lamporosso

Utente
  • Content count

    24
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

20 Neutral

About lamporosso

  1. Jon secondo me avrà il compito di distruggere il trono di spade, simbolo di supremazia di uno sugli altri. Solo il legittimo erede al trono può farlo, perché se lo facesse qualsiasi altra persona sarebbe la mera distruzione materiale del trono e non avrebbe significato per tutti coloro che aspirano a quel trono, e questo porterà a un nuovo tipo di rapporto tra i Lords delle grandi case.
  2. La puntata è stata fatta sicuramente male, perché i protagonisti passano da un luogo ad un altro alla velocità della luce. Detto questo non sono però d'accordo su parecchie cose che hai detto: 1) comportamento Tyrion: Per tyrion è la prima volta che vede da vicino le conseguenze della guerra, infatti nella battaglia delle acque nere non aveva visto praticamente nulla se non una fiamma enorme nella notte, qui invece vede chiaramente i soldati bruciare vivi e successivamente vede i loro corpi carbonizzati. Tyrion e Varys si preoccupano per Daenerys perché non è normale bruciare vivi i nemici che si sono arresi. Se ci fossero stati mille soldati che avessero deciso di non inginocchiarsi lei li avrebbe bruciati vivi senza pensarci due volte. 2) piano Tyrion: Il piano di Tyrion di incontrare Jamie va liscio come l'olio per volontà di Cersei, infatti quest'ultima sperava che Daenerys avesse mandato il suo primo cavaliere Tyrion a incontrare Jamie per propore un armistizio. 3) stratedia di Daenerys E' stato spiegato la scorsa puntata che Daenery non vuole vincere la guerra portando la distruzione tra la popolazione civile, è vero che quello sarebbe il modo più veloce per vincere la guerra, lo dice lo stesso Jon, ma Daenerys in quel modo dimostrerebbe solo di essere della stessa pasta di Cersei. 4) armistizio con Cersei: Qui bisogna aspettare di vedere come andrà avanti la serie: fare un armistizio non significa fidarsi al 100%, credo che Tyrion lo sappia bene che Cersei alla prima occasione utile sarà prontissiama ad aprire le ostilità. E' probabile che Tyrion prepari un piano nell'eventualità che Cersei rompi l'armistizio. 5) necessità della presenza di Jon nella cattura del non morto: La presenza di Jon è assolutamente necessaria: il popolo libero si fida di un solo uomo del sud che è Jon. Da soli Jorah e Gendry non potrebbero fare nulla e hanno quindi bisogno del popolo libero, ma Tormund non si fiderebbe mai di Jorah Mormont e anzi probabilmente arriverebbero a sfidarsi e uno dei due morirebbe, Gendry invece non si fiderebbe mai della fratellanza senza vessilli, quindi l'unico che potrebbe fare da collante fra tutti loro è proprio Jon, che ha la fiducia di Tormund, di Jorah in quanto ex comandate dei guardiani della notte, della fratellanza senza vessilli in quanto figlio di Ned Stark e di Gendry in quanto i loro padri combatterono per anni insieme. 6) rapporto rischi benefici del piano di cattura del non morto: I rischi sono enormi, ma lo sono anche i benefici, infatti non volendo Daenerys utilizzare i draghi per radere al ruolo la fortezza rossa e quindi vincere la guerra molto velocemente, ma finendo così per essere ancora più odiata di quanto non lo sia Cersei, c'è assolutamente bisogno di un armistizio per non essere occupati contemporaneamente su due fronti: a nord con il re della notte e a sud con l'esercito Lannister, oltre al fatto che senza armistizio Daenerys dice chiaramente di non poter lasciare Dragonstone. Inoltre con l'armistizio tutti e sette i regni sarebbero alleati contro il re della notte, mentre senza armistizio Daenerys pur vincendo decimerebbe l'esercito Lannister e pure le sue truppe avrebbero delle perdite e comunque sarebbe stanche.
