Jump to content

Meribald Blackwood

Utente
  • Content Count

    460
  • Joined

  • Last visited

2 Followers

About Meribald Blackwood

  • Rank
    Confratello

Recent Profile Visitors

510 profile views
  1. Scusa il quote maldestro... ...ma, tu pensi che la vecchina nana di cuore alto sia Jenny? Non era una figlia della foresta? Non mi ricordo ma ero convinto che fosse una sua amica, non proprio lei. Sarebbe forte però se fosse così.
  2. Esatto!!! Mi ricordo di aver letto un racconto credo nella raccolta "scheletri" in stile molto lovecraftiano ambientato nella casa di Salem' Lot che mi aveva fatto una paura tremenda. Quando ho poi letto le notti di Salem' la prima metà mi ha terrorizzato... Tra l'altro c'è poi un ulteriore racconto in Incubi e deliri. Bene, a te la palla @Lady Monica
  3. No. ... romanzo ambientato nel Maine. Il paese, in cui va a vivere uno scrittore interessato a una certa casa, viene colpito da un tipo particolare di "epidemia"... Scusate se non sono veloce a rispondere ma in sti giorni mi collego solo dal telefono.
  4. Dello stesso autore c'è un racconto ambientato nello stesso "lotto" del romanzo, in un altro periodo, che fa ancora più paura.
  5. I tre giorni del condor?
  6. Sono d'accordo, l'ho sempre pensato anch'io. Bravissimo! L'ho sempre pensato ma senza avere la certezza della descrizione (non avevo voglia di cercare il passaggio...) e tu adesso ne dai la conferma. ...me li aspetto anch'io e non vedo l'ora di leggere TWOW... Bene, mi mancava solo il capitolo di Brienne: AFFC04 (Dominio04) - Brienne A me la parte sui 2 cavalieri erranti è piaciuta, si riallaccia al mondo di D&E e mostra che Martin non è "così" cinico: i 2 cavalieri, come dice Brienne, sono uomini decenti, e nonostante le difficoltà non tentano di derubarla e si comportano con "onore". Importantissimo Ser Shadrik "Topo pazzo", che secondo me è un grandissimo granello di sabbia negli oliati meccanismi a orologeria di Ditocorto alla Valle. E chissà cosa sa o sospetta Varys della vicenda di Sansa. Come visto sopra non sono bravo a ricordarmi le descrizioni: chissà se voi vi ricordate se la locanda in cui pernottano è già stata visitata da altri personaggi. Ce ne sono almeno un paio di locande "importanti" e mi confondo. Bella la descrizione della spada "Giuramento". Mi chiedo solo dal punto di vista metallurgico come le proprietà magiche dell'acciaio di Valyria si siano mantenute quando hanno fuso ghiaccio per forgiare le 2 nuove spade. A proposito, aggiungo relativamente al capitolo di Aeron, già commentato, che gli uomini di ferro hanno almeno 2 spade di valyria tra le casate minori che votano o partecipano alla tenzone di re. La cosa mi interessa perché alla fine le spade di Valyria sono preziose e poco diffuse ma non "così" rare e può capitare che uomini di casate minori ne siano in possesso da secoli. Detto questo, avviso che nelle prossime 2 settimane non riuscirò a leggere i capitoli, mi metterò in pari appena possibile.
  7. Sharknado ??? (Va beh... Comunque la mia prima idea era stata "alba rossa")
  8. No. Altro indizio: autore americano, uomo, contemporaneo.
