Jump to content

King's Landing

Utente
  • Content Count

    60
  • Joined

  • Last visited

About King's Landing

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 04/06/1998

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

447 profile views
  1. C'è la possibilità che Arianne lo seduca, come ho suggerito prima.
  2. Ufficialmente sì, ma sostanzialmente il ragazzo è uno sconosciuto: non sarebbe meglio affiancargli un membro della famiglia conosciuto, che possa influenzarlo e garantire che gli interessi della famiglia saranno perseguiti? ( e magari fare in modo che la famiglia diventi la più rilevante a corte, nel caso la capitale fosse conquistata, come i Lannister lo furono per i Baratheon) Detto questo, come ho già accennato prima, potrebbe anche essere che Arianne sposi Jon Connington: stessa capacità di influenzare il re, posizione importante ma meno vistosa
  3. Credo che Aegon sposerà Arianne Martell. Dopotutto quello che i Martell vogliono è un membro della loro famiglia imparentato con I Targaryen. Se non fosse successo l'affaire Lyanna e la successiva Ribellione di Robert, Elia sarebbe diventata regina al fianco di Rhaegar. Successivamente viene stipulato il patto matrimoniale segreto tra Viserys e Arianne: quando anche questo patto va in fumo, Doran invia Quentyn da Daenerys affinché lui diventi il consorte della Regina dei Draghi. La natura ambiziosa di Arianne potrebbe spingerla a desiderare la corona (come era previsto nel patto) e sfruttando le sue doti manipolatorie e di seduzione potrebbe influenzare facilmente un ragazzo come Aegon. (che si è già dimostrato piuttosto influenzabile da Tyrion) Inoltre credo che la morte di Quentyn avrà importanti ripercussioni sul piano di Doran, spingendolo a designare Trystane come erede e ad appoggiare un'eventuale matrimonio tra Aegon e Arianne. D'altro canto Aegon ha bisogno assolutamente dei dorniani per conquistare il trono e quale prova può fornire ai Martell riguardo la sua legittimità? Invece un matrimonio metterebbe in secondo piano la questione legittimità e accontenterebbe tutti. Un'altra ipotesi plausibile è quella di Margaery: considerando che i Tyrell si ritrovano attaccati da più fronti e la loro alleanza con i Lannister diventa sempre più fragile, potrebbero decidere di cambiare schieramento un'altra volta. Nonostante la sua ritrosia, è possibile che anche Jon Connington sia costretto dalle circostanze a contrarre matrimonio con una delle due. La sua è una posizione di rilievo all'interno dell'entourage di Aegon.
  4. Cersei Lannister è uno dei miei personaggi preferiti, nel senso che trovo estremamente interessante la sua personalità disturbata e i rapporti che ha con altri personaggi, in particolare con la sua famiglia. Come avete già evidenziato, Cersei è una persona narcisista e paranoica, il cui problema originale sta nel non essere nata uomo, proprio perché nella società di Westeros il suo sesso le ha impedito di prendere delle decisioni in modo autonomo: è stata educata come una lady fin dall'infanzia, (a differenza dell'educazione di Jaime) non ha potuto sposare né Rhaegar né Jaime ed è stata costretta a un matrimonio infelice con Robert. Per reazione ha cercato di ottenere il potere come riscatto, ma non avendo ricevuto un'istruzione adeguata da Tywin su come maneggiarlo prende delle decisioni affrettate, figlie irrazionali della sua volubilità. I suoi intrighi le permettono di raggiungere lo scopo che si è prefissata a breve termine, ma a lungo termine si ritorcono contro di lei. Credo inoltre che la mancanza di una figura materna abbia inciso molto su di lei e probabilmente è anche per questo che in seguito Cersei si è rivelata una pessima madre: non avendo ricevuto affetto né dalla madre morta prematuramente né dal padre, (ricordo che Tywin faceva discorsi materialistici a Jaime su come l'amore non nutrisse né riscaldasse le stanze d'inverno) ha iniziato a considerare l'amore come una debolezza. (da qui "l'amore è veleno" detto a Sansa) Ella non è incapace d'amare, ma il suo amore è morboso, egoistico, non è sano. La profezia si colloca proprio nel periodo dell'infanzia in cui Cersei comincia a manifestare comportamenti preoccupanti (i tormenti al neonato Tyrion, l'implicita uccisione di Melara)e credo che si realizzerà non perché si deve realizzare, ma perché sarà Cersei stessa a predisporre le condizioni affinché si verifichi. La paranoia si sviluppa soprattutto in AFFC, quindi alcune delle sue azioni più turpi si collocano qui. Un senso di colpa latente