Ser Balon Swann

Utente
  • Content count

    7,373
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    61

Ser Balon Swann last won the day on January 13

Ser Balon Swann had the most liked content!

Community Reputation

584 Neutral

7 Followers

About Ser Balon Swann

  • Rank
    confratello
  • Birthday 01/01/1988

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Trento

Recent Profile Visitors

420 profile views
  1. Saga Mass Effect

    bioware montreal (cioè quelli che hanno sviluppato andromeda) sì. Il personale è stato riassegnato in un altra divisione EA a fare altra roba e lo studio non esiste più. bioware edmonton (quelli di inquisition) sono giustamente ancora in attività, ma quelli non c'entrano niente con Andromeda.
  2. Saga Mass Effect

    vabbè ho scaricato la versione di prova (che dovrebbe essere aggiornata all'ultima patch). character creator IMMONDO. animazioni facciali INACCETTABILI. Penso che, in proporzione al budget e alla generazione, siano le peggiori mai viste... sembrano tutti dei ritardati, ma è una cosa pazzesca, non ci posso credere. Avevo letto le critiche ma ci sono andati anche troppo leggeri. EA ha fatto bene a chiudere lo studio e freezare tutto, una cosa del genere è da licenziamenti di massa in tronco. Poi boh la storia e i pianeti saranno anche belli e il gameplay decente ma una cosa del genere in un rpg del 2017 non è ammissibile.
  3. Spagna e Catalogna: Secessione?

    infatti la gestione di venezia è uno scandalo, uno spreco di potenziale con pochi rivali
  4. Spagna e Catalogna: Secessione?

    perché serve anche un retroterra geografico minimo, dei confini naturali, una lebensraum. Le enclavi finiscono sempre vassallizzate a meno di non essere in posizioni strategiche tipo hong kong o singapore, ma in Italia posti così non ce sono. forse venezia, che potrebbe fare i miliardi con il turismo, paradisofiscalizzarsi e via.
  5. Spagna e Catalogna: Secessione?

    Quello moderno non è il nazionalismo identitario che ha portato alla nascita degli stati moderni, "una d'arme, di lingua, d'altere, di memorie, di sangue e di cor", per capirci... è un nazionalismo da pezze ar cu*o, della serie "ci rubano il lavoro, kattivi immigrati". Non è frutto di un sentimento di fierezza e amore dei propri valori o della propria storia, è un semplice fascismo annacquato, che nasce e cresce nel momento in cui la classe media si impoverisce o teme di impoverirsi. E come tale segue il dollaroni. Basta guardare il bersaglio dei movimenti come la lega. Prima erano "i terroni kattivi", sbattiamoli fuori dalla padania ricca e produttiva, adesso sono gli immigrati kattivi, sbattiamoli fuori dall'italia ricca e produttiva. Ma è sempre e solo una questione di "cacciare il diverso per aumentare il benessere de noantri" non c'è nessun vero nazionalismo, sentimento patriottico reale, solo una lotta tra poveri su chi ha più diritto a spartirsi i pochi soldi rimasti. e se la crisi continua è inevitabile che si acuisca sempre di più a livello locale, via via il rischio di impoverimento inizia a farsi serio e concreto anche nelle regioni ricche e potenzialmente autosufficienti.
  6. GIOCO DEL TRONO 2.0

    più che altro la parte guerresca dovrebbe essere pubblica. O, quantomeno, parzialmente pubblica, relativamente alle parti interessate. non ha senso non poter sapere neanche le vicende militaresche relative alla propria squadra (chi mi ha attaccato/quanto danno ho fatto all'avversario). cioè, gli esiti delle proprie battaglie dovrebbero essere chiari. altrimenti la parte bellica diventa un colpire alla cieca che non ha molto senso.
  7. Spagna e Catalogna: Secessione?

