Jump to content

porcelain.ivory.steel

Utente
  • Content Count

    573
  • Joined

  • Last visited

5 Followers

About porcelain.ivory.steel

  • Rank
    Confratello
  • Birthday June 22

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

6,762 profile views
  1. "Never place your trust in us. We're only human. Inevitably, we will disappoint you. 

    Goodbye, my friend."

  2. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Ho visualizzato il video, la cosa che mi pare più interessante (oltre al rimarcare da parte di Martin, attraverso le pagine di Fire & Blood, alcuni dettagli non trascurabili come la grande distanza tra Grande Inverno e la Barriera e tra Approdo e Vecchia Città) è quanto viene detto riguardo i metodi di uccisione degli Uomini senza Volto, ossia esecuzioni discrete e pulite, che non danno nell’occhio, quanto di più distante da ciò che vediamo in GoT nel tentativo dell’assassinio di Arya da parte dell’orfana. La stessa scena sembra essere stata descritta in F&B, con Septon Moon al posto di Arya, medesime modalità e medesima teatralità, cosa che Martin ci suggerisce non poter essere riconducibile al modus operandi dei Faceless. In sintesi, mi trovo abbastanza d’accordo con Egg de La Cittadella nell’interpretare questo tipo di precisazioni come una volontà ben camuffata di Martin di prendere le distanze da alcune scelte narrative di GoT.
  3. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Io invece non sono così categorica circa quella che sarebbe stata l'inutilità di LSH nella serie e la presunta deriva oltremodo dark del suo personaggio, anzi se ben gestito nei libri, ed intendo con parsimonia, in maniera non ridondante, credo che potrebbe per paradosso riuscire nell'intento di donare a Catelyn quella parte di umanizzazione che induce lo spettatore ad entrare in empatia con lei e che a mio parere per ora le manca. SPOILER ASOIAF Di questo sono certa: Theon ha un arco narrativo troppo importante perché muoia senza infamia e senza gloria, e d'altra parte, come dice @Stella di Valyria, la deriva ultrafemminista della serie mi induce a pensare che sarà Yara ad ascendere infine al Trono del Mare, sebbene il suo personaggio non sia mai riuscito ad interessarmi in alcun modo. Theon al contrario è talmente complesso come scrittura che sono certa avrà un suo personale riscatto, credo che affronterà zio Euron ed in qualche modo, non so come, riuscirà a soffiargli via l'ambito scranno che era di Balon, in favore di Yara, of course. Concordo poi sul fatto che si sia comunque riuscito, per quel che poteva, a saldare il debito con gli Stark, debito comunque del tutto al di fuori dalla sua portata, avendo tradito quella che di fatto era la sua famiglia ed avendo causato tutto ciò da quel tradimento è conseguito. Temo che sia vero quanto dice @MezzoUomo, oblio ed infamia toccheranno a qualcuno che forse non lo meriterà. Ma il finale dolceamaro a mio modo di intendere la dichiarazione di Martin è anche questo.
  4. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Vi dirò, a me è piaciuta non poco l'espressione di puro stupore sul volto di Arya, mi ha dato l'impressione che stesse vedendo per la prima volta i draghi volteggiare nel cielo; e mi è piaciuta perché spesso si tende a dimenticare, complice la sua caratterizzazione da sicario freddo ed impersonale ed il suo addestramento come faceless, che la piccola di casa Stark è appunto ancora una ragazzina. Quello stupore che spesso molti dei personaggi che abbiamo visto crescere, in tutti i sensi, hanno perduto lungo il cammino, lo rivedo invece sul volto di Arya. Il percorso di Jaime, come detto da molti di voi è uno dei migliori; concordo con chi dice che nello show ha tardato circa una stagione, una stagione e mezza, per affrancarsi da Cersei, ma ora che finalmente è libero, anche se non ancora dai pregiudizi che porta su di sé come fardello, può finalmente scegliere di compiere quanto troppo a lungo ha rimandato: essere artefice del proprio destino. Anche qui provo non poca soddisfazione a rivedere il suo sorriso leggero e beffardo, segno che questo fermo immagine si riferisce ad una fase già successiva al confronto con Bran in primis e coi lord del Nord. Per me il fatto che lui indossi una classica armatura nordica è una scelta forte e pienamente indicativa del suo mettere da parte lignaggio e carica in favore di un anonimato, anonimato che d'altra parte avevamo già visto nella sua scelta di cavalcare verso Nord vestito di scuro. Tuttavia, credo che per lui questa condizione non durerà a lungo, e che virerà presto in una ben più calzante status da primus inter pares. Rileggevo qualche giorno fa AGOT, sia il confronto tra Jaime e Ned che il ripensare di quest'ultimo alla sfrontatezza del gesto di Jaime di sedere sul trono di spade in attesa che qualcuno lo reclamasse. Quanto era distante quel Jaime da questo, quanto a lungo lo sterminatore di re, lo spergiuro, è stato la bestia nera degli Stark, quanto rappresentava la distanza tra le due casate. Come è ironico il percorso di questo meraviglioso personaggio, colui che Ned e Catelyn definiscono con disprezzo ed a più riprese oathbreaker e che in seguito arriva a pronunciare la frase I have made kings and unmade them. Sansa Stark is my last chance for honor. Ecco, non vedo l'ora di vedere come riempirà la sua pagina. Sansa, l'ultima dei personaggi che ha attirato la mia attenzione in questi scatti, appare