Jump to content

Ser Balon Swann

Utente
  • Content Count

    7,600
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Ser Balon Swann

  1. I valori di Destra e Sinistra sono mutevolissimi, sia in termini temporali che geografici (la sinistra giapponese non è la sinistra italiana; la destra inglese non è la destra argentina; la destra americana del 1820 non è la destra del 1950 che non è la destra del 2000), in praticamente tutti i campi rilevanti (etico, religioso, economico, sociale, sui temi della famiglia, del sesso, della pace/guerra ecc.). La sinistra italiana è passata da essere un flagello per l'ambiente e per la tutela artistica dei luoghi storici, a fare dell'ambientalismo uno dei suoi cavalli di battaglia. La destr
  2. Concordo. Anche perché si è evidente che la morte di Jon Snow è stata programmata e pensata per non essere definitiva (ci sono tutti gli elementi e le condizioni affinché resusciti). Secondo me l'unico personaggio secondario che secondo me poteva tornargli molto utile (nel senso che è proprio insostituibile, non è neanche ipotizzabile un "ricambio" con le stesse caratteristiche) e che ha ammazzato senza particolari ragioni è Maestro Aemon. Per ciò che sa o poteva sapere su vari retroscena misteriosi del passato (bloodraven, sala dell'estate, blackfyre e balle varie), in q
  3. Ha salvato il mondo e l'umanità, oggettivamente. Direi che uno scopo nella vita e nello show lo ha avuto. Solo che il salvatore del mondo, nella letteratura e in ogni opera d'arte, è sempre un personaggio positivo, buono, che o muore eroicamente oppure ha suo happy ending. Tutti gli sono grati e gli baceranno le chiappe vita natural durante. Siamo così prigionieri degli stereotipi che ogni altro esito ci sembra strano, insipiegabile, inaccettabile. E invece no. Il salvatore del mondo è una psicopatica capricciosa e narcisista. Che viene tolta di mezzo come un cane rabbioso appen
  4. Se il problema di Martin (o uno dei problemi) era sentirsi in qualche modo superato, "sostituito", messo in ombra dalla serie tv , questa inaudita shitstorm dovrebbe dargli una bella carica, con il mondo che grida "D&D fate schifo senza Martin non siete niente". Adesso può recitare la parte dell'eroe salvatore che alla fine da al pubblico deluso il finale che sognavano, e l'hype per i libri resterà comunque alto, anzi più alto che se la serie tv fosse finita in modo perfetto e soddisfacente per tutti. Se aveva questo tipo di problemi eh. Se.
  5. Concordo sul fatto che nei libri ogni cosa sarà più sfumata, raffinata e credibile, e concordo sulla trilogia di Abercrombie, grandissima saga, non è un affresco grandisoso come ASOIAF ma ha una sua personalità decisa, sa quello che vuole fare, lo fa bene e arriva deciso a un finale molto convincente. Non concordo invece sul "fare abbattere dany come animale," se quello che non ti convince è il farla secca in modo improvviso, brutale, bang bang morta. Quello potrebbe tranquillamente essere, anzi fa parte dello "stile" dell'opera, alla fine Robb e Cat vengono macellati senza tanti riguardi
  6. Mi scuso darklady, scrivere "piallata" in grassetto può effettivamente suscitare turbamento negli animi più gentili e sensibili. Cado sempre nello stesso errore, mi lascio trasportare dall'entusiasmo e dalle passioni. Esprimerò gioia e magno gaudio in modo coccoloso e garbato d'ora in poi. Daenerys dracaryzzata vivaaa... Per rispondere a Dargill: IMO tutto nella serie tv è un po' una mezza schifezza scritta male, tranne le scene che consistono in una trasposizione fedele e pedissequa dei libri e pochissima altra roba. Partiamo da questo presupposto. Era d
  7. Ma infatti infatti, ha appena grigliato un milione di civili inermi, e adesso vuole partire alla CONQUISTA DEL MONDO con le sue bombe atomiche alate. E' chiaramente un personaggio positivo, è ancora l'eroina bellizzima buona e generosa che tutti amavano. Solo un pochino indurita dagli eventi, ma non ha perso il contatto con la realtà, al limite è un po' scossa e stressata, ma niente di preoccupante, del tutto fisiologico direi. Sarà una grande regina, come pronosticava quel vecchio scemo di barristan, e inaugurerà per un periodo di pace e prosperità come non si vedeva dai tempi
  8. dittatori megalomani che, ricordiamolo, notoriamente vengono presi come esempio di persone dalla psiche sana, equilibrata e per nulla problematica.
