Jump to content

Darklady

Attendente
  • Content count

    5,867
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Darklady last won the day on July 9

Darklady had the most liked content!

Community Reputation

784 Neutral

About Darklady

  • Rank
    Bardo Spadaccino dalla corte di Kellgeard
  • Birthday 07/03/1976

Contact Methods

  • Website URL
    http:// myspace.com/krimsonsunlight

Profile Information

  • Sesso
    Femmina
  • Location
    Pavia
  • Interests
    Musica, Arte, Libri

Recent Profile Visitors

1,142 profile views
  1. Darklady

    Grand Prix on the Wall 2018

    Infatti, Lauda si dimostra di una robustezza inattesa per un uomo di 69 anni e dopo tutto quello che gli è successo! Comunque pare sia stato svegliato ieri dal coma indotto in cui era stato posto preventivamente nel post decorso operatorio. Tutto bene per lui quindi; però lo aspetta una lunga ripresa e convalescenza. I medici parlavano di qualche mese. L'importante è che ne esca perfettamente guarito. Nonostante tutto, a me Lauda è sempre stato piuttosto simpatico; poi il suo valore come pilota non si discute! Forza Niki, torna presto! Così come anche Toto Wolff gli ha scritto.
  2. Darklady

    Indovina il libro - Edizione dei Campioni

    Ma no, magari anche qualcosa di abbastanza conosciuto, però per rendere la cosa più "intrigante" si potrebbero scegliere citazioni dove non ci sono i nomi dei personaggi......Ad esempio, prendi Dickens; lui ha descritto Londra in lungo ed in largo in più di un suo libro; magari mettere una citazione in cui compaiono parti descrittive può instradare verso il giusto autore, però il titolo del libro non verrebbe altrettanto automatico. E' solo un piccolo suggerimento, liberissimi di seguirlo oppure no.
  3. Darklady

    Grand Prix on the Wall 2018

    Brutte notizie per Niki Lauda; l'ex campione della Ferrari è stato operato a Vienna per gravi problemi all'apparato respiratorio, tant'è che ha dovuto subire un trapianto polmonare. L'intervento pare sia riuscito perfettamente, ma Lauda resta in condizioni critiche. Speriamo vada tutto per il meglio!
  4. Darklady

    La canzone del giorno

    Che i Dream Theater siano tra le mie band preferite NON è un segreto per nessuno; che si giochino la prima posizione a seconda di umore, congiunzioni astrali etc etc penso sia normale......a volte però mi prende quella smania da "fan" di andare a cercare qualche chicca che non riguarda necessariamente una sola canzone in particolare; tutti sappiamo il livello tecnico (mostruoso) dei singoli elementi che, a volte, in stati di grazia particolari, rasentano la perfezione quasi assoluta (dico quasi, perché la perfezione ovviamente NON esiste)......come in questo video live in cui in un medley stupendo ricompogono parti strumentali di quasi tutti gli album (fino al 2010 più o meno, perché anche qui c'è ancora Portnoy a far battere il cuore pulsante della band), sfociando graditamente in due chicche provenienti dal progetto LTE........praticamente i DT, original version, con Tony Levin al basso........e senza ovviamente LaBrie.
  5. Darklady