se possibile ancora più fiera ed impenetrabile. Ottima la disamina di @Stella di Valyria, che come me ha sempre visto in Sansa i semi di un potenziale regnante saggio, equilibrato e giusto, ma non privo né di forza né di determinazione. Siamo stati spettatori della sua evoluzione, dall'essere una bimbetta totalmente in balìa dei capricci e della meschinità dei Lannister (generalizzo) - una pedina, appunto - allo scoprire di avere delle capacità latenti, al prendere coscienza e consapevolezza delle stesse e a dover cambiare pelle, come tutti, per giungere al punto in cui si trova ora. Durante la settima stagione ha avuto qualche difficoltà nel comprendere chi fossero coloro dei quali fidarsi ed ha avuto un po' di contrasti da risolvere, si è trovata in una posizione privilegiata di comando ma si sa che il comando è una lama a doppio taglio, che rende spesso soli e distanti, inaccessibili, appunto, ha dovuto districarsi tra la necessità di mantenere le alleanze faticosamente costruite da Jon ed il dimostrare a sua volta lealtà allo stesso. Si è dovuta difendere da nuove accuse di vecchi tradimenti ed infine ha dovuto pronunciare una sentenza di condanna a morte. L'abbiamo vista più volte pensierosa, preoccupata, tutt'altro che serena o beata per il ruolo e la posizione raggiunte. In questa immagine vedo una regnante, vedo una lady, vedo una ragazza/donna la cui consapevolezza è ormai giunta a piena maturazione. Ricordo ciò che disse a Jon alla vigilia della Battaglia dei Bastardi, nessuno può proteggermi, nessuno può proteggere nessuno: ciò che a quel tempo suonava come una sorta di pessimismo, oggi si veste di evidente realismo. Sansa ora sa che è sola, come tutti ma forse un po' più di tutti, ed è questa nuova consapevolezza a renderla secondo me così autorevole. E comunque già alla fine della settima disse a Brienne che non avrebbe messo piede ad Approdo fintanto che Cersei Lannister era regina, e che se questa desiderava un altro Stark come prigioniero sarebbe dovuta andare a prenderselo da sé. Queste sono parole, se non di una regina, sicuramente di una persona autorevole. Io credo che, indipendentemente da quello che sarà l'esito della guerra, per Sansa sarà la definitiva maturazione. Su Cersei e sull'intensa espressione di Lena avete detto tutto voi. La mia curiosità, oltre che per le reunions che saranno di certo ad altissimo hype, in particolare alcune, è capire come e quando si inseriranno i Greyjoy nella trama.
  5. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Ciao @Stella di Valyria! Concordo con la tua analisi di questi primissimi frammenti, come sappiamo dagli outfits, la cura maniacale che c’è dietro al reparto sartoria di GoT non lascia mai nulla al caso. Quindi, queste immagini ci rivelano molto di ciò che saranno i percorsi finali dei nostri personaggi. Nel corpetto di Dany incrociato sul davanti a formare una X vedo un evidente richiamo al sistema di chiusura dei mantelli degli uomini del Nord (Ned e Jon su tutti, nelle passate stagioni), per cui potrebbe essere questo un indizio del fatto che ella abbia ceduto parte del suo status all’uomo che ha scelto, riconoscendolo altresì come re di quel Nord in cui sta cercando di farsi conoscere ed accettare, omaggiandone appunto i costumi. Di Jaime come detto mi ha colpito moltissimo il richiamo all’armatura tipica dei soldati del Nord, nonché l’aver abbandonato definitivamente sia l’oro ed il rosso dei Lannister, sia il bianco della cappa della Guardia reale: insomma, oltre che per una questione di mera praticità, Jaime volta le spalle a ciò che è stato fino a questo momento, un Lannister di Castel Granito ed il LC della GR, per divenire uno dei tanti (ma noi sappiamo o meglio speriamo che non sia così) che va a combattere con i vivi, onorando il suo giuramento. Condivido in pieno ogni tua parola su Cersei, sulla sua maschera dietro la quale si celano profondo dolore e solitudine, e per una volta la vediamo visibilmente scossa. Quanta differenza tra questa che tu hai giustamente definito armatura ed i vezzosi abiti sgargianti e svolazzanti delle prime stagioni, quanta differenza tra quella leonessa orgogliosa e spregiudicata e questa donna ormai conscia di essere sola contro tutti. Una Lena strepitosa come sempre e che immagino trasporrá la sua Cersei alla perfezione fino al gran finale.
  6. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Comunque pure Danana ha il corpetto da lupacchiotto.. occhio.
  7. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Emblematica Cersei. Ripeto, la sua solitudine ed il suo isolamento sono evidenti.
  8. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Io invece credo che raggiungere GI sia fondamentale nel suo destino. Ha conti da regolare lì.
  9. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Se non è Winterfell potrebbe essere Delta delle Acque, dove si ipotizzava potesse fare una sosta per raccogliere un esercito diretto a Nord. Gli altri sembrano essere tutti a Winterfell, tutti tranne Cersei.
  10. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Rivedere Jaime a Winterfell, per di più moderatamente sorridente, mi fa uno strano effetto.. Anche per me la sua armatura ricorda quella di Robb ed in genere dei soldati del Nord durante seconda e terza stagione. Cersei sempre più sola nella fortezza Rossa, Tyrion Hand of the Queen con l'ormai consueta espressione accigliata.
  11. porcelain.ivory.steel