    No, non sfruttata e impoverita, anzi. Ma se la barca affonda o rischia di affondare, perché colare a picco tutti insieme? Così, perché ci stiamo un sacco simpatici, i nostri tris-tris nonni hanno combattuto insieme a lepanto e parliamo più o meno la stessa lingua? Ma figuriamoci. Che colino a picco gli altri, noi se possiamo ce la facciamo da soli. Se gli altri hanno la forza di impedircelo e rendere la lotta per l'indipendenza un affare svantaggioso.. ok, vediamo fin dove possiamo tirare la corda e fin dove loro si spingono. E' una strategia perfettamente ragionevole. Nel momento in cui salta il valore della patria, perché dovrebbe fregarmene se, a causa della mia dichiarazione di indipendenza, gli asturiani gli andalusi se le passeranno ancora più male? Non esiste la riconoscenza, il passato è passato e quel conta sono i dollaroni pro capite. A maggior ragione sapendo perfettamente che, potendo, a parti invertite, anche i non catalani ci farebbero un bel pensierino.
  8. Spagna e Catalogna: Secessione?

    resiste appunto in pochi Stati, Francia, USA, Polonia... in quasi tutti gli le tendenze centrifughe sono in aumento. E comunque se avessero fatto uno studio statistico tipo "ehi ciao, saresti pronto a morire per il tuo Stato?" dal 1917 ad oggi, scommetto che noteremmo un drastico e costante calo nel numero delle risposte affermative. Ma pure "metti in ordine i seguenti valori dal più importante al meno importante: amore, salute, denaro, famiglia, religione, patria"... la patria la vedrei maluccio in classifica,diciamo a rischio retrocessione Inevitabile quindi che appena compare lo spettro dell'impoverimento, e via via che questo si fa più concreto, si scateni il fuggi fuggi generale, senza argini se non, come sempre, il timore del cambiamento.
  9. Spagna e Catalogna: Secessione?

    La lombardia, da sola, se ben amministrata per 10-15 anni, potrebbe tranquillamente ambire a raggiungere i livelli di austria o svezia o belgio, ma proprio tranquillamente, in scioltezza. 10 milioni di abitanti sono più che sufficienti. Idem la catalogna. Ormai pochissimi Stati hanno un "progetto", una visione che unisce. Anche il buon vecchio nazionalismo è moribondo. Quindi restare o meno si traduce in una pura valutazione di convenienza. Si tratta solo, esclusivamente, di soldi. E direi che ognuno (privato o popolo) deve essere libero di fare le proprie valutazioni in merito, miopi o lungimiranti che siano. L'idea che uniti si vince lascia il tempo che trova. Forse a livello di UE, ma a livello di Stati singoli ormai è una verità morta da decenni. Anzi ora come ora direi che gli Stati medio piccoli (10-30 milioni di abitanti) sono nettamente più ricchi, efficenti e benestanti rispetto a quelli medio-grandi (30-60), di base. Certo nessuno di loro è un colosso economico, ma anche sticaxxi essere colossi economici, non è che la spagna o l'italia, abbiano tante più prospettive o o futuri rosei rispetto alla danimarca o all'irlanda eh.. anzi. Ovvio che le regioni ricche desiderino andare per la loro strada, soprattutto se lo Stato è in declino economico. E lo faranno tutte, presto o tardi. O verranno ricoperte di soldi sopra (e soprattutto sotto) banco come l'alto adige. E' del tutto normale e perfettamente giustificabili.
  10. GIOCO DEL TRONO 2.0

    sembra fico! mi iscrivo anch'io, sperando di poter partecipare con abbastanza continuità!
  11. Coppie con forte differenza d'età: il caso Macron

    Ma lo sceglierei pure di età =/= da 22 anni o da 93 anni, ma non è che avere 22 anni o 93 anni sia in sé una cosa negativa. Il mio capo di Stato ideale è innanzitutto razionale, nonché prevedibile e controllato sul piano emotivo, diciamo pure freddo (non voglio uno che mi sclera all'improvviso). Tendente al supercomputer, via E l'avere queste love story stravaganti e un po' strane - nel senso buono che abbiamo detto -, oserei dire anche un po' ossessive (torno a prenderti tra 10 anni!) potrebbe, anche se non necessariamente (sottolineo non necessariamente) essere indice (indice, non prova o dimostrazione) di un non proprio perfetto, controllato, prevedibile profilo emotivo/psicologico. D'altra parte, la sua storia personale e sentimentale esprime anche grandi qualità, tipo perseveranza, carattere, forza di volontà eccetera. Mica dico che non avrei votato Macron, fossi stato francese.
  12. Coppie con forte differenza d'età: il caso Macron

