Jump to content

Darklady

Guardiani della Notte
  • Content Count

    6,787
  • Joined

  • Last visited

About Darklady

  • Rank
    Bardo Spadaccino dalla corte di Kellgeard
  • Birthday 07/03/1976

Contact Methods

  • Website URL
    http:// myspace.com/krimsonsunlight

Profile Information

  • Sesso
    Femmina
  • Location
    Pavia
  • Interests
    Musica, Arte, Libri

Recent Profile Visitors

2,957 profile views
  1. Se è per questo, nemmeno "ministrA"...........
  2. Darklady

    Highway to Hell

    Non ci ho voluto credere finché non ho letto il risultato con i miei stessi occhi; ero sinceramente convinta che ci avrebbero asfaltato.... Chiaramente, nonostante il recente ciclo positivo (e speriamo duri ancora un po'), sono pur sempre convinta che siamo ancora una squadra di, cosiddetti, "vundàs broc".......per chi non mastica il "lumbard" tradotto significa "11 brocchi".......ma slanci di questo tipo fanno bene al morale del team. Tuttavia, finché non si sistemeranno le cose ai vertici, la squadra non potrà mai essere competitiva.
  3. Verissimo. Ora però ti lancio una piccola provocazione: se fossi nato donna, etero e bianca, qui in Italia, a parità di titolo di studi e capacità/abilità personali, avresti percepito lo stesso stipendio di un tuo collega uomo? E non sto parlando di chissà quale periodo indietro nel tempo; mi riferisco ai giorni nostri.........
  4. Tenendo anche conto del fatto che le prime attrici donne, che potessero recitare in pubblico, nella storia apparvero solo dopo la Restaurazione inglese del 1660.......fino ad allora i ruoli femminili erano interpretati da uomini.
  5. In tutta onestà, Achille non avrebbe potuto essere interpretato nemmeno da Brad Pitt.... a mio modestissimo parere, ci sono degli standard che si dovrebbero rispettare per "correttezza storica" in casi come Achille o M.L.King...... Ma Halle Berry che deve rinunciare ad un ruolo da trans perché non è trans è come dire che gli scacchi sono razzisti perché muove prima il bianco......Semplicemente assurdo! Stiamo raggiungendo vette di becero populismo di livelli inconcepibili.
  6. E' da qualche giorno che sono in fissa con una canzone....un po' vecchiotta (ma nemmeno tanto, se rapportata alla longevità della band - diciamo che fa parte delle produzioni più recenti).....ma molto molto bella degli Scorpions. Si tratta di una ballad e loro sono maestri assoluti nel comporre lenti eccelsi e d'atmosfera. Senza il minimo sforzo, me ne vengono in mente di primo acchito almeno una mezza dozzina, se non di più. Questa intanto è Lorelei, tratta dall'album Sting in the Tail del 2010 (album che vede anche la featuring di Tarja Turunen nel brano The Good die Young)........purtroppo non esiste un video ufficiale....
  7. Questo a prescindere.....e non si tratta di un discorso nazionalistico o sciovinista.....porto esperienze dirette di amici stranieri che vivono rispettivamente in UK e Grecia (due facce opposte della diffusione del virus in Europa). Gli inglesi, che sono indietro rispetto a noi di circa 3 settimane, quando l'Italia era già in lock down, pregavano affinché anche Boris chiudesse tutto (salvo poi farlo dopo essersi ammalato), perché temevano che lo stesso dramma che si stava consumando qui da noi potesse replicarsi anche da loro. E vi posso garantire che la sanità inglese non è poi così "eccelsa" come molti credono; i greci invece, consci della fragilità del proprio sistema sanitario (e considerate i vari arcipelaghi ed isole ed isolette facenti parte del territorio greco e che, per ovvi motivi, non tutte posseggono centri medici ed ospedali attrezzati per determinate emergenze), hanno subito preso ad esempio l'Italia e contenuto sin dall'inizio la diffusione del virus. Noi ci siamo trovati, nostro malgrado, nell'occhio del ciclone di qualcosa che era molto, molto più grave di quanto potessimo aspettarci. Con il senno di poi, nonostante qualche errore sia stato inevitabilmente commesso, si può dire che siamo stati in grado di gestire in modo più che decoroso (salvo le dovute eccezioni.......lombarde) l'emergenza.
  8. La Ferrari, prima ancora di pensare ai piloti, avrebbe dovuto progettare una macchina che, come minimo, fosse migliore di quella dell'anno scorso (e non ci sarebbe voluto poi molto, visto che fino alla pausa estiva era un mezzo disastro). Dagli on-board di qualifiche e gara era lapalissiano come la monoposto calasse di bilanciamento.....lasciando perdere il discorso velocità...tant'è che persino LeClerc si è lamentato della poca governabilità. LeClerc che ci ha regalato un insperato secondo posto, grazie agli innumerevoli ritiri, crash totale nel GP di casa (ok che ce n'è un'altro settimana prossima, ma tant'è...) delle Red Bull e doppia penalità per Hamilton (retrocessione in 5 posizione in partenza per non aver rispettato le bandiere gialle in qualifica e 5 secondi di penalità per aver buttato fuori Albon)......altrimenti col cavolo che arrivavamo secondi....... Ora Binotto dice che potrebbero anticipare le "innovazioni" già dal prossimo GP e non dall'Ungheria, come pianificato, staremo a vedere.........