    serie tv

    Killing Eve è la prossima a cui mi dedicherò. Ho cercato ma mi sembra che ancora nessuno abbia parlato di Succession, family drama targato HBO passato un po' in sordina ma che per me è una delle migliori serie dell'anno, insieme ovviamente a Westworld e True Detective (a proposito, chi sta seguendo la terza stagione?). Una serie d'autore fuori dai canoni e destinata, come le due succitate, ad un pubblico maturo ed esigente, un racconto forte, cinico e sarcastico ma a tratti anche irriverente ed ironico di quella che è la upper class americana, una versione contemporanea di quelli che per Scott Fitgerald erano i vergognosamente e sfacciatamente ricchi rampolli di altrettanto sfacciate e rampanti famiglie emergenti di imprenditori. Una serie che non ruota attorno ad un singolo protagonista ma che vive e si alimenta delle peculiarità di ognuno di essi, essendo un racconto corale in cui, ad un padre patriarca ed accentratore, si affiancano dei figli incapaci di provare sincero affetto familiare ed il cui unico scopo, per tutta la narrazione, pare essere quello di scalzare il padre dal comando e di sottrarre il potere ai fratelli, ognuno di essi convinto di avere le carte in regola per sostituire la figura paterna, ma fondamentalmente tutti incapaci, mediocri, perfidi e pronti a servirsi delle più infime bassezze per giungere al potere a discapito dell'altro. Questa è un po' la cifra stilistica del prodotto, e ciò che rende quasi impossibile provare vera empatia per uno qualsiasi dei protagonisti è invece ciò che li rende tutti, indistintamente, affascinanti. Non mancano intrighi, sgambetti, tradimenti, piccole e grandi cospirazioni, momentanee vittorie professionali e grandi fallimenti umani. Tutto condito da una dose di humor sempre ben bilanciato, mai eccessivo e che mai scade della farsa. Colonna sonora assolutamente degna di nota.
  12. Eh ma infatti il mio dubbio è proprio quello, perchè ho letto e riletto i vari POV in cui vengono menzionate le corone e per quello che mi sembra di capire sono due, però potrei sbagliarmi. In pratica ho fatto una brevissima cronistoria e la corona appare per tre volte in AFFC, due volte nei POV di Jaime ed una volta in quello di Brienne: Jaime VI: Jaime va a rompere l'assedio dei Frey a Delta delle Acque e nell'accampamento la trova nelle mani della prostituta di Ryman Frey. Da ordine di portargliela via, cito: "Puoi portarti dietro la tua regina delle puttane ma non la corona che ha in testa". Brienne VII: Brienne la vede già in possesso di LSH. Jaime VII (e da questo mi sembra di capire ce ne siano due, anche perché come tempistica ci troveremmo, Jaime si trova ancora a Delta delle Acque mentre Brienne è già ostaggio della Fratellanza senza Vessilli): Jaime si trova all'interno del castello con lady Sybell e Jeyne Westerling. "Non voleva mollare la corona che il ribelle le aveva dato".. "Era mia" singhiozzò Jeyne. "Non avevi il diritto. Robb l'aveva fatta per me." Quest'ultima frase per me vuol dire che Robb ne aveva fatta forgiare una più piccola per la sua reginetta, e che Jeyne, che ricordiamo non si trovava alle Nozze Rosse con lui, teneva gelosamente ancora in capo fin quasi all'arrivo di Jaime, dato che la madre dice di avergliela tolta con la forza ed infatti la ragazza appare con il volto tumefatto ed una ferita sulla fronte. La mia ipotesi è che quella di Robb sia quella trovata da Jaime nell'accampamento di Ryman Frey, che è poi quella che arriva nelle mani di LSH, mentre la corona di Jeyne le viene sottratta dalla madre ma non sappiamo che fine abbia fatto. Correggetemi se sbaglio.
  13. Premesso che trovo questa delle casalinghe di Voghera - controparte maschile, esilarante.. e tutto il topic molto interessante in quanto, da maggio in poi, per avere il finale dei libri dovremo attendere i tempi biblici di Martin, per cui iniziare a speculare per bene ci sta. In particolare mi sono sempre chiesta una cosa magari banalissima ma della quale non sono certa (sarò sicuramente l'unica) e per questo chiedo aiuto a voi che siete lettori da più tempo di me: sono due le corone del Nord attualmente in circolazione? Abbiamo quella di Robb, trafugata alle Nozze Rosse ad attualmente nelle mani di LSH, come leggiamo in AFFC, ed un'altra in possesso di Jeyne Westerling, come si evince sempre in AFFC dai POV di Jaime, giusto? Se è così, per voi sarà una cosa assolutamente irrilevante ai fini della trama avere due corone del Re del Nord oppure avrà una qualche ripercussione? A me piacerebbe la seconda ipotesi ma non riesco ad immaginare come questo possa tradursi.
  14. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Oltre alla minaccia dei draghi, il suo potere mi pare si basi su una contraddizione di fondo grossa quanto una casa, che più volte abbiamo anche qui posto: dici di voler spezzare la ruota quando la tua pretesa al trono si fonda unicamente sul far valere il cognome che porti, ossia l’identificarti come ingranaggio di quella stessa ruota? Insomma, se mutamento deve essere, che sia radicale, rinuncia per prima tu a far valere le tue ragioni attraverso minacce di roghi e sventolando l’appartenenza ad una casata che di fatto è stata detronizzata (sintomatico ed indicativo che lei continui a definire Robert Baratheon “l’usurpatore”, Robert lo era nella misura in cui lo è lei adesso, dopodiché ha regnato e la sua discendenza, o quella che dovrebbe essere la sua discendenza, siede sul Torno con pieno titolo).. dai l’esempio; gli Immacolati li hai presi con un mezzo inganno, o se vogliamo dirla in tono diverso, meno negativo, una scaltrezza, poiché non avevi denari sufficienti a comprarli tutti. Le città schiaviste le hai sottomesse con i draghi, vuoi regnare su un continente di cui hai solo sentito parlare e delle cui abitudini non sai nulla. Un po’ di umiltà. Ecco perché penso che la predestinazione di cui Dany si è convinta dopo essere uscita illesa dal rogo di Khal Drogo le abbia fatto più male che bene ed abbia del tutto stravolto (in negativo) il suo personaggio. O forse l’ha fatto divenire ciò che era inizialmente solo embrionale.
  15. porcelain.ivory.steel