  9. Ok, posto i 2 capitoli che ho letto, e cerco di finire nei prossimi giorni. AFFC19 (Dominio19 - Aeron) Senza replicare le considerazioni di @Figlia dell' estate, che condivido, trovo molto bella la descrizione della tenzone di Re e dei vari personaggi che vi prendono parte. Fra questi, i Farwynd di Luce solitaria. Non mi ricordavo il nome e la particolarità (che deve essere citata in TWOIAF), ma già qui si dice che sono metamorfi in grado di metamorfizzarsi in animali marini. E Gylbert parla di una terra al di là del mare del tramonto... un po' la mia ossessione... Asha se l’è giocata male, forse troppo presto, perché è chiaro che l’ultimo che parla ha molto vantaggio. Euron è un gran personaggio, troppo bistrattato e ridimensionato dalla serie TV. E’ veramente stato a Asshai? Quali terrori ha visto? E a Valyria? Il corno è molto evocativo. Bisognerebbe leggere la descrizione dell'altro corno, quello in possesso di Mance, per vedere eventuali somiglianze. Infine (ma era all'inizio), la descrizione delle costole di Nagga e il racconto mitico sul Re Grigio, molto materiale fantasy... o mitologico per gli uomini di ferro. Esistono veramente "draghi marini"? (una chiosa: guardo ogni tanto i cartoni animati di Dragon Trainer, e anche lì mi piacciono l'etologia e l'ecologia dei draghi... ) AFFC00 (Dominio00 - Prologo) Uno dei miei capitoli preferiti di tutta la saga, già solo per il numero spropositato di misteri, cose dette ma non in modo esplicito e rimandi a tutta la saga. Di chi è figlio Mollander? Un cavaliere morto alle acque nere, ma chi? E Leo il pigro che ruolo ha? E' un Tyrell, quindi alto giardino può sapere qualcosa di ciò che sa Marwyn? E poi Alleras: SPOILER TWOW ?? Sono curiosissimo di sapere tutto ciò che riguarda Marwyn. Ma anche Walgrave nasconde qualcosa, e confonde pate con Cressen (maestro di Stannis = complotto dei maestri). Infine l'alchimista: la sua descrizione così dettagliata serve a qualcosa: ma io sono lento e non riesco a capire chi è. Per logica penso a Jaqen. Tra l'altro, come ha ucciso Pate? Io ho pensato a un veleno sulla moneta che ha "assaggiato"... Nei prossimi giorni leggo Brienne.
  10. Il pregio di "Uragano Rosso" per farne un film è che si piazza al di fuori dell'universo di Jack Ryan (che è molto simile al nostro) in un universo parallelo in cui a metà anni '80 USA e URSS si fanno "veramente" la guerra. Quindi con il budget adeguato potresti farne un film che non ha gli obblighi e le limitazioni che aveva ad esempio Top Gun e gli altri film di guerra "contemporanei" (dove non puoi far lanciare dalla portaerei un vero attacco alla flotta russa o non puoi far affondare una portaerei, perché nella realtà vorrebbe dire Guerra e verrebbe meno la verosimiglianza contemporanea). Sarebbe meglio ancora di un film di guerra contro gli alieni, e rispettando il libro potresti inscenare tutti gli scontri che vuoi, aeronavali, aerei e terrestri, con grande dispendio di azione e di esplosioni, però verosimile!
  11. Brava. E invece, secondo me (IMHO), in ASOIAF è ancora un po' diverso, e Martin una sua "filosofia" di fondo non poi così cinica ce l'ha e si vede nel percorso che molti personaggi hanno fatto finora.
  12. Tra l'altro la Cersei diventata "icona" femminista della serie riprende bene il discorso già affrontato in altre discussioni con @Oathkeeper e altri circa le "donne di successo", che per diventare tali si comportano come e peggio del peggior uomo/squalo-della-finanza, etc.
  13. Sul fatto che volesse il fallimento di Quentyn non ci credo molto, anche se è possibile che avesse sottovalutato l'impulsività di Quentyn e che quindi (pur volendo il fallimento della missione) non si aspettasse assolutamente che il figlio si "suicidasse" in quel modo con l'esito terribile che ne è conseguito (stesso discorso per Oberyn: lui è molto riflessivo e non riesce a "capire" gli impulsivi). Sono anche d'accordo con @Figlia dell' estate, che dice che è anche erede di una Targaryen: allora magari non vuole la fine dei Targaryen ma solo l'estensione della legge di Dorne a tutti i 7 regni.
×
×
  • Create New...