Jump to content

Figlia dell' estate

Utente
  • Content Count

    1,440
  • Joined

  • Last visited

4 Followers

About Figlia dell' estate

  • Rank
    Confratello

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

2,095 profile views
  1. Melisandre è meno scema di quanto comunemente si pensi. Quando organizza il rito delle sanguisughe, si tratta palesemente di una farsa, poichè i veri sacrifici di sangue richiedono la morte della vittima (la stessa Mirri Maz Duur dice a Dany: "Il sangue in se stesso non è nulla"). Semplicemente Melisandre ha visto le morti di Robb, Balon e Joffrey e infatti prima che Davos rilevi di aver nascosto Edric Storm lei dice a Stannis: "Ho visto Joffrey morire e ho udito il pianto di sua madre" (o qualcosa del genere). Quindi almeno tre le ha azzeccate. Poi ha visto che Maestro Cressen e Davos volevano ucciderla, infatti lei stessa afferma che ha imparato subito a vedere i pericoli nelle fiamme. Inoltre ha visto il tradimento dei confratelli e cerca di avvertire Jon Snow che, ovviamente, fa orecchie da mercante. Ha sbagliato l'interpretazione di Garlan e Renly, della ragazza grigia sul cavallo morente, delle torri sul mare e di Stannis=Azor Ahai.
  2. Qualora Stannis arrivasse vivo in ADOS e combattesse nella battaglia finale (o almeno in una grande battaglia contro gli Estranei) allora la visione di Melisandre risulterebbe vera. Che abbia confuso Jon con Stannis mi sembra un pò difficile perchè i due hanno corporature diverse, mentre Garlan con l'armatura di Renly era identico a lui.
  3. Perché é in realtá la nostra Europa che ha un clima più caldo di quanto dovrebbe, a causa della corrente del golfo del Messico.
  4. Complimenti per tutto il lavoro svolto, @Lord Beric! P.S. Grande Inverno=Kattegat è assolutamente fantastico.
  5. E se Melisandre avesse visto Roccia del drago? Se non sbaglio in ASOS dice a Davos: "Azor Ahai rinascerà tra fumo e sale, e Roccia del drago è il luogo del fumo e del sale." Tuttavia questo ci porterebbe verso la teoria Dany=Azor Ahai, mentre altre visioni di Melisandre indirizzano verso Jon Snow. A meno che Roccia del drago non si riferisca a Rhaegar secondo la teoria Rhaegar=Azor Ahai, Jon=Portatrice di luce, ma non mi convince molto come ipotesi...
  6. E se la seconda mela fosse Viserys? Il verme è la pazzia e il fatto che si sdoppia potrebbe essere un riferimento a Daenerys. Lei appare ancora troppo legata al fratello, ai suoi insegnamenti, e questo potrebbe portarla alla rovina. La prima mela è sicuramente Aemon, la terza Dany o Aegon, per via del riferimento al fiume. Rimarebbero fuori Brynden e Jon, forse perchè sono rispettivamente un Rivers e uno Snow (alla leggittimazione di Jon non c'ho mai creduto).
  7. Provo anch'io! 1) Bisogna innanzitutto chiedersi da cosa nasca il diritto Targaryen. A mio avviso non nasce tanto dalla Conquista di Aegon ma da Jaehaerys il Conciliatore. Con lui i Targaryen assurgono a re per diritto divino e contemporaneamente a razza superiore (vedi Dottrina della Santa Eccezione), in pratica si passa da "Vi abbiamo conquistato perché avevamo i draghi" a "Abbiamo i draghi perché eravamo destinati a conquistarvi". È chiaro allora che non basta una vittoria militare per giustificare il cambio di dinastia. Bisogna rifondare la monarchia su nuove basi, cosa che Robert Baratheon non si è mai sognato di fare. A scanso di equivoci, io sono per la completa distruzione del regno Targaryen, ma i Baratheon sono mezzi Targaryen e la loro ascesa è stata giustificata proprio grazie a questo. 2) Il Credo dei Sette Dei deve godere degli stessi diritti del Culto degli antichi dei e del Culto del Dio Abbissale. In altre parole il rito d'incoronazione va laicizzato, perché è quello che causa problemi. 3) Mi hanno sempre fatto schifo entrambe le fazioni. Probabilmente aveva ragione Rhaenyra, ma capisco che la presenza di Daemon destava preoccupazione. 4) Si poteva organizzare un matrimonio tra Targaryen e Blackfire. 5) Giusto. 6) Tywin andava punito. Se non per l'assassinio di Elia e figli, almeno per il Sacco di Approdo del Re (poi ci chiediamo perché il popolo di Approdo odia i Lannister...) 7) Difficile. Forse sarebbe il caso di eliminare questa usanza di prendere figli in ostaggio. 8) Barriera. 9) Barriera. Non per Aerys ma per Bran. Come alternativa io gli offrirei la castrazione. 10) È stato molto ipocrita, ma alla fine l'avrei perdonato perché ha dimostrato coraggio nelle fognature. 11) Stesso discorso di Barristan. 12) Un figlio non deve pagare per gli errori dei propri genitori. Devono essere riconosciuti come Myrcella e Tommen Hill e fare gesto di sottomissione, poi possono fare quello che vogliono. 13) Il giuramento dice: "Per tutte la notti a venire". Se Jon se ne uscirà con il cavillo "Sono resuscitato e sono libero" giuro che lo chiamerò "Il disertore Snow" almeno fino all'uscita di ADOS. 14) L'unica soluzione che i Targaryen scompaiano e i draghi tornino a Valyria, dove possono fare pochi danni. 15) Difficile. Sicuramente vanno accolti ma rimane la questione se debbano essere "integrati" oppure no. Alcune loro usanze (come il matrimonio per rapimento) non sono accettabili. 16) Esiliare Euron. Ripudiare lei (ma in caso non poteva fingere che il figlio era suo?). 17) Boh. Alla fine credo che avesse ragione Robb. 18) Convocare Rhaegar e fargli una cazziata epica. Poi valutare a seconda della questione (ovvero se Lyanna era o non era consenziente).
