Manifredde

Utente
  • Content count

    2,784
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    12

Manifredde last won the day on July 12

Manifredde had the most liked content!

Community Reputation

243 Neutral

5 Followers

About Manifredde

  • Rank
    confratello
  • Birthday 01/10/1981

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.cygnusxone.altervista.org

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Bolzano
  • Interests
    leggere, suonare la chitarra, disegnare, programmare, cinema

Recent Profile Visitors

81 profile views
  1. É giunta la fine anche per Deponia 2. Giocato completamente senza bisogno di aiuti. Scherzo: per il 75% degli ostacoli ho avuto bisogno dei walthrough (per uno di essi, addirittura 3 guide diverse). Ora, io capisco che non ho piú 15 anni, che non ho piú 2 ore al giorno e tutta la spensieratezza del mondo. Che la sera, dopo il lavoro ed il resto, magari sono mentalmente un pó fiacco. Ma io voglio conoscere quella persona che lo ha finito senza aiuto. Secondo me, gli unici che ci potrebbero riuscire hanno di meglio da fare (tipo far funzionare l'LHC o preparare il prossimo lancio verso la ISS). Davvero: ho trovato questo gioco decisamente sopra il massimo livello di difficoltá realisticamente accettabile per un gioco che non sia propedeutico al dottorato in fisica delle alte energie. Intanto si perde facilmente il filo: cosa faccio? Dove ci si aspetta che vada? Troppi oggetti nell'inventario, troppi luoghi e personaggi, troppo estese le varie quest e, soprattutto, una logica che, per risultare stravagante, risulta anche incomprensibile: piú di una volta mi sono trovato a pensare, leggendo il walkthrough, "e questo come caspita avrei dovuto immaginarmelo?" Peccato, perché il gioco merita davvero molto: ben fatto, divertente, curato. Su steam ho acquistato il pacchetto intero. Fosse per me passerei ad altro, ma siccome mia figlia li ha adorati, mi sorbiró anche l'ultimo (come estrema lezione di costanza ed impegno ) Consigliato a tutti quelli per cui la complessitá e la difficoltá non siano un problema. Per gli intellettivamente normodotati forse é meglio cercare altrove (o premunirvi con un secondo monitor, che switchare costantemente dal gioco al browser diventa presto tedioso)
  2. Beh, due é un gruppo. Misero e triste, ma lo é Comunque terró d'occhio la faccenda. Se non é una semplice mania passeggera e dura di piú degli spinner, magari tra qualche anno ci porto mia figlia (che con le cose intriganti mi sembra che si diverta).
  3. Per pura coincidenza io ne ho sentito parlare per la prima volta venerdí scorso, da uno dei miei capi, appassionato di giochi da tavolo, e che mi aveva appena mostrato il suo ultimo acquisto: la versione "tascabile" (ad esempio: https://boardgamegeek.com/boardgame/203420/exit-game-abandoned-cabin) Non credo che faró mai una di quelle dal vivo (non ho un gruppo e la mia timidezza penso mi frenerebbe se non fossi davvero molto motivato), ma trovo l'idea davvero interessante. Inoltre mi sa che le piú vicine siano a Trento...
  4. L'affermazione di Martin che si sente in obbligo di finire la serie é ammirevole, e rispecchia quello che molti (ovviamente non tutti) si aspettano nel rapporto scrittore/lettore, soprattutto in quei casi in cui lo scrittore ha raggiunto fama enorme grazie ai lettori. Quindi, al di lá di tutto il resto, ringrazio Martin per questa presa di posizione.
  5. Io credo che il motivo per cui non abbiano voluto mettere nessuno al castello é per una questione estetica: loro volevano che l'arrivo di Dany potesse essere rappresentato in questo modo, perché era come se allungasse le mani per prendere il tesoro per cui aveva combattuto cosí tanto. Una battaglia, per quanto piccola, avrebbe necessariamente distratto lo spettatore sulla cosa davvero importante, cioé la soggettiva di Dany che, dopo 6 stagioni, torna finalmente a casa. E infatti non ci sono rumori: é la quite dopo la tempesta, il letto su cui ti sdrai dopo una faticosissima giornata di lavoro, l'acqua che bevi dopo una camminata di 3 ore sotto il sole. Non dico che non si sarebbero potute coniugare le due cose, ma che, nel linguaggio televisivo, potrebbe esserci una ragione valida per questa scelta. E, se fosse davvero questa la ragione, io non mi sentirei di biasimarla: alle volte devono passare concetti, alle volte emozioni. E Roccia del Drago vuota non é certo la mancanza maggiore di questo show, mentre la scena é davvero ben fatta e funziona come momento di catarsi.
  6. Peccato peró, perché un personaggio genuinamente cupo, sinistro, esoterico ci sarebbe stato bene, nella serie qualcuno cosí manca. Peró un personaggio con quelle caratteristiche non solo rischiava di rubare l'interesse a discapito dei protagonisti, ma avrebbe anche avuto bisogno di un arco narrativo degno: magari D&D non hanno intenzione di dare ad Euron cosí tanta importanza dopo tutto, e una fine "misera" si addice di piú a questo Euron sbruffone e pagliaccio che ad uno piú misterioso ed intrigante.
