Jump to content
Online Barriera v4, tutte le novità Read more... ×

Manifredde

Utente
  • Content count

    3,258
  • Joined

  • Last visited

6 Followers

About Manifredde

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 01/10/1981

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.cygnusxone.altervista.org

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Bolzano
  • Interests
    leggere, suonare la chitarra, disegnare, programmare, cinema

Recent Profile Visitors

607 profile views
  1. Manifredde

    Commenti su film appena visti

    Io ricordo di aver iniziato a vedere Dal Tramonto All'Alba in un periodo in cui, grazie al magnifico Pulp Fiction, ero goloso di avere altra roba di Tarantino. Dopo credo non piú di mezz'ora ho spento il film, domandandomi se avevo capito bene che era un film scritto da Tarantino. Credo che sia a causa di questa "delusione" che, pur avendo apprezzato tutti i film da lui diretti che ho visto, non ne sono mai diventato un fan: mi aspetto sempre che possa propinarmi una vaccata colossale e spacciarmela per un gioiello. (questo, e il fatto che i suoi generi prediletti non sono quelli che mi attraggono di piú, anzi...)
  2. Manifredde

    Barriera 4.0

    @Metamorfo Concordo in tutto e per tutto, dalla poca dimestichezza con i SN (anche io non ne uso) alla considerazione sulla utilitá dei like. Se si potesse, metterei un like al tuo post
  3. Manifredde

    Barriera 4.0

    Bel lavoro, mi piace la nuova grafica (che segue, almeno otticamente, il trend mobile-first tanto in uso oggi). Bravi! Mi spiace che si siano persi i like: magari non erano fondamentali e sicuramente si prestavano ad abuso, ma era a volte un modo "pulito" per mostrare empatia/simpatia nei confronti di un post, senza dover per forse rispondere con generici "sono d'accordo" o "gimme five bro'" (pernso, ad esempio, al thread Caro Diario) Comunque ottimo lavoro!
  4. Manifredde

    serie tv

    Mi sono finito di vedere Secret City, con Anna Torv. La serie tv parla del solito complotto governativo, del solito conflitto tra agenzie, del solito gioco di potere con una potenza estera (la Cina, in questo caso), della solita giornalista che scopre la cosa e nel tentativo di svelarla al mondo rischia la propria vita. Unica caratteristica: non sono gli USA ma l'Australia (e pensare l'Australia comportarsi come gli USA mi faceva un pó sorridere). Partita molto lentamente (il pilota l'ho trovato noiosissimo) la serie pian piano si riprende e, durando solo 6 episodi, si lascia guardare. Non c'é nulla di originale, qui, ma quel che c'é non é da buttare.
  5. Manifredde

    Celebrity Death Match - Edizione Videogiochi

    Gordon Freeman!!!!!! Come puó non vincere un personaggio che é praticamente diventato una icona senza aver mai detto una sola parola né essersi mai visto durante il gioco?
  6. Manifredde

    serie tv

    Io ho visto su netflix la versione americana The Returned. Mi era piaciuta, peccato che l'abbiano cancellata.
  7. Manifredde

    serie tv

    Sto guardando al momento Bordertown. L'ho scelta perché sulla carta sembrava ispirarsi un pó a Fortitude, ma in realtá, sebbene ne condivida alcuni aspetti (lentezza, cupezza) ne é molto lontana sotto tutti gli altri. In particolare, la trovo estremamente noiosa, e penso che non la termineró: allo spettatore deve sempre essere dato qualcosa da fare, in un film o in una serie: se il passo é lento, devi dargli belle immagini da ammirare (2001), o un mistero su cui riflettere (fortitude) o una paura da coltivare (A quiet place). Qua invece, semplicemente non accade nulla, e i personaggi sono davvero poco interessanti.
  8. Manifredde

    Commenti su film appena visti

    Di passengers mi aveva infastidito la premessa: e alcuni altri escamotages sempliciotti introdotti per giustificare il dramma. Penso che bisogna impegnarsi un pó, da questo punto di vista, soprattutto quando ti vengono dati 100 milioni di dollari e un migliaio di persone... Per il resto, film non privo di un qualche interesse...
  9. Manifredde

    A che boardgame state giocando?

