Jump to content

Oathkeeper

Utente
  • Content Count

    830
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Oathkeeper

  1. Io la vedrei benissimo in ruoli d'azione e lei tra l'altro ha un viso molto espressivo, potrebbe essere ottima in ruoli complessi e tormentati ma concordo con Metamorfo sul discorso delle bellone di Hollywood. Comunque anche a Meryl Streep hanno detto che era brutta per certi film, eppure...
  2. Il nostro Kittino nella seconda stagione di Criminal
  3. Oathkeeper

    serie tv

    Lo è ed è una cosa che danneggia anche chi quell'opera l'ha fatta, perché poi uno aggira il problema in altri modi... Comunque la quarta stagione di Mr Robot è un capolavoro di cinematografia, spero la finirai.
  4. Ho letto il primo romanzo della trilogia e l'ho trovato davvero interessante, anche se un po' complicato in alcuni punti per la mia ignoranza tecnica in materia di fisica. Secondo me potrebbe essere un'ottima cosa farne una serie, anche se avrei preferito lo facesse la HBO.
  5. Oathkeeper

    serie tv

    Purtroppo l'ultima stagione di Mr Robot se l'è aggiudicata Infinity. Girava voce che Amazon la acquisterà più avanti ma chissà. Io trovo detestabile questa abitudine di spezzare le stagioni tra varie piattaforme, non è corretto che una persona venga costretta a fare abbonamento a più piattaforme per vedere un'unica serie. Per quanto riguarda Handmande tales so che per ora hanno acquistato solo la prima stagione.
  6. No man's Sky Beyond VR Negli anni dalla sua uscita l'ho evitato come la peste a causa degli evidenti difetti e critiche dei giocatori alla casa di produzione. Tuttavia, dopo l'entamilionesimo aggiornamento e l'uscita della versione per VR ho voluto dargli una possibilità. Sono a poche ore di gioco, quindi non posso ancora valutarne tutte le funzioni ma per ora mi sto divertendo molto. Ciò che di questo gioco non mi attirava per niente (un procedurale basato sulla mera esplorazione e raccolta risorse) con il VR diventa un'esperienza pazzesca. Trovarsi su un pianeta ostile, dovendo recuperare in fretta materiali e risorse per riparare i sistemi di protezione della tuta spaziale e della navetta, scoprire specie di flora e fauna sotto ad un cielo alieno, costruire la tua base, commerciare con gli alieni... Il mio primo decollo con la mia nave spaziale è stato emozionante, mi sembrava di tornare bambina, quando bastava una scatola di cartone per immaginarsi di viaggiare nello spazio, mentre ora il casco vr mi permette di "vedere" realmente ciò che solo prima potevo solo immaginare. E' pazzesco al punto che, quando decolli e acceleri bruscamente verso le stelle, lo stomaco si stringe e ti senti un po' nervoso perché la mente viene ingannata nelle sue percezioni. Tu lo sai che non è reale, ma è reale per le risposte automatiche del tuo corpo. Insomma, non so quanta varietà proponga il gioco e quindi non so a che punto mi stuferò di esplorare (so che sono centinaia i sistemi solari ma prima o poi gli elementi si ripetono sicuramente), ma per ora è davvero divertente.
  7. Mi accodo a coloro che hanno già recensito Tenet di Nolan. Tenet pare racchiudere tutti i film di Nolan messi insieme. Il concetto di base del film è semplice ma la sua esecuzione rende a volte difficile coglierne tutti gli aspetti perché il film in sè è molto veloce e il cervello non riesce a stare dietro a tutto. Sicuramente da rivedere per sedimentare tutte le informazioni. Io sono fan di Nolan e dei film cervellotici quindi per me è stata una pacchia guardarlo. Ottimo Pattinson, che non ho mai sopportato a causa di Twilight ma che negli anni mi ha fatto ricredere.
  8. E soprattutto come sostituire Hoffman, Stone e Jackson
  9. Ratchet e Horizon 2 sono gli unici due per i quali per ora ho hype altissimo sulla next gen.
  10. Dopo avermi distrutto la saga di Alien ho il terrore
  11. Nella saga cartacea sono tutte eternamente giovani e belle, ho trovato ideale l'interpretazione di Pekkala nel film (con la conturbante e misteriosa bellezza di Eva Green), mentre quella della serie non la trovo per niente azzeccata. @Metamorfo ho speranza per questa serie, anche se nel fare fantascienza non si capisce mai se sarà un capolavoro o una ciofeca. Speriamo bene.
  12. Concordo. L'ho letto perché lo osannavano come un capolavoro del giallo e invece a mio gusto è stato un romanzo mediocre che ho fatto fatica a finire. Soprattutto, avrebbe potuto essere raccontato meglio con la metà delle pagine.
  13. Questo film riesce a ancora oggi a lasciarmi un senso profondo di malessere ogni volta che lo guardo, un cult.
  14. Io sicuramente, lo aspettavo con ansia
  15. Oathkeeper

    serie tv

    No no, niente horror. Ci sono degli omicidi ovviamente, ma nulla di particolarmente truculento.
  16. Oathkeeper

