Jump to content

Nato dalla Tempesta

Utente
  • Content Count

    295
  • Joined

  • Last visited

About Nato dalla Tempesta

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 04/30/1982

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.flickr.com/photos/berlinoest/

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Milano
  1. Tra l'altro non si trattava nemmeno di istituire un reato ex novo, ma di introdurre un'aggravante, tanto per scoraggiare i bulletti di cartapesta. Sarebbe stato un segnale importante, una volta tanto una presa di posizione bipartisan (lo so che è odiosa questa parola). La Carfagna, che per usare un eufemismo non amo, ha appoggiato questa legge con forza, insieme alla Concia e a Vladimir Luxuria, eppure non è servito. D'altronde sarebbe inconcepibile che una legge contro l'omofobia fosse varata da una maggioranza che più omofoba non si può.
  2. eheh, grazie Sharingan! Un brindisi ci sta sempre! ^_^
  3. Risposta esatta! Viva Troisi!
  4. Mi spiace, risposta errata! Do un aiuto: è ambientato negli anni '30 e la battuta ovviamente si riferisce a... "Lui"! Il regista, scomparso, è anche protagonista del film. A voi la parola!
  5. "Se è per questo non c'era bisogno di farlo capo del governo: bastava farlo capostazione!"
  6. Salute a voi, lord e lady della Barriera! Sono passati diciotto lunghi mesi da quando ho lasciato la vostra generosa compagnia per avventurarmi in nuovi viaggi ed esperienze. In questo anno e mezzo ho vagato per le vie e i borghi del Continente Occidentale, pensando spesso a tutti voi. Ma per ragioni varie e inafferrabili, non ho mai più incrociato la Strada del Re. Fino ad oggi, quando il sole tiepido di questa timida primavera mi ha fatto ritrovare il cammino. Torno viandante sulla Strada del Re e scopro con gioia che tanti nuovi nomi si sono uniti alla comunità. Ma ritrovo anche con piacere i nomi dei tanti che conoscevo e che spero si ricordino ancora di me. A tutti voi porgo il mio saluto. Torno sulla Barriera. Torno a casa! ^_^
  7. Salute a voi, nobili lord e bellissime lady. E' da un paio di mesi che manco dal forum e torno per annunciarvi che oggi per me è un giorno importante. Oggi cambio la mia vita e mi lancio in una nuova avventura che spero mi porterà finalmente la felicità. Cambio casa, cambio città, cambio abitudini, e sono esaltato e impaurito dalle tante novità che mi aspettano. Il lavoro da cercare, le nuove responsabilità, ma anche le opportunità che finora mi sono mancate e la serenità di vivere finalmente secondo la mia misura. Beh, il viaggio comincia! Spero di trovarvi come sempre lungo la Strada del Re, pronti a condividere una coppa di vino nel calore di una locanda. Per aspera ad astra! >)
  8. Aye Ahi! :indica: ;) :huh: :dart:
  9. Mi piace pensare come te che non succederà e ho fiducia nell'autore in questo senso, ma non me la sento di dirlo con la stessa certezza con cui lo dici tu. "è logico" non vuol dire "è sicuro", if you know what i mean... Possiamo solo congetturare sulla questione.
  10. Questo non possiamo saperlo, chi ce lo dice? Una volta dichiarato che in quel mondo un fatto del genere è possibile, cosa vieta che si ripeta? La fiducia nel buonsenso dell'autore? A maggior ragione se, come pare, questa facoltà dovesse rivelarsi esclusiva dei preti rossi: Thoros non è l'unico, c'è Melisandre e ce ne sono altri in giro per il mondo, cosa ne sappiamo delle loro intenzioni? Un limite è comunque stato superato, il distacco di cui parla Balon è un'osservazione giustissima secondo me. La resurrezione dei morti fa perdere i riferimenti al lettore, allarga all'infinito i limiti del possibile, il che non mi piace molto. Per questo confido che la cosa non si ripeta, ma nessuno mi garantisce che non avverrà.