    Sono riuscito, contro ogni aspettativa, a fare una partita ad Above and Below con mia moglie. Il mio tedesco é pessimo, ma per quel poco che c'era da leggere (e per le poche volte che ci si trova a doverlo fare), é andato bene. Il gioco mi é piaciuto moto! La grafica, davvero meravigliosa, aiuta ad apprezzare un gioco che si pone come complessitá al giusto livello tra un gateway ed un heavy. É un buon euro (non originale ma neppure da buttare) combinato con elementi narrativi. Il risultato funziona, perlomeno lo ha fatto per me! Ora che ho capito come funziona lo proveró insieme alle bimbe: se a loro piace e se sono in grado di giocarci, lo prenderó di sicuro. Ho letto qualche piccola critica sul fatto che il gioco appare troppo breve: finisce proprio quando hai appena messo in piedi il tuo engine. Le critiche sono piú che fondate. Persino io, che mi preoccupavo principalmente per la durate, mi sono accorto che il gioco sembrava terminare appena presa la rincorsa. Siccome peró, con la formulazione attuale, l'unica alternativa sarebbe quella di farlo durare 3 ore, meglio cosí: al massimo, come fanno alcuni, si possono aggiungere 2 o 3 round.
  10. Manifredde

    bye bye cinema

    Mmm, a me ancora non é successo, o non nel modo descritto. Al cinema non sono mai andato molto spesso da ragazzo (3 o 4 volte all'anno) a causa del costo e soprattutto dal fatto che fino ad una decina di anni fa da noi non esisteva un multisala ed erano quindi pochi i film che arrivavano. Ora abbiamo 2 multisala ma per andare al cinema con mia moglie dovrei ogni volta chiedere ai nonni (che giá si adoperano durante il giorno) o pagare una baby sitter. Quindi, siamo ancora sulle 4 o 5 volte all'anno (un paio con i bimbi, un paio con mia moglie, e un paio da solo/con amici). A casa guarderei ancora volentieri i film, ma mia moglie preferisce di gran lunga le serie che durano meno e all'occorrenza possono essere spezzettate piú facilmente. Io ogni tanto mi guardo qualcosa quando sono a letto tutti ma diciamocelo: alle 23 o 23:30, se trovo panorami cosmici o ingegneria dei disastri o simili su DMAX non mi metto a guardare un film - la stanchezza si fa sentire -. Inoltre seguo davvero molti canali su youtube e spesso la sera mi guardo una mezzoretta di video. Infine, come giustamente giá osservato, cosa danno al cinema che veramente meriti? I film "impegnati" possono tranquillamente attendere uno schermo piú piccolo, i film Marvel, ormai, hanno decisamente stufato da un pezzo. Quando esce qualcosa di particolare (vedi Gravity, Interstellar, etc) allora peró il modo di andare lo trovo Infine una cosa: per le questioni economiche/di carenza di sale prima menzionate i miei genitori raramente sono andati al cinema quando ero piccolo. Ci vanno decisamente piú spesso ora. Sono andati a vedere sia Gravity (mio padre 2 volte) che Interstellar, l'altra sera sono andati a vedere Mamma Mia, sono andati a vedere Alien Covenant o come si chiamava, e svariati altri film nel mezzo (si, mio padre ha sempre avuto un debole per la fantascienza, mentre del fantasy non gliene é mai fregato granché). Quindi, Ziowalter, tenderei a dire che un periodo di stanca non sia da temere troppo: forse é un periodo che preferisci fare altro, o che semplicemente i film al cinema o comunque disponibili al momento non ti entusiasmano. Se ti puó consolare, io non gioco piú molto al computer (non agli sparatutto da me tanto amati da ragazzo, in ogni caso), tanto che mi sto domandando se, quando cambieró pc, varrá la pena spendere 1500 euro o un portatile sará sufficiente. E la seconda ipotesi, piú pragmatica, un pó mi spaventa perché come te mi domando se la colpa sia dell'etá
  11. Manifredde

    A che boardgame state giocando?