  8. Con il suo metodo da giardiniere Martin ha scritto tutti e cinque i libri, non solo AFFC-ADWD. E infatti ci sono passaggi di AGOT che si accordano con l'idea iniziale di Jaime Re. Accusarlo adesso di aver sempre sbagliato metodo mi sembra francamente eccessivo. Per il resto sono d'accordo con @Zio Frank e @Koorlick: il problema di ADWD riesede nella sua incompiutezza di fondo.
  9. TYRION IV: Tyrion è in viaggio sulla Rhoyne assieme al Team Aegon. Griff gli ha vietato di bere dopo che lui si è ubriacato e adesso Tyrion è in crisi d'astinenza. Al mattino Septa Lemore fa il bagno nuda e Tyrion nota che ha delle smagliature dovute al parto (ma io mi chiedo: che cosa ne può sapere Tyrion delle smagliature del parto? ). Durante la giornata Young Griff si esercita con Rolly, prega con Sesta Lemore e studia con Haldon il mezzo maestro. L'argomento delle lezione di storia è Volantys: dopo il Disastro di Valyria ha cercato di dominare le altre città libere, ma è stata sconfitta da un'alleanza formata da Tyrosh, Pentos, Braavos ed Aegon il Conquistatore. Da allora a Volantys dominano gli elefanti, ovvero il partito dei mercanti. In seguito Tyrion scrive le informazioni che si ricorda sui draghi e lui e Haldon giocano a cavasse, scommettendo sui segreti. Dopo la partita il gruppo nota una tartaruga gigante, il Vecchio del fiume. Tyrion pensa che la tartaruga si trova lì a presenziare la nascita di un re e perciò si intuisce che ho scoperto la "verità" su Young Griff. Ogni volta che leggo questo capitolo tendo a rivalutare la storyline di Tyrion in ADWD: è un capitolo pervaso dal senso di stupore, di meraviglia, di bellezza. A inizio capitolo si assiste al passaggio dalle tenebre al sorgere del sole e così la Rhoyne si dischiude davanti agli occhi del lettore: "Nel cielo a oriente , i primi bagliori dell'alba comparvero sopra il fiume. L'acqua della Rhoyne virò lentamente dal nero al blu, quasi intonandosi ai capelli e alla barba del mercenario. [...] Quando gli usignoli di fiume ammutolirono, intonarono i loro canti le allodole. Gli aironi bianchi sguazzavano tra i canneti e lasciavano le loro impronte sulla sabbia. Le nubi in cielo si erano accese di vari colori: rosa e viola, marrone e oro, perla e zafferano. Una sembrava avere la forma di un drago. Il viaggio sul fiume è anche viaggio nel tempo: "Le rovine diventarono più alte con il restringersi del terreno: la città in rovina terminò con una lingua di terra dove si trovavano i resti di un enorme palazzo di marmo rosa e verde. Grandi cupole crollate e guglie mozzate si profilavano su di una fila di volte coperte. Tyrion vide altre spezza-ossa addormentate, là dove un tempo si sarebbero potute ormeggiare centinaia di navi. Capì allora dove si trovava. "Deve essere il palazzo di Nymeria, e questo è tutto ciò che resta della sua città, Ny Sar." Difatti Yandry e Ysilla sono due orfani del Sangue Verde che hanno scelto di vivere sulla Rhoyne, con tutti i rischi che questo comporta. Lo stesso Tyrion si meraviglia osservando il fiume diventare sempre più grande, mentre nel capitolo precedente aveva sfottuto Yandry e Ysilla dicendo che il Mander e il Tridente erano più grandi. È probabilmente l'unica volta nella saga in cui lui fa la figura dell'ignorante (escludendo gli Estranei). Il capitolo è anche pervaso da un senso di famiglia, di fratellanza che contrasta molto con il cinismo di Tyrion, il cui unico interesse è risolvere l'enigma come si trattasse di un puzzle. Mi ha molto colpito il momento in cui Ysilla riempie il piatto di Young Griff di focacce e colpisce con il mestolo Rolly che cerca di prendersi più pancetta. È una scena del tutto familiare, quasi borghese, ma è anche un indizio dell'identità di Aegon. Come disse PoorQuentyn nel suo scritto A defense of Tyrion's ADWD storyline: The least essential member of the crew is in fact the center of gravity, everyone else's raison d'être. C'è solo un membro del Team Aegon che sembra condividere il cinismo di Tyrion ed è Griff: "Il fiume era pieno d'insidie, Tyrion ne era consapevole, ma considerava Griff più pericoloso di tutti quei pericoli messi assieme. Gli ricordava Bronn, solo che lui aveva un macabro senso dell'umorismo da mercenario, mentre Griff sembrava incapace di ridere." Nel capitolo c'è anche un riferimento a due libri che si trovano alla Cittadella: la Storia innaturale di Septon Barth e Fuoco e Sangue, conosciuto anche come La morte dei draghi.
  10. Ma Myrcella è la più intelligente dei tre! È sveglia, bella e al tempo stesso signorile, ha tutte le qualità positive dei Lannister, praticamente è l'anti-Cersei. Voto Cersei e Joffrey.
×
×
  • Create New...