Jump to content
Sign in to follow this  
sharingan

Serie TV: video e foto

Recommended Posts

magari fosse Rourke... se avesse anche solo metà del carisma di Rourke ci farei la firma.

Rourke ha il il volto e l'espressione di una vita vissuta al massimo, ma quella di un ciccione un po' nerd la cui più nota interpretazione è stata quella di Fred Flintstones...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Addy è un panzone anonimo. Robert, nel bene e nel male, è tutto fuorché anonimo.

 

Ok, allora ho capito qual è il problema. Il problema non è Mark Addy, bensì Robert Baratheon. Per quello che mi dice Martin in AGOT, Robert è davvero una persona insignificante. Io non ci vedo carisma, nè energia, nè particolari doti positive. Tutte le persone che lo conoscono bene ridono di lui, lo canzonano e fanno quello che vogliono alle sue spalle. Mi sono anche convinto che le poche doti positive che aveva in passato erano unicamente legate alla sua forza fisica e al suo aspetto. Una volte venute meno, viene meno anche il carisma e tutto il resto. Per tutti questi motivi, non c'è persona più adatta di Addy.

 

Per quanto riguarda la bellezza, gli anni possono essere davvero crudeli e con 50 chili in più anche un figaccione pazzesco perderebbe tutto il proprio fascino.

 

magari fosse Rourke... se avesse anche solo metà del carisma di Rourke ci farei la firma.

Rourke ha il il volto e l'espressione di una vita vissuta al massimo, ma quella di un ciccione un po' nerd la cui più nota interpretazione è stata quella di Fred Flintstones...

 

Ma Robert è quasi dieci anni che non vive più. Lui è proprio diventato un Fred Flintones.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma Robert è quasi dieci anni che non vive più. Lui è proprio diventato un Fred Flintones.

 

non vive più? Non combatte più, ma se non ci sono guerre cosa dovrebbe mai combattere? In compenso mangia come un dio, beve ancora di più, scopa come un riccio, va a caccia e organizza feste e tornei.

Se non è vita questa, cosa lo è?

anche se alcuni lo disprezzano, tutti gli obbediscono. A parte Ned, nessuno osa contraddirlo.

ha ancora la personalità per zittire Cersei e Jaime, e fermare con il sola possanza della voce Sandor e Gregor che duellano. Sandor e Gregor, non so se rendo l'idea.

Ha ancora il polso per prendere decisioni difficili, magari spietate, come mandare a far fuori dany e il suo bebè. Non me lo vedo Fred Flintstones a ordinare il killeraggio di ragazzine e feti.

Ammazza un cinghiale da ubriaco e con un coltello da caccia, cristo, non so se ci si rende conto del coraggio e della forza fisica a fare una cosa del genere.

Sul letto di morte, conscio di essere spacciato, ride e scherza. Cioè, che palle signori, che palle da toro.

 

e tu non ci vedi energia, carisma, personalità? ;) devi essere una persona straordinariamente energica e carismatica per poter dire una cosa simile.

 

E' diventato obeso, ok, ma non è diventato uno sfigato. C'è una grande differenza.

 

va bene che come personaggio può non piacere, ma non mi sembra corretto paragonarlo a Fred Flintstones per difendere una scelta di casting che può a buon diritto lasciare perplessi, visti i ruoli precedenti dell'attore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me avete idealizzato troppo Robert, ogni volta che compare Martin lo descrive nel peggiore dei modi, per quanto riguarda le virtù:

 

-Obbedienza: è il re, se non gli obbediscono gli fa tagliare la testa.

-Personalità: Jaime l'avrebbe ammazzato più che volentieri per difendere Cersei e solo grazie a lei non è mai successo, e lei stessa gli obbedisce perchè sa che lui altrimenti la picchierebbe facendo poi perdere il conotrollo al fratello, per quanto riguarda Sandor e Gregor ritorniamo al fattore re, se il re comanda tu obbedisci se non vuoi pagarne le conseguenze.

-Razionalità: non ci vuole molto polso per ordinare a un sicario di ammazzare qualcuno, piuttosto questo esempio mostra solo quanto fosse idiota, senza ragionare sulle conseguenze ha ordinato di uccidere la moglie di uno dei più potenti signori della guerra orientali, se non fosse andata altrimenti i Sette Regni sarebbero stati messi a ferro e fuoco.

-Forza: nessuno mette in dubbio che un tempo era un grande guerriero, ma uccidendo il cinghiale ci rimane secco anche lui, a me sembra più un colpo fortunato di un uomo morente.