    ovvio, anche lei è diciamo particolare sotto questo profilo. c'è da dire che solo una minima percentuale di quelli attratti e/o che si spupazzano le "milf" poi se le sposano pure, o intrattengono relazioni di durata decennale mettendoci su famiglia e/o ci restano insieme anche quando loro sono nel pieno della maturità e inevitabilmente la milf è diventata una gilf. il che vorrà dire qualcosa, no? secondo me si sta cercando di far passare per normale una cosa che normale non è, anzi è molto rara e curiosa. non che una cosa rara e curiosa sia negativa o moralmente discutibile, tutt'altro, ma inutile negare il sottile effetto di straniamento che provoca. Che non è, secondo me, straniamento indotto da fattori culturali, ma piuttosto "biologici", istintivi, naturali.
  13. Coppie con forte differenza d'età: il caso Macron

    40enne. Hanno 25 anni di differenza, non credo si siano messi insieme quando lui andava all'asilo cioè, era alle soglie della menupausa. e non è che all'epoca fosse proprio Charlize Theron. inutile che stiamo qui a raccontarci le favole della buona notte, a livello primordiale un giovane di 30 anni con una vecchia di 60 susciterà sempre un gran WTF. Principalmente per la questione riproduttiva di cui sopra, ma anche per altri motivi. Poi come tutti i WTF si possono razionalizzare, rinnegare, superare con la cultura e la larghezza di vedute, addirittura trasformare in qualcosa di positivo (anche a ragione, talvolta) oppure seppellire sotto il politicamente corretto... ma a pelle ci sarà sempre un senso di straniamento. vedi sopra, è un istinto primordiale seguire il capo forte e cazzuto e dal petto possente in grado di abbattere orsi con la clava e non il delicato e sensibile omino paffutello che non sa neanche tirare un sasso. i seguaci del primo direi che avevano più possibilità di sopravvivere. anche qui, fortunatamente non siamo più nella savana a cacciare gnu e scappare dai leoni, e l'omino paffutello può benissimo essere (anzi probabilmente di solito è) più idoneo a gestire la cosa pubblica rispetto al bruto di turno, ma la fascinazione per il capo forte è un istinto profondo, primordiale e, in parte, ineliminabile, perché attiene alla sfera della sopravvivenza e dell'autoconservazione.
  14. Coppie con forte differenza d'età: il caso Macron

    Da un punto di vista puramente soggettivo ed estetico è una orrida vecchiaccia, francamente. Contento lui, contenti tutti per carità, ma nzomma... Tutti i giornali a sparare caxxate "fantastica, affascinante, i 60 sono i nuovi 40". Maddove, lecchini senza palle, è una cavalla mummificata. Da un punto di vista che potrebbe definirsi psicologia da bar, quoto silvio Berlusconi: possibili/probabili complessi non superati relativi alla figura materna, considerato anche che la relazione è iniziata quando lui era un poppante... (non è necessariamente così intendiamoci ma dovessi giocarmici la testa punto sul sì) In sostanza, chissenefrega. Se è bravo ad amministrare la cosa pubblica, poco mi tange. Però, ecco, se potessi creare a tavolino il mio Capo di Stato Perfetto&Ideale, lo sceglierei con tendenze e gusti sessuali meno stravaganti.
  15. Miglior serie tv

    Mad men di quelle in lista è quella che mi è piaciuta di più, breaking bad sarebbe prima se si concludesse alla quarta stagione, ma purtroppo la quinta stagione è una cessata inutile pensata solo per monetizzare il successo tardivo con premi e ascolti. Menzione per Spartacus, vette di genio assoluto e irreplicabile. Poi vabbè c'è true detective season 1, the very best, ma è quasi un film.