Jump to content

Oathkeeper

Utente
  • Content Count

    830
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Oathkeeper

  1. Ci sta come ragionamento, ma ciò che non è andato giù a quei giocatori non è questo indirizzamento (secondo me, eh) ma semplicemente il fatto che "No, non potete uccidere Joel e farmi giocare con l'assassina, punto". Io comunque concordo con te che il primo TLOU è inarrivabile, ma non posso dire che questo secondo capitolo è un gioco nè da 6 nè da 4 nè da 0. Per me ha un 9 pieno, comprendo chi gli darebbe un 7 per i punti da te elencati, ma non comprendo quello che sta succedendo attorno al titolo.
  2. Perché ci sono di mezzo i sentimenti. Un conto è uccidere tizi a caso che ti intralciano la via, per difesa, per sopravvivere. Un conto è invece ciò che scaturisce dal dolore. Pensa a quelli, ad esempio, a cui un pedofilo ha seviziato ed ucciso un figlio, cosa gli farebbero se lo avessero tra le mani. Anche la più mite casalinga può diventare il killer più spietato con le giuste motivazioni. Io non ho figli ma ho un cane e ti assicuro che, se qualcuno me lo facesse fuori, poi finirei in galera io, nonostante io sia per principio una persona assolutamente peace and love. Abby è una che credeva fortemente nella causa delle Luci. Stavano per trovare una cura alla pandemia. Hanno dovuto prendere la difficile decisione di sacrificare la vita di una ragazzina per salvare l'umanità e ci sono riusciti solo perché quella ragazzina non era figlia di nessuno di loro. Dal loro punto di vista avevano ragione e Joel ha fatto fuori un chirurgo, un padre molto amato. Anche Ellie non è una che ama uccidere, ma è totalmente assorbita dalla vendetta perché non può perdonare se stessa in primis per non avere fatto pace con Joel prima della sua morte. Infine c'è da considerare che il nostro punto di vista è quello di persone nate e cresciute in una società relativamente civile, in un periodo pacifico e di benessere. Ellie ed Abby sono nate e cresciute in un mondo dove ogni giorno ti svegli e rischi di essere contagiato da un fungo che ti fa diventare uno zombie o di essere stuprate o uccise da altri esseri umani. Immagina cosa fa una società del genere al cervello di un bambino (guarda quelli che vengono indottrinati in Africa a diventare bambini soldato o quelli che si fanno saltare in aria). Un po' di PTSD ci sta e di sicuro hanno un concetto di giustizia sociale, empatia, crudeltà, molto diverso dal nostro. Io ho apprezzato invece che ci hanno "costretto" a vestire i panni di un personaggio che prima ci hanno fatto odiare, sarà anche un clichè ma è vero che ognuno è il nemico di qualcun altro. Di solito nei giochi siamo abituati a vestire i panni dell'eroe, quello che ha ragione, il padawan dal lato luminoso della forza, il Frodo Baggins della situazione. Invece la vita vera è fatta di sfumature, ognuno di noi è in grado di fare azioni molto nobili come di cose orrende.