è presente, (per esempio quando lei riflette sulle celle nere dove si trovano Senelle e Falyse Stokeworth, oppure quando prova disgusto durante la tortura del cantastorie da parte di Qyburn) ma viene subito represso, proprio perché uno dei suoi più grandi limiti è l'incapacità di mettere in discussione se stessa. Sul rapporto con gli altri personaggi avete già detto molte cose che condivido: mi limito ad aggiungere qualche pensiero su Tyrion e Robert. Una cosa che mi ha sempre colpito è che in ACOK, in un POV di Sansa, Cersei dimostra di aver intuito il bisogno d'amore di Tyrion, affermando che Tyrion è affetto da questo bisogno come se fosse una malattia. Questo fa capire come nel profondo lei non creda che Tyrion è un mostro, ma ha fatto di tutto per convincere se stessa che lo fosse, perché si sentiva minacciata non solo dalla sua astuzia, ma anche dal fatto che Tyrion conosce i meccanismi della sua psiche ed è in grado di smascherare le sue illusioni. Per quanto riguarda il suo disprezzo per Robert, mi piace molto il parallelismo che Martin ha tracciato tra lei e il defunto marito: lei lo disprezzava per l'abuso di alcol, l'infedeltà coniugale e l'incapacità politica e nel corso di AFFC Cersei non solo commette una serie di errori politici dopo l'altro, ma beve sempre di più e tradisce ripetutamente Jaime. Nel rapporto sessuale con Taena Merryweather si manifesta ulteriormente la sua volontà di comportarsi come un uomo, di fare come Robert, eppure questo non la soddisfa: trovo molto triste la sua considerazione di come il sesso abbia funzionato solo con Jaime, suo alter-ego. In realtà Cersei è profondamente sola. Sarà molto interessante vedere come la Walk of Shame (secondo me uno dei momenti più belli di ADWD) influirà sull'evoluzione della sua psiche: da una parte le allucinazioni durante il cammino e i successivi bagni frequenti che fa per lavare l'onta sembrerebbero indicare una deriva nel delirio, (che potrebbe acuirsi in seguito alla morte dei figli rimasti) dall'altra il comportamento tranquillo e posato durante la cena con Kevan mi fa pensare che l'esperienza l'abbia resa più fredda e calcolatrice.
  5. Io amo gli intrighi politici e il realismo del mondo creato da Martin, ma mi va bene l'elemento magico se questo è coerente e giustificato. Ho deciso di astenermi dal voto perché tra le opzioni ci sono cose che mi piacciono e altre che non mi hanno così infastidito da votarle. Le stagioni interminabili: ho sempre gradito molto queste particolari stagioni. Esse hanno anche una funzione simbolica: con la morte di Ned e lo scoppio della Guerra dei Cinque Re finisce la pacifica e prolungata estate, l'autunno è il tempo delle guerre e con l'arrivo del lungo inverno la situazione sarà ancora più dura e tragica. Spero che con la primavera vi sia la rinascita tradizionalmente associata a questa stagione. Gli Estranei e i loro non morti: Loro non mi vanno molto a genio, ma servono per creare un'atmosfera minacciosa nella trama alla Barriera. La nascita dei draghi da uova fossilizzate: Loro mi piacciono. Soprattutto apprezzo il modo in cui Martin li ha resi: sono degli animali né buoni né cattivi che possono essere soltanto domati e le loro esigenze sono quelle di nutrirsi regolarmente e di stare con la loro madre. (l'ultima più che altro quando erano piccoli) L'uccisione di Renly da parte di un'ombra: Questo è stato un bel colpo di scena, molto inquietante. Le motivazioni che la Donna Rossa usa per giustificare la successiva assenza di nuove ombre, sanguisughe ecc... sono un pò forzate, ma Melisandre basa il suo fascino proprio sul mistero. Vedremo. Resurrezioni di Dondarrion e Catelyn: Io preferisco che i personaggi morti restino morti, ma riguardo Catelyn, (come ho già spiegato nel mio topic) se il suo ruolo sarà veramente quello che mi auspico, potrei accettare la sua resurrezione. Su Dondarrion: l'ho accettato e alla fine è morto veramente. La Casa degli Eterni: il capitolo in cui Daenerys la visita è stato molto coinvolgente e le profezie (e anche le scene che Dany ha visto prima di incontrare gli Eterni) mi hanno decisamente intrigato. Le trasformazioni di Jaqen H'ghar: Nulla da ridire al riguardo. Il Portale delle Tenebre: Mi è stato indifferente. Metamorfismo: Non mi ispira particolarmente, tuttavia trovo i metalupi veramente affascinanti. Spero però che nessuno dei rampolli Stark si metamorfizzi dentro di loro per sempre. In generale preferirei che l'elemento magico non ridimensionasse il gioco del trono, ma probabilmente non sarà così.