    Ho avuto l'occasione di tornare presso la ludoteca che c'é in centro e ne ho approfittato per affittare 3 giochi. (nota sulla ludoteca: é un posto fantastico dove si possono affittare un sacco di bei giochi per provarli prima di acquistarli o semplicemente per giocarci un pó. Peccato che i giochi siano in tedesco, quindi devo escludere tutti quelli che hanno testi da leggere in partita ). Ne ho preso uno di abilitá e molto simpatico per i bambini (le mie figlie se ne sono innamorate). Si deve costruire un edificio sovrapponendo colonne e piani intermedi di cartone. Il proprio personaggio deve salire piú degli altri. Quando qualcuno fa crollare la torre, chi in quel momento stava piú in alto vince (a meno che non fosse la stessa persona che lo ha fatto crollare, nel qual caso vincono gli altri). Molto carino e rapidissimo nello svolgimento. Non ne ricordo peró il nome Il secondo é Majesty, dello stesso autore di Splendor. Filler molto carino (penso che lo acquisteró in futuro) nel quale tramite l'uso dei lavoratori si costruisce un semplice engine tramite collezione di carte per accumulare punti. Non ha tabellone, ma occupa abbastanza spazio una volta preparato per il gioco. Non é quindi molto adatto per le gite/ferie (ed é un peccato, perché dal punto di vista del gioco lo sarebbe anche potuto essere), peró é adatto per una partita prima di mettere i bimbi a letto. Il terzo che ho preso é Above and Below, ma solo per "tastare" il gioco (essendoci tutta la parte narrativa in tedesco, non ci riusciró probabilmente a fare una vera e propria partita). Siccome peró sto considerando l'acquisto, spero in questo modo di chiarirmi le idee.
  12. Manifredde

    Celebrity Death Match - Edizione Videogiochi

    Guybrush, ovviamente
  13. Manifredde

    Commenti su film appena visti

    Mission Impossible: fallout (Christopher McQuarrie - 2018) Non sono mai stato un appassionato particolare di questa serie di film, ma, a parte un paio di capitoli, li ho trovati molto godibili. Non memorabili (infatti ricordo poco di ognuno di loro), ma godibili. Complice il fatto che moglie e bimbi sono andati a vedere Hotel Transilvania 3 (che dopo quell'obbrobrio del 2 mi sono rifiutato di andare a vedere) ho optato per MI nella sala vicina. Il film regge. É una visione piacevole che si costruisce usando le "firme" che questa serie ha creato con il tempo: Tom Cruse che corre, salta, corre, si arrampica, corre, va in moto, corre. Stavolta hanno aggiunto un salto in skydive fatto davvero da Cruse, e un inseguimento in elicottero, pilotato davvero da Cruse. E, caspita, qualcuno mi dica come arrivare a 55 anni e riuscire a fare quelle cose! Comunque credo ancora che il miglior film sul genere sia True Lies A Quiet Place (John Krasinski - 2018) Amo vedere gli esperimenti cinematografici. E questo non fa eccezione: cosa accade, ci si chiede, se da un film si rimuovono quasi tutti i dialoghi perché i personaggi non possono emettere alcun tipo di suono? Scene silenziose non per una scelta stilistica, ma una esigenza insita nella trama? Credo che l'esperimento sia ben piú che riuscito. Il film mi é piaciuto parecchio, la tensione viene costruita benissimo, dalla preparazione al payoff. La sola idea che Bravissima Emily Blunt (come sempre). Volendo cercare 3 difetti (che non minano minimamente l'esperienza): A parte questo, film notevole, di cui senza dubbio mi piacerebbe vedere un seguito e che consiglierei senza esitazione, anche solo perché "diverso" dal solito.
  14. Manifredde

    serie tv

    Da ragazzetto ho visto alcune puntate dei Simpson e ho sempre trovato la loro comicitá molto divertente e intrigante, ma non sono mai riuscito a sopportare la volgaritá di linguaggio (se non ricordo male presente soprattutto nelle prime stagioni) e per questo non lo seguivo con molto interesse. Ci ho messo qualche anno a capire che l'ambiguitá tra linguaggio e apparente destinatario (i bambini/ragazzini) era dovuta solo alla programmazione di mediaset e non ad una colpa intrinseca della serie, ma a quel punto avevo altri interessi e non ho mai sentito il desiderio di recuperare.
  15. Manifredde

    Commenti su film appena visti

    Secondo me D&D era nettamente peggiore, in quanto almeno Watrcraft parte da buoni presupposti (la grana, per capirci) mentre D&D, per essere un fantasy, era fatto troppo in economia e mancava di qualsiasi epicitá, esattamente come una campagna di D&D standard (ah, quanto darei per poter tornare a fare un paio di partite a D&D ). Peró Warcraft non credo che abbia sfruttato appieno l'occasione: come dice Menevyn, la trama é da videogioco o albo di fumetti anni 90, non certo da film di oggi. Non credo che il film sia da buttare, ma nella (giá brevissima) lista di fantasy, non si posiziona decisamente in cima.
×