Jump to content

AldoMoro123

Utente
  • Content Count

    34
  • Joined

  • Last visited

About AldoMoro123

  • Rank
    Confratello

Recent Profile Visitors

228 profile views
  1. AldoMoro123

    Ruota del Tempo

    Se possiedi il Kindle (se non lo hai, è in sconto) su Amazon ci sono tutti gli ebook a 0.99 euro ciascuno. Io li comprai così l'anno scorso. Tra l'altro è più conveniente comprarsi il Kindle con tutti gli ebook che prendere tutti i volumi cartacei.
  2. AldoMoro123

    Ruota del Tempo

    Confermo quanto detto da Lord Beric per la parte inziale. Mi trovo nel bel mezzo della traversata, alla fine dell'ottavo e non mi rincuora sapere che ce n'è di strada da fare. Tant'è che ho preso una pausa di qualche mese leggendo altro. A mio avviso la pesantezza è iniziata da quando dal settimo RJ iniziò a fare meno capitoli, ma molto più lunghi, purtroppo tradotti in una minore prosecutio della trama, ma allungata in molte più pagine. Per il resto fino al sesto è una continua escalation. Quarto, quinto e sesto sono molto coinvolgenti.
  3. AldoMoro123

    Ruota del Tempo

    Ma in realtà quello che intendo io è che i personaggi sono comunque ben caratterizzati, ma alcuni inframezzi sono ripetitivi. I ragazzi di Emond's field partono che sono dei ragazzini di campagna e che hanno le loro beghe di fine adolescenza, ma poi crescono acquisendo la maturità in relazione a un destino sempre più pesante. Capita spesso che Egwene, Nynaeve e Elayne siano colpite da una fulminante "sindrome premestruale" e inizino ad essere permalose, intrattabili, dispettose, dispotiche ecc e la cosa dovrebbe strappare un sorriso al lettore. Al contrario di personaggi maturi come Moiraine che invece si distingue per caratterizzazione e per le sue "ombre", risulta essere fredda, quasi glaciale. Rand da protagonista è quello che avrà l'evoluzione maggiore, con luci e molte ombre ed è il POV più interessante. Comunque c'è anche da dire che Asoiaf e WoT hanno anche dei tagli diversi. ASOIAF è molto più crudo, sporco, libertino e Martin ha calcato molto questi aspetti per renderlo più consono a un mondo medievale più realistico. Non a caso è simile a un romanzo storico. WoT è un high fantasy a cui non mancano momenti di ironia, alcuni dei quali sono rintracciabili in quegli elementi di canovaccio che sono ripetuti molte volte (Nynaeve che si tira la coda, Elayne che alza il naso) e che caratterizzano la penna di Jordan.
  4. AldoMoro123

    Ruota del Tempo

    I personaggi evolvono gradualmente libro dopo libro, anche se a volte quelli femminili si comportano quasi seguendo un canovaccio simile e ripetitivo.
  5. AldoMoro123

    Game of Throne gioco da tavolo - seconda edizione

    Sembra molto interessante. Ma aldilà dell'espansione, mi piacerebbe sapere se ci sono aggiunte significative per bilanciare e rendere più gradevole il gioco anche se non si è in 6-8 persone. Che era un po' il tallone d'Achille del gioco
  6. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Martin ha detto più volte che preferirebbe che l'opera rimanesse incompiuta piuttosto che commissionarla a un altro. Ad ogni modo il problema non è il tempo checché ne dica Martin, ma la voglia. A prescindere che sia stufo o si trovi a un punto morto o non riesca a dirimere i nodi della trama o non riesca più a ritrovare la brillantezza di scrittura a cui auspica, è sempre la voglia che lo blocca e preferisce buttarsi in altri progetti. I motivi possono essere molteplici e discussi tutti fino all'esasperazione. Ora arrivano anche le prime avvisaglie di una probabile bandiera bianca. A questo si aggiunge il fastidio di dover assistere alla ripetuta pubblicazione di opere di contorno ad ASOIAF senza che questa venga completata prima o quantomeno abbia la netta priorità di pubblicazione. Questa incoerenza di fondo mi infastidisce.
  7. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Siamo d'accordo, ma per forza di cose gran parte del valore letterario di un'opera sta anche nella sua completezza e nella chiusa finale. Martin invece sta suggerendo, ma solo per pura paraculaggine, che anche incompiuta la sua rimarrà nella storia della letteratura fantasy additando alla mancanza di tempo la causa del non completamento. Forse Martin oltre ai mille problemi legati al completamento dell'opera (di cui il tempo me ne sembra l'ultimo della lista) vuole essere ricordato come un artista a 360 gradi e riconosciuto anche per tanti altri progetti e non solo per ASOIAF. Ovviamente non ci dirà mai direttamente che ADOS non uscirà mai, ma il commento ai grandi scrittori che hanno lasciato opere incompiute è il tipico mettere le mani avanti martiniano. Un po' come quando diceva che il libro lo avrebbe completato l'anno dopo, ma poi aggiungendo che ogni anno diceva la stessa cosa. Questo commento rivela che il non completamento di ASOIAF sia già più che contemplato da Martin e che questa sia una notizia quasi ufficiale, più che un voler semplicemente leggere tra le righe.
  8. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Tra l'altro cerca di autoconvincersi che la sua opera avrà comunque un enorme valore anche da incompiuta. Personalmente penso sia una questione mentale come hanno già aggiunto gli altri nei commenti precedenti e non invece una mera questione di tempo. Quindi a meno che gli torni magicamente la voglia, cosa a questo punto assai improbabile (anzi più probabile che questa vada sempre più alla deriva), possiamo rassegnarci e farcene definitivamente una ragione. Tanto la fine verrà comunque spoilerata dalla serie e immagino che sia anche questo un motivo in più per mollare ADOS.
  9. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Insomma, davvero cattive cattive notizie.
  10. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Concordo con Metamorfo. Non mi interessa conoscere la storia e cosmogonia del mondo di Martin aldilà di ciò che viene già abbondantemente descritto in ASOIAF. Preferisco di gran lunga leggermi un'altra saga fantasy o meno che avere il contentino del piffero. Lo trovo molto scorretto da parte sua invece di concentrarsi sull'opera principale. Sicuramente uscirà anche F&B 2 prima di WoW.
  11. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Lo sento fin da qui che lo stai dicendo a denti strettissimi!
  12. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Chissà perché qualcosa mi dice che non scriva ogni giorno la sua mezza paginetta! In questo periodo di magra ho trovato conforto nella saga La Ruota del Tempo di Robert Jordan che sto trovando fantastica. E guardando la storia editoriale di questa ho notato che in 15 anni Jordan ha regalato ai suoi lettori ben 11 libri tutti tra le 800-1000 pagine e di ottimo livello. Praticamente uno ogni anno e mezzo. Invece Martin in un anno e mezzo al massimo può regalarti due capitoli in anteprima, magari già scritti e tagliati dal precedente libro .
  13. AldoMoro123