  3. Ghost of Tsushima?
  4. Vi racconto questo aneddoto perché secondo me in cotanta indignazione delle minoranze, quando vai ad analizzare le ragioni del singolo, spesso scopri che si tratta di interpretazione soggettiva. Anni fa ho conosciuto sui social un ragazzo che aveva una malattia degenerativa ed era paralizzato. Avevamo instaurato una specie di simpatia virtuale e parlavamo di vari argomenti. Un giorno ha commentato un mio post sul film "Il paziente inglese", che è uno dei miei preferiti in assoluto, scrivendo che per lui era praticamente una porcata sdolcinata inguardabile. Io gli ho risposto che il suo giudizio era contaminato dai suo problemi personali, senza entrare in dettagli ovviamente, perché era un post pubblico. Lui ha reagito malissimo cominciando a offendermi e insultarmi, con mio assoluto sbalordimento. Invano ho cercato in pvt di spiegargli che il mio "tuoi problemi personali con l'opera" non era riferito alla sua condizione di handicap ma di quello che lui stesso mi aveva detto, pochi giorni prima, in merito al film. Cioè che gli era forse venuto in odio perché lo aveva visto al cinema con una sua ex che odiava. In pratica si è offeso perché ha mal interpretato il mio commento, ha avuto lui pregiudizio nei miei confronti ritenendo che fossi così vile da postare su fb cose sue personali di salute e dando per scontato che quando uno gli dice "tuoi problemi" si debba per forza riferire alla paralisi e non a qualsiasi altro problema, mentale, economico, familiare, sentimentale o altro. Sottolineo che il mio messaggio integrale era evidentemente ironico e goliardico e non era possibile confonderne l'intento. Racconto questo per dire che molte volte sono proprio coloro che danno degli razzisti/omofobi/misantropi agli altri ad essere quelli che per primi giudicano e hanno pregiudizi nei confronti degli altri. Se ti metti un cappello da pagliaccio in testa e pensi "sicuramente tutti mi daranno del pagliaccio", l'universo ti ascolterà e sulla tua strada troverai sempre e solo quelli che ti danno del pagliaccio, anche se ti hanno solo detto "che cappello particolare che hai".
  5. Valar Morghulis! Benvenuto
  6. Dare il ruolo di Achille a una persona di colore non ha senso.
  7. Non intervengo su questa discussione da un po', volevo buttare lì una notizia che ho letto ieri su comingsoon e che mi ha lasciata perplessa. Hally Berry rinuncia al ruolo di una donna trans perché le è arrivata addosso una shitstorm epica dalla comunità lgbt in quanto "il ruolo di un trans dovrebbe essere interpretato da un trans". Hally è arrivata al punto di doversi scusare pubblicamente per aver osato desiderare quel ruolo. Del resto, è noto che solo un vero medico può recitare in Greys Anatomy e che per Breaking Bad non abbiano creato un cast di gente del cartello messicano o colombiano. Sono indignata del fatto che non abbiano usato una macchina del tempo per reclutare un vero gladiatore per il ruolo di Massimo e che per il biopic sui Queen non abbiano resuscitato Freddy Mercury. Un conto sarebbe dare ad un bianco il ruolo di Martin Luther King, un altro conto è dire che è offensivo che una donna interpreti il ruolo di una donna trans (che a tutti gli effetti è una donna che interpreta il ruolo di un uomo perché, mi perdonino i puristi del gender, ma una donna sarà sempre una donna anche se si bombarda di testosterone e un uomo sarà sempre un uomo anche se si taglia gli attributi). Questa deriva del politicamente corretto sta veramente sfuggendo di mano e, tra gente che si inginocchia perché si vergogna di essere bianca e gente che ti assale se dici che esistono i maschi e le femmine, credo che si stia davvero esagerando.
  8. Gemini Man, Ang Lee Pur non essendo una appassionata di film d'azione (persino John Wick dell'amato Reeves mi lascia totalmente indifferente) a volte apprezzo la leggerezza e l'intrattenimento che offrono (tipo Mission Impossible). Ho provato a dare una possibilità a questo film per amor di Willie, ma non sono riuscita a finirlo. Sceneggiatura ridicola, piena di cliché. Hanno speso 138k per una CGI inguardabile e quando sono arrivata alla scena in cui ho mollato. Questa roba posso reggerla in un videogioco di Final Fantasy, non in un action movie di "alto livello".
  9. Io credo che questo sia il punto cruciale, ma si è cacciato da solo in questa situazione.
  10. Voto zeroooooooooh!! A parte i gusti e le opinioni personali sulle scelte narrative 8ci sta che a qualcuno non siano piaciute), ma quelli che stanno scrivendo offese, insulti omofobi e razzisti e minacce di morte a Druckman e compari di che malattia mentale esattamente soffrono?