  6. Penso che Maggy la Rana abbia utilizzato il termine "valonqar" per confondere Cersei ma anche perché proveniva da Essos: suo marito era un mercante di spezie che l'aveva portata per la prima volta in Occidente quando era ancora giovane e bella, e pare che il loro figlio sia stato il fondatore della Casa Spicer. Dunque Maggy sarebbe la nonna di quella vipera di Sybelle Spicer. L'ipotesi che l'indovina si riferisse a qualcuno di origini valyriane è interessante e in tal caso sarebbe probabile che si tratti di Daenerys, sorella minore di Rhaegar e Viserys, ma io non me la immagino come assassina di Cersei, praticamente quest'ultima non le ha fatto niente e non si conoscono neanche. Io ho sempre pensato che Daenerys fosse nella lista delle regine più giovani e più belle pronte a spodestare Cersei, ma anche qui non sono sicuro, forse sarebbe un pò scontato. :) Non è da escludere che Spoiler ADWD
  7. Se il branco di Nymeria avrà un ruolo in una possibile imboscata ai danni dei Frey io me lo immagino all'aperto, perché viene detto più volte che le Torri Gemelle sono molto difficili da espugnare. Dunque i Frey potrebbero essere attirati fuori dalle torri o eventualmente da Delta delle Acque se si recassero lì per un matrimonio; qualcuno potrebbe anche aprire le porte dei due castelli per i lupi, ma poi chi garantirebbe che non si mettano a mangiare anche i cospiratori anti-Frey?
  8. Dopo un'attenta valutazione ho deciso di aderire ai comitati che appaiono nella mia firma.
  9. A me piacerebbe moltissimo vedere la Danza dei Draghi, che potrebbe stare bene come serie di film. Inoltre sarebbe bello, ma improbabile, vedere un film ambientato negli ultimi anni dell'impero di Valyria che mostri lo splendore di questa civiltà, ma anche la magia e lo schiavismo su cui si poggiavano i valyriani e le cause del disastro di Valyria.(ovviamente dopo una possibile rivelazione di Martin al riguardo negli ultimi libri, sempre che lo faccia ) Visivamente credo che un film del genere, con il giusto budget, potrebbe essere molto forte. Nella prima parte del film si potrebbe mettere il sogno di Daenys Targaryen e la fuga della sua famiglia a Roccia del Drago, poi si potrebbero inventare dei personaggi inediti, fra nobili valyriani e schiavi, che, alcuni anni dopo, testimoniano la caduta dell'impero magari dopo averne scoperto le cause(sempre che non siano esclusivamente naturali) ed essendo ormai impossibilitati a fuggire perdono la vita nel Disastro. Altre vicende dei Targaryen potrebbero essere interessanti in una serie tv, che le affronta stagione per stagione analizzando le più importanti. Comunque la mia prima preferenza sarebbe la Danza dei Draghi :)
  10. Anch'io ti faccio i miei complimenti per la tua analisi: trovo tutto ciò che riguarda Vecchia Città e le sue istituzioni veramente intrigante. Sarà interessante vedere come Samwell riuscirà a destreggiarsi tra tanti complotti e pericoli.(come l'alchimista) Sicuramente i maestri, come evidenziato da lady Dustin, hanno un grande potere sui loro signori; conoscono i loro segreti, leggono o scrivono lettere per i lord illetterati, possono facilitare la morte di chi risulta loro sgradito(come ha fatto Pycelle con Jon Arryn mandando via maestro Colemon che avrebbe potuto salvarlo) o addirittura eliminare con veleni di loro conoscenza i loro nemici. Soprattutto condizionano la narrazione della storia di Westeros mettendo palesemente in buona o in cattiva luce i personaggi storici secondo i loro interessi. Probabilmente hanno decisamente facilitato la caduta dei Targaryen e dei loro draghi anche se hanno avuto una buona dose di fortuna: come avrebbero potuto sapere che Rhaegar avrebbe rapito Lyanna, scatenando la ribellione? E come avrebbero potuto istigare il principe a farlo? Mi chiedo anche quali siano le motivazioni di questo odio nei