Jump to content

Duke Karstark

Utente
  • Content Count

    589
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Duke Karstark

  1. Ma dai, "credo sia giusto faccia tutto con calma"... ,ma è semplicemente quello che ha sempre fatto , stagliandosi irragiungibile nella vetta degli scrittori piu' lenti dall'invenzione della scrittura per il resto sono d'accordo con quello che scrivi, non possiamo fare altro che aspettare e sperare in un prodotto degno di tanta ingiustificabile attesa... ;)
  2. La dilatazione cosmica dei tempi di pubblicazione ed i continui impegni , collaborazioni e le piu' improbabili iniziative sono chiari sintomi di avvenuta disaffezione alla propria creatura. Nessuno di noi potrà mai sapere quelle che passa per la testa dello Zio, personalmente anche io non credo sia stato "corrotto" dai soldi ma sarei piu' propenso a credere ad un suo fastidio verso tanta notorietà e verso l'aspettativa dei fan , inoltre sappiamo che i fan ammmericani sanno essere particolarmente fastidiosi e puerili. Ovviamente niente di tutto ciò "giustifica" questi tempi assurdi, però appun
  3. Infatti lo sono stati, ma qua sta' il realismo convincente del mondo di Martin, anzi semmai era il buonismo senza macchia di un Jon Snow ad esempio che risultava a volte perfino fuori luogo quando non stucchevole, sebbene poi il personaggio un po' sia cresciuto (l'esecuzione di Janos, l'allontanamento di Sam etc) e cmq alla fine (per quanto immaginiamo tutti non definitiva) è calata la punizione martiniana per cotanta ingenuità.
  4. secondo me il problema non è che il personaggio non evolva o non cresca perchè non sta' scritto da nessuno parte che debba essere così , il problema non è neanche la fine ingloriosa xchè anche questo ci puo' stare, molto "martiniano", molto realistico (in un certo modo simile al percorso di Robb Stark) il problema è l'assoluta incoerenza del personaggio rispetto a quanto visto nella stessa serie . Stannis che attacca ugualmente Winterfell con mezzo esercito puo' far storcere il naso ma, tutto sommato, ci puo' stare vista la rigidità e la cocciutagine del personaggio , sia quello televisivo ch
  5. Quoto. Anche io penso che abbiano fatto un pessimo lavoro con Stannis e non solo, ma bisogna riconoscer loro diversi attenuanti generici, troppi personaggi e troppe storyline , lo si vede anche dai commenti di molti non lettori che dimenticano questo e quello e che fanno fatica con molti collegamenti. Personalmente ho sempre pensato e scritto fin dall'annuncio della serir che sarebbe stata un'impresa improba e non è un caso che la qualità sia scesa stagione dopo stagione proporzionalmente all'intricarsi della matassa, certo D&D ci han messo del loro... PS Ma poi possiamo veramente
  6. Io temo che oltre l'ingolfamento sia scattata, da tempo, una certa disaffezione verso la propria "creatura" forse anche in relazione al carattere schivo dello Zio e dall'enorme riscontro mediatico ulteriormente esploso con la serie tv. Torno un attimo al discorso "magia" nel mondo delle Cronache, secondo me trattandosi di magia è giusto che non ci sia una "logica" o una linea di demarcazione chiara, stiamo parlando di assoluta metafisica! Inoltre la magia di Martin si (con)fonde molto spesso col sistema religioso che nei libri è reso e trattato a mio avviso in modo molto accativante ed in
  7. Serie veramente ben sceneggiata, ambientata e soprattutto molto ben recitata. Non fatevi ingannare dal primo episodio che può essere un po' fuorviante (forse volutamente, per cercare di attirare anche i piu' giovani) si tratta in realtà di una mini-serie completamente "no-action", quasi old-style , tutta basata sull'atmosfera e la recitazione. Una Eva Green semplicemente straordinaria per il quale l'Ammy è praticamente ipotecato.
  8. Come non essere d'accordo. Aggiungo che però l'attore mi da comunque almeno l'impressione di impegnarsi parecchio e che nell'ultima stagione qualche timido miglioramento credo ci sia stato. E indubbio che nell'insieme di un casting veramente efficace andare a toppare proprio su Jon è abbastanza singolare, anche se a mio personale avviso anche la Clarke (cmq "in crescita" stagione dopo stagione) l'altra grande scommessa della produzione, secondo me non è adattissima al ruolo, ma certo non in modo così smaccato come per Kit.
  9. Gli chiederei solo due cose: 1) Di muoversi! Non si possono impiegare decadi per sette libri, per quanto corposi, non ha troppo senso ed è sfiancante per i lettori e per lo scrittore stesso. Oltretutto, mia personalissima impressione, credo che proprio lo Zione sia il soggetto più spossato e forse stanco e vittima della sua stessa creatura (vedi punto 2) ma la soluzione più efficace non può essere quella di "divagare" alla prima occassione utile (la serie tv, le comparsate, le compartecipazioni narrative, le raccolte, le figurine, i fumetti, le miniature, la carta igenica..) ma "chiudersi