    Grand Prix on the Wall 2018

    Un week-end, quello ungherese, partito sotto i migliori auspici, anche questa volta; le ferrari volavano sull'Hungaroring, dominando tutte le libere fino al disastro Q3 quando il diluvio è giunto in soccorso di Luigino, muso lungo, Hamilton che avrà fatto macumbe durante la notte per assicurarsi la pioggia.....no scherzo, è stato fenomenale; ha dimostratto di esser l'unico (e cavoli se mi rode ammetterlo) veramente l'unico in grado di guidare in determinate condizioni sul bagnato; d'altronte le sue traiettorie lo dimostrano appieno, lui viaggiava dove altri non osavano.....dove Vettel aveva paura di sbagliare....ancora. Quindi, per la qualifica, giù il cappello In gara, temendo una rimonta ferrari affamata di vittoria e di riscatto, la mercedes è corsa ai ripari programmando una strategia difensiva su Hamilton che però ha penalizzato e non di poco, la gara del buon Valteri; il quale, sebbene a differenza del suo compatriota Raikkonen, sorrida un po' più spesso, pare non essersi ancora reso conto di quale sia il suo reale ruolo all'interno del team....per lo meno, di quest'anno e soprattutto di questa porzione di campionato, dove, più che in passato, Luigino ha bisogno di gioco di squadra per mantenere le distanze (a suon di punti, ahinoi!) dalla sua nemesi, Sebastian Vettel. E così Bottas ha corso, ha corso senza risparmiarsi, fino al cedimento estremo delle sue gomme facilitando il sorpasso ai suoi danni da parte prima di Sebastian e poi anche di Kimi, per via del contatto avuto con Seb in fase di sorpasso (ma su questo ci ritorneremo). Insomma una gara generosissima la sua; che però non ha pagato.....per niente, neppure nelle battute finali, tradotte nelle parole di Toto Wolf (che la fa fuori dal vaso per la seconda volta quest'anno; prima accusando Kimi di aver deliberatamente buttato fuori Hamilton a Silverstone, ed ora asserendo che "Valteri si è comportato da perfetto scudiero"); parole che hanno fatto ribollire anche il gelido animo del finlandese.....loro (lui e Kimi) sempre così posati, mai un'esplosione di rabbia, mai un tono al di sopra del normale......che arriva ad affermare, addirittura, che "adesso se ne andrà in vacanza e non vorrà più pensare a questo sport per un po'". Parole pesantissime per un pilota di F1, giovane come lui e con potenziali ambizioni da realizzare.....e vestendo la livrea di uno dei più prestigiosi (ed attualmente più vincenti) team di F1. Ma povero lui, dopo una gara corsa a 1000, sempre in seconda posizione, in odore di podio fino a 15 giri dalla fine, sacrificato in nome del compagno di squadra, che si vede "bruciare" letteralmente davanti agli occhi non solo il secondo posto, ma anche la piazzola più bassa del podio in 3 nano secondi, non dev'essere stato piacevole; poi la ciliegina sulla torta, rappresentata dalle parole del bel team principal della mercedes (Toto Uber Alles), sicuramente sono state la goccia che ha fatto traboccare il vaso ed anche lui ha sbroccato..... Hamilton, per sua stessa ammissione, ha corso una gara "conservativa" lui doveva solo arrivare alla fine; si è preoccupato di sapere cosa succedeva alle sue spalle solo quando gli è partito l'embolo delle condizioni delle gomme del suo compagno che, invece, stava facendo il lavoro sporco per lui. Giusto così, per carità! Se davanti ci fosse stato Sebastian, Kimi avrebbe dovuto comportarsi allo stesso modo; l'unica differenza tra Bottas e Kimi è che Kimi, oltre ad essere già campione del mondo, ha vinto una sfarzella di titoli, ha avuto una bellissima carriera che si avvia a concludere prossimamente (magari entro un paio d'anni o tre). Bottas invece si trova solamente, e per il momento, con le chiappe su una monoposto da sogno e deve ancora costruirsela una carriera......e magari chissà, un giorno ambire addirittura ad essere campione del mondo. Quindi Kimi, per quanto voglia vincere sempre, la "fregola" già se l'è tolta; lui ha già dimostrato chi è e cos'è in grado di fare e se gli chiedono di aiutare Sebastian (nessuno però lo ha mai definito "scudiero" in Ferrari), lui lo fa perché con i suoi punteggi (nonostante sia 3° in classifica piloti) non può certo sperare di concorrere, matematicamente parlando, per il titolo.....Bottas avrebbe potuto se, ieri e l'altra volta (ordine di scuderia, "lascia passare Lewis"), non lo avessero sacrificato per il titolo piloti a favore di Hamilton.......ma anche qui, nell'ambito dei meccanismi dei punteggi, sarebbe anche giusto così. Kimi, ha fatto il suo dovere, anche lui, da buon compagno di squadra, ha assistito Sebastian lasciandolo passare al primo giro per permettergli di lottare con le due frecce d'argento. Buona la sua gara, quinto podio consecutivo per lui; quindi ottima anche la progressione.....certo, forse ci aspetteremmo un filo più di costanza da lui, ma vedi discorso precedente...... Sebastian; in qualifica si è fatto gabbare dall'acqua.....ancora una volta; in questo caso però, credo sia stata la paura di sbagliare e di mandare tutto a ramengo come successo ad Hockenheim domenica scorsa. Quella gara resterà uno dei suoi peggiori incubi per molto, molto tempo.....temo. Il nostro caro Seb sta avvertendo una grande pressione su di sé, è cosciente dei suoi errori e gli pesano come macigni; nel mentre vuole e deve dimostrare di essere il Campione che tutti conosciamo, il Campione voluto fortemente dalla Ferrari, il Campione che avrebbe risollevato le sorti della scuderia di Maranello così come fece Schumacher, il Kaiser suo idolo e che per lui tale resterà per sempre; tant'è che settimana scorsa, dopo aver polverizzato il record di Hockenheim, che resisteva dal 2004 e fatto proprio da Schumi, quando un giornalista glielo fece notare, lui, Sebastian ha detto "non è qualcosa che si può dimostrare pienamente, perché oggi lui non è qui e non può rispondere al mio tempo"....... Comunque, tornando alla gara; l'unica cosa che gli si potrebbe imputare, forse, è che ha osato poco.....è stato prima sfortunato con un pit stop che gli ha fatto perdere più tempo del dovuto (5.1 secondi, quasi il doppio rispetto alle tempistiche medie dei meccanici Ferrari, dei veri maestri in queste cose), ma poi, una tantum "qualcheggioia" pure a lui, nel contatto con Bottas la sua gomma ha resistito e non ha forato......altrimenti oggi non ci sarebbero solo (!?!?!....ovviamente si fa per dire, eh) 24 punti tra lui ed Hamilton.....e non saremmo qui a vedere il bicchiere "mezzo pieno" come ha detto Arrivabene, anche se, a dircela tutta, questa gara la Ferrari avrebbe dovuto stra-vincerla; aveva tutti i mezzi a disposizione per farlo.... Ah, dimenticavo il contatatto Bottas-Vettel: il finlandese era quasi scocciato da quanto successo, asserendo che Sebastian l'avrebbe chiuso.....in realtà non è proprio così che sono andate le cose, Sebastian dopo il sorpasso ha infilato la traiettoria canonica per uscire dalla curva, ovvero quella interna. E' Bottas ad essere arrivato lungo.....forse con una punta di malizia in più, forse conscio del fatto che non sarebbe stato più in grado di riprenderlo avendo praticamente finito le gomme.....tuttavia non penso volesse davvero buttarlo fuori. E' stato un'incidente di gara, punto. Curioso invece come sia stato penalizzato per il contatto, molto simile, avuto con Ricciardo; in questo caso Bottas non poteva contare sulla piena risposta da parte della sua monoposto, perché l'ala anteriore danneggiata gli precludeva le manovre di rito, doveva necessariamente correggere ed il contatto con Daniel è nato proprio da questa difficoltà. Gli hanno dato 10 secondi. A livello di "colpevolezza" secono me era più "grave" il contatto con Sebastian, in quanto l'auto era ancora integra, rispetto a quello con Ricciardo......ma vabbé, è andata così.....non che per lui sia cambiato qualcosa, quinto era e quinto è rimasto anche dopo la penalizzazione. Si chiude così questa prima appassionante tranche di Campionato; mai come quest'anno la F1 è stata accattivamente negli ultimi.....credo 5-6 anni....e forse più! Speriamo che lo stop di agosto porti serenità a Sebastian, lo vogliamo al pieno delle sue forze a Spa e più implacabile che mai a Monza. Forza Ferrari, sempre!
  6. Darklady