  7. Forse era abituato ad essere ignorato quando le chiedeva, cosí che appena ne ha avuta l'opportunitá ne ha approfittato per tentare di "placcare" Sam. Certo, non mi sembra molto da Jorah rischiare di infettare una poraccio che gli passa davanti, ma comunque... Per quanto riguarda Euron, é completamente diverso da come me lo ero immaginato. Per come la vedo io, avendo passato in mare la sua intera vita e avendo fatto piazza pulita di chiunque avesse intorno, non dovrebbe affatto avere l'indole dell'ammaliatore. Dovrebbe essere segnato, grezzo, e l'eventuale fascino dovrebbe derivare dal fatto che ha visto il mondo, non dai modi sofisticati e cortesi che manifesta. Considerando che ha ammutolito l'intero suo equipaggio, immagino che non trascorra le giornate in piacevoli conversazioni, e che non dovrebbe sentirsi quindi a proprio agio in una situazione come quella. Secondo me, al di lá che come personaggio possa piacere o meno, non é minimamente credibile ed é stato costruito con il set di mattoncini cliché(R).
  8. Finita ieri e devo dire che mi é piaciuta molto. Nessun vero e proprio filler, scene ben girate (la giornata tipo di Sam e il finale sono davvero ben fatte), aspetto ricco e curato (viene da sorridere se si paragona con il primo episodio della prima stagione). Io l'ho trovata una puntata solida che mi fa ben sperare. Una perplessitá: se Sam fosse stato cresciuto a castello, capirei il suo disgusto. Ma era nei guardiani della notte: tra la vita al castello nero e l'esperienza del Pungno, fatico a credere che non avesse ormai uno stomaco forte abbastanza. Beh, avendo perso praticamente tutta la famiglia, non é strano che si attacchi all'unica persona rimasta con cui ha condiviso l'infanzia. Dopo quello che ha passato, qualsiasi fosse la ragione della sua antipatia non deve piú sembrarle poi tanto importante (e probabilmente neppure ricorda qual'era).
  9. Diciamo che visto come si sono messe le cose nella serie tv, non mi stupisce che i maggiori giocatori avessero altro a cui pensare. Alla fine non saranno state piú di alcune settimane, e anche solo per organizzare la presa ci voleva del tempo. Tempo che sia Alto GIardino che i Lannister/Cersei stavano dedicando ad altro. Forse Tarly avrebbe potuto occuparsene (o qualche altra casa minore ma forte) ma per l'economia della serie tv non credo che sarebbe stato utile.
  10. Signori non ci siamo. Attendo da anni la seconda stagione di Fortitude e mi sono distratto un attimo e oggi che vado a verificare a che punto siamo, scopro che non soltanto é giá stata completamente trasmessa in uk, ma che lo é stato anche in italia. E non ho visto una singola pubblicitá, né un accenno qua sulla Barriera. Sono l'unico a cui la prima stagione é piaciuta? Se non fosse cosí, qualcuno che l'ha guardata mi sa dire cosa ne pensa?
  11. Sicuramente farebbe gola a molti. Se non per il castello, magari per le ricchezze o il prestigio. É inoltre una fortezza notevole, in caso di guerra. Non ricordo nel dettaglio la sequenza degli eventi nei libri, ma mi pare che da quando Stannis é partito nessuna grossa casa abbia avuto la serenitá necessaria per pensare a quello. E le piccole case erano probabilmente troppo preoccupate a leccarsi le ferite (oltre a non contare granché nella serie tv e un loro coinvolgimento in questo senso sarebbe stato tempo sprecato per le trame principali).
  12. Giá, fin dall'inizio si sa che gli sceneggiatori conoscono le storyline principali: quando Martin dice ci saranno parti in comune non dice "copieró dallo Show" ma "sia io che loro stiamo raccontando la stessa storia e, pur con tutte le differenze, alcune cose saranno le stesse". Ma questa non é roba nuova, é sempre stato cosí. Martin era certo di poter finire in tempo i libri ma, come sappiamo, disattende sempre le proprie stesse stime. I
  13. Scusa Gil, ma dove dice che copierá elementi dallo show? Nel link che hai postato dice solo che alcune parti saranno in comune con lo show, ma questa é ovviamente una non notizia...
  14. Ad essere precisi precisi, ha solo lasciato intendere che TWOW ha la precedenza anche sui progetti legati alla saga. Se poi questo, sul lato pratico, fa qualche differenza non lo so
  15. Sono giunto a puntata 6. Per riguardo a Lynch che certo non é l'ultimo arrivato ho sospeso ogni giudizio. Fosse stato un regista mai sentito prima avrei bollato questo twin peaks come una colossale vaccata, in cui gli spunti interessanti sono troppo pochi e affogano nel mare di ca**a. Sul serio: non lo capisco. Tecnicamente é inguardabile: anche se ho letto che potrebbe essere voluto e bla bla rimane un prodotto che sembra uscito dagli anni 80 (ma attenzione: questa é l'unica cosa di sapore antico, quindi é da escludere che sia parte di una ricostruzione filologicamente corretta dello stile dell'epoca). Non capisco questa serie. Solitamente, al di la dei gusti, mi accorgo se c'é qualcosa di buono dietro, ma qui rimango basito a domandarmi dove vogliano andare a parare. Decine di personaggi, scene ai limiti del ridicolo, decine di minuti spesi in nulla, una storia che non é manco interessante (non ho trovato alcun personaggio a cui legarmi, nessuno per cui fare il tifo, nessun mistero da svelare, nulla di nulla) e parti oniriche buttate dentro come se non ci fosse un domani. Sembra scritto e diretto da un adolescente pseudo-intellettualoide e pretenzioso. Ora, qualcuno che la vede piú lunga di me mi puó spiegare che significa ció che vedo? Quali sono i meriti di questa serie? Io riesco ad immaginare il montatore che dice "senti Lynch, non che voglia metterti i bastoni tra le ruote, ma questa cosa fa schifo" e lui che risponde "no no, ho una mia visione, poi capirai" Come é possibile che abbia litigato per il budget non lo riesco a capire: secondo me se li é intascati lui i soldi