Jump to content

Nestad

Utente
  • Content Count

    132
  • Joined

  • Last visited

About Nestad

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 09/09/1995

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

301 profile views
  1. Ma, e se... gli estranei si fossero risvegliati “perché sì”? Cioè, non è che “diamine, succede proprio di tutto in queste cronache, ma possibile?!”, quanto piuttosto che le cronache ci sono perché qualcosa sta succedendo. Per gli estranei è arrivato il momento di risvegliarsi, forse sono diventati abbastanza forti dopo tanto aspettare, forse si sono scassati i maroni di fare i ghiaccioli al nord e vogliono andare a prendere un po’ di sole, forse... forse è l’inverno che porta gli estranei o gli estranei che portano l’inverno. Ma non c’e bisogno, a mio parere, di trovare un MOTIVO, una causa del risveglio degli estranei. O forse, questi si sono risvegliati alla nascita di colui/lei che possa distruggerli. Forse avvertono il pericolo ed attaccano.
  2. il bersaglio è Tyrion. già il fatto che sia proprio Baelish a "scritturare" i nani per la guerra dei re... la dice lunga. E' là che inizia la presa in giro sul pesante. Nessuno avrebbe potuto immaginare, nel contesto della pianificazione di un omicidio, che Joffrey avrebbe voluto poi Tyrion come coppiere, ma di fronte a tutti lo stesso Tyrion era appena stato preso in giro ampiamente dal re. Sansa, figlia di Ned (morto sotto comando di Joffrey) e Cat ma anche sorella di Robb (questi ultimi due morti per la combutta Frey-Lannister), un tempo promessa sposa dello stesso Joffrey e poi fatta picchiare da lui a corte, quindi umiliata... beh, un movente ce l'aveva eccome. inoltre era la moglie di Tyrion, quindi dell'obiettivo n.1 della premiata ditta Polenna. Sansa non avrebbe comunque potuto salvarsi da qualsivoglia accusa, a questo punto perchè non usarla? in termini di comodità spicciola, era Margaery quella più vicina al re, ma Olenna non avrebbe MAI rischiato l'incolumità del suo fiorellino più prezioso. bisognava trovare uno, o una coppia, che fosse così palesemente colpevole da impedire a chicchessia anche solo di provare a fare illazioni su qualcun altro fra i presenti al ricevimento. che poi è quello che succede: perchè nessuno pensa davvero al possibile coinvolgimento di Oberyn Martell, che forse ne sa più di veleni che di donne (ed è tutto dire)?! DOVEVA essere Tyrion, solo Tyrion e nient'altro che Tyrion. e quindi anche Sansa. poi il fatto che Baelish fosse ossessionato dalla ragazza stark e la volesse con se, per come la vedo io è solo un simpatico e felice (per petyr, un po' meno per sansa) corollario. d'altro canto, sansa è quanto di più vicino ci sia ad essere l'erede legittimo di Grande Inverno, considerando che Rickon e Bran sono ufficialmente morti e che Robb lo è per davvero. averla, in questo caso obbligarla, dalla propria parte significa avere il controllo del nord, che altrimenti sarebbe passato in mano a... beh, ai Lannister. La stessa Olenna aveva già proposto a sansa il matrimonio con... non ricordo il nome ma quello mezzo storpio e brutto forte. oh, Willas, santa Wikipedia. ecco, insomma: piuttosto che "perchè Sansa?", ci sarebbe da chiedersi "chi se non Sansa?".
  3. stavo cantando la canzone un po' di tempo fa e ho pensato la medesma cosa riguardo "colors of the wind" di pocahontas!!! allora non sono una pazza che vede GOT ovunque! bene
  4. COME può un personaggio realistico (e tu stesso affermi che sia altamente realistico come personaggio) ad essere "sprecato"? non è il migliore degli stark ma combatte contro degnissimi rivali! rispetto a loro forse è più ragazzino, forse è meno "evoluto", forse è meno...qualcosa. ma non credo sia banale, anzi tutt'altro. e allora perchè dovrebbe essere potenziale letterario sprecato? non è un personaggio che nasce per essere acclamato dalla folla, ma un personaggio che denuncia il vero significato dell'essere al comando, del trovarsi al comando a 15 anni e con alle spalle la sola esperienza delle storie raccontate un po' per gioco dal padre... è un bambino che ha fatto una gran ca***ta, siamo tutti d'accordo. ma non c'è nulla di più realistico che quella ca***ta e anche su questo possiamo concordare. poi dici che cerca di emulare e "scimmiottare" il padre. che dovrebbe fare? fare da se? sceglie un modello, l'unico che ritiene massimamente valido (anche perchè morto e idealizzato come è giusto e normale che un ragazzino faccia del genitore