  9. DAENERYS PAZZA E PURE PIALLATA C'MOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOON C'MOOOOOOOOOOOOOOOOOONNNNNNNNNNNNNN
  10. 1. mmm no. Non si applicano a nessuno quei particolari tratti disturbati della personalità, e non in contrasto con una apparenza così perfettina. Nessuno ha quel tipo di reazioni/pensieri ecc. Possono avere altri problemi, frustrazioni e disturbi, ma comunque assai diversi da quelli di dany. 2. È sempre stata disturbata evidentemente, ma l'autore lo nasconde dietro lo stereotipo dell'eroina mary sue, e lo lascia intravedere di rado, molto sottilmente. Il "colpo di scena" è alzare definitivamente il velo. Non mi pare un discorso così complesso da capire..
  11. Non possono più smontare niente, ha nuclearizzato una città di un milione di abitanti dicendo frasi insensate e con gli occhi spirati. Al massimo possono decidere se farla abbracciare compiaciuta questa versione sanguinaria di sé o farla in qualche modo redimere, ma quel che è fatto è fatto. Il punto è che qui non è che dobbiamo redigere una cartella clinica di Dany, non è quello il fine. Dobbiamo cercare di capire quale sia il suo significato letterario, artistico, cosa gli autori (l'autore) cosa ci vogliono dire/trasmettere con il suo personaggio? Qual è il suo senso d
  12. Io lo scrivo dal 2007, funghetto mio bello iscritto 6 giorni fa e con 200 post all'attivo comunque follia, psicopatia, personalità problematica con tratti da narcisista patologico, lati oscuri e ombre caratteriali... chiamatela un po' come vi pare, il punto è che il 90% dei lettori e degli utenti e dei lettori si è sempre ostinato a vedere dany come un personaggio assolutamente positivo, l'eroina che ci meritavamo e di cui avevamo bisogno, e quei tratti oscuri come mere note di colore, difettucci, robetta messa là per rendere un po' più credibile e tridimensionale il persona
  13. Primo capitolo, primi capitoli, whatever. Comunque sì, ha atteggiamenti da tipico narcisista patologico livello advanced fin da subitissimo, è fissata con la storia del sangue, del retaggio del Drago, continua incessantemente a ripetersi sta min_chiata e fa cose totalmente irrazionali e potenzialmente mortali basandosi esclusivamente sul "sentirsi" predestinata (delirio di onnipotenza), spesso giustifica i suoi crimini, le sue azioni o omissioni non sulla base di ragionamenti razionali o etici ma sul "loro non sono niente, io sono la stirpe del drago" (pensieri che ha anche mentre
  14. per chi ha un minimo di nozioni di psicologia e psichiatria criminale, il fatto che Dany presentasse evidentissimi segnali di follia e psicopatia era chiaro. Martin ha fatto i compiti a casa, ha studiato la materia, ed è stato abilissimo a nascondere questi segni tipici dietro lo stereotipo della fichetta bellissima tosta e predestinata tipo capitan marvel. CAPOLAVORO.
