Jump to content

Manifredde

Utente
  • Content Count

    3,530
  • Joined

  • Last visited

6 Followers

About Manifredde

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 01/10/1981

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.cygnusxone.altervista.org

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Bolzano
  • Interests
    leggere, suonare la chitarra, disegnare, programmare, cinema

Recent Profile Visitors

914 profile views
  1. Manifredde

    David Benioff & Daniel Weiss

    Ok, il mio era un discorso generale. Nel particolare probabilmente hai ragione
  2. Manifredde

    David Benioff & Daniel Weiss

    Beh, ma sono le spiegazioni degli autori, ovvio che la prima cosa che si cerca é il significato voluto in origine. Quando questo poi é, volutamente o meno, lasciato nebuloso, allora si puó iniziare a fantasticare ed interpretare, ma se l'arte (in senso ampio, naturalmente) é un linguaggio, allora di fronte ad una incomprensione non c'é nulla di male nel domandare: scusa, puoi spiegarti meglio?
  3. Manifredde

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Che rimanga inciso nella roccia a memoria delle future generazioni
  4. Manifredde

    Drogon ha capito?

    Non la vedo cosí. Molti animali riescono a fare associazioni (rumore dei croccantini = ora di pappa, giusto per citarne uno scemo). Guarda quello che riescono a fare i cani guida per non vedenti. E cosa riuscirebbe a fare un drago, forse di intelligenza non umana ma presumibilmente molto maggiore di quella di un cane? E soprattutto con un legame empatico tale che potrebbe aver percepito l'importanza di quel trono? Dany non ci si é mai seduta, ma non sappiamo cosa Drogon "sa" di tutta la vicenda, di cosa Dany puó aver detto durante lo svolazzamento sopra la cittá. Pensa ai bambini piccoli: troppo "stupidi" (perdonate il termine inappropriato) per saper capire le parole dei genitori, per saper concettualizzare, persino per avere una immagine realistica del proprio sé, eppure in grado spesso di capire cosa é davvero importante per la mamma. Io non trovo assurdo che Drogon, pur senza filosofia e nulla, abbia a suo modo "intuito" che il trono fosse l'obbiettivo finale di tutto. Perfettamente valida anche questa interpretazione, per chi non é disposto ad accettare la prima. Chiamiamola una rete di sicurezza che permette di accettare la sequenza
  5. Manifredde

    Drogon ha capito?

    @Metamorfo divertente, ma non prova che, in un certo senso, non ci possa essere stata una volontá cosciente in quel gesto. Alla fine l'associazione "Abbiamo fatto tutto per quel trono -> Dany é morta = vaffan*lo al trono" é relativamente semplice. Nessuna filosofia, nessun simbolismo: non "poteva" bruciare Jon, allora ha bruciato quel trono al quale ha ambito da anni sua madre e che, in un certo senso, ha portato a quella situazione. Anzi, sembra chiaro dalla scena che le prime fiamme non colpiscono direttamente il trono. Potrebbe essere che non era quella la sua intenzione, ma solo uno "sfogo" fino a quando, nel farlo, ha notato il trono e si é sfogato su di esso.
  6. Manifredde

    THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Ma secondo voi, la fine della serie tv (e il conseguente, forse lento ma inevitabile) declino dell'interesse in questo mondo, saranno un ulteriore freno al completamento di AWOW o, al contrario, ora come non mai Martin vorrá terminarlo, sia perché magari trascinato da questa ondata di entusiasmo verso il suo lavoro, sia per poter dire "ecco come in realtá va avanti la storia"? O sará seduto a guardare il baseball e chissene del resto?
  7. Manifredde

    Quanto durerà il regno? E dopo?

    Bran non dura neppure un ventennio. Credo il suo regno terminerá quando i figli dei nobili, che non hanno conosciuto la guerra e magari neppure l'inverno, vorranno un "adattamento contrattuale". Bran é li perché alla fine della guerra erano tutti stufi, ma il suo carisma é quello di un termosifone e in estate non serve. Anche se vede passato e futuro, questo non ha aiutato a vincere la guerra, né a prevenire il disastro a Kings Landing etc. Non servirá neppure a lui.
  8. Manifredde

    Drogon ha capito?