defunto), e lo segue. ha 15 anni, è l'erede di grande inverno e non ha avuto modo di costruirsi una corazza, una vera personalità forte e indipendente. Theon si sarà sentito parte della famiglia, ma fino a un certo punto e alla fine giusto con Robb, perchè alla fine lo sapeva di essere un mezzo prigioniero e di avere famiglia altrove; Jon era un bastardo, si lamentava spesso della sua situazione ma se non altro a difendersi da Cat ha messo su una corazza bella forte che poi s'è reso conto poteva tornargli utile. ricorda, il figlio primogenito di un nobile di una Casata maggiore... è e sempre sarà più debole dei coetanei "meno fortunati". è normale che sia così. anche sansa era debole, arya meno perchè già dalla infanzia si è sentita "diversa" ed "emarginata" in quanto non tollerava la sua condizione di lady ed è cresciuta ribellandovisi. bran invece ha dovuto vedere il suo sogno volare via assieme a lui da quella torre... è cresciuto a quel punto. su rickon non mi dilungo, ha 5 anni... cosa dovrebbe fare?
  5. Cioè, no... va beh! se non vince mi inca**o!
  6. sono una donna, quindi sono INVIDIOSA di mio. E' così, non posso farci nulla. perciò voto la donna di cui sono invidiosa, che sarà sicuramente la più bella: Sophie Turner! le strapperei i capelli e ci farei una parrucca, se potessi! e poi ha degli occhi glaciali!
  7. per perdere... la battaglia dei Bastardi l'ha persa. però l'ha persa con classe! e io AMO gli uomini capaci di un sorriso sadico come quello. soprattutto gli uomini che in tutte le altre circostanze sembrano degli allegri e giocosi Hobbit! quindi, un voto a Iwan Rheon!
  8. non comprendo una cosa di questa teoria... perchè Ned dovrebbe reputare "pesante" mantenere la promessa di rivelare, un giorno, a Jon i suoi natali? è vero che lo stesso ned dice ad arya che per la famiglia è disposto anche a perdere l'onore, ma non è che non sia una promessa pesante da fare quella di autoproclamarsi generatore di bastardi, anche se poi chiunque sa che ned è tutt'altro rispetto a figure quali Robert. credo che quello sia un passaggio "inutile" della teoria e meno realistico rispetto alla versione più semplice. in ogni caso... la storia di Jon o è parecchio telefonata o martin ci regalerà qualcosa di totalmente nuovo e inaspettato. a questo punto credo che sia proprio cosi che si svilupperà e quindi spero nelle sottotrame ma chissa.
  9. E va beh... secondo le prime indiscrezioni la lettera di risposta di Littlefinger conteneva una sola frase: "all'alba del quinto giorno, guarda ad Est" detto ciò, per quanto mi riguarda la migliore puntata della stagione. non che ci volesse chissa cosa.
  10. Ma... solo a me sembra di aver sentito un drago?
  11. incredibile come ci siano tanti buoni padri e nessuna buona madre... quasi quasi mi viene voglia di votare Cersei!! come padre, beh sono indecisa! Ned ha insegnato molto ai suoi figli, ma non come vivere nei Sette Regni. A Robb avrebbe anche dovuto insegnare qualcosa in più in fatto di trattative ma forse nemmeno Ned stesso era troppo capace a destreggiarsi fra intrighi e promesse. Oberyn Martell ha fatto un gran lavoro con le figlie, le ha rese libere ma non selvagge, anche se in un contesto come quello di Dorne forse è proprio la concezione stessa della vita ad essere diversa. chiaramente questo vale anche nel caso di Ned perchè ricordiamo che il Nord è molto isolato. diciamo che Oberyn e Ned hanno fatto quello che dovevano fare per educare i loro figli alla vita che CREDEVANO potesse toccare loro in sorte. Ned non pensava che Sansa sarebbe stata promessa al futuro Re, tanto per fare un esempio. Oberyn... beh, le figlie di Oberyn sono bastarde e quindi per definizione molto più libere di fare quel che passa loro per la testa. Ho pensato anche a Doran, ma Quentyn è talmente idiota che... dio ce ne scampi! fortuna Arianne che alza un po' la media. ecco, forse forse l'unico a non aver fatto casini è stato Jaime, non fosse per l'indifferenza verso i figli. alla fine direi si potrebbe optare per Howland Reed, anche lui un emarginato, ma padre di due figli intraprendenti che sanno qual è la loro strada e non hanno paura di intraprenderla. come madre... si, forse Gilli ancora non è stata capace di incasinare molto ma forse è perchè il figlio di cui si occupa non è il suo, potrebbe essere. in ogni caso mi sembra una madre amorevole. per essere una buona madre basta davvero poco, a volte. soprattutto quando la concorrenza vede Cersei e Cat belle schierate entrambe, assieme alla simpaticissima madre dei Draghi, spezzatrice di catene e incatenatrice di figli. Olenna... Olenna... come nonna è un cucciolotto, fantastica! ma come madre... dal suo grembo e dalla sua educazione viene fuori Mace Tyrell, non dimentichiamolo. anche margaery, è vero ma... Maege Mormont, ecco lei si che me la immagino un donnone tutto d'un pezzo. ha fatto da madre e da padre alle figlie e queste son cresciute bene, alla faccia di tutti gli uomini che crescono donnicciole, re pazzi e bamboccioni. alla fine di tutta questa pantomima suppongo di votare per Reed e Mormont.
