Jump to content

NonnoOlenno

Guardiani della Notte
  • Content Count

    1,043
  • Joined

  • Last visited

About NonnoOlenno

  • Rank
    Quello dell'Altopiano
  • Birthday 09/24/1997

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

2,469 profile views
  1. Per il paragrafo "Un degno avversario" 3 voti per la citazione 5, 1 voto per le citazioni 3 e 4.
  2. 29. Un libro che può piacere a grandi e piccini Un po' di tempo fa ho finito Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban. Credo che sia il libro che finora mi è piaciuto di più della saga, soprattutto per l'approfondimento del passato di Harry e delle vicende di Voldemort. Sono un po' deluso per la parte della Giratempo: il film mi pare che tratti con maggiore estensione la parte del viaggio nel tempo di Harry e Hermione. Ma per il resto un libro leggero da leggere e che si fa leggere rapidamente, come tutti quelli di Harry Potter (o almeno come i primi due che ho letto...). Voto: 7 e tre qu
  3. Sinceramente non saprei dirti quanto tempo ho speso negli altri Assassin's Creed Ma conta che in Odyssey (così come in Origins e Valhalla) c'è la componente open-world che avrà inevitabilmente allungato i tempi... Quindi credo di averci giocato più del solito sicuro.
  4. Iniziato il 16 novembre e giocato per 180 ore, infine ho terminato Assassin's Creed Odyssey. Molto brodo allungato, ma questo brodo mi è piaciuto. Certo, nell'esplorazione sono sempre le solite due/tre cose da fare. Ma io che amo l'antica Grecia non ho potuto resistere ad esplorare quel mondo, benché molto semplificato. Camminare in mezzo ai templi, navigare con la trireme, scendere in battaglia contro Atene o Sparta... esplorare un mondo che mi sono sempre immaginato studiando sui libri ( e che ovviamente non è super-aderente al vero ma è verosimile) mi è piaciuto tantissimo. Quanto alla stor
  5. Nel mio post sottintendevo anche che le "sottocategorie" da voi elencate (fuoco, terra, ghiaccio, acqua, aria) non sono vere e proprie categorie della magia. Mi spiego meglio. Il sangue è la fonte di queste magie come hai già rilevato e che mi trova d'accordo. Ma le forme che la magia prende possono sovrapporsi tra di loro. Lo schema che io immagino è: Sangue (fonte) Fuoco - Ghiaccio - Acqua - Aria - Terra - Visioni - Trasfigurazione dei Senza Volto - Magia dell'Acciaio di Valyria - Candele di Vetro - più tutte le altre forme di magia che ora non mi vengono in mente (form
  6. Interessante discussione. A mio parere ha ragione @Jaehaerys96 quando dice che la magia in ASOIAF è difficilmente catalogabile. Ci sono alcuni casi che magari mi spiegherete mi fanno propendere per la non-catalogazione in compartimenti stagni, o comunque per il dialogo tra diversi tipi di magie. 1) Se non sbaglio i Figli della Foresta, che qui si sono legati a magia della terra, avrebbero usato la magia dell'acqua per separare Essos e Dorne e poi vanamente il Nord dal Sud. In base a cosa una magia viene definita di una certa categoria? La fonte da cui si trae potere (tipo i sacrifici di M
  7. Si può saltellare, così dice la boss Aggiorno con i libri che ho letto da inizio anno. E darò anche io i voti pur non avendo abbastanza cultura letteraria per giudicare alcunché 21. Un libro la cui lingua originale non era né l'italiano né l'inglese Cronaca di una morte annunciata di Gabriel Garcia Marquez. Letto grazie al Club di lettura. La frammentarietà del racconto eil lavoro di ricerca di chi ci racconta la storia mi è piaciuto: è quasi un abbozzo, quasi si percepisce lo sforzo di ricostruzione dei ricordi da parte del narratore. L'atmosfera a metà tra reale e fanta
  8. La mia proposta per il prossimo turno è Le avventure di Tom Sawyer di Mark Twain
  9. Dato che partecipo al Club del libro mi piacerebbe partecipare anche a questa Challenge, magari molti titoli vanno bene per una categoria. E quelle che mancano le integro io con miei libri. Così ho due scuse per leggere di più Non mi è chiaro solo se devo andare in ordine con l'elenco o posso saltellare tra le categorie
  10. Per questo turno ho letto Cronaca di una morte annunciata, che era anche nella mia lista dei "da leggere". Il libro mi è piaciuto: per lo stratagemma adottato, ossia la ricostruzione di un ricordo attraverso testimonianze e fonti (che mi ha ricordato un po' il lavoro da storico ); per la frammentarietà del racconto; per i personaggi spesso gettati lì senza approfondimento, come se li conoscessimo da sempre e facessimo parte della vita del paese; per la commistione tra fisico e metafisico (è il primo libro di un sudamericano che leggo e non so se la maggior parte abbia questa atmosfera un po' "
  11. Io non li ho ancora iniziati... Ma oggi finisco il libro che ho in lettura e comincio quello del club
×
×
  • Create New...