    Grand Prix on the Wall 2018

    Se domani non piove abbiamo buone possibilità.....e stando alle previsioni NON dovrebbe piovere, quindi..... 1) Vettel 2) Hamilton 3) Kimi 4) Bottas 5) Verstappen R1) Ricciardo R2) Sainz
  7. Darklady

    In morte di Marchionne

    Di solito, nel bene e nel male, chi sta a capo di una ditta (sia essa di piccole, medie o grandi dimensioni), ha sempre la responsabilità dei risultati di quella stessa ditta; prendendosi oneri e onori. Onori che, lontano dai riflettori, dovrà condividere con il team che ha li ha resi possibili; ed oneri invece che, come si sa nel caso le cose andassero male, sarebbero tutti suoi, esattamente come il capitano di una nave......o quasi..... La FIAT era già praticamente sul lastrico quando Marchionne ne ha preso le redini e questo è un dato di fatto inconfutabile; ammetto di non poter parlare approfonditamente di Marchionne/imprenditore poiché l'ho conosciuto principalmente da "fan" sotto le vesti di Presidente della Ferrari; dove non ha certo risparmiato scossoni, soprattutto all'inizio del suo mandato quando ha da subito compiuto scelte sicuramente "opinabili" per chi era "fuori dai giochi" e che hanno fatto storcere il naso anche a chi, magari, il beneficio del dubbio gliel'aveva pure dato. Non è mia abitudine dispensare elogi in casi come questi, quindi ho deciso di documentarmi, leggiucchiando qua e là per il web articoli più o meno obiettivi (a mio modestissimo parere) in merito all'operato e/o ai presunti "misfatti" compiuti da Marchionne. Non posso che unirmi al coro di chi sostiene che, qualunque sia l'opinione personale che si possa avere su di lui, l'Italia ed il mondo abbiano perso una grande figura dell'imprenditoria. Nel mentre, vi consiglio, se ne avete voglia, così da poter intervenire magari con qualche dato in più, questo articolo; nomina anche alcune fonti dei dati enunciati e per questo mi è parso degno di credito. E' precedente alla morte di Machionne, ma credo fotografi piuttosto bene la situazione com'era quando prese in mano le redini di FIAT e com'è oggi, più o meno....
  8. Darklady

    La canzone del giorno

    Ogni qual volta passa per la TV la pubblicità della Conad, non posso fare a meno di pensare a questa canzone, tra l'altro stupenda, per via delle parole "Un'uomo non è un'isola", che sono giusto giusto l'incipit delle Lyrics di Santa Fe, dall'album di Jon Bon Jovi "Blaze of Glory" del 1990. They say that no man is an island And good things come to those who waits......
  9. Darklady

    Concerti...

