Jump to content

Corvina

Utente
  • Content Count

    2,009
  • Joined

  • Last visited

About Corvina

  • Rank
    Confratello

Profile Information

  • Sesso
    Femmina
  • Location
    Torino

Recent Profile Visitors

3,001 profile views
  1. La casa di Jack, Lars Von Trier (2019) Genio assoluto. Un film incatalogabile, sicuramente non per tutti, - è crudele, blasfemo, immorale, provocatorio - una grande dissertazione filosofica sotto forma di pellicola, in cui si discute di arte, di religione, delle pulsioni primordiali dell'uomo e delle sue debolezze, il tutto intercalato da scene di violenza estrema (ma neanche troppo, mi sarei aspettata di peggio), sonate di Bach e Fame di David Bowie. Ma la vera perla, il gin nel martini di questo film, è la cornice narrativa: il confronto tra Jack e il Virgilio "trieriano" - interpretato dal grandissimo Bruno Ganz - che accompagna tutto il film, in un omaggio grottesco e geniale alla Commedia, con il protagonista novello Dante dei dannati, è qualcosa di talmente bello da non poter essere descritto. Voto: 9
  2. Onde dimenticarmene di nuovo, pronostico subito! Zenit - Borussia Dortmund 2 Lazio - Club Brugge 1 Barcellona - Juventus 2 (0-2) Chelsea - Krasnodar 1 RB Lipsia - Manchester United X Dinamo Kiev - Ferencváros 1 PSG - Istanbul Basaksehir 1 Rennes - Siviglia 2 Midtjylland - Liverpool 2 Ajax - Atalanta X Bayern Monaco - Lokomotiv Mosca 1 Real Madrid - Borussia M'Gladbach X Salisburgo - Atletico Madrid 2 Manchester City - Olympique Marsiglia 1 Inter - Shakhtar Donetsk 1 Olympiacos - Porto X
  3. Nell'arco di questo lungo e noioso autunno ho guardato tutti e quattro i film tratti dalla saga thriller danese di Jussi Adler-Olsen, con protagonista l'ispettore Carl Mørk (interpretato da Nikolai Lie-Kaas, già visto in Angeli e Demoni e nella serie tv Britannia). In generale i film mi sono piaciuti, sebbene si avverta una qualità di regia e di scrittura non proprio altissima; alla fine i film tratti dai best seller nordici non mi convincono mai del tutto (penso anche a L'uomo di neve o all'ultimo Quello che non uccide)... gli unici che mi erano davvero piaciuti sono L'ipnotista di Lasse Hallström e, ovviamente, Uomini che odiano le donne di Fincher. In ogni caso qui parliamo di una produzione tutta europea, per cui se non altro non ci si può lamentare di una "americanizzazione" del prodotto. Carl Mørk - 87 minuti per non morire Non mi è dispiaciuto, è abbastanza coinvolgente, anche se mi sarei aspettata che il personaggio di Carl Mørk emergesse maggiormente, si delineasse con maggiore forza: i presupposti per un personaggio che lascia il segno c'erano, ma rimane tutto un po' abbozzato. Voto: 7 The Absent One - Battuta di Caccia È il capitolo che mi ha turbata più di tutti. Una storia di amore malato, sottomesso, un sentimento che tiene prigionieri per tutta la vita, a un prezzo altissimo. I personaggi cominciano a emergere maggiormente, anche la trama ha qualche pretesa in più. Sicuramente più convincente rispetto al primo film. Voto: 7/8 A Conspiracy of Faith - Il messaggio nella bottiglia Sicuramente il capitolo che mi ha convinta di più, anche grazie alla presenza di un antagonista che, nella sua macabra ostinazione, rimane abbastanza impresso: è più presente nella narrazione rispetto al villain del primo film, più indagato interiormente rispetto a quello del secondo. Anche lo sviluppo della trama ha un buon ritmo e una discreta imprevedibilità. Voto: 8 Paziente 64 - Il giallo dell'isola dimenticata Purtroppo non mi ha convinta. Troppa carne al fuoco e risvolti che risultano poco credibili. Bello il colpo di scena che arriva circa a tre quarti di film, ma con un po' di intuito assolutamente prevedibile. La divaricazione temporale in questo caso non arricchisce la trama, al contrario la indebolisce: sarebbe stato meglio seguire uno solo dei due binari proposti. Voto: 6.5
  4. E l'Atalanta conferma di trovarsi perfettamente a proprio agio in Champions League, con la storica vittoria contro il Liverpool, e a casa loro per di più. In realtà il vero valore di questo risultato penso sia più a livello dell'immagine e, soprattutto, di classifica (il Liverpool non è sceso in campo esattamente con i titolari): dando tutti per scontato (me per prima) che la Dea avrebbe perso contro il Liverpool entrambi gli scontri, previsione supportata dall'umiliante 5-0 subito in casa, sembrava che il destino dei bergamaschi fosse tutto in mano all'Ajax, con cui deve ancora giocarsi il match di ritorno. Questa vittoria cambia tutto e, sicuramente, l'Atalanta è più vicina agli ottavi di quanto non lo fosse ieri mattina. Dall'altra parte abbiamo lo psicodramma Inter, che ormai sta raggiungendo livelli a mio parere ridicoli. A ogni partita in cui la squadra delude sento Conte tirar fuori scuse su scuse, ma basta. Ha una squadra sulla carta da Scudetto, forse sarebbe ora di parlare di meno e cambiare qualcosa nell'approccio alle partite (eh-ehm, il modulo - ma non solo quello). Marcia indietro, fare un mea culpa per alcune decisioni di mercato (e in generale sulle gerarchie della formazione) che hanno evidentemente danneggiato la squadra e mettersi per una volta in discussione.
  5. Rimetto titolare Firmino.
  6. Corvina