confronti dei Targaryen e dei loro draghi: è vero, Vecchia Città è stata costretta ad aprire le porte ad Aegon Targaryen per non essere annientata, ma da allora i Targaryen hanno sempre rispettato le attività degli Hightower e della Cittadella, che sono continuate indisturbate. Hanno invece combattuto contro il tempio stellato, proprio perché le usanze dei Targaryen disgustavano i septon, che si sono ribellati a essi. Non hanno degradato gli Hightower dall'essere una famiglia reale(come lo erano Stark, Lannister, Arryn...) perché essi erano già alfieri dei Gardener e poi lo furono dei Tyrell. Anzi, hanno permesso che questa famiglia ricoprisse un ruolo importante nel regno, all'epoca della danza dei draghi, con Otto Hightower come Hand of the King e sua figlia Alicent innalzata al rango di regina consorte di Viserys I. Gli Hightower facevano parte della fazione verde che sosteneva Aegon II contro Rhaenyra: credo che sapessero perfettamente che avevano bisogno dei loro draghi, peraltro inferiori a quelli della fazione nera, per vincere la guerra. Questa guerra poi l'hanno persa e la discendenza di Alicent e Viserys è stata annientata, insieme ai loro draghi. Credo anche io che i septon di Vecchia Città abbiano istigato la folla di Approdo del Re ad uccidere i draghi nella fossa, ma ricordiamoci che tra quei draghi c'erano quelli della fazione verde. Se si voleva aiutare questa coalizione avrebbero dovuto uccidere soltanto i draghi di Rhaenyra(al momento ella governava la città) e restituire a questa fazione quelli che erano appartenuti ai defunti Helaena e Jaehaerys e all'ancor viva Jaehaera. A questo punto mi domando se gli interessi degli Hightower fossero diversi da quelli dei maestri e dei septon di Vecchia Città; infatti gli Hightower, come tu hai sottolineato, sono conosciuti per la loro passione per la magia, mentre i maestri sembrerebbero contro essa e addirittura la negano.(oppure vogliono in qualche modo controllarla esclusivamente loro per non cedere il potere) Non penso che i matrimoni tra grandi famiglie fossero poi così rari: erano mezzi per ottenere alleanze e lo stesso Aegon V Targaryen voleva che i suoi figli sposassero membri di grande case,(mi pare Baratheon, Tully, Redwyne, Tyrell) ma i suoi figli si sposarono per amore, tranne la più giovane, Rhaelle, che divenne la moglie di lord Baratheon e che è la nonna di Robert, Stannis e Renly.(i maestri giustificarono dunque l'ascesa dei Baratheon tramite il fatto che avessero del sangue Targaryen.) Ma se veramente i maestri hanno complottato per realizzare una catena di matrimoni contro i Targaryen, quale casus belli volevano creare? Non penso avessero sospettato del rapimento di Lyanna, ma forse subodoravano le intenzioni di Rhaegar, che voleva probabilmente deporre il padre. Forse speravano in una guerra civile tra Aerys e Rhaegar, in modo da indebolire ulteriormente i Targaryen e scatenare contro di loro le varie famiglie che avevano contribuito a imparentare? Anche qua vedo una spaccatura tra Hightower e maestri: i primi hanno sostenuto, come alfieri dei Tyrell, i Targaryen nella guerra di Ribellione, i secondi sono comunque riusciti, senza sporcarsi le mani, a liberarsi dei Targaryen, quindi mi immagino che potrebbero rivelarsi tra i nemici più pericolosi di Daenerys nel caso tornasse a Westeros. Mi chiedo anche se gli uomini di ferro riusciranno a conquistare la città e come questo potrebbe cambiare i piani delle istituzioni di Oldtown, Spero di essere stato chiaro nelle mie elucubrazioni e congetture e di aver dato qualche spunto per la discussione, che ritengo molto interessante :)
