Jump to content

Meera

Utente
  • Content Count

    776
  • Joined

  • Last visited

About Meera

  • Rank
    Confratello
  • Birthday 07/29/1988

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

317 profile views
  1. Sicuramente non ci saranno grandi rivelazioni... Forse potrebbe essere Arya, i titoli dei capitoli di solito si riferiscono ai relativi POV (the wayward bride=asha, the spurned suitor=quentyn, cat of the canals=arya etc etc). In questo caso la domanda che ci facciamo dal 2011 sarebbe quella sull'identità di Izembaro.
  2. Meera

    Todder

    Mi permetto di dire la mia anche se non sto seguendo la wiki. Mmm secondo me no, perché? Io lascerei entrambi come propone Arya e poi nella nota spiegherei che l'edizione italiana usa alternativamente la trascrizione del soprannome originale (Toad) e la sua traduzione letterale (Rospo). La nota quindi non serve per spiegare che Toad vuol dire Rospo (anche se di fatto si può inserire questa informazione in qualche modo, come ho fatto io nella frase sopra ad es.), ma per segnalare un'incoerenza nella versione italiana, e non è che questo implichi che poi bisognerebbe tradurre tutti i soprannomi... forse non ho capito bene cosa intendi. Secondo me poi è importante mettere entrambi perché il nome è un elemento identificativo importante, pensa all'utente della wiki che magari si ricorda di un certo Rospo e non lo trova, o al contrario si ricorda di Toad e non lo trova... I miei 2 cent insomma :P
  3. Grazie, non mi ricordavo proprio come avevano reso questo scambio in italiano. In inglese è così: Rainey - So you're a leather now. Alex - I'm a leather? Jan - Yeah, a leather tramp. That's what they call the ones that hoof it, go on foot. Technically we're rubber tramps. Rainey - Because we have a vehicle. In effetti ho capito ora il ragionamento del traduttore... trampoliere nel senso di uccello migratore! Non meravigliosa come soluzione, ma ci può stare Scusate l'OT
  4. Vero, Brazil è surreale e grottesco, è un po' la cifra stilistica di Gilliam da quel che mi pare di capire. Il finale è di una tristezza assurda, se ci penso mi viene da piangere. Oddio avevo rimosso l'orrenda traduzione di tramp con trampoliere del doppiaggio italiano @.@ e pensare che è uno dei miei film preferiti! Un altro di quelli che a pensarci sto male. Ho incontrato più di qualche ragazzo che mi ricorda Chris...
  5. Il primo è Sam Lowry! Che bel film Brazil
  6. Vabbè a questo punto è il protagonista di Le conseguenze dell'amore. E' del 2004 come The Terminal e il regista è Sorrentino che ha diretto Sean Penn in This must be the place... che però non è una produzione USA quindi forse sto dicendo una ca***ta edit: ah no ma leggo che è ambientato anche in USA quindi ok
  7. Per qualcuno dei ruoli non ancora annunciati potrebbe esserci qualche attore famoso in ballo, se così fosse ci sta annunciarlo singolarmente e non in mezzo a mille semisconosciuti che passerebbero in secondo piano. Detto questo quoto ryer su Meera, me l'ero immaginata completamente diversa, non più bella, ma per dire non assomiglia nemmeno un po' a Jojen... mentre Olenna ha un che della Dormer e di Finn Jones Thoros di Myr me lo immaginavo del tutto diverso ma conciato come nel video è un figo ahahahah spero lo tengano così con quest'aria da santone hippie californiano. Beric mi sembra abbastanza carismatico, la parte della Confraternita si preannuncia interessante Bene anche i due bruti (Tormund è 1.83 fonte imdb, poi nel caso gli possono pure mettere le scarpe rialzate di silvio&sarko), il resto mi è indifferente.
  8. Allora non perderti le ficcanti argomentazioni dell'autore del topic
  9. Secondo me in campo artistico "qualità" implica un giudizio di valore che non può che essere soggettivo. Oggettiva semmai è l'analisi del film dal punto di vista tecnico-stilistico, la descrizione di come si inserisce nella storia del cinema e più in generale della cultura... Mi pare che Balon non neghi l'importanza e l'innovatività di questo film, però per la sua scala di valori non è da definirsi "bello". Poi magari dà fastidio la sicumera dei giudizi di Balon, ma dire che un film è sopravvalutato o è "un ce**o cosmico" è tutto sommato un giudizio pacato rispetto a certa critica oltranzista e aggressiva che arriva perfino ad attaccare gli autori sul piano personale/umano (mi viene in mente The Tree of Life e le accuse di filonazismo @.@ non mi ricordo su che testata era uscito l'articolo però). Sharingan, a parte l'esempio poco felice (in realtà se guardi su Metacritic e Rotten Tomatoes The New World è generalmente considerato il peggior film di Malick) credo che sia difficile capire se un film è veramente piaciuto "alla massa"... i giudizi degli utenti di imdb sono di molti decenni posteriori all'uscita del film per cui non è da escludere che siano influenzati dallo status di mito assunto dal film di Kubrick nel frattempo.
  10. Blade Runner. Nei film di fantascienza in genere preferisco le atmosfere noir/distopiche, tra l'altro ho visto la versione Final Cut in Blu-ray, una gioia per gli occhi. In realtà avrei voluto votare Altro perché il mio preferito in assoluto sotto vari punti di vista è La Jetée <3 che però è un corto.
  11. Io avevo pensato a Grace di The Others (Nicole Kidman)
  12. Più siamo, meglio è. Finalmente posso farmi guardare male dalla gente per strada mentre discuto in tono serissimo con amici di draghi e profezie e troni da conquistare
  13. Secondo me running skills non è la capacità di correre ma più genericamente le abilità che servono nella corsa. Infatti se si legge il paragrafo precedente si capisce che è un riferimento alla metafora della mentalità da atleta usata per spiegare la differenza tra fare tv e fare teatro. Per cui non credo che ci siano indizi nascosti... a volte quelli di winteriscoming si fanno troppe pippe mentali eheh
  14. "è in condizioni gravi/gravissime/disperate"?
  15. Meera

    serie tv

    Eheh sì, è una pietra miliare degli anni '90, non potevo non guardarlo!
×
×
  • Create New...