 

Personalmente, altezza a parte, ritengo Andy perfetto per interpretare il Robert Baratheon descritto nei libri, chiaramente se ci saranno dei flashback dovranno usare un attore più adatto per interpretare un giovane bello e muscoloso, ma mi aspetto la stessa cosa per Eddard.

Share this post


Link to post
Share on other sites

-Razionalità: non ci vuole molto polso per ordinare a un sicario di ammazzare qualcuno, piuttosto questo esempio mostra solo quanto fosse idiota, senza ragionare sulle conseguenze ha ordinato di uccidere la moglie di uno dei più potenti signori della guerra orientali, se non fosse andata altrimenti i Sette Regni sarebbero stati messi a ferro e fuoco.

 

nessuno ha mai parlato di razionalità, semplicemente per prendere certe decisioni bisogna avere tre dita di pelo sullo stomaco

 

-Forza: nessuno mette in dubbio che un tempo era un grande guerriero, ma uccidendo il cinghiale ci rimane secco anche lui, a me sembra più un colpo fortunato di un uomo morente.

 

eh già, che botta di c**o.

Se vedo uno che ammazza un rottweiler a mani nude, la prima cosa che mi viene in mente non è: "che potenza", ma "che incredibile fortuna"!!

 

voi vi dimenticate sempre che bisogna considerare COSA VUOLE TRASMETTERE L'AUTORE DESCRIVENDO LA SCENA.

rilegette, Martin vuole creare un atmosfera di incredulità per un tale atto di forza, non di "ah, ha semplicemente avuto una botta di cuolo"

 

-Obbedienza: è il re, se non gli obbediscono gli fa tagliare la testa.

un re che ottiene obbedienza solo con la minaccia "altrimenti ti faccio tagliare la testa" difficilmente dura 15 anni.

 

-Personalità: Jaime l'avrebbe ammazzato più che volentieri per difendere Cersei e solo grazie a lei non è mai successo, e lei stessa gli obbedisce perchè sa che lui altrimenti la picchierebbe facendo poi perdere il conotrollo al fratello, per quanto riguarda Sandor e Gregor ritorniamo al fattore re, se il re comanda tu obbedisci se non vuoi pagarne le conseguenze

se, se, quanti se... e se Jaime sparasse un sacco di caxxate, tipo quando afferma che può battere tutti i guerrieri del regno e 5 minuti dopo perde da Brienne?

 

l'unico fatto che è che 4 delle persone più pericolose e rissose di Westeros chinavano il capo senza fiatare, al solo suono della voce di Re Robert. ;)

 

 

 

Martin ha affermato che Robert è ispirato a Edoardo IV d'Inghilterra, descritto da tutti come bello e carismatico, dotato di innegabile leadership.

 

queste cose non si perdono, neanche se ci lascia andare a bagordi.

magari non sono più così evidenti, ma ci sono dei momenti in cui riemergono. E sono questi i momenti in cui Addy mi sembra terribilmente inadatto.

Uno con la faccia di Addy che moribondo scherza sul cinghiale che l'ha sbudellato? ma per piacere... ci vuole tutta un'altra personalità per rendere crebilie una scena simile.

 

viene criticata la credibilità dell'evoluzione di jaime da cattivo e uomo decente: sarebbe altrettanto assurdo l'evoluzione da eroe magnifico a zerbino sfigatone.

in Robert devono convivere queste due anime, il ganzo e il debole.

In Addy vedo solo il debole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io non ho mai detto che Robert andava in giro a minacciare la gente, ma è implicito che la disobbedienza al re significa guai, inoltre ben pochi lo rispettavano al di la della sua carica ed infatti appena voltava le spalle tutti complottavano per il trono.

 

La descrizione fisica è spietata, la descrizione caratteriale anche, lui stesso si considera inadatto a governare e delega ad Eddard i doveri del trono per poter continuare a mangiare, bere ed andare a donne, praticamente Martin lo descrivere chiaramente come un vecchio libidinoso trippone beone, sei tu che leggendo i libri ti sei immaginato qualcosa di diverso, nel suo caso l'HBO ha fatto un ottimo lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Martin lo descrivere chiaramente come un vecchio libidinoso trippone beone, sei tu che leggendo i libri ti sei immaginato qualcosa di diverso

E io con lui. Leggendo quanto ha scritto Balon, secondo me ha già detto tutto. Non vedo sinceramente che altro poter aggiungere, ripeterei solamente ciò che ha già scritto lui. Per esempio, tu dici che è solo un vecchio (?) trippone beone, io ti dico che uno come Mark Addy non sarebbe capace di imporre il proprio volere a un intero regno, non sarebbe capace di stendere Jaime con una manata, e men che meno sarebbe capace di uccidere un cinghiale. A questo punto tu rispondi che deriva tutto dal fatto che è il Re, e che il cinghiale l'ha ammazzato solo per un colpo di fortuna. Io ti dico che un cinghiale non si ammazza con la fortuna, specie se da ubriaco marcio. Quindi, vedi, mi sa tanto che non arriviamo da nessuna parte. Evidentemente abbiamo una visione di Robert differente. E dire che non ritengo affatto di averlo idealizzato, non è un personaggio che mi stia particolarmente a cuore, mi stava simpatico, sì, ma una volta andato non ho sentito la sua mancanza.