    Io l'ho interpretata cosí: -distrugge il trono perché lo ha visto come la causa della morte della madre. I draghi non saranno filosofi, ma state voi per anni con una che continua "erede legittima al trono di spade qui, usurpatore del trono lá, bla bla, riconquisteró il trono di spade, mi siederó sul trono di spade, bla bla" e poi ditemi che non lo avreste distrutto anche voi nella stessa situazione D'altronde sono abbastanza intelligenti da capire il linguaggio umano, almeno di base. -Risparmia Jon perché é un Targaryen, e per di piú era amato da Dany. Oh, quanto avrebbe voluto carbonizzarlo! Mamma se lo avrebbe voluto fare! Ma si é sfogato coon il trono in un gesto di ira, e ora é pronto per andarsene. Ma Drogon ha evidentemente guardato Jon come poco dopo lo guarderá Verme grigio dalla nave.
  9. Manifredde

    ottava stagione - leaks e speculazioni

    Ma siamo sicuri che le avesse spedite? Io gli ho visto bruciare una lettera, ma l'affermazione secondo cui lui le abbia spedite non sono mica riuscita a capirla...
  10. Manifredde

    Incongruenze della serie

    Ok, finalmente l'ho vista anche io. Andró controcorrente, ma mi é piaciuta (piú o meno). O meglio: l'ho trovata una buona conclusione. Come ho scritto per la 05, questi ultimi episodi, dopo un viaggio di 9 anni e 8 stagioni, dovevano parlare al "cuore", non alla testa. Il perché penso sia chiaro: quando passi da 1 milione di spettatori della prima stagione ai 9 (o quelli che sono) della ottava (cosa per quanto ne so mai successa prima) significa che hai coinvolto emotivamente una massa enorme di persone. E non a livello cerebrale (per quello ci sono 1000 altre attivitá con cui uno puó trastullarsi) ma a livello emotivo. Quindi é a quello che devi dare una conclusione decente, prima di tutto. Ci sono in questa stagione - cosí come nella scorsa - e anche in questa ultima puntata una marea di inconsistenze. Ma forse, incattiviti dal trattamento subito nelle ultime stagioni, non si vogliono trovare spiegazioni plausibili ad alcune di esse. -Verme grigio che prende la scorciatoia: la scena é buffa, mi ha fatto sorridere. Ma ecco una semplice spiegazione alternativa: lui sapeva (o ha saputo dopo aver parlato con Jon) dove Dany avrebbe fatto il discorso. Jon no e ha vagabondato immerso nei suoi pensieri qua e lá, dando il tempo al piú concentrato Verme grigio di raggiungere la piazza per primo. -I nobili che accettano la separazione del nord e una elezione "democratica" del re. Anni di guerre hanno decimato i loro eserciti e affamato la loro gente. Dorne ha visto praticamente estinguersi i Lannister, ricevendo quindi la loro vendetta. Le terre dei fiumi hanno riottenuto le proprie terre e vedono al trono un amico Stark. Nido dell'aquila ha sempre cercato di starne fuori, e la soluzione proposta non reca