto 127 ore, anche se non ha quel tasso di tensione. Voto: 7/8 (Non gli do 7.5 perché è obiettivamente superiore alla Ragazza nella Nebbia a cui avevo appena dato quel voto, ma non me la sento neanche di valutarlo da 8)
  11. Nazionali Italiane di Calcio

    Posso solo dire che mi dispiace. Ci mancherai, Gigi.
  12. Commenti su film appena visti

    Sono andata mercoledì a Torino a vedere La ragazza nella nebbia. Che dire, un film con luci ed ombre, personalmente alcuni risvolti della trama mi hanno garbata notevolmente, tuttavia si riscontrano i tipici limiti dei thriller italiani che non hanno il coraggio di esserlo fino in fondo e si abbandonano una lentezza ridondante e un eccesso di particolari che rendono il ritmo frammentario. L'intera pellicola si regge sulle prestazioni di Toni Servillo, Alessio Boni e Jean Reno, ma la recitazione dei comprimari è piuttosto scadente così come la loro caratterizzazione. Tutta la parte finale è un turbinio di colpi di scena che riscattano in parte la vaga noia della prima metà di film. Voto: 7.5
  13. Serie A 2017/2018

    E ancora una volta il primo punto del Benevento non arriva, potevano costruire la Leggenda e invece niente.
  14. Calcio Internazionale di Club 2017/18 (Campionati Esteri + Coppe)

    Borussia Dortmund - Bayern Monaco 1-3. Apoteosi Heinckes, golasso di Robben, seconda perla di tacco per Lewandowski, muro giallo asfaltato. Che rinascita ragazzi, che rinascita. Il tutto mentre in Liga il Barça continua a tritare avversari anche se Messi sembra essersi affievolito riapetto all'inizio di stagione mostruoso. Il Clásico è ancora lontano, certo sarebbe comodo arrivarci a +8 rispetto al Real.
  15. Calcio Internazionale di Club 2017/18 (Campionati Esteri + Coppe)

    E anche la quarta giornata di Champions se n'è andata. Martedì: Juve e Barcellona non vanno oltre il pareggio in due match soporiferi contro Sporting e Olympiakos. La Roma rifila tre schiaffoni al Chelsea, autore di una prova che lascia decisamente perplessi: possibile che questa sia la stessa squadra che l'anno scorso ha umiliato tutto e tutti in Inghilterra? Mercoledì: il Real si fa fermare dal Tottenham rimediando una sconfitta per 3-1 furori casa, secondo posto blindato grazie agli svarioni del Borussia Dortmund. "Il gioco più bello d'Europa" ne prende 4 in casa dal Manchester City di Pep, ma penso che il risultato sia un po' severo: per i primi 25' min di gioco il Napoli ha dominato, certo nel secondo tempo i Citizens sono dilagati. Vediamo un po' cosa capita stasera in Europa League.