  10. Evidentemente il debito stavolta era proprio grosso...
  11. ... "intermezzo pubblicitario" by Maisie Williams http://seenive.com/v/962381747310546944#.UdQLwGL0Efi
  12. intervista ed esibizione canora di Carice Van Houten... not bad, really not bad... (dal 6' e 30")
  13. Non capisco scusa il tempo verbale usato... sono tue speculazioni (certamente più che plausibili) o provengono da spoiler di TWoW?
  14. Penso anche io sia così. Oltretutto i personaggi sono moltissimi ed una loro archetipizzazione (argh) probabilmente aiuta il non lettore quindi è in parte voluta e forse inevitabile...
  15. Anche le miei personalissime previsioni sono per il primo semetre del 2015...
  16. Di non cedere ad ogni tentazione di allungare ed annacquare ulteriormente "il brodo" e chiudere la saga, ci mettesse anche altri 10 anni, rigorosamente nei 7 libri previsti. Gli direi questo perchè con Adwd ho avuto forte l'impressione (personalissima, forse sbagliata) che lo Zio abbia un po' perso le redini delle trama e delle relative numerose sotto-trame e perchè la storia insegna, nei romanzi come nelle serie televisive, quando il successo è forte la tentazione di "andare oltre" diventa irresistibile e la qualità lascia progressivamente il posto alla quantità.....
  17. Negativo, sotto un grande albero (una quercia?) ma non un albero cuore
  18. Sacrosanto, quello che ho scritto anche io, poi ok non è la fine del mondo ma è tra le tante cose incoerenti frutto di semplice superficialità, imho. Anche qua tristemente sottoscrivo. Dall'inizio della seconda stagione le parti di Dany sono molto bistrattate e più risentono del budget insufficiente (ma anche di carenza di idee) , penso alla scena imbarazzante dell'arrivo a Quarth... l'epilogo nella casa degli Eterni sfiora il ridicolo ed è il coronamento finale in linea appunto con quanto visto sin dall'inizio. Potevano perlomeno fornire un dobermann al povero Pyat per difendersi,
  19. Il fatto che non ci siano alberi-cuore è un'arrampicata sugli specchi (ma proprio free-climbing) che non giustifica la scelta degli sceneggiatori di far sposare Robb con un rito non suo, come altri hanno ben ricordato in questo thread Martin è ben chiaro sull'osservanza (o quantomeno il forte rispetto) di Robb verso gli Antichi Dei e di come gli uomini del nord siano più osservanti a loro volta (anche per spirito di differenzazione, come sembra più forte la fede nel Dio Abissale degli uomini del ferro) quindi in un contesto così difficile, la guerra contro forze numericamente superiori, la l
  20. Nessuno se ne stupisce ad Approdo del Re ma non mancano altri contesti dove invece si avverte più fervore religioso, pensiamo cmq anche alla stessa capitale in AffC... poi non ha molto senso che il "Re del Nord" si adatti agli usi od alla religione di "lady nessuno" proprio davanti al suo seguito di uomini e lord del nord (non proprio un bell'esempio che aggreverebbe oltre modo un matrimonio che già "non s'aveva da fare"). Sono però d'accordo con te sul fatto che non sia una castroneria grave ed infatti l'ho etichettata come una delle tante leggerezze dell'ultima puntata e della serie stessa
  21. Dillo ad un ebreo di sposarsi in una chiesa cattolica perchè non ci sono sinagoghe nei paraggi... (ma anche ad un cristiano ortodosso, figurati un musulmano etc.) Personalmente non mi avventurei troppo in voli pindarici per giustificare scelte che sono solo frutto di leggerezza e superficialità... In generale dopo il picco raggiunto nella nona puntata ("casualmente" quella scritta dallo Zio) la stagione si è chiusa a mio avviso mediocremente come era iniziata, con la stessa qualità altalenante che alterna buoni momenti a scelte a dir poco discutibili e trasposizioni (vedi lo "scontro" con gli
  22. La magia è "latente" e quasi dimenticata a Westeros ma non certo nel "continente orientale", I draghi non hanno portato la magia perchè non se n'era mai andata dove "gira" Dany
  23. So di essere in posizione minoritaria ma per me la Headey si è dimostrata un'ottima Cersei sin dalla prima stagione, poi magari la sceneggiatura le può aver imposto delle sfumature vuoi differenti dalla Cersei di Martin ma il livello di interpretazione per me è stato sempre alto e credibile.
  24. E già un'impresa pressochè improba trasporre l'opera dello Zio con numerose serie televisive figurati con dei film, anche se ne facessero uno per libro
×
×
  • Create New...