  3. Mi interessa sapere come considerate le performances degli attori e magari dare loro un voto. Ecco la mia opinione: Emilia Clarke (Daenerys): dopo le prime stagioni in cui non mi è piaciuta nelle ultime è migliorata molto per questo motivo voto 8; Kit Harington (Jon Snow): mi è sempre piaciuto come ha interpretato il suo personaggio anche se non condivido alcune scelte dell'attore come quando nell'episodio 7x03 deve rispondere a Daenerys si mette a guardare le pareti della stanza voto 9; Sophie Turner (Sansa Stark): anche lei come Emilia Clarke è molto migliorata durante lo show quindi voto 8; Maisie Williams (Arya Stark): bravissima attrice nel rendere il percoso di Arya da maschiaccio a perfetta assassina voto 9+; Isaac Hempstead Wright (Bran Stark): nelle prime stagioni era bravissimo, ora non mi piace come sta interpretando il Bran che è diventato il corvo a tre occhi evidentemente è uno di quei casi in cui un attore giovanissimo recita benissimo ma con il passare degli anni non riesce a fare il salto di qualità e rimane sul livello iniziale a parziale giustificazione bisogna dire che interptreta il corvo a tre occhi non è facile voto 4; Lena Headey (Cersei Lannister): brava attrice ottima interpretazione forse potrei darle di più comunque voto 8; Peter Dinklage (Tyrion Lannister): bravissimo attore, interpreta Tyrion in maniera magistrale in tutte le stagioni voto 91/2; Nikolaj Koster Waldau (Jamie Lannister): bravo attore rende il suo personaggio credibile anche se a me sembra un po' ripetitivo nelle espressioni voto 7; Jerome Flynn (Bronn): interpreta un personaggio secondario ma lo fa alla grande, secondo me meglio di così è impossibile quindi voto 10; Iain Glen (Jorah Mormont): anche lui interpreta un personaggio secondario in maniera eccelsa e molto credibile voto 91/2; John Bradley (Samwell Tarly) la sua interpretazione è buona ma mi sembra monocorde per questo non posso dargli un voto troppo alto voto 7; Aidan Gillen (Petyr Baelish): la sua interpretazione mi piaceva molto, ma, forse per come è stato scritto il suo personaggio e quindi non dipendente dall'attore, in questa stagione lo vedo come un pesce che si dimena nel retino del pescatore voto 7; Conleth Hill (Varys): buona interpretazione nel complesso e ottima recitazione quando risponde a Daenerys nella puntata 7x03 voto 71/2; Rory McCaan (Sandor Clagane): interpreta molto bene il mastino, nella stagione 7 non si è visto molto ma per quanto fatto in quelle passate voto 8; Carice Van Houten (Melissandre): attrice molto brava che interpreta Melissandre in maniera splendida voto 81/2; Liam Cunningham (Davos Seaworth) bravissimo attore, interpreta in maniera magistrale il suo compito di dare consigli e di negoziatore entrando in scena in maniera elegante voto 9; Bella Ramsey (Lyanna Mormont) bravissima attrice interpreta in maniera magistrale Lyanna Mormont bisognerà vedere se riuscirà a fare il salto di qualità che non è riuscito all'attore di Bran, ma per ora voto 10. Come vedete sono stato abbastanza generoso con tutti tranne che con Isaac Hempstead Wright, ma nonostante questo penso che finito Game of thrones praticamente nessuno degli attori riuscirà veramente a sfondare, intendendo per sfondare la possibilità di fare film ad alto budget come protagonista praticamente tutti gli anni. Questo perché alcuni attori sono troppo "vecchi", mi riferisco alle attrici la cui cariera ad alto livello finisce tra i 45-48 anni tranne rarissimi casi, e per gli attori non vedo grandi possibilità. Kit Harington in Pompei e Emilia Clake in Io prima di te (nonostante il film dia andato molto bene al botteghino) non mi avevano convinto, quindi fra tutti secondo me l'unica che ha qualche possibilità è Sophie Turner, ma comunque si tratta di una strada in salita vista la concorrenza che al momento c'è.
  4. Voglio dare una spiegazione logica sul perché Daenerys nella battaglia contro i Lannister ha utilizzato solo una drago: a Meereen contro le nai degli schiavisti ha potuto utilizzare tutti e tre i draghi, perché non c'era bisogno di selezionare i bersagli ossia di colpire con precisione, in quanto tutte le navi erano nemiche, invece nella battaglia contro i Lannister c'era anche la preoccupazione di non colpire i propri soldati da qui la necessità che il drago utilizzasse il fuoco solo ne momento in cui il suoi cavaliere, Daenerys, gli desse l'ordine.