  15. ommmeoddeoooo ahaha non ci speravo che saremmo mai arrivati a questo punto Che bello, fantastico,, grossissimi D&D, dany alla fine si è rivelata per quello che è sempre stato evidentissimo fosse. L'avranno scritto nel loro stile (cioè un ce**o spaziale) ma i contenuti sono perfetti. Dany è sempre stata una matta. Lo si capisce dal primo capitolo di AGOT. L'avrò scritto un milione di volte in questi 15 anni, è una gasata, non ha il minimo rispetto per la vita e per la dignità di chi non le lecca le sue candide chiappe valyriane, è un egocentrica a livelli patologici,
  16. Sì visto, è fatto bene (tipo risolve correttamente il come il thanos del 2014 è arrivato nel 2023) ed è molto interessante la spiegazione sul nastro di mobius, ma non risponde alle domande di cui sopra. Anche lui conferma come regola fondamentale che il passato non si può cambiare, e quindi che uccidere il thanos bambino innesca una nuova timeline, cap che convive con peggy crea una nuova realtà parallela, perché sono comunque cambiamenti rispetto al flusso originario dello spazio-tempo (15.20 circa) addirittura lui individua una nuova linea temporale divergente possibile, que
  17. Comunque la questione delle linee temporali divergenti meriterebbe di essere approfondita. Innanzitutto, cosa innesca la nascita di una linea temporale divergente? L'antico ci dice la rimozione di una gemma dell'infinito. "The Infinity Stones create what you experience as the flow of time. Remove one stone and that flow splits." Tuttavia, davanti alla proposta di uccidere Thanos da bambino, Banner dice che non funzionerebbe, perché semplicemente si creerebbe una nuova linea temporale. Quindi, non solo la rimozione delle gemme dell'infinito, ma anche scelte di questo tipo innesca
  18. Hodor è un particolare irrilevante e che non necessariamente ha a che vedere con il finale. Le profenzie non necessariamente sono tutte vere, e non necessariamente hanno a che fare con il finale, sul come raggiungerlo e svilupparlo, o con il senso ultimo del libro. Questa sicurezza sulla circostanza che Martin sappia perfettamente dove andare a parare è: a) ingiustificata: è una mera ipotesi, tra l'altro basata sulla parola di uno persona che ha dichiarato una quantità di palle allucinanti, e in ogni caso del tutto improvata e improvabile. b) resa poco credibile all
  19. L'unico scenario che ormai mi lascia una qualche speranza si fonda sulla combinazione di due ipotesi: a) a Martin non frega, e non è mai fregato assolutamente nulla dei suoi fan, di cavalcare l'hype, di finire prima della serie tv ecc. A lui interessa solo la sua legacy a lungo termine. Cioè il valore della sua opera letteraria tra 10, 50, 100, 200 anni (quando barrieristi, fan, hype e serie tv, che adesso ci sembrano fattori tanto fondamentali, varranno meno di zero, e l'unica cosa che conterà sarà l'opera letteraria in sé e per sé, autosufficiente) b) Martin aveva tan
  20. lady dragonsnow sopra diceva che "La linea originale O è data grazie alle gemme anche, loro la garantiscono. Se le rimuovi crei linee alternative, se le rimetti al loro posto i "rami" si cancellano". Questa interpretazione causa i problemi logici di cui parlavo. (se cap rimette a posto la gemma cancella il ramo da cui proviene il thanos della battaglia finale, la battaglia finale non può logicamente esistere). Ma diciamo che non sia corretto. L'aver prelevato una gemma (o qualunque altra azione che differisce da quelle avvenute) crea una timeline divergente., e riportare le ge
  21. Sì ma è abbastanza chiaro come hanno enunciato le regole del viaggio nel tempo, che in sostanza sono due: 1) il passato non si cambia: se torni indietro nel tempo nella linea temporale A e cambia qualcosa (es. prelevi una gemma, ammazzi thanos nella culla) non cambia la linea temporale A ma crei una linea temporale B 2) tuttavia, se il cambiamento in questione è annullato (es. la gemma è riportata al suo posto) la linea temporale B e tutto quello che è successo dopo "svanisce". Praticamente gli avengers hanno creato milioni di lineea temporali collaterali, perché le linea
  22. Visto. Sarò sincero. Mi ha fatto abbastanza ca***e. Lo definirei un film che non si prende rischi, in cui eseguono il compitino senza prendersi rischi, viaggi nel tempo banali e simpaticosi, i buoni vincono, la contrapposizione tra bene e male diventa estremamente manichea, battagliona finale, sacrificio lacrimoso del fesso di turno, reboot semi-totale. Bah. Cose che non mi sono piaciute 1) i viaggi nel tempo. Sospettavo che li avrebbero usati, ma li hanno usati proprio male. A parte tutti i plot holes e i paradossi che vengono inevitabilmente a crearsi (ma vabbè, sorvoliamo),
  23. è sferica, ma concava e rovesciata. E' perfettamente compatibile con tutte le leggi fisiche conosciute ed esteticamente molto accattivante. SVEGLIA!!!
  24. 7 giorni, 27 nuove pagine scritte, 15 riviste e corrette. Incremento del 894% rispetto agli ultimi 2 mesi.
×
×
  • Create New...