  11. Whaaaaaaat??? Come? Cosa? Quando? Che tv show faranno su Fallout? Perché non ne sapevo niente? Sono scioccata.
  12. Ti seguo a ruota perché sento il bisogno di svuotarmi. TLOU2 mi ha lasciato troppa roba dentro. In primis ha toccato corde delicate che mi ricordano mio padre e la sua morte improvvisa di un anno e mezzo fa, soprattutto perchè la morte me lo ha portato via senza darmi il tempo di capire cosa fosse successo. Non lo vedevo da un anno e sono rimasta come con qualcosa di incompiuto, di un addio mai dato. Questo gioco, a livello meno personale e più generale, racconta magnificamente chi siamo. Non capisco le polemiche sorte, ma forse un po' si, proprio perché TLOU2 è come uno specchio che ci fa vedere i nostri demoni, tutto ciò che non vorremmo vedere in noi stessi e non vorremmo mai affrontare. E' una magnifica storia di rapporti umani, di amore, affetti, odio, perdono, lutto. Anche io come te all'inizio ho odiato dover giocare con Abby, mi sembrava un tradimento verso Ellie. Invece poi ho cominciato, senza neppure accorgermene, a empatizzare con lei, la sua storia, la sua rabbia e il suo dolore. Mi sono affezionata ai suoi amici, alla piccola Alice (non toccatemi i cani!) e quando è arrivato il momento dello scontro tra le due, non mi vergogno a dire che ho pianto mentre le facevo combattere, perché non volevo che morisse nessuna delle due. E' stato un modo geniale per farti entrare nei panni del nemico, per capire che anche i nostri nemici hanno le loro motivazioni per ciò che fanno, che non esiste il male assoluto ma solo le nostre azioni e la nostra coscienza e che se riesci per un attimo ad uscire dalla tua personalità e ad immedesimarti nell'altro, ti accorgi che l'altro è uguale a te. Il messaggio che porta il gioco è di una bellezza unica, e credo che i sapientoni che gli hanno dato 0 sono persone incapaci di interiorizzarsi e di processare la verità che questo gioco porta, Mi dispiace che gli ARTISTI che hanno creato questo gioco sui social vedano quella oscena valanga di offese al loro splendido lavoro. Quando un artista offre al mondo un'opera come questa si dovrebbe per lo meno portare rispetto, anche se non si condivide il messaggio, TLOU2 merita il GOTY 2020 e spero che venga premiato per il coraggio di avere portato su schermo, ancora una volta, qualcosa di mai visto. Edit: @Ancalagon il filmato finale di cui parly, che riguarda Abby, quando è partito? Io ho visto i titoli di coda ma non è successo nulla dopo, mi ha solo riportato ai titoli. L'hai giocato in modalità standard o difficile?
  13. Scrivo mentre sulla tv scorrono i titoli di coda di TLOU2. Il mio amore per Naughty Dog viene ancora una volta confermato. Ne voglio parlare in modo più approfondito nella discussione dedicata, dico solo che merita il GOTY.
  14. Sicuramente sì, ma io resto disponibile perché so com'è quando magari c'è un problema e non riesci a capire un tubo di quello che ti dicono
  15. Direi il monologo iniziale di La guerra dei mondi Un altro monologo, questa volta di Trents in Trainspotting, mentre corre per Edinburgo L'incipit di Kill Bill, il primo piano su Beatrix che sta morendo e Bill che le dice L'inizio di Matrix La scena iniziale di Contact, meglio farvela vedere piuttosto che descriverla... https://www.youtube.com/watch?v=EWwhQB3TKXA Apocalypse now L'incipit di Inglorius basterds, con la meravigliosa ed inquietante interpretazione di Christoph Waltz Le intro degli oo7 La scena iniziale di I figli degli uomini L'inizio di Carlito's way,
  16. In Croazia molti parlano italiano e inglese ma, se qualcuno di voi incontrasse problemi di comunicazione nella organizzazione delle ferie scrivetemi pure in pvt, conosco la lingua e posso dare una mano.