    serie tv

    The head - Amazon prime tv Miniserie thriller/giallo di 6 episodi creata sullo schema intramontabile delle storie di A. Christie. Un'equipe di scienziati passa l'inverno polare su una stazione di ricerca al polo sud per continuare gli studi sulla sensazionale scoperta scientifica che uno di loro, il biologo Arthur Wilde, fece durante la spedizione precedente: un batterio capace di mangiare CO2 in tempi brevissimi e quindi potenziale soluzione al riscaldamento globale. Quando, al termine dei 6 mesi di stanza, la equipe estiva viene a dargli il cambio, si trova davanti uno scenario raccapricciante. Tutti i membri del team invernale sono morti, tranne una sopravvissuta, la dott.ssa Maggie e una dispersa, Anneke, che è anche moglie del capo ricerca del team estivo. Così, nel tentativo di sbrogliare la matassa e capire non solo chi fosse il colpevole degli efferati omicidi, ma anche dove fosse finita la moglie dispersa, il capo del team estivo comincia l'interrogatorio di Maggie, che purtroppo ha la memoria compromessa non solo a causa del trauma ma anche della T3, tipica sindrome causata dall'inverno polare. Piano piano, attraverso il ritorno delle memorie di Maggie, raccontate con degli flashback, scopriamo che tutti avevano degli scheletri nell'armadio, che l'affiatato team non era poi così affiatato e che ognuno di loro potrebbe essere il colpevole. Devo dire che, per essere di base un clichè, la serie è fatta molto bene, la storia è interessante e l'ambientazione claustrofobica dell'isolamento polare sicuramente contribuisce a mantenere la suspance. Fa il suo lavoro, ho visto le puntate una dopo l'altra perché mi stimolava ad arrivare alla fine. La consiglio.
  17. Black Myth: Wu Kong. Ho visto il video di gameplay di questa nuova opera cinese e sono rimasta colpita, non solo perché adoro le arti marziali ma perché è un action rpg, le ambientazioni sono affascinanti e le creature interessanti. Sembra molto promettente https://www.eurogamer.it/articles/2020-08-20-news-videogiochi-black-myth-wu-kong-video-gameplay-action-rpg-god-of-war-sekiro Inoltre è uscito Bladur's Gate III, della Larian, sviluppatore che da ignorantissima ho scoperto solo un mese fa quando ho comprato Divinity 2. Sarà sempre un rpg vecchia scuola come Divinity, basato sull'universo di D&D. Ho grandi aspettative perché so che i primi Baldur's Gate sono considerati capolavori, e Divinity 2 mi è piaciuto tantissimo.
  18. Quello che non capisco è che siamo ad agosto e ancora non si sa nè la data di uscita nè il prezzo.
  19. Perché è un'aggiunta che è reale solo nella loro testa e, come ha detto Phoenix, molto paracula, perfetta in questo psicotico clima di propaganda politicamente corretto.
  20. Certo, lo fecero anche i nazisti dopotutto. Usarono lo svastika e oggi viene universalmente creduto simbolo del peggior male possibile, quando in realtà arriva dalla tradizione vedica, è vecchio di migliaia e migliaia di anni e ha un significato tutt' altro che malefico. Gli/Le Wachowski possono dire quello che vogliono oggi, o meglio quello che gli conviene, ma hanno usato precisa simbologia e temi che sono vecchi anche più dello svastika, e questo è un fatto per chi un po' ha studiato certe cose. Certe cose non appartengono a una persona, un artista, una cultura. Appartengono a tutta l'umanità e sono identiche per tutti, fanno proprio parte del nostro retaggio come specie, poi uno può anche svegliarsi un giorno e fare un film sulla Luna, poi dire che è un'allegoria sulla condizione del panda asiatico, ma questo non può cambiare il fatto che la Luna sia legata alla simbologia femminile e della fertilità, non ai panda. Era questo il senso di ciò che ho scritto.
  21. Che tristezza fare di un film con potenti messaggi esoterici e spirituali una propaganda transgender.
  22. Il libro l'ho comprato ad una bancarella di usato ma ancora devo leggerlo. Comunque ho visto la serie tv e devo dire che è stata davvero divertente da guardare, soprattutto grazie alla magistrale interpretazione dei due protagonisti, perfettamente calati nella parte.
  23. Oathkeeper

    serie tv

    La serie rompe la quarta parete e non è solo un espediente narrativo, ha senso anche per lo sviluppo della storia. Eccessiva in che senso? Sam Esmail, il creatore e regista della serie, è stato lui stesso un nerd hacker da ragazzo e per tutti gli hack della serie si è avvalso della consulenza di specialisti ma non solo, tutte le operazioni che vedi a schermo durante le puntate sono veri script, non sono stati aggiunti a caso in post produzione o altro. La serie è piena di easter egg e a tale livello che in due stagioni Esmail ha disseminato indizi che, se li decrittavi, ti portavano a un sito web reale per vincere merchandising esclusivo a tema. (tipo un nr di telefono scritto su una scatola di cartone tenuta in mano da un personaggio, che se lo chiamavi sentivi un messaggio registrato che ti portava ad un altro indizio etc). Cose folli. Mi raccomando, non desistere alla seconda stagione, è lenta ma di preparazione al boom delle seguenti.
  24. Shantaram è un gran bel romanzo, scorrevole e offre un punto di vista onesto su una storia sicuramente "romanzata" ma vera, che l'autore incredibilmente ha scritto in carcere. Che vita che ha vissuto.
×
×
  • Create New...