loro nessuno svantaggio. Avrebbero potuto e dovuto, nel "gioco dei troni", approfondire questa spartizione, ma forse sarebbe stato anticlimatico: dopo 8 stagioni, il Gioco del trono é finito, nessuno piú "ha voglia" di litigare e complottare. Anzi, tra i presenti non é piú rimasto nessuno dei veri giocatori. Vogliono solo tornare ad occuparsi della terra invece che della guerra. -Tyrion cerca di trattare con la sorella. Non lo fa perché le vuole bene, ma perché vuole risparmiare la cittá. E quando organizza la sua fuga, lo fa per amore verso Jamie. -A che servono i guardiani? A nulla, infatti Jon oltrepassa la barriera lasciandosela alle spalle. Perché passano dal cancello nero invece che dal buco lasciato da Viserion? Semplice: perché la scena, con l'apertura del cancello e la vista dall'alto della Barriera, riflettono esattamente la prima inquadratura del primo episodio della prima stagione. Al prezzo di una piccola inconsistenza logica, hanno regalato un bellissimo richiamo visivo e metaforico. -Verme Grigio accetta le decisioni dei lord, perché? Ammetto che ho trovato ridicolo che Dothraki e Immacolati abbiano semplicemente "aspettato" che arrivassero i lord per discuterne a tavolino. Ma, se ricordate, mai una volta Verme Grigio ha ucciso qualcuno per impulso o per vendetta. Sia nella 05 che nella 07, quando attacca/giustizia i soldati nemici, alla supplica di Jon di fermarsi dice di farlo "seguendo gli ordini della regina". Quindi perché ha risparmiato Jon? Forse perché, non avendo né una regina né un padrone, ha preferito attendere. Non convincente al 100%, ma se proprio si accetta di dare il beneficio del dubbio lo si puó fare. Ovviamente, i problemi di questa intera stagione rimangono tanti. A cominciare dal fatto che sono stati realizzati pochi episodi. Anche se piú lunghi, il tempo "in aggiunta" é stato usato per le scene di battaglia e non per la costruzione della storia, cosí che personaggi come Jamie e Dany non hanno ricevuto lo spazio che meritavano e non c'é stata sufficiente attenzione ai dettagli nella sceneggiatura. Ritengo peró che, nella sua funzione se non proprio nella qualitá, quest'ultimo episodio abbia svolto piú che decentemente il proprio compito. Diró di piú: mentre all'inizio seguivo la serie senza troppo entusiasmo, da quando sono stati superati i libri ho iniziato ad appassionarmici e soprattutto in questa ultima stagione ero proprio ansioso di vedere cosa sarebbe successo nella puntata successiva. Onestamente non so quando mi capiterá con un'altra serie tv. Se penso che sono passati 10 anni da quando, proprio qui su La Barriera, venni a sapere della realizzazione di questo show. All'epoca c'era un thread nel quale si discuteva di quali attori sarebbero stati scelti per una immaginaria serie tv tratta dalle cronache.
  11. Manifredde