  17. Una delle frasi più belle della storia del cinema
  18. Che bello questo thread!! Io ne ho tantissimi da citare. I soliti sospetti Shutter Island Inception Il labirinto del fauno Il pianeta delle scimmie (l'originale) The Prestige The Others Il sesto senso Memento Seven Schegge di paura Fight Club
  19. Condivido... mi ricordo che alla fine del primo sono rimasta venti minuti davanti ai titoli di coda in lacrime, vuota, non riuscivo a staccarmi dalla storia. Emozioni che solo i migliori film e libri mi hanno dato. Naughty dog si era già dimostrata maestra della narrazione con Uncharted, con un clima di tutt'altro genere, ma con TLOU è entrata nell'Olimpo. Darò comunque il mio verdetto finale quando avrò terminato il gioco. Io sono la prima che storce il naso per il politically correct (come ben ho lamentato in altre sedi per un Roland Dechain o un re Artù neri) e quando era uscito il trailer in cui Ellie baciava la sua amica ho pensato che si fossero accodati anche loro, ma sono sicura che sapranno raccontare una storia di persone e non etichette come molti altri fanno. Per quanto riguarda la storia, credo nel diritto dell'autore di fare quel che gli pare.
  20. Oathkeeper

    serie tv

    I know this much is true Miniserie tratta da un romanzo di Wally Lamb, di cui interpete principale è Mark Ruffalo, nel ruolo di due gemelli identici di cui uno però soffre di schizofrenia. Vi dico solo che ho visto per ora tre puntate su sei e ho praticamente pianto tutto il tempo L'interpretazione di Ruffalo mi ha davvero colpita, lo avevo sempre visto in ruolo "sciocchini" come Hulk, mai in uno così drammatico. Si merita un premio. La storia ti fa riflettere perché riesci ad empatizzare sia col fratello malato che con il peso dell'essere il fratello che se ne deve occupare. La serie viaggia su diversi archi temporali in modo da farti conoscere anche l'infanzia, l'adolescenza dei due fratelli e come le vicende familiari hanno influito su di loro. Voto 9
  21. Io sono a 3 h di gioco e ho già pianto lacrime amare, non oso immaginare cosa mi aspetta. Ho appena iniziato ma già confermo l'abilità di Druckman di giocare con le emozioni del giocatore, scusate il gioco di parole Sono curiosissima di vedere da cosa sono nate le polemiche, comunque il gameplay è divertentissimo e ad alto tasso di adrenalina
  22. Io li ho rigiocati durante il lockdown e ho la copia di TLOU2 pronta sullo scaffale. Sto tenendo duro perché intanto stavo giocando al remastered di FF7 e ho ancora qualche subquest prima di affrontare Sephiroth per il gran finale, ma mi prudono le mani e ogni sera devo convincere me stessa a non iniziare ancora l'altro
  23. In Croazia ci sono molti più appartamenti che hotel ed è anche più conveniente. Personalmente io preferisco il centro sud, molto molto più bello dell'Istria, ma capisco che per molti sia una sfacchinata. Dell'istria ho visto solo Krk e il meraviglioso parco di Plitvice, ma per il mare opterei per Makarska, Split, Dubrovnik (Ci sono escursioni da fare, sia su terraferma che isole). A Makarska ci sono le grotte blu e Dubrovnik, oltre al fatto che è la meravigliosa Approdo del Re, è considerata la perla dell'Adriatico non per niente.
  24. E così, con una manovra da prestigiatore, tira una secchiata di ca**a alla sua dichiarazione " se non finisco TWOF entro l'evento in NZ del 2020, potete chiudermi in una torre". Che delusione
×
×
  • Create New...