Jump to content

cirus

Utente
  • Content Count

    21
  • Joined

  • Last visited

About cirus

  • Rank
    Confratello

Recent Profile Visitors

223 profile views
  1. Concordo con chi ha aperto il thread anche se già prima la serie ha avuto momenti di caduta (in particolare le vicende di Stannis più ancora di Dorne che erano semplicemente inutili e ridicole). Ho sorvolato anche sui viaggi nel tempo della settima. Il vero e primo errore è stato l'escamotage con cui si è voluto mantenere viva la storyline di Cersei. Da qui si è continuato con una serie di soluzioni per giustificar qualcosa per poi bellamente ignorarle quando si doveva parare altrove. Avevo già criticato la scelta di sospendere l'assedio di KL per cercar di trovare un assurdo patto contro gli estranei, cosa inverosimile in quanto ci avevano fatto vedere che l'esercito di Dany era troppo forte e non ci avrebbe messo molto a vincere (e qui probabile errore di impostazione del duo che hanno poi cercato malamente di porre rimedio). Ma il patto serviva per giustificare un'altra soluzione di comodo: l'assurdo viaggio oltre la barriera da cui è scaturita un'altra soluzione dal cilindro, il drago utile per abbattere la barriera. E da qui un continuo di faccio una cosa e poi la smentisco tanto lo spettatore si beve tutto ... Hanno appunto sospeso l'assedio di KL per poi mostrarci che è bastato un drago per distruggere tutto (pure le nuove truppe della GC e gli scorpioni fino ad allora infallibili). In pratica con 3 draghi e l'esercito al completo Dany poteva prendere KL in 5 minuti e poi andare al nord. La pazzia di Dany tirata per i capelli creando una serie di eventi ad hoc poi ribaltati quando non servivano più. Un drago abbattuto come se nulla fosse da armi infallibili e navi apparentemente invisibili che catturano solo una persona invece di far il bottino pieno. Stesse navi e scorpioni che poi si rivelano inutili nella quinta puntata. Jon diventato minaccia perché amato da tutti (forzatura visto che a parte al nord non sanno chi sia) e legittimo erede (altra forzatura). Poi al concilio sono presenti quasi solo "amici" di Jon ma nessuno si ricorda di nominarlo re, a maggior ragione essendo ora più di prima legittimo erede e di fatto ancora re del nord. Che dire del pathos creato nella quarta puntata? Si è portati a creder che la vittoria di Dany non sia così scontata. Ha perso quasi tutto l'esercito ( così pare nella terza puntata, poi ci dicono che ne ha perso metà, poi nell'ultima è più grande di quando è sbarcata) e un drago è stato ucciso con facilità estrema. E il nemico ha anche la temutissima GC. Poi arriva la quinta puntata e ... di nuovo reverse. Credo che ciò già basti. Ma per evitare i commenti di chi sostiene che chi critica lo fa solo perché siamo delusi dal fatto che non c'è stato il finale che ci attendavamo o che il ns. personaggio non ha ottenuto quello che speravamo (come se fossimo stupidi fan adolescenti in calore senza reale spirito critico) aggiungo che a me il finale non è dispiaciuto. Forse a parte Bran di cui non trovo motivi logici (per il personaggio e la sua storia) il resto ci sta e potrebbe esser il finale dei libri. Daeny morta ad un passo dal trono, Sansa a Winterfell, Jon in esilio al nord, Davos e Tyrion nel consiglio (chiudiamo due occhi su Bronn), Brienne primo cavaliere, Arya che continua il suo viaggio. Ma se la destinazione è ok, il viaggio è stato uno schifo. Jon per es. a me non è mai stato così "simpatico", forse causa attore o forse a volte troppo stupido nella sua onesta ingenuità. Ma avrebbe avuto il finale più bello, l'eroe che sacrifica tutto per il dovere (discorso di Aemon) e poi se ne va in esilio (era preferibile un esilio spontaneo perché sarebbe stata una sua scelta rifuggire dalle losche vicende umane, ma vabbé). Il problema è che Jon in tutta la stagione non fa nulla da eroe, anzi è un inutile ebete che poi compie il gesto finale. Un personaggio totalmente rovinato, come la serie appunto!
