thedoor

Utente
  • Content count

    64
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

36 Neutral

1 Follower

About thedoor

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

103 profile views
  1. ADWD/GOT 6 - Zombie di fuoco

    Anche se è un po' tirato, a me ha sempre fatto pensare a ser Patrek della Montagna del Re.
  2. ADWD - La Grande Cospirazione dei Tyrell

    Bella teoria! Bella anche perché non forza la narrazione martiniana e porta ad una rilettura degli eventi. Ad esempio mi viene in mente che Margaery fin da principio doveva essere usata quale carta per assicurare ai Tyrell il trono. Difatti, in virtù della presunta somiglianza con Lyanna, volevano offrirla a Robert che, ripudiata Cercei ed eredi, l'avrebbe sposata. Insomma il tema del ripudio mi sembra ricorrente e sufficientemente astuto per decretare l'annichilamento dei Lannister ad opera di loro stessi...
  3. Rivelazioni GOT 7

    - Scontro fra Lannister e Targaryen, guidati da chi? Sì, lo scontro sarà contro Aegon. - La Fratellanza senza vessilli si unisce alla lotta contro gli Estranei? No. - Sconfitta della fazione pro Targaryen di Westeros? Sì della fazione che appoggia Aegon. - Euron si allea con i Lannister? Almeno per il momento i suoi interessi sono altrove. - Tradimento dei Tarly, ma in favore di chi? A favore dei Targaryen e secondo me non sono i soli che potrebbero voltar bandiera. - Esiste una cura per il morbo grigio e chi ne beneficerà? Non credo e Connington ci lascerà le penne. - Sterminio dei Frey, ad opera di chi? Fratellanza. - Morte di Olenna e delle Serpi, per mano di chi? Olenna morirà di vecchiaia, qualcuna delle Serpi potrebbe invece lasciarci. - Riunione dei fratelli Stark a Grande Inverno? Sì ma non nell'immediato. - Jon Snow è il figlio legittimo di Rhaegar e vero erede al Trono? Sì
  4. La spilla del night king

    Se fosse una montagna potrebbe ricollegarsi alla profezia "quando le montagne voleranno come foglie". E niente direi che ora ci siamo.
  5. Ottava Stagione

    Probabile se non fosse che la profezia nello show è incompleta e mi sembra proprio che manchi la parte del valonqar.
  6. Il drago ha tre teste

    Parto da questo punto sperando di non finire ot. Non ricordo alla perfezione la parte sui cadaveri, tuttavia è possibile che la barriera, intrisa com'è di magia, possa interferire con il risveglio. Al momento del ritrovamento la condizione di Othor era probabilmente già mutata, i suoi occhi difatti erano già azzurri, sintomo di un cambiamento irreversibile. Per quel che riguarda la barriera, sono abbastanza convinta che possa crollare seppure in modo molto diverso da ciò che si è visto nello show. Più credibile ad esempio che sia per mezzo del corno, ricercato da Mance e del quale in questo momento non sappiamo nulla (né si può escludere che pure gli estranei ne siano a conoscenza e lo stiano cercando). Se ricordate poi, Jon trova un corno insieme ai pugnali di ossidiana. Che sia un caso io non credo affatto. Altro elemento di tutto conto è il sogno in cui Dany è al Tridente e combatte contro esseri simili agli estranei e al loro seguito. Altra casualità? Infine veniamo alle tre teste del drago e ad una profezia che ho sempre interpretato in chiave dinastica. I draghi sono legati alla discendenza Targaryen e nella profezia non si fa altro che indicare quali siano questi probabili/possibili discendenti. Che poi siano loro a cavalcare i draghi è altra faccenda. In ogni caso non sono molti i cavalieri di draghi completamente estranei alla famiglia o alle sue linee di sangue. Griff/Aegon quale che sia la casa cui appartiene potrebbe essere il cavaliere di Viseryon. Jon probabilmente sarà quello di Rhaegal.
  7. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Sfrutto la citazione per ulteriori considerazioni. La serie nella sua totalità ha e soprattutto ha avuto pretese realistiche. Con realistico intendo soprattutto indicare credibilità e coerenza rispetto ad un mondo paragonabile, per durezza delle condizioni di vita usi e costumi, all'Europa medievale. Peccato che nel corso del tempo credibilità e coerenza siano andate frammentandosi e scemando al punto da mostrare che la vera trama, l'autentica raison d'etre di personaggi e storia non sono interne al mondo creato, ma esterne e suddite di incassi-gradimento. Il conciliabolo di cervelli riunitosi a Kl dimostra in maniera esaustiva l'assunto. I personaggi non fanno domande e non se ne fanno, le loro reazioni e strategie sono passive e tutta questa passività elevata a potenza rende ahimè manifesto il fatto che si attengano ad un copione, che si stia recitando, che non ci sia niente di vero in quello che dicono e fanno. Sono inconsistenti, nemmeno idioti, solo inconsistenti. Il loro spessore, la loro credibilità è stata ridotta ad un punto tale che oramai si intuisce con chiarezza che obbediscano solo ad esigenze esterne alla storia, alla sua intima verità. Ecco, credo che quello che mi infastidisce nel profondo e non mi fa godere niente di quello che vedo ed ho visto sia questo, niente di più e niente di meno.
  8. THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Non credo si mangi le mani, al momento gli servono per consegnare l'ultimo volume delle wild cards all'editore.
  9. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Fino al 60 minuto sembrava Drogon...
  10. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Ahahahahahahahahah! Giuro che ci ho pensato anche io!
  11. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Personalmente trovo la recitazione di Clarke ed Harington così carente da non avermi comunicato alcuna emozione. Il problema poi, almeno per me, non è tanto la loro relazione amorosa, ma la trasposizione su schermo, posta in essere in maniera piatta, anonima, priva di passione. Trovo poi che dall'inizio alla fine della stagione ci sia una rilevante mancanza di fluidità narrativa e di omogeneità della regia, per cui si passa da scene molto evocative come quella di Jaime con la neve a scene del tutto insipide e forzate. Sembra che vadano a singhiozzo.
  12. Game of Thrones, Episodio 7X07