  9. Ferrari.....che rispetto alle altre.....quasi tutte le altre è un chiodo di monoposto 1) Hamilton 2) Bottas 3) Verstappen 4) Le Clerck 5) Albon R1) Vettel R2) Norris
  10. Sarà il campionato di F1 più assurdo mai disputato.....chissà come influirà il fatto di avere due GP sullo stesso circuito e correre praticamente ogni settimana, senza mai fermarsi, neppure ad agosto.... Credo sarà un'anno difficile anche dal punto di vista fisico, non solo psicologico. E, nonostante i giochi per il 2021 a livello di mercato piloti sembrano già scontati, ci sono un paio di variabili che potrebbero fare la differenza alla fine di questo campionato; e sostanzialmente, dal mio punto di vista, i nomi sono sempre gli stessi, anche se per diversi motivi Hamilton, che potrebbe clamorosamente decidere di non gareggiare più nella nuova versione della F1 (che pare sia slittata al 2022) e che già in tempi non sospetti aveva paventato un'eventuale ritiro se il numero di GP fosse aumentato nel nuovo futuribile campionato. E con lui, anche la Mercedes; già pare che Toto Wolff lascerà il suo posto di team principal..... Vettel, che tra tutti è quello che ha meno da perdere; un contratto già definito con la Ferrari che prevede il "divorzio" a fine 2020 e che, magari, libero da eventuali pressioni e/o dimostrazioni del proprio valore, potrebbe essere la scheggia impazzita che mette il pepe in un campionato altrimenti prevedibile (con il solito strapotere, sia in pista sia politico di Mercedes e Red Bull e Ferrari ridotte all'inseguimento). Vettel che per l'anno prossimo non vede, al momento, sbocchi degni dei suoi titoli e che dovrà vedersela con un compagno di squadra ingombrante e già assurto a "nuova promessa" o, come amava definirlo l'anno scorso Vanzini, "il Predestinato".......E' chiaro che la Ferrari punterà tutto su di lui, è chiaro che se dovessero giungere ordini di scuderia saranno a favore di Charles; quindi Vettel potrebbe decidere di fare il minimo indispensabile che gli impone il suo contratto, oppure fare il Kimi Raikkonen (alla Lotus) della situazione e mandare tutti a quel paese con un bel "let me be, I know what I'm doing" Ok, dopo questo preambolo, è chiaro che anch'io parteciperò al GP on the Wall, as usual!
  11. Ho letto solo ora..... e stavo quotando @Neshira perché ricordava anche a me "la penna" di Dumas, ma non Aramis.....
  12. Sta emergendo tutta l'ipocrisia bigotta di un paese che vive soprattutto di belle facciate e grandi parole.....penso alle sciorinate patriottiche che spesso e volentieri vengono, volutamente, inserite in qualche puntata di TUTTE le serie targate USA, per dimostrare e ribadire la grandezza dell'America. Peccato che, troppo spesso, si dimenticano che il popolo americano, per come lo si conosce oggi, è figlio di immigrati di etnie e religioni diverse: a cominciare dai Piligrim Fathers, fino ad arrivare agli schiavi deportati dall'Africa, passando per i cinesi che hanno contribuito alla costruzione della ferrovia e gli italiani giunti, quasi in massa, tra la fine del XIX° e l'inizio del XX° secolo......più tutti gli altri che ho dimenticato.....
  13. Darklady

    Concerti...

    Che sarebbe anche giusto e doveroso; pare che all'estero funzioni così.....non so perché qui in Italia è venuta la "moda" dei voucher........
  14. Darklady

    Concerti...

    Mi autocito.....come volevasi dimostrare, non era affatto una data sicura; perché, anche in questo caso, l'intero tour è stato posticipato al 2021 e la nuova data per il concerto italiano sarà il 9 Settembre 2021. Nel mio caso, essendo slittato l'evento, non ci sono rimborsi o voucher, ma so di gente che ha ricevuto (o per meglio dire, è stata costretta ad accettare) voucher per concerti di cui non poteva fregargli di meno...... Inoltre, intorno alla politica dei voucher è scoppiato, proprio di recente, un vero e proprio caso. Per molti i concerti cancellati (quindi che non si terranno neppure l'anno prossimo) dovrebbero essere rimborsati con "moneta sonante" non con voucher per altri eventi....perché da quel che ho capito questi documenti, come i biglietti aerei, avrebbero una scadenza.
×
×
  • Create New...