Jump to content

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

sharingan

Serie TV: topic generico

Recommended Posts

Buondì <img alt="> , sempre nell'ambito della riorganizzazione dei topic sulla serie TV delle Cronache si è deciso di aprire un topic generico su questo argomento. Mi rendo conto che, dopo l'apertura dei topic tematici sulla serie TV, non è semplice capire e decidere quali argomenti possono essere dibattuti qui e quali nei topic tematici. Per adesso andremo per tentativi e il topic generico verrà cioè utilizzato per parlare di tutto ciò di cui non si parla negli altri topic. Perciò sarà meglio riassumere qui quali sono questi altri topic:

 

Primo topic generico: Link.

Questo è stato il primo topic dedicato alla serie TV ad essere aperto. Con l'apertura di questo topic e di quelli tematici diventa pressochè inutile e chiedo ai Mod che venga chiuso (mi sembra c'era concordanza di idee su questo). Finchè non viene chiuso sarebbe meglio non scriverci più nulla.

 

Topic tecnico: Link.

E' un topic utilizzato unicamente per discutere delle questioni tecniche riguardo l'impostazione del forum rispetto alla questione della serie TV. Può ancora essere utilizzato per questioni simili, per esempio per discutere cosa fare in futuro sul forum riguardo alla serie, fare proposte o chiarire dubbi e domande sull'utilizzo delle sezioni attualmente aperte.

 

Topic cast: Link

 

Topic video e foto: Link

 

Topic "differenze libri/serie": Link

 

 

Veniamo ora a quella che potrebbe essere una base di discussione:

 

C'è infatti una questione riguarda che l'aspetto produttivo della serie. In precedenza infatti avevamo discusso riguardo al successo del telefilm "Boardwalk Empire" che dopo un premiere notevole (4.8 milioni, 7 milioni con le repliche) aveva avuto il contratto rinnovato per un'altra stagione. Da qui ci si era chiesti quando doveva fare GOT per riuscire anch'essa ad ottenere la stagione bis. Ora bisogna dire che BE al suo secondo episodio ha totalizzato 3.3 milioni (fonte BadTV: Link) con un calo del 33% sul primo episodio. Visti questi dati cambiano anche le prospettive di GOT? Oltre ai risultati della premiere, che sono comunque importanti per ottenere il via libera, quanto dovrebbe fare di media GOT per diventare una serie duratura, sul modello di True Blood?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo che sia ancora presto per sbilanciarsi su cifre e percentuali....tanto più che già si vocifera di una programmazione per la seconda serie.

Ora, è pur vero che bisogna cercare di capire quanto reale sia l'interesse dei "non addetti ai lavori" nei confronti di questa serie, di come questa sarà recepita dal pubblico e, per lo meno, fosse solo per curiosità, quanta gente in media guarderà la prima puntata.

Una volta ottenuti questi dati si può pensare di lanciarsi in ipotesi ad ampio spettro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io avevo leggiucchiato qualche discussione su BE, e avevo scoperto che, durante la sua premiere e in alcune zone degli USA, il canale della HBO era in chiaro per motivi promozionali. Quindi, i primi ascolti erano un po' gonfiati (forse proprio del 30% circa) per questo motivo. Dalla settimana successiva è inoltre subentrata la concorrenza, nella fattispecie Dexter su Showtime.

Detto questo, mi sembrano comunque dei buoni risultati, sempre che i numeri non calino esageratamente col tempo.

 

Per quanto riguarda l'interesse di chi non conosce i libri, difficile dirlo. Alcuni critici hanno però avuto la possibilità di vedere il pilota di GoT in anteprima, e i giudizi trapelati su Twitter sembrano molto positivi (con un po' di ricerca è facile ritrovarli).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riguardo alla data di uscita della serie Martin ha detto che potrebbe essere marzo, aprile o maggio aggiungendo anche che potrebbe però essere spostata in autunno, seppur è più probabile che vada in onda in primavera.

 

A me marzo sembra abbastanza difficile, troppo presto se consideriamo che stanno ancora girando e che la post-produzione non dev'essere proprio