  2. Daenerys (anche se non li ha, ma quelli che son rimasti fan della serie credono che sarà Arja a far fuori la regina visto che devono giustificare che la profezia di Melisandre non è stata messa a caso per il finale della 8x03). Comunque stasera nel discutere sulla serie ho sentito due leaks con similitudini e differenze. Li posto anche se non ho la fonte. Il primo è poco dettagliato. La grossa differenza è Bran incaricato della ricostruzione della barriera e Sansa al trono. Inoltre tutto si chiude con Jon al nord che trova una serie di cadaveri in cerchio come una sorta di to be continued della vicenda estranei. Personalmente mi sembra inverosimile (non che gli altri non lo siano) anche se Sansa al trono avrebbe più senso di Bran. Il secondo è molto più dettagliato e simile a quello che discutiamo. Non si cita però la "ribellione" di Verme Grigio e Jon apparentemente va al nord per sua decisione dove si unisce a Tormund e Ghost. Ma la grossa differenza è che alla fine Tyrion viene processato, condannato da Bran (in quanto ha agito come un lannister) e giustiziato. Anche questo non mi sembra verosimile, sarebbe però forse più vicino alla versione di friki.
  3. io mi aspetto ormai di tutto ma effettivamente Bran re riuscirebbe a superare tutto quanto visto finora. Anche perché vorrebbe dire che nemmeno sono in grado di esser coerenti all'interno della stessa stagione viste le chiare parole di Bran sul fatto di esser l'erede di Winterfell. Certo, coerenza per coerenza, ora che Cersei è morta a causa di una pietra, i fan si aspettano sia Arya a portare a termine la profezia di Melisandre ( occhi verdi). E a quanto pare pure questo non sembra, tutto raffazzonato insomma.
  4. ma non c'entra nulla né il parallelo storico né quanto ha fatto nella serie. Quali servizi resi? Praticamente ha servito Cersei e i Lannister, a maggior ragione non avrebbe senso. Così come non ha senso in assoluto la sua presenza in questa stagione, solo per farci vedere quell'assurda scena in cui lui senza problemi arriva a Winterfell e minaccia il consigliere della regina per poi andarsene come se nulla fosse solo perché gli promettono un castello che non possono ovviamente garantirgli.
  5. sul comportamento di Jon ci vedo solo cattiva scrittura che stravolge un personaggio per arrivare ad uno scopo. Jon ormai è trasformato in un'ameba che sa solo ripetere "you're my queen" "you're my family". Sul tema jon manipolatore mi pare argomento più adatto al thread speculazioni, sapendo già il finale evito di commentare qui.
  6. sul discorso "pazzia di Daenerys la chiudo lì, alla fine convieni anche tu che la giravolta sia stata troppo frettolosa, poi tu sei più permissivo. Su quanto sopra invece non concordo per nulla. Quando scrivo che Jon è amato solo al nord intendo dai bruti e a Winterfell. Quelli della Valle lo hanno persino salvato da morte certa, per loro lui non ha fatto nulla. Quelli di Delta delle Acque non mi sembra siano riapparsi, i Tully sono spariti. Ma in ogni caso se sostieni questo, stai sostenendo la mia provocazione per cui se il più amato diventa re, allora tutto finiva nella prima stagione con Ned Stark re (che guarda caso era sostenuto dalle stesse 3 casate, anche se la Valle rimane sempre defilata). Daenerys invece, se parliamo di casate, può contare sui Baratheon, Tyrrel, Greyjoy (Yara), Martel. Ma comunque sono solo discorsi teorici visto che questi argomenti nella serie non sono menzionati e la maggioranza delle casate sono apparentemente sparite. Certamente non contano le casate per determinare il più forte. Il più forte è chi ha il drago. E non serviva alcuna dimostrazione di forza.