  5. Vorrei fare qualche osservazione: In primo luogo ho notato che nella puntata Daenerys si fida completamente di Jon tanto da andare con lui senza scorta, a differenza della puntata precedente quando aveva chiesto ai suoi soldati di tenerlo d'occhio. Inoltre dopo aver visto i disegni sulla pietra del re della notte credendo all'esistenza del pericolo oltre la barriera Daenerys si dice pronta a "combattere per lui e a combattere per il nord", quindi si mette chiaramente in una posizione subalterna a Jon, salvo poi ritrovare immediatamente l'orgoglio e aggiungere "dopo che ti sarai inginocchiato". Le parole di Daenerys quindi indicano che secondo me inconsciamente che anche lei ha scelto di affidarsi a Jon. Da come è impostata la serie, siccome Jon dice che il popolo del nord non accetterebbe mai un sovrano del sud e dall'altra parte Missandei dice che il popolo del sud ha scelto Daenerys perché crede in lei, mi pare molto probabile che alla fine ci sarà un matrimonio tra Jon e Daenerys. Ho letto che molti criticano l'involuzione di Tyrion, perché prima era considerato un genio e ora fa la figura dell'incompetente. In verità lTyrion è un politico, conosce qualcosa di strategia militare per averla letta sui libri, ma niente di più, quindi il suo ruolo dovrebbe essere assimilabile a un ministro degli interni. I piani strategici di Tyrion sono sensati, ma non prendono minimamente in considerazione possibili spostamenti delle truppe Lannister. Direi quindi che Tyrion ha una visione statica della strategia, quando per vincere occore una visione dinamica, quella che aveva dimostrato Robb nei confronti dei Lannister anche se poi la sua strategia era stata vanificata dall'errore dello zio. Oltre a questo bisogna ricordarsi di una cosa: Tyrion non è un generale, quindi lui può anche stabilire che bisogna assediare Approdo del re, ma non ha minimamente idea di come va fatto nella pratica e se si esclude la battaglia delle acque nere dove ha avuto un'idea geniale, per il resto non ha mai comandato soldati in guerra al contrario di Jamie che seppur meno intelligente di Tyrion ha una esperienza di battaglia molto superiore e ha dimostrato di saper imparare dalle proprie sconfitte. Sono convinto che successivamente Tyrion si rivelerà molto utile alla causa di Daenerys e anche a Jon, infatti penso che lui nell'ottava stagione, viste le possbilità dimostrate dalla nuova arma Lannister contro i draghi, penserà si disegnare un qualche tipo di protezione per il corpo e la testa dei draghi, oltre al fatto che sicuramente Jon chiederà a Tyrion di disegnare delle selle per i draghi così come aveva fatto per Bran.
  6. Infatti Tyrion, quando ha visto la prima freccia scoccata dalla balista contro il drago, comincia a preoccuparsi per Daenerys, poi quando viene colpito e inizia a precipitare è molto preoccupato, salvo poi tranquillizarsi quando vede che il drago riesce ad atterrare senza problemi. A quel punto la preoccupazione di Tyrion si sposta su Jamie, che chiama idiota, quando attacca Daenerys, perché protetta da un drago. Aggiungo che Tyrion non si preoccupa dei soldati Lannister, ma è shockato dallo vedere centinaia di soldati bruciare vivi e dalla capacità distruttiva di un drago.
  7. E' Bronn sicuramente. Lo si riconosce dal cavallo, infatti dopo che al suo cavallo era stata tagliata la gamba e dopo aver colpito il drago c'è l'immagine di Bronn che vede un cavallo bianco senza cavaliere e colui che salva Jamie era su un cavallo bianco quindi Jamie viene salvato da Bronn.
  8. Se non erro è stato mandato Euron a Essos per assoldare dei mercenari, se così fosse non darei per scontato che nella prossima stagione Euron cercando mercenari si rivolgesse a ormai ex mercenari, lui ovviamente non lo sa, fedeli a Daenerys e comandati da Daario e una volta saliti sulle navi per essere trasportati ad Approdo del re questi attaccassero Euron per impadronirsi delle navi e quindi unirsi alle forze di Daenerys.
  9. Bronn non aiuta Jamie per buon cuore o quantomeno non solo, infatti la sua posizione nell'esercito Lannister dipende esclusivamente da Jamie. Quando a Bronn cade il sacco di danaro ovviamente rinuncia a raccoglierlo perché inseguito, ma continua a seguire l'ordine di Jamie, che era di utilizzare la balista contro il drago, per una semplice ragione: se lui e Jamie sopravviveranno lui manterrà la sua posizione e Jamie sarà ancora più in debito con lui, se invece fosse scappato a quel punto sarebbe stato un disertore quindi tutte le promesse dei Lannister non sarebbero mai state mantenute inoltre sarebbe tornato in un attimo quello che era, ossia un brigante e mercenario. Evidentemente lui non vuole tornare ad essere quello che era un tempo, ragion per cui in battaglia cerca di dare il suo massimo apporto nell'esercito.