  11. Infatti la resurrezione di Catelyn come colpo di scena è riuscitissimo, il capitolo in cui avviene è scritto nella solita maniera superba del Martin in stato di grazia. E' l'evento che mi fa un po'storcere il naso: vorrei che in un libro, anche in un fantasy, chi muore resti morto. Se no non ha senso, tutto può essere reversibile. Per il fatto di Jaqen , le argomentazioni di AryaSnow sono convincenti, è che così su due piedi non me le ricordavo, perciò ero in dubbio. Voi e le vostre teorie, mi rovinerete tutte le soprese!!
  12. Bel sondaggio! Devo premettere: la persona che mi ha fatto conoscere le Cronache la prima volta che me ne parlò mi disse di leggerle perché a differenza di altri fantasy c'era poca magia e molti intrighi politici, il che le rendeva più interessanti di altri mondi fantastici in circolazione. La qual cosa mi ha subito sedotto, infatti. Quindi direi che questa è una delle ragioni fondamentali che mi hanno convinto ad acquistare il Trono di Spade, proprio perché non sono un amante di incantesimi e vicende improbabili. Tuttavia ho trovato moderata la presenza di magia nella saga, senza troppi eccessi. Tranne uno, che è quello che ho votato: la resurrezione di Catelyn. Non è antipatia verso il personaggio (non ho mai odiato Catelyn e non vedo perché dovrei) ma il fatto in sé: quando uno muore, muore. Fosse pure un mondo assurdo e opposto al nostro, per me la morte deve rimanere una certezza assoluta e incontrovertibile. Preferisco così. Di seguito le altre voci: Le stagioni: Bello, molto suggestivo. Niente da ridire, anzi, una trovata affascinante. Estranei e non-morti: Vada per i primi (anche se mi ricordano troppo i Nazgul, vabbè); i secondi sono un po' fastidiosetti, per le ragioni di cui sopra, però hanno un'attenuante: sono zombi, non hanno una consapevolezza come Catelyn rediviva, né hanno memoria. I draghi: Non mi hanno fatto impazzire ma nemmeno li odio. Poi col tempo un po' mi sono affezionato a loro, sono sempre i figli di Daenerys. Tutto sommato vanno bene. Renly e l'ombra: Scena bellissima, ci può stare. M'indispone il fatto che quella scema di Melisandre controlli un potere così grande, ma va bene lo stesso. Soprattutto perché questo assassinio dimostra a che cosa deve ricorrere Stannis per liberarsi dei rivali. Dondarrion: stesso discorso di Catelyn. Gli Eterni di Qarth: Gran bella scena, piena di metafore e allusioni. Non ci trovo nulla di eccessivo, soprattutto perché non è detto che quello che Dany vede avverrà sul serio, anzi. E' più simile a un viaggio onirico che a vere e proprie profezie, secondo me (un po' come nel SdA, quando Frodo vede nella fonte di Lothlorien cose vere o solo verosimili). Jaqen H'ghar: Sono di quelli che non aveva colto la storia delle ripetute trasformazioni (sulla quale peraltro non mi sembra ci sia tutta sta certezza, o no?). In ogni caso non mi infastidisce, va bene così. Il Portale delle Tenebre: Ecco, il portale delle tenebre mi ha lasciato piuttosto indifferente. Non è una cosa che mi ha emozionato né mi ha esaltato. Una trovata come un'altra, niente di che. Metamorfi: questo mi piace molto, apre belle possibilità di punti di vista alternativi. Nulla da eccepire. Tutto sommato bravo Martin, è riuscito a non essere stucchevole con le trovate magiche. Altrimenti l'avrei bello che abbandonato!
  13. Ciao Frantic, benvenuta!! Mi unisco al bryndisi di Brynden e bryndo alla tua! :lol: ^_^ ;)
×
×
  • Create New...