    A parte l'evidente necessità di legittimare Jon, confesso che non sono sicura di volerlo sapere: in realtà ho paurissima di quello che potrebbero tirar fuori dal cilindro!
  13. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Bisognerebbe capire cosa intendano gli sceneggiatori con annullamento. Temo però che anche loro non riuscirebbero a dare risposta perché il quesito presuppone un livello di conoscenza e di profondità che finora non hanno dimostrato di avere. In ogni caso la vicenda è ridicola ed il modo in cui è stata rappresentata terribile ed avvilente. Sarebbe stato sufficiente ricordare che i Targ in qualche caso hanno avuto più di una moglie, senza tirare in ballo ulteriori assurdità. Questo d'altra parte non fa che confermare gli enormi problemi di scrittura della serie. Anche Beautiful sembra meglio.
  14. Game of Thrones, Episodio 7X07

    Finale di stagione in linea con le altre puntate. La mediocrità ormai, ne abbiamo avuto inconfutabile prova quasi in ogni episodio, regna sovrana. Pochi i momenti degni d'esser ricordati o solo menzionati. Tra questi, sulle innumerevoli e faticanti insulsaggini in cui si inciampa di continuo, si eleva Cercei. E si eleva al punto che quasi spererei che davvero si confermasse, contro tutto e tutti, regina dei sette regni. Appiattimento, superficialità, tattiche da infanti da asilo nido, hanno dimostrato il pressappochismo di sceneggiatori che non sanno tenere insieme una storia. Mi sono stancata di parlare di logica interna, di solidità, di psicologia, di fluidità della narrazione, perché ogni volta in cui tento di farlo mi sembra di arrampicarmi sugli specchi e perdere tempo per una serie che trovo qualitativamente bassa e soprattutto in discesa libera. Benché la puntata sia stata architettata meglio di altre anche per la sua vocazione narrativa, ho trovato quegli 80 minuti eterni. Più di una volta mi sono chiesta "ehi quando succede qualcosa?" Qualcosa che non ti scartavetri gli organi interni per prevedibilità e pochezza e no, non è successo. Sebbene i dialoghi si siano dimostrati superiori in qualità alla media stagionale, davvero non se ne esce. Salvo rari momenti (Cercei) il resto non emerge, è sommario, sbrigativo, così privo di pathos da lasciare con l'amaro in bocca. Amarezza un poco consolata dal sipario calato su Ditocorto e sulla farsa da guitti andata in scena a Grande inverno, e dal crollo della barriera.
  15. THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Mette le mani avanti cospargendosi il capo di cenere. Sembra il pianto del coccodrillo... Spingerebbe quasi alla compassione, se non fosse che dietro ad ogni lacrima celi un nuovo e remunerativo progetto.