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Per me non è stato uno scivolone, nel senso che hanno voluto mostrarci, tra i tanti, anche quello specifico lato caratteriale di Dany, impulsivo e poco riflessivo, e ne è riprova il successivo dialogo tra Tyrion e Varys in cui entrambi esprimono dubbi sulla sua tenuta "emotiva" in situazioni che richiederebbero invece una certa razionalità e nervi di ferro. Detto ciò, nel caso dei Tarly è vero che essi non inginocchiandosi e non accettando lei come regina hanno in pratica sancito la loro condanna, ma tra il dire ed il fare ci sono vie di mezzo. I Tarly sono una delle famiglie più antiche, nobili, onorevoli e fedeli, risparmiare per lo meno Dickon avrebbe fatto sì che, agli occhi dei nuovi sudditi, Dany apparisse come una regina che sa ponderare e prendere decisioni differenti a seconda di chi ha di fronte. Per me hanno voluto mostrare quel lato di Dany perché in qualche modo la cosa ritornerà in futuro, così come il parlottare del maestri della Cittadella in assenza di Sam, chiedendosi se il ragazzo sapesse o meno del rogo del proprio padre e fratello, non credo sia stato inserito a caso. Per me Sam una qualche reazione la avrà, dovrebbero - si spera - essere finiti i tempi in cui ci si inginocchiava a Dany accettando di tutto senza colpo ferire. Un semplice chiarimento, pacate ma decise rimostranze come è nelle corde dell'ultimo Sam, insomma.
×