    Serie A 2020-2021

    Allora, metto un puntino sulla "i" perché la situazione è già abbastanza disastrosa di suo Il Torino non si salverà "ancora una volta". Si salverà o non si salverà, punto. Delle due squadre è il Genoa che ormai da anni va male, tanto male, e lotta per non retrocedere. Ricordo che solo due anni fa il Toro ha fallito all'ultimo il tentativo di accedere ai gironi di Europa League, venendo eliminato al terzo turno di qualificazione contro un certo Wolverhampton. Detto questo, non ho mai visto un Toro così labile mentalmente e così scarso tecnicamente, per quanto visto finora meriterebbero davvero di retrocedere, almeno si danno una svegliata; tutti eh, giocatori, diringenza e presidente. Spero sinceramente che, se continuiamo così, Belotti se ne vada a gennaio, prima che il suo valore di mercato crolli definitivamente e la sua carriera sia indelebilmente rovinata.
  7. Rennes - Chelsea 2 Krasnodar - Siviglia 2 Manchester United - Istanbul Basaksehir 1 Dinamo Kiev - Barcellona 2 PSG - RB Lipsia 1 Lazio - Zenit 1 Borussia Dortmund - Club Brugge X Juventus - Ferencváros 1 Olympiacos - Manchester City 2 Borussia M'Gladbach - Shakhtar Donetsk 1 Olympique Marsiglia - Porto X Liverpool - Atalanta 1 Inter - Real Madrid X (1-1) Bayern Monaco - Salisburgo 1 Atletico Madrid - Lokomotiv Mosca 1 Ajax - Midtjylland 1
  8. Corvina

    Pazza Inter amala

    Finalmente qualcuno che lo dice.
  9. Somnia, Mike Flanagan (2016) Horror/dramma con Kate Bosworth e un piccolissimo Jacob Tremblay. Mi piacciono molto i film di questo genere, che mescolano l'elemento dark e fantastico con i drammi umani e familiari. In questo senso il mio modello è sempre quel Dark Water (remake dell'omonimo film giapponese) con Jennifer Connelly, che rimane per me di una delicatezza e al contempo di un'inquietudine insuperabile. Fondamentalmente il problema di Somnia è che, come horror, non fa paura, neanche un po', nonostante Ho trovato abbastanza toccante il finale, con quell'alone di incertezza sul destino di alcuni personaggi. Voto: 7.5
  10. Metto titolare Watkins.
  11. Shazam! David F. Sandberg (2019) Come spesso accade con questo genere di film, prima parte originale e divertente, con l'elemento supereroistico che è più che altro un pretesto per gag e situazioni comiche che effettivamente funzionano. Un po' più impersonale la seconda parte, che segue lo schema tipico screzio tra i protagonisti --> irruzione del cattivo --> rappacificazione e showdown finale. La cosa strana è che tutta questa parte è anche piuttosto lunga, ma non lascia il segno. In ogni caso meglio di molti altri film di supereroi anonimi e oltremodo già visti. Se non altro questo è scanzonato e si prende volutamente in giro. Voto: 7
  12. Shakhtar Donetsk - Borussia M'Gladbach 2 Lokomotiv Mosca - Atletico Madrid 2 Salisburgo - Bayern Monaco 2 Real Madrid - Inter 1 (3-1) Manchester City - Olympiacos 1 Porto - Olympique Marsiglia X Atalanta - Liverpool 2 Midtjylland - Ajax 2 Istanbul Basaksehir - Manchester United 2 Zenit - Lazio X Barcellona - Dinamo Kiev 1 Ferencváros - Juventus 2 Club Brugge - Borussia Dortmund 2 Siviglia - Krasnodar 1 Chelsea - Rennes 1 RB Lipsia - PSG 2
  13. Corvina

    Pazza Inter amala

    Sinceramente non riesco a capire quale sia il problema di questa Inter. E non parlo tanto del pareggio con il M'glabach (negli ultimi anni le italiane hanno dimostrato di avere enormi difficoltà con le tedesche, soprattutto in Europa League), ma del rendimento altalenante in campionato e, soprattutto, il pareggio contro lo Shaktar, che non trova a mio avviso giustificazioni. Hanno una rosa lunghissima (anche con il covid, eccetto per i problemi che hanno avuto in difesa contro il Milan), una punta che segna (quasi) sempre e tanti, tanti campioni. E non riescono a fare il salto di qualità. Boh, io sono piuttosto perplessa.
  14. Lokomotiv Mosca - Bayern Monaco 2 Shakhtar Donetsk - Inter 2 Olympique Marsiglia - Manchester City 2 Liverpool - Midtjylland 1 Borussia M'Gladbach - Real Madrid 2 Atletico Madrid - Salisburgo 1 Porto - Olympiacos 1 Atalanta - Ajax X Krasnodar - Chelsea 2 Istanbul Basaksehir - PSG 2 Ferencváros - Dinamo Kiev 2 Juventus - Barcellona 1 (3-0) Club Brugge - Lazio 2 Manchester United - RB Lipsia X Borussia Dortmund - Zenit 1 Siviglia - Rennes 1
  15. Metto titolare Poulsen.
×
×
  • Create New...