  12. il problema secondo me non è nei differenti caratteri ma piuttosto negli inconciliabili obiettivi. lei è una conquistatrice il cui obiettivo principale è Westeros e sedere sul Trono di Spade; l'altro un (ex)guardiano della notte il cui desiderio è al massimo massimo garantire la pace al Nord e protezine per i suoi fratelli. non mi stupirei se alla fine di tutto, se rimane vivo, decidesse di partire con i Bruti e vivere Oltre la Barriera. Jon e Daenerys potrebbero diventare alleati contro gli Estranei, chi non si alleerebbe contro degli esseri non umani che muovono l'attacco all'umanità??? però questo è quanto. e comunque, se mi dovesse capitare di leggere di una storia d'amore fra i due... provvederei a uccidere GRRM prima che lo faccia l'aterosclerosi.
  13. 3 figli, 3 morti. ciascuno in una serie. quindi Tommen è papabilissimo. lo vedremo presto nel suo sudario d'oro. rickon? io sono fiduciosa, secondo me riveste una importanza notevole. è anche vero che se Sansa secondo DeD può avanzare pretese su Winterfell, allora diventa inutile e anzi un po' di intralcio. se arya sopravvive, probabilmente uccide The Waif. non so come e con quali tecniche di combattimento ma... dice che i Tyrell muoiano... possibile in uno scenario che vede Cersei che da di matto dopo la morte di Tommen e che da fuoco al Tempio, magari proprio durante il funerale al quale, per forza di cose, i Tyrell devono partecipare. se ci sono anche tante altre persone pazienza, almeno nell'ottica di Cersei che crede che gli unici al mondo siano lei e il fratello. onestamente, la vedrei come una ottima scena finale quella del Tempio che brucia. a nord della barriera sono rimasti in 2, se non erro. non credo che meera morirà e sicuramente non lo farà bran. Jaime nella terra dei fiumi DEVE veder morire qualcuno. Walder Fray? mi dispiacerebbe ma non esistendo LSH in un qualche modo dovrà pur morire... il pesce nero? no, mi rifiuto anche solo di pensarlo! Edmure? è così inutile che anche la sua morte non aggiungerebbe nulla alla trama.
  14. Daenerys ci può provare a "comandare" ai Dotraki di non razziare, non stuprare, non...comportarsi secondo il codice Dotraki insomma. PERO' Jon non si pone a capo dei Bruti quale bruto, ma quale GdN. non chiede il loro aiuto facendo leva su altro che una alleanza stretta fra Bruti e GdN in vista dei tempi difficili. Daenerys si comporta in modo diverso con i Dotraki. gli chiede di seguirla quale Khaleesi, li chiama "il mio Khalasaar"... Daenerys, agendo in questo modo, sembra accettare la natura Dotraki dei Dotraki, non gli fa percepire di utilizzarli quale esercito. ovviamente questo anche perchè i Dotraki non sono in pericolo, non stanno fuggendo dai loro territori, non stanno combattendo contro un nemico troppo forte come invece i Bruti stanno facendo. stringere un accordo con i Dotraki in base al quale questi ultimi debbano attraversare il Mare Stretto mi pare se non altro complicato. immaginatevi a questo punto che Dany cerchi, una volta a Westeros, di plasmare il metodo di combattimento e la natura stessa dei Dotraki a suo favore. ci può provare, può anche essere piuttosto convincente con i suoi draghi sputafuoco ma... può riuscire nell'intento? perchè i Dotraki dovrebbero ascoltarla? perchè non dovrebbero considerare le sue pretese folli? si, ok... ha i draghi ma i draghi servono anche in battaglia. e a Dany servono i Dotraki.
  15. sono d'accordissimo. infatti credo che Daenerys abbia fatto l'ennesima scelta sbagliata. ma non perchè è cattiva. solo perchè crede di poter controllare i Dotraki o perchè non comprende le conseguenze di ciò che ha innescato. non trovo che sia una grande stratega, non credo che sarà capace di conquistare Westeros. credo semplicemente che riponga molta fiducia su una legittimità che non ha e su un nome che non significa protezione e garanzia di regno giusto.
×
×
  • Create New...