  11. Se non ci fosse stata la serie tv sarei anche d'accordo con Martin: è lui lo scrittore che ha inventato questa bellissima saga e per produrre qualcosa di decente necessita di più tempo rispetto ad altri autori, è assodato. Però trovo irrispettoso, soprattutto nei confronti dei lettori oltre che della sua stessa opera, farsi spoilerare gli avvenimenti principali da una serie tv che, almeno dalla quinta stagione, ha cominciato a farlo anche male per quanto riguarda certe trame.(Stannis in primis) Ora, sono consapevole che le critiche nei confronti dell'ultima stagione sono dovute principalmente alle modifiche apportate alla trama, ma sappiamo che il finale a grandi linee dovrà essere quello ideato da Martin, di cui peraltro ha già parlato a Benioff e Weiss. Perciò gli eventi principali della sesta stagione dovranno essere grossomodo gli stessi del sesto libro. Il problema è che se anche si decidesse di non vedere la sesta stagione o di posticiparne la visione(come sto pensando di fare io) si potrebbe venire a sapere qualcosa comunque, dagli spoiler di conoscenti che vedono solo la serie oppure dai social network, visto che Game of Thrones è ormai un fenomeno di massa. Credo che sia certo che ADOS uscirà dopo la fine della serie tv e quindi il finale verrà anticipato. Personalmente mi sono spoilerato(su wikipedia ) prima ancora di cominciare la saga, diversi eventi principali dei 5 libri finora usciti e me ne sono amaramente pentito. Gli ho amati comunque, i libri, ma sono sicuro che certi fatti mi avrebbero colpito ancora di più se non li avessi saputo in anticipo( e infatti quelli che non sapevo mi hanno colpito di più) e pensavo di poter finalmente leggere gli ultimi libri della saga senza anticipazioni. Spero( ma probabilmente mi illudo) che The Winds of Winter esca prima della sesta stagione, così potrò posticipare la visione della sesta stagione sperando che niente e nessuno mi anticipi niente. Forse potrei leggerlo in inglese, ma avrei il timore di perdermi i dettagli, oltre che la scorrevolezza della lettura sarebbe molto minore.(è già messa a dura prova da una mia recente mancanza di concentrazione) Oppure potrei aspettare la traduzione. Non so. Dal punto di vista della trama ho comunque aspettative molto alte, perché TWOW dovrebbe partire col botto, ed essere ricco di eventi.
  12. Sappiamo che alla morte di Willem Darry i servitori della casa con la porta rossa e l'albero di limoni hanno cacciato e addirittura derubato Viserys e Daenerys; se la casa fosse stata a Dorne perché Doran e Oberyn avrebbero permesso una cosa simile? Però la risposta di Martin alla domanda fa pensare...
  13. Benvenuta Anche a me piacciono molto Asha, Tyrion e Arya. Jon mi sta simpatico, ma le sue vicende non mi entusiasmano particolarmente, anche se sono interessanti.
  14. L'alto passero è una figura molto misteriosa e su di lui è molto difficile pronosticare un destino:potrebbe allearsi con qualche fazione per ottenere sempre più importanza per il Credo oppure potrebbe veramente cercare di rovesciare l'ordine precostituito del feudalesimo aristocratico di Westeros, sfruttando l'appoggio del popolo. Questa ipotesi mi pare piuttosto verosimile:non si è fatto scrupoli ad arrestare regine, ha dalla sua i Figli del Guerriero e pare raccogliere in sé tutte le lamentele della gente comune impoverita e sempre più affamata.( Sulle devastazioni provocate dalla guerra, soprattutto nelle Terre dei Fiumi, Martin si è soffermato molto) Con l'incremento del fanatismo religioso non mi stupirei tanto se riuscisse a prendere il controllo della capitale, instaurando un regime ascetico e religioso.(In questo caso la trama che lo riguarda sarebbe veramente interessante e mi ricorderebbe molto il personaggio storico Savonarola) Se anche ci riuscisse, spero che il suo dominio sia temporaneo e che venga sconfitto, magari da Cersei, che così potrà vendicarsi del Credo e farà una buona azione.(probabilmente mi illudo, ma di certo non voglio che l'alto Septon sia vittorioso fino alla fine, è troppo fanatico)
×
×
  • Create New...