  7. qui secondo me vi fate sviare dai messaggi messi furbescamente e frettolosamente dagli sceneggiatori perché non c'è logica nel cambiamento repentino di Daenerys. E' evidente che è un plot improvvisato e malcostruito, la solita logica del: dove vogliamo andare a parare? ah, Daeny impazzisce ... mettiamoci una serie di indizi in cui lo spettatore possa immedesimarsi dimenticando tutto quanto successo prima. Che Jon sia amato è uno di questi. Jon è amato solo al nord (come è logico che sia), nel resto di Westeros, incluso KL, è già bello se sanno chi sia. Con sta logica potevano chiuder tutto alla prima stagione: Ned Stark il più amato diventa re. Come ho già scritto è poi una cavolata quella del legittimo erede. In got, come nella storia reale, vince il più forte (e qui è chiaro chi sia). Però ci fanno passare sta cavolata quando ora al trono c'è una regina senza alcuna legittimità. Per come è sviluppata la trama poi paradossalmente Daenerys dovrebbe avercela con gli Stark (e magari il nord irriconoscente) e i Lannister, mentre non si capisce perché dovrebbe avercela con il popolo di KL che nulla le ha fatto (e non mi rispondete con l'ennesima cavolata del "non si ribellano" soprattutto quando poi ci fanno vedere donne e bambini). Inverosimile a dir poco! Concordo con la superficialità del tutto. Hanno costruito male i personaggi dall'inizio (troppo bianchi o neri, troppo intelligenti o stolti, troppo furbi o tonti) per poi dover correggere il tiro addirittura a 360° per arrivare al finale. Ditocorto, Tyrion, Vaerys sono i casi esemplari di gente che tutto d'un tratto comincia a fare sciocchezze, perché così si trova una soluzione facile per arrivare al risultato.
  8. Premetto che ho visto la puntata, come la precedente, conoscendone già praticamente la trama. Proprio per questo la quarta l'ho goduta di più, superando le solite forzature e insensatezze, come un drago abbattuto con facilità estrema, i superstiti lasciati stare tranquillamente etc. Anche la quinta me la sono goduta, nonostante le cavolate su Varys o gli scorpioni ora inutili, fino al suono delle campane. Effettivamente era uno dei leaks che mi sembrava assurdo e vederlo realizzato non ha cambiato la mia idea. La forzatura è troppo evidente e insensata. Faccio veramente fatica a capire chi prova a difenderla o spiegarla. Da appassionato di storia sento poi le solite unghie sui vetri come chi giustificava la carica dei Dothraki perché così facevano i mongoli (che anche qui vengono citati). E' evidente che stiamo parlando di cose differenti. Questa è una battaglia finale per la capitale e il trono, che ci siano saccheggi e nefandezze ci può anche stare, ma che distruggi la capitale che hai praticamente già conquistato e fai questa carneficina non esiste nella storia. Sarebbe come se i vari aspiranti imperatori romani, o re medievali inglesi visto che il fantasy da questo periodo prende spunto, avessero ogni volta devastato Roma o Londra. Un'assurdità! Purtroppo si nota il solito problema delle ultime stagioni: si parte dal fondo e si trova qualunque modo per arrivarci il più velocemente possibile. Altri punti deboli della puntata sono l'inefficacia degli scorpioni che sembravano infallibili contro i draghi. E' certamente più veritiera questa versione , infatti ci fanno vedere quanto siano macchinose, come ovvio, queste armi. Peccato che poco prima sembravano avere il radar: 3 lance sparate da distanza siderale tutte a segno e la regina costretta a abbandonare la sua flotta per il rischio di veder abbattuto l'ultimo drago (quando bastava aggirare le navi ) Altra cosa forzata, ma ci può stare, è questo insistere con l'erede legittimo di Varys (altra idea degli sceneggiatori per piegare la trama al loro volere). La Storia ma anche got ci ha insegnato che l'erede legittimo è semplicemente quello più forte (per es. Cersei o Aegon il conquistatore). E al di là che poi è pieno di eredi che hanno rinunciato al trono come fa Jon, qui è pacifico chi sia il forte. Sembra quindi ridicolo Varys perché puoi anche informare tutti che quello è il legittimo erede ma di fronte ad un drago (e qui c'è pure la rinuncia dell'erede) nessuno si sognerebbe di porre obiezioni. Ma questo è appunto solo un cavillo che possiamo trascurare.
  9. certo che è il thread dove farlo e infatti ti ho risposto. Era solo un'osservazione amichevole (la faccina non l'ho messa a caso) perché scritto così poteva sembrare che non te ne fregasse delle opinioni altrui già espresse
  10. beh, non legger nulla e poi commentare riproponendo tutti i temi non è proprio il massimo su yt è significativo come in lingua inglese ci sia sicuramente una stragrande maggioranza di percezioni negative, in Italia un po' meno. Visto che non hai letto il resto, il problema non è appunto il chi (anche se non si capisce che dovrebbe fare ora Jon che si è sempre disinteressato al trono, la cui storyline si è svolta tutta sulla questione barriera ed è pure stato resuscitato per quello scopo) ma il come, inteso anche come percorso per arrivarci. Riagganciandomi al tuo finale, sulla questione estranei-bran non ci hanno spiegato nulla di più (e di dubbi/domande sul NK e Bran ce n'erano parecchie)
  11. quella sul NK mi pare un'opinione molto discutibile su cui mi azzardo a dire non sarebbero d'accordo il 99% dei telespettatori (se chiesto prima di questa puntata in cui nel finale in effetti gli hanno fatto fare la figura dello stupido). Per come è costruito il personaggio nella serie, appare come un super stratega che ha pianificato con lungimiranza (magari persino troppa, ma c'erano esigenze di copione) e precisione le proprie mosse, costruendosi un esercito immenso di WW e nonmorti. Per come è andata la battaglia l'ha vinta lui, salvo poi il finale improvvisato (di cui poi non ci è ancora stato ben spiegato il legame con Bran a parte quella cavolata sulla memoria). parlando appunto di Bran invece, pur essendo una teoria che circola (e magari nella prossima puntata potrebbero spiegarcela così visto quanto sono bravi DD) non mi pare per nulla verosimile. Sarebbe il solito escamotage per spiegare tutto, un Bran omniscente quando poco prima non sa neppure se il NK può esser ucciso dai draghi .
  12. ok, capito. Anche se più si va avanti più è meno chiaro che cosa si intenda con finale uguale. Poi può esser (e ci starebbe) che anche nei libri vengano sconfitti prima gli estranei e poi si concluda la lotta per il trono. Ma immagino e spero con un percorso molto differente e più coerente
  13. non ho capito su che basi arrivi a questa ipotesi. La citazione semmai sembra semplicemente alludere al fatto che anche i "cattivi" hanno una storia, motivazioni e ragioni che non sono la banale distruggere il mondo.
  14. direi sintesi perfetta, ma così facendo hanno fallito anche sul primo punto. Hardhome me la sono rivista più volte tanto era emozionante, questa già non mi va ora di rivederla.
  15. io la cosa di Bronn fatico a capirla. Se rimane ucciso, che aggiunge alla trama? Se uccide Jaime (ma anche se fallisse nel tentativo di farlo) non si spiegherebbe il presunto tradimento di Tyrion a favore di sua sorella ... (a meno che, visto gli ultimi leaks, in realtà Tyrion venga processato in quanto fedele a Daenerys )
×
×
  • Create New...