    serie tv

    Concordo (anche se non necessariamente ti migliorerá l'umore ) Per una cosa piú leggera ti consiglio Dirk Gently (che sto ora vedendo per la seconda volta). La seconda stagione era un pó meh e temo sia questo ad averne decretato la fine (ed é un peccato perché aveva potenziale) ma la prima stagione é davvero carina!
  12. Manifredde

    David Benioff & Daniel Weiss

    Credo sia francamente una reazione esagerata. D&D non sono stati in grado, é vero, di mantenere la qualitá della scrittura precedente. Ma di cattive serie tv ce ne sono a quintali. Siamo tutti un pó delusi, qualcuno molto deluso, ma dovremmo comunque considerare che Got 8 é qualcosa di mai visto prima in una serie televisiva. D&D potranno non essere i migliori sceneggiatori della storia, ma come showrunners sembrano non avere precedenti, e di questo gliene va dato merito.
  13. Manifredde

    Game of Thrones, episodio 8x05

    Vista finalmente anche io. Saró breve: La puntata, al netto di alcune cose che elenco dopo, mi é piaciuta: aveva quella giusta dose di dramma ed epicitá necessaria al penultimo episodio di una serie cosí. Serviva qualcosa di grande, di sublime: una flotta e una cittá rase al suolo, il compimento di cosí tante storyline che si seguivano da tempo. Ci si lamenta della cattiva scrittura e certamente cattiva lo é stata. Ma penso che, arrivati qui, dopo cosí tanti episodi, personaggi etc, non fosse questo il momento per concentrarsi sulla buona scrittura, per parlare alle menti: con milioni di fan (di cui pochi lettori), questo era il momento per parlare ai cuori e alle pance, per fornire il payoff e la catarsi, costi quello che costi. E credo che, in questo, siano riusciti al 75%. Sfortunatamente ci sono alcune cose che mi hanno fatto storcere il naso, e sono quelle giá evidenziate da tutti nel mondo: -Dany: come Targaryen ci sta la faccenda della moneta. Ma non la puoi tirare fuori all'ultimo minuto perché ti serve morte&distruzione. Doveva essere la conclusione di un percorso lungo, che iniziava almeno dalla settima stagione. Qualcosina si é vista qua e lá, e l'uccisione di Missandei puó giustificare uno scatto di ira (es, distruggo la fortezza rossa cosí "la paghi") ma il momento in cui Dany non solo decide di lanciare Drogon all'attacco, ma in cui anche decide di proseguire per un'ora senza ripensamenti andava giustificato meglio. -Jamie: mi é piaciuto come é finita la sua storia, ma non come ci si é arrivati. Capisco che l'unione di Jamie all'esercito del nord era per la lotta contro gli estranei, non per la lotta contro Cersei, ma non mi é piaciuto vederlo decidere di tornare alla "vecchia vita" dopo un bellissimo arco narrativo che lo aveva allontanato. Avrei preferito che la decisione di correre da Cersei fosse stata presa solo una volta vista scoppiare la furia di Dany. -Teletrasporto: nell'episodio precedente dovevano "correre" ad approdo. Tra draghi e navi (ed eventualmente Dothraki abituati alle corse a cavallo) posso anche credere che la battaglia ad approdo sia avvenuta "poco" dopo quella a winterfell. Ma fanno in tempo ad arrivare Arya e il Mastino: assumendo un viaggio di 2000 miglia e una velocitá di 30 miglia al giorno, devono essere passati 2 mesi dalla 8x04 alla 8x05. Alla faccia del "non ci possiamo permettere di far risposare gli uomini": non credo che una settimana per riprendersi sarebbe stata devastante. Ho notato che finalmente una profezia si é avverata "la neve" su KL, che giá all'epoca qualcuno aveva supposto potesse trattarsi di cenere (e il rimando all'ombra di Drogon sulla cittá é stato un bel dettaglio).
  14. Manifredde

    serie tv

    Evidentemente devo essermelo perso In ogni caso non sono uno che elucubra molto su quello che guarda, dal punto di vista filosofico. Al massimo mi diverto un pó di quando in quando con film min-bending come Primer e compagnia, ma non ho mai trovato interessante, in film e telefilm, l'aspetto filosofico (per varie ragioni che é qui OT elencare). Il punto, per il mio modo di fruire questo genere di telefilm, é: mi intrattiene? E questo spesso diventa: mi sorprende? Quindi avanti tutta con OA, Stranger Things, Hill House
  15. Manifredde

    serie tv

    Sto guardandomi con gusto la seconda stagione di The OA, che trovo decisamente piú intrigante della prima. La prima aveva, dal mio punto di vista, 2 principali difetti: lo svolgimento non era interessante quanto le premesse e, soprattutto, ho trovato il finale decisamente anticlimatico: si aveva l'impressione che ci fosse in gioco qualcosa di ben piú grande di quello che il finale sembrava suggerire. In questa seconda stagione si stanno peró scatenando. Tanto che non sembra neppure abbiano una idea chiara di quale identitá vogliano dare alla serie: sci-fy, come sembra all'inizio? Horror, come emerge chiaramente soprattutto nell'episodio che ho visto ieri? Fantasy, a giudicare da alcune scene particolarmente azzardate? Poliziesco, come suggerirebbe l'indagine che é un pó il filo conduttore della stagione? Eppure il tutto risulta in qualcosa che mi intriga e mi spinge a voler vedere il prossimo episodio, e poi quello dopo, e quello dopo ancora. Devo dire la veritá: non mi aspettavo che questa serie "sbocciasse" in questo modo e, se continua cosí, mi auguro davvero che ne venga prodotta un'altra stagione.
×