 

nel suo caso l'HBO ha fatto un ottimo lavoro

Secondo me è oggettivo che Mark Addy non possa essere una scelta ottima. Se sul carattere e la forma fisica si può stare a discutere, sul colore dei capelli (e sull'altezza) c'è poco da dire: non ci voleva molto a tingergli i capelli di nero, eppure non lo hanno fatto, e secondo me questo non è giustificabile, perché il fatto che Robert abbia i capelli neri è importante. Perlomeno importante in proporzione alla difficoltà che ci vuole (irrisoria) a rendere neri i capelli di un attore. Quindi davvero non vedo come si possa giustificare l'HBO.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Robert anch'io lo immagino come un ciccione fancazzista piuttosto ridicolo... ma non proprio completamente. Fino a un certo punto, diciamo. Renderlo addirittura come Fred Flinstone non è molto appropriato. Però è importante vedere come l'attore lo recita prima di giudicare.

 

La questione dei capelli invece mi sembra ingiustificata. E' anche un particolare importante per la trama! Però a pensarci bene potrebbero mettere il "il castano ha sempre sconfitto il biondo" al posto di "il carbone ha sempre sconfitto il biondo". Non è che cambierebbe molto. Anche il castano è dominante sul biondo.

 

Però ho l'impressione che stiano rendendo i personaggi più semplicistici e stereotipati. Ho già avuto questa sensazione leggendo lo script del pilot.

Quindi magari vogliono rendere Robert in stile Fred Flinstone per stereotipizzarlo di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La descrizione fisica è spietata, la descrizione caratteriale anche, lui stesso si considera inadatto a governare e delega ad Eddard i doveri del trono per poter continuare a mangiare, bere ed andare a donne, praticamente Martin lo descrivere chiaramente come un vecchio libidinoso trippone beone, sei tu che leggendo i libri ti sei immaginato qualcosa di diverso, nel suo caso l'HBO ha fatto un ottimo lavoro

vecchio no, perchè ha 35 anni.

 

la mia "idea" di Robert è quella che sta scritta nelle pagine del libro, forse dovresti rileggerlo, questa volta con più attenzione.

 

non ho mai detto che per la maggior parte del tempo Robert non sia un libidimoso trippone ubrianco, semplicemente rilevo che in 6-7 momenti il "vecchio Robert" riemerge in tutto il suo splendore, e che Mark Addy non mi sembra per niente credibile.

Posso sbagliare, magari invece rivelerà una presenza scenica pari a quella di Marlon Brando, ma mi permetto di dubitarne. Vedremo.

 

ma visto che non posso pretendere che ti rilegga il libro (infatti ti ho citato esattamente i momenti, e non c'è tanto spazio per le interpretazione) ti aggiungo anche un fatto di "puro buon senso artistico".

se tu fossi uno scrittore, e il tuo personaggio fosse uno che in passato era il più grande figaccione del reame e adesso si è rammollito, per far capire al lettore quanto era gagliardo ti affideresti solo ai flashback? ai ricordi dei suoi amici?

oppure piazzersti un po' di situazioni "limite" in cui è quasi "costretto" a tornare quello che era una volta? in cui riaffiora l'antica personalità?

 

negare che queste scene siano fatte tale scopo, e siano da attribuire a botte di c**o nella lotta con cinghiali, pusillanimità dei cortagiani e dei fratelli Clegane, e chiari danni cerebrali che lo fanno ridere quando chiunque piangerebbe, dimostra una scarsa sensibilità artistica (o una palese malafede)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La questione dei capelli invece mi sembra ingiustificata. E' anche un particolare importante per la trama! Però a pensarci bene potrebbero mettere il "il castano ha sempre sconfitto il biondo" al posto di "il carbone ha sempre sconfitto il biondo". Non è che cambierebbe molto. Anche il castano è dominante sul biondo.

Beh, vuoi mettere, il confronto carbone-oro rispetto a castano-oro è molto più immediato, intuitivo, e a effetto. Inoltre i capelli neri sono proprio un tratto distintivo dei Baratheon, vuol dire quindi che tutti i Baratheon avranno i capelli castani? Più probabilmente se ne sono strafregati.