    Ruota del Tempo

    Ciao Euron, ti confermo che il primo libro ha molte similitudini con l'iter di peripezie della Compagnia dell'Anello pur avendolo trovato piacevole. Informatomi che poi spiccava il volo a partire dal volume successivo ho continuato col secondo e ora è divenuta una droga. Dal secondo in poi acquisisce una piena autonomia di sè accantonando pressocchè ogni legame con LOTR. Libro dopo libro c'è una evoluzione qualitativa netta di aspetti come la politica (siamo sui livelli di Martin), usi e costumi affascinanti e originali, carattere e pensiero dei personaggi che maturano gradualmente e in modo credibile. Jordan ha creato un mondo coerente e credibile nonostante via sia una robusta componente fantasy. Io lo consiglio vivamente, tra l'altro lui e Martin erano amici e reciproci estimatori. Per i libri ti consiglio le versioni ebook, costano meno della metà dei cartacei e nei periodi di offerta tutti al costo di 1euro. PS. Ultimi due motivi forse futili per consigliarlo sono: 1) è una serie conclusa. Avrai l'animo in pace 2) sarà una serie TV targata Amazon che farà concorrenza a Netflix e che punta ad essere un successore di GoT
  14. AldoMoro123

    Ruota del Tempo

    Ciao ragazzi, nel mezzo del vuoto editoriale di ASOIAF ho trovato conforto in questa nuova serie di cui avevo sentito parlare bene, ma che nelle librerie non avevo mai trovato. Attirato dal fatto che la serie fosse conclusa, ho acquistato tutti gli ebook a prezzo di saldo (1 euro cadauno) al Cyber Monday su Amazon e adesso dopo qualche mese mi trovo al sesto libro. Che dire, è davvero una serie molto ben costrutita e appassionante. Pur differenziandosi parecchio dall'opera di Martin ne condivide molti aspetti positivi di cui mi piacerebbe discuterne. Mi ha completamente preso e il vuoto che ha lasciato Martin non c'è più, che pubblichi pure quando vuole, ho sconfitto la sua dipendenza e non mi avrà mai con le sue opere di contorno tipo F&B. Fatta questa premessa, volevo riesumare questo topic dopo quasi un anno di inattività e chiedere se ci sono lettori (che abbiano o meno terminato la saga) come me a cui piacerebbe discutere dell'opera. Soprattutto perchè altri forum dedicati all'opera sono ormai in abbandono da qualche anno, mentre qui leggo spesso con piacere i post di persone con opinioni davvero interessanti e arricchenti. Un saluto
  15. AldoMoro123

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Bah, le lamentele fioccano in quanto le cosiddette dead line sono state oltrepassate una dopo l'altra. Poi sembra, almeno per quello che si capisce da blog o interviste, che in risposta a queste invece di sentirsi spronato abbia un atteggiamento vittimistico. Magari questo atteggiamento lo fa rendere ancora meno del solito. Insomma non puoi piangerti addosso se i fan giustamente se ne lamentano. Poi ognuno reagisce come vuole e anche io passo da periodi di hype e nervosismo a periodi in cui non ci penso minimamente. Credo però che i fan abbiano tutti i motivi per essere delusi da un'attesa che si è fatta grottesca.
×