Jump to content

Casey

Utente
  • Content Count

    82
  • Joined

  • Last visited

About Casey

  • Birthday 08/21/1999

Recent Profile Visitors

476 profile views
  1. @MezzoUomo Avesse criticato apertamente la serie la HBO gli avrebbe fatto un contratto da 50 milioni di dollari? @Ser Balon Swann Io ho letto Fire and Blood e posso dire che è un libro che, in 700 pagine, critica la serie in 4-5 righe complessive a stare larghi, e gli indizi sull'endgame, se messi in fila, non credo superino due pagine di libro. È un volume interessante incentrato soprattutto sul passato e non sul presente, però ovviamente sarebbe dovuto uscire dopo la saga principale e anche dopo le novelle di Dunk&Egg. Come già detto io ritengo Martin molto orgoglioso e
  2. Un'altra teoria che mi piace molto è quella per cui "Aemon Targaryen" risulterà essere il nome originale di Jon Snow.
  3. @Quattro_Calzini mi piace questa interpretazione simbolica, d'altronde le due spiegazioni sulla seconda luna non si escludono a vicenda. A favore della teoria che proponevo ci sono due ulteriori indizi di cui mi sono dimenticato: - la serie tv sulla Lunga Notte originale si doveva appunto chiamare "Bloodmoon" - l'autore della teoria ha annunciato che una sua fonte, che ha lavorato sul set al pilot di Bloodmoon, gli ha rivelato che verso la fine dell'episodio sarebbero caduti dei meteoriti su Westeros (ma niente luna che esplode). Aggiungo che astronomicamente
  4. @AlysanneTarg un altro paio di indizi potrebbero essere - Alba, la spada dei Dayne e secondo molti Lightbringer, fu forgiata dal cuore di una stella cadente - la pietra nera caduta dal cielo adorata dal Bloodstone Emperor, colui che secondo le leggende di Yi Ti provocò la prima lunga notte. Se sei interessata c'è un video di poco meno di 40 minuti dell'autore della teoria!
  5. La mia (mia ma mica l'ho formulata io) è quella secondo cui la nuova lunga notte inizierà con la caduta di un meteorite o una pioggia di meteoriti (il ritorno della cometa dopo il suo giro intorno al sole?). So che a prima vista può sembrare un'idiozia, ma in verità se si guarda attentamente alla leggenda della prima lunga notte e alla teoria più famosa sull'estinzione dei dinosauri si nota che le due sono molto simili. Nel mondo reale abbiamo avuto l'impatto di un meteorite che, oltre a generare terremoti e maremoti, creò una gigantesca nube di polvere tale da oscurare il sole per circa
  6. Casey

    ettore

    Ciao! Praticamente su 8 stagioni Martin ha partecipato al progetto per le prime quattro, scrivendo anche qualche episodio (la battaglia delle acque nere sicuro, gli altri non ricordo). A partire dalla quinta stagione la serie è andata avanti secondo le idee dei due sceneggiatori, per poi finire a grandi linee con il finale che Martin aveva rivelato loro anni prima (8×5, 8×6). Come dice Metamorfo qualche mistero, non ancora risolto nei libri, viene risolto nella serie. Le prime stagioni (1-4) sono un ottimo prodotto televisivo ed un buon adattamento del materiale originale. Le stagioni fina
  7. Io ho cominciato molto tardi, il primo episodio l'ho visto nel periodo in cui veniva trasmessa l'ottava stagione. "Live" non ho visto niente (se non gli spoiler degli ultimi episodi). Personalmente la serie mi è risultata soltanto gradevole ma non di più, non mi sembra di avere mai avuto quell'hype che ti fa guardare 3 puntate di fila né mi sono mai affezionato ad un personaggio specifico. Nonostante ciò, arrivato mi sembra alla sesta stagione, ho deciso di comprare il primo libro, perché durante la visione ho sempre avuto la sensazione che davanti a me avessi soltanto lo scheletro di un qua
  8. Sinceramente per la maggior parte dei nomi non saprei, però se ti può essere utile la storia di Bael è tutta un parallelismo con quella di Jon Snow (madre rapita e nascosta nelle cripte di Winterfell, padre musicista, soprattutto è anche l'unico altro passaggio in cui è presente il tema delle rose blu). Poi l'intera storia è raccontata proprio a Jon da Ygritte. Il Re della Notte lo puoi collocare benissimo al Nightfort alla Barriera. Symeon non mi sembra sia collegato ad un luogo specifico ma ci sono elementi in comune proprio con il Re della Notte (qui sul forum c'è una discussione ben f
  9. Not a Blog 31/1/2017: "Long-time lurkers on this site will recall that several years ago, when we were working on the gorgeous illustrated worldbook/ concordance that was eventually published as THE WORLD OF ICE & FIRE, I wrote a number of ‘sidebar’s about Westerosi history. Actually, I got rather carried away, until I found I had written 350,000 words of sidebars for a book that was supposed to have only 50,000 words of text (it ended up having a lot more [185,000] than that, actually). Since I had only reached the regency of Aegon III the Dragonbane, and had largely skipped over Jaehaery
  10. È impossibile che una persona così orgogliosa come Martin abbia lasciato che qualcun altro si inventasse una parte della sua storia. Per twoiaf ha scritto molte più pagine di quelle che sono state pubblicate, il lavoro di Elio e Linda è stato quello di riassumere il tutto. Poi Martin è uno che ha pubblicato Fire and Blood nel 2018 con il solo scopo a- di andare contro il pattume che era diventata la serie tv (viaggi fotonici in mezza giornata da oltre la Barriera a Dragonstone con ritorno annesso) b- di anticipare qualcosa ai lettori più attenti prima che il tutto venisse spoilerato dalla seri
  11. Io su questo punto ho un'idea che però non mi convince del tutto. Innanzitutto è improbabile che Pyat Pree volesse portare Daenerys dagli Eterni per aiutarla grazie alla loro conoscenza, quindi la voleva ingannare. Credo che il fine di Pyat Pree e degli Eterni fosse quello di uccidere Daenerys sostituendo il decrepito cuore blu, che mantiene in vita gli Eterni stessi, con uno più giovane e potente (per le magie di sangue il fatto che Dany abbia sangue di re e sangue di drago di sicuro male non fa). Pyat Pree fa anche parte del trio che raggiunge Dany a Vaes Tolorro e sia Xaro sia Quaithe vogli
  12. @Lyra Stark Io credo che la Lunga Notte imminente sarà un reset del mondo. Estranei, caos, cataclismi ("giganti che si risvegliano dalla terra"), oscurità perenne (altrimenti gli Estranei sono un pericolo fino ad un certo punto). Fino al Disastro di Valyria c'erano tre grandi poli di cultura al mondo (escludendo il lontano oriente): Valyria stessa (distrutta), l'imponente biblioteca di una città sarnoriana che non ricordo (distrutta dai dothraki), la Cittadella (e lì Euron è quasi arrivato). Venendo meno il sapere e in un contesto come quello che si verrà a creare credo che sarà inev
×
×
  • Create New...