 

Però ho l'impressione che stiano rendendo i personaggi più semplicistici e stereotipati. Ho già avuto questa sensazione leggendo lo script del pilot.

Quindi magari vogliono rendere Robert in stile Fred Flinstone per stereotipizzarlo di più.

 

Sì, è esattamente l'impressione che ho avuto anch'io vedendo le immagini. L'idea che mi sono fatto è che stiano appunto semplificando un po' tutto, dai personaggi più stereotipati, ai costumi più banalotti. Io non sono un esperto in fatto di costumi, però mi sembrano davvero sullo stile di una qualsiasi serie televisiva fantasy. Da ignorante non vedo differenza tra questi costumi e quelli di, per citarne uno, Merlin. Mentre invece mi sarei aspettato qualcosa di più medievale/realistico, mi sarei accontentato di qualcosa simile a quanto fatto nel recente Robin Hood.

 

Però è importante vedere come l'attore lo recita prima di giudicare.

Oh beh, chiaro. Certo è che se ero partito con delle aspettative, ora queste stesse aspettative si sono abbassate notevolmente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la mia "idea" di Robert è quella che sta scritta nelle pagine del libro, forse dovresti rileggerlo, questa volta con più attenzione.

L'ho già riletto, è il fatto che non abbia visto quello che hai visto tu non significa che non abbia fatto attenzione, semplicemente mi sono limitato a leggere quello che Martin scriveva invece di farmi film mentali, quei pochi lampi di dignità che Robert tira fuori non richiedono certo che ad interpretarlo sia un gigante con capacità recitative da oscar, anzi sono rimasto stupito che abbiano scelto Mark Addy che oltre a "I Flintstones" ha fatto molto altro ed è un buon attore, sarei curioso di sapere chi avresti visto bene nella parte di Robert.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mark Addy che oltre a "I Flintstones" ha fatto molto altro ed è un buon attore

sì, è buono a fare il ciccione sfigato ridicolo in "full monty" e.. aspetta... il ciccione sfigato ridicolo ne "il destino di un cavaliere".

ah, dimenticavo... il ciccione sfigato ridicolo in "Robin Hood"

 

ho visto tutti e tre i film, e so di cosa parlo.

Robert non è un ciccione sfigato ridicolo, non vedo come tu possa sostenerlo pur avendo letto e riletto i libri.

 

E' un ciccione, con f**a dappertutto e, nelle 6/7 occasioni che ho citato, tutto tranne ridicolo.

per la maggior parte del tempo avrà pure un comportamento degno di disprezzo e derisione, ok, ma è un sorriso amaro, e non la macchietta messa là per strappare qualche grassa sghignazzata ai lettori o alla platea (ovvero ciò che fa Addy nei suoi film)

Share this post


Link to post
Share on other sites

uno tipo Brian Blessed (troppo vecchio, lo so, ma il "tipo" dovrebbe essere quello).

 

omaccioni imponenti e con gli occhi duri, il tipo di persona che da ubriaco fa paura...

 

l'espressione è importante, un uomo che ha visto e fatto quello che ha fatto Robert Baratheon non avrà mai la faccia da buon scimunito di paese alla Mark Addy, neanche dopo 30 anni di bagordi.

 

presente Goering? asso dell'aviazione nella prima guerra mondiale, ciccione degenerato dedito a festini, droghe e alcool durante la seconda.

 

guardagli gli occhi e dimmi se sono quelli di Mark Addy.

ora, non dico di scritturare un criminale nazista, perchè sarebbe eccessivo per Robert, però il punto è che ci sono cosa che l'alcool non lava via.

 

imho uno la fierezza o ce l'ha o non ce l'ha, e se ce l'ha gli resta per tutta la vita, vita dissipata o meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bòn c'è poco da aggiungere a quanto vedo. Il punto critico della questione riguarda come noi vediamo Robert nelle Cronache. Io lo vedo essenzialmente come un grassone fallito senza arte nè parte, buono solo a menare le mani, sbevazzare e andare a mignotte. Ma se altri vedono qualcosa in più non è mica un peccato, ci mancherebbe. Sono punti di vista. Però non parliamo di oggettività nel fatto che Addy sia una cattiva scelta, già il fatto che i pareri siano parecchio discordanti è un punto a sfavore di qualsiasi pretesa di oggettività.

 

Comunque anche lo stesso Addy ha detto la sua in proposito: ”It’s time-consuming, shooting riding. It’s hard to portray a fearsome warrior who was merciless in his pursuit of power. There was talk like ‘Why are they turning the king into a clown?’ because I’ve been in funny stuff before. But I think once they see it, the fans will love this.”

 

Forza Mark, siamo (quasi) tutti con te. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...