    Eh....mi sa che hai ragione!
  10. Darklady

    Concerti...

    Uh....che bella scaletta!!!! tutti brani che so suonare!!!! Immagino il delirio su certe leggende tipo Still Loving You, Blackout, The Zoo, Wind of Change e Send me an Angel.....oddio, a dirla tutta avrei dato di matto per tutte le canzoni che hai citato...... Dev'essere stato davvero un concerto epocale; gli Scorpions li ricordo come grandi animali da palcoscenico, io però li vidi l'ultima volta 24 anni fa!.........mica pizza e fichi! Io ero una pischellina e loro poco meno che 50enni...... L'acustica....confido che quando hanno fatto il soundcheck era tutto perfetto; ma siccome il soundcheck si fa ore prima, quando c'è ancora il sole ed un'umidità relativa diversa, poi è naturale che le prime canzoni sembrino un po' "loffie" a livello di audio.....la temperatura che cambia e l'aumento dell'umidità, unito al non trascurabile cambiamento climatico causato dal temporale, hanno mandato le accordature degli strumenti a ramengo.....quindi le prime canzoni sono servite per "riaggiustare le cose".....i concerti all'aperto soffrono tantissimo di questi sbalzi. Pensa che a volte si hanno problemi di audio anche in quelli indoor (ma in questo caso di solito le cause sono altre....)
  11. Darklady

    Abercrombie e "The First Law"

    IN realtà dice di aver finito la prima parte dell'intera trilogia e che il primo libro potrebbe essere pubblicato già a settembre 2019 in USA e Gran Bretagna e gli altri due dovrebbero seguire a distanza di un'anno uno dall'altro.....così, a prima vista....
  12. Darklady

    Concerti...

    Venerdì 20 Luglio 2018 avrebbe dovuto essere una data "storica" per i rockers di tutta Pavia; Joe Satriani in concerto nel cortile del Castello Visconteo.......evento più unico che raro per una città il cui confine rock più "estremo" presentato Live risale ad un vecchissimo concerto di Ligabue alla fine degli anni '90/inizio '00......(parlando per nomi "noti" o "stra-noti"). Ma la superficialità e la jattura ci hanno voluto mettere lo zampino.... Il concerto è stato annullato dopo soli 15 minuti dal suo inizio per maltempo.....e che maltempo, un vero e proprio diluvio si è abbattuto sulla città; niente però che non fosse previsto. Già da una settimana infatti si preannunciava la possibilità di forti temporali a partire da venerdì sera, ma nonostante ciò l'organizzazione non ha provveduto a predispore un'eventuale location indoor per previdenza.......che tristezza! Avrei dovuto andarci anch'io, poi ho rinunciato all'ultimo per sopraggiunti imprevisti, ma amici che ci sono stati sono furenti di rabbia.....il rimborso (ovvio) del costo del biglietto non paga la delusione.
  13. Darklady

    La canzone del giorno

    Avrei voluto mettere una canzone degli Scorpions, dato che stasera suoneranno all'Arena di Verona, ma lascerò l'onore a chi ci andrà......... Anche perché, vagando a zonzo per il Tubo, ho trovato questa interessantissima versione di alcuni estratti di "Lines in the Sand", (canzone fantastica e mooolto tecnica presente nell'Album Fallen into Infinity dei Dream Theater), fatta da Portnoy.....e vabbé il drumming è tutta farina del suo sacco, accompagnato da Derek Sherinian, Tony McAlpine e Billy Sheehan. Ragazzi, guardate Sheehan cosa fa.........sentite come suona
  14. Darklady

    Grand Prix on the Wall 2018

    Un'erroraccio da dilettante che gli è costato 25 punti....ed ora siamo a -17, ad inseguire......per l'ennesima volta! E comunque, da regolamento, Hamilton avrebbe dovuto essere penalizzato per la manovra compiuta....tuttavia ha ricevuto solo una banale reprimenda....niente più, nemmeno i punti sulla patente sono stati toccati.......non so......la Ferrari avrebbe dovuto fare ricorso, secondo me.
  15. Darklady

    Grand Prix on the Wall 2018

    Vogliamo la doppietta!!!! 1) Vettel 2) Kimi 3) Bottas 4) Verstappen 5) Hamilton R1) Ricciardo R2) Hulkemberg
×