  10. Infatti Daenerys voleva andare ad Approdo del re con i suoi tre draghi e letteralmente radere al suolo la Fortezza rossa con dentro Cersei, sente le ragioni di Tyrion e chiede dunque consiglio a Jon, il quale le dice che se facesse una cosa simile sarebbe uguale a Cersei. Quando arriva Theon a Dragonstone Jon gli dice che Daenerys è partita lasciando intendere che sappia dove è andata, ora la domanda è quasta: l'idea di attaccare le truppe Lannister che avevano attaccato Alto giardino è un'idea di Jon o di Tyrion? Secondo me è di Jon, perché si capisce nel discorso con Daenerys che Tyrion voleva attenersi al piano che prevedeva l'assedio di Approdo del re.
  11. Ho notato un errore: mentre la flotta di Yara sta navigando nerso Dorne le serpi della sabbia discutono fra di loro per stabilire chi ucciderà chi e ad un certo punto una di loro dice che vuole uccidere la Montagna e un'altra ivece di dire che è morto la mette in guardi concorando quindi sul fatto che sia vivo, ma come fanno a sapere che è ancora vivo? Nemmeno Ellaria sapeva che fosse vivo infatti quando nella puntata 7x03 lo vede è chiaramente stupita.
  12. Sì, Infatti ho detto quello che era scritto nel messaggio.
  13. Mi è venuto un dubbio: Daenerys ordina a Yara ti ronare indietro per trasportare le truppe di Dorne, che avrebbero poi assediato la capitale. La domanda è questa: a Dorne non esiste una marina?
  14. Non è esattamente così: il messaggio diceva di venire a Dragonstone per allearsi in modo da porre fine alla tirannia di Cersei e indicava le forze su cui lei poteva contare non viene fatta alcuna menzione del fatto che Jon soveva andare a Dragonstone per sottomettersi a Daenerys. Si aveva solo il sospetto che Daenerys volesse che Jon le giurasse fedeltà, ma non la certezza.
  15. Vorrei fare quanche considerazione dal punto di vista strategioco delle mosse messe in atto dai Lannister. Sarò tranchant la strategia attuata dai lannister non ha alcun senso! E vero che nella serie i Lannister finora hanno solo vinto, ma perché si tratta solo di una serie televisiva, nella realtà avrebbero già perso la guerra! Anche Daenerys non è esente da colpe: quando decide di partire verso Dragonstone già allora doveva avere pronto il piano di conquista in modo da portare le truppe immediatamente nei posti stabiliti. Invece va a Dragonstone, fa un consiglio di guerra dove predispone il piano e quindi manda una parte della sua flotta indietro a prendere le truppe a Dorne. Ma torniamo a cosa fanno i Lannister: sanno che sono nettamente in inferiorità, sanno che solo un miracolo può salvarli e loro cosa fanno mandano decine di migliaia di soldati alla conquista di Alto giardino per avere il loro oro, lasciano comunque qualche migliaio di soltadi a Castel granito a farsi massacrare, visto che ce ne hanno così tanti che non sanno cosa farsene (è ironico), e Euron solca i mari in lungo e in largo lasciando indifesa la capitale salvo avere la fortuna di incrociare la Flotta di Yara e quindi distruggerla. Successivamente i Lannister hanno ancora la fortuna di aver capito che Tyrion avrebbe attacato Castel granito e quindi hanno mandato là Euron per distruggere la parte della flotta di Daenerys che aveva fatto sbarcare i soldati. Queste mosse non hanno assolutamente senso perché i Lannister erano in una situazione di grave inferiorità numarica, quindi qualunque generale avrebbe rafforzato le difese, non avrebbe mandato la flotta in giro per i mari, perché se Euron non incontra Yara oppure se per Tyrion la conquista di Castel granito non è importante hai solo disperso le forze. Se poi il piano di Daenerys fosse stato di attaccare la capitale cin i propri soldati i Lannister si sarebbero trovati in una situazione in cui avrebbero avuto decine di migliaia di soldati a fare una scampagnata ad Altogiardion e la flotta in giro per i Mari mentre la flotta di Yara si trovava sulle rive della capitale. Il risultato sarebbe stato la conquista della capitale e fine della guerra. Se si vuole fare una monovra disperata per cercare di vincere una guerra persa, l'unica mossa possibile era attaccare di sorpresa Dragonstone sperando di uccidere Daenerys durante l'attacco, una volta morta lei l'alleanza e tutti gli eserciti che lei aveva unito sotto di sé sarebbero andati ognuno per conto proprio. Il piano dei Lannister ha senso solo nel caso in cui sapessero con assoluta certezza che Daenerys non intendeva attaccare la capitalecon i suoi soldati e avessero saputo in anticipo le mosse della truppe e della flotta di Daenerys. Quindi potrebbe esserci una spia all'interno dell'esercito di Daenerys altrimeni sono mosse non logiche volte solo a riequilibrare un po' le forze in gioco.