Jump to content

Ellyn Reyne

Utente
  • Content Count

    302
  • Joined

  • Last visited

5 Followers

About Ellyn Reyne

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 11/05/1994

Profile Information

  • Sesso
    Femmina
  • City
    Castamere/ Castel Granito

Recent Profile Visitors

1,192 profile views
  1. Da una parte, mi piacerebbe tanto recuperare le sei pagine di post e prendere parte a questa discussione in maniera decente, riportando le mie ipotesi sul prossimo episodio ed evidenziando criticità della nuova trilogia etc., come sicuramente avrete fatto tutti. Ma... beh. Quando si tratta di Star Wars, sono una fangirl sfegatata. Qualsiasi schifezza ci propinerà l'ep. VIII, guarderò il film con due occhi a cuoricino da fare invidia all'emoticon di whatsapp (penso a quella col gattino, per l'esattezza).
  2. Si fa un massiccio uso di quella melodia semplicemente perché è ormai il leitmotiv di una ruota che gira (intorno ai Lannister), e sottolinea momenti di sfida lanciata o superata. In genere si tratta di "sfide" che colpiscono al cuore il gioco del trono: battaglia delle Acque Nere (ante e post), Nozze Rosse, morte di Joffrey, processo per combattimento, incoronazione di Cersei, sconfitta dei Tyrell etc. . Comunque, non mancano momenti in cui la melodia assume un significato più intimo, come quando la sentiamo risuonare durante la walk of shame di Cersei, oppure quando Jaime salva Brienne da mo
  3. Per quanto le Nozze Rosse possano essere intensamente tragiche e scenicamente perfette, per i miei gusti le Nozze Viola le battono 10 a 1. Una festa super glam, dall'atmosfera frivola, che ci regala un'esperienza catartica: c'è una tensione che si taglia con il coltello, senti tutto il disprezzo e l'odio per Joffrey ribollirti nelle vene, finché questa sensazione non lascia spazio alla pura, travolgente goduria per la morte del re ragazzino... una goduria mista a terrore per quel che potrebbe accadere a Sansa e Tyrion. Che dire? E' una vera tortura dall'inizio alla fine, un concentrato di emoz
  4. Trascinata a vedere solo Wolfman, Adaline - L'eterna giovinezza, Amore e inganni e Miss Peregrine. Alla fine mi fa sempre piacere andare al cinema, anche per vedere un film che, fossi da sola, non sceglierei. Ebbene: - con un po' di sforzo salverei Wolfman, un horror con bravi interpreti e un'atmosfera gotica piuttosto evocativa. Non mi è piaciuto un granché solo perché troppo cruento... Comunque ho guardato pochissimi horror nella mia vita, magari non capisco nulla e Wolfman è davvero un film discreto oppure una schifezza totale; - Adaline... mah, molto leggero, carino per passare
  5. Davvero difficile a dirsi, in effetti potrebbe raccontare tutto o nulla. Comunque, nonostante non desiderassi minimamente un prosieguo, penso che il potenziale della serie sia ancora elevato, e per due ragioni: da una parte, il conflitto tra macchine e androidi poggia sul presupposto di un'acquisita autocoscienza da parte dei secondi, che non darei affatto per scontato; dall'altra, va detto che la singolarità di Westworld, rispetto ad altre storie fantascientifiche, consiste nel fatto che le macchine non siano semplici servitori di ferro e latta, ma individui che hanno provato l'umanità -
  6. Non avevo realizzato quanto mi mancasse ACOK finché non ho intrapreso questa rilettura. E i capitoli che questa settimana dobbiamo commentare (Tyrion II - Theon I) sono semplicemente brillanti. :') ... Ma mi si è impallata la tastiera e ho perso praticamente tutto il messaggio, ergo, riscrivo su word e torno tra poco tra una vita. EDIT: Di nuovo tra voi! Prima di commentare i capitoli della settimana, vorrei spendere qualche parolina sul prologo, sebbene in ritardo. Lo nascondo sotto spoiler, visto che si tratta di un arretrato. Ma archiviamo il vecchio e ve
  7. Di Elementary ho visto qualche episodio della prima stagione. A parte il fatto che non sono attratta da quel format (decisamente troppi episodi), mi è sembrato un banale CSI in salsa SH. Non mi piace la scelta di rendere Watson donna, dato che la bromance è il nocciolo duro delle opere di Doyle. Non so come l'evoluzione del rapporto tra i due sia andata avanti, ma ho pessimi presentimenti. Sullo Sherlock Holmes di Robert Downey Jr non mi sono espressa perché fondamentalmente la penso come Lyra. Però ho molto apprezzato la particolare scelta dell'interprete di Watson: quando si leg
  8. Anch'io direi inglese discreto e francese scolastico e... elfico elementare, ché il Klingon proprio non fa per me! E ora... prolissità, portami via! Per quanto riguarda l'inglese, l'ho studiato molto bene a scuola (non smetterò mai, mai e poi MAI di ringraziare la mia prof delle scuole medie) e ho ottenuto la certificazione del livello C1. Ho continue occasioni di praticarlo, grazie al fatto che in famiglia c'è qualche madrelingua e vivo in una città universitaria dove non mancano momenti di scambio con studenti e professori stranieri, ma vedo che senza uno studio vero e propr
  9. Ai Creative Emmy Awards, Westworld ha ottenuto cinque premi: - Miglior realizzazione creativa nell'interattività multimediale per un programma scritturato; - Migliori effetti speciali visivi; - Miglior missaggio per una serie commedia o drammatica con episodi di oltre 30 minuti; - Miglior trucco per una serie single-camera; - Migliori acconciature per una serie single-camera. Il 17 settembre sapremo dei Primetime.
  10. Per rispondere al "sondaggio", Il Mastino dei Baskerville è iconico e intramontabile, sicuramente il romanzo che preferisco, ma se prendiamo in considerazione il canone completo, non ho alcun dubbio: anch'io prediligo i racconti. Mia top 5: Semi d'arancio, L'ultima avventura, Omini danzanti, Scandalo in Boemia e L'interprete greco. Mai letto nulla dell'autore che avete citato. Chiedo venia per l'ignoranza, ma... ehm... in verità neppure ne avevo sentito mai parlare. ^^'' Comunque dubito che mi ci avvicinerò: tutto ciò che è apocrifo mi sa di pseudo fan fiction, qualcosa che non ha una pro
  11. Pensiero random: sono l'unica ad avere la sensazione che D&D metteranno a capo della compagnia dorata proprio Daario Naharis e che un suo voltafaccia last minute (magari anche premeditato), terminato il conflitto magico, riequilibrerà le forze in campo nel gioco del trono in favore dei Targaryen? L'armata dei "buoni" verrà sicuramente massacrata dagli Estranei ed è chiaro che stesso destino spetterà almeno ad un altro dei due draghi superstiti. Con chi si combatterà per il Trono di Spade?
  12. Difficile ma non impossibile. Jaime ha una volta per tutte tagliato i ponti con la sorella e potrebbe presto voler tagliare i ponti anche con la fama di uomo senza onore e sterminatore di re. Magari, indossando quella spada proprio tra le mura di Grande Inverno, si sentirà in difetto nei confronti degli Stark e capirà che essa non gli apparterrà mai, perché è una spada conquistata con il disonore e il tradimento, con la mancata osservanza dell'universale legge dell'ospitalità. Proprio a Grande Inverno, nella casa degli Stark, con un gesto simbolico Jaime potrebbe liberarsi di un peso . Inoltre
  13. Ma sai che avevo avuto il tuo stesso pensiero? Però, appunto, due spade fanno più comodo che una. Tuttavia, mi piacerebbe che Jaime, il quale ha già definitivamente donato Giuramento a Brienne nell'episodio 6x06, rendesse anche la seconda spada a Sansa o Jon, pure solo formalmente, magari giurando di adoperarla al servizio esclusivo della loro causa (come Brienne) e con la promessa di restituirla materialmente alla fine del conflitto.
  14. Condivido pienamente ciò (compresa la parte sul semi-patologico XD): Aggiungo che uno dei punti di forza di Sherlock è dato a mio parere proprio dall'ambientazione contemporanea, che paradossalmente assicura una maggiore fedeltà a Doyle, mettendo ben in risalto quanto nei romanzi è "scritto tra le righe" e probabilmente all'insaputa dell'Autore stesso. Mi riferisco a cose come la dipendenza di Holmes da sostanze stupefacenti, la sua asessualità, i seri disturbi comportamentali clinicamente accertati e quant'altro: concetti con cui Doyle non ebbe modo di confrontarsi e che, SBAM!
  15. Tranquilla, che te la restituisco io la dignità rimasta. Quest'estate ho seguito tutti i dieci episodi di 'Matrimonio a prima vista', EDIZIONE SVEZIA, fai un po' tu. Tra l'altro, nel momento in cui metti insieme due ragazzi svedesi sui venticinque anni, intelligenti e bellissimi, il risultato è talmente ovvio che viene un po' meno tutto il senso dell'esperimento sociale, ammesso che di senso ne abbia mai avuto. XD Comunque, tornando ai talent, l'unico che seguo è Ink-Master (edizione USA... non so se ne esistano altre). L'ho trovato molto interessante, al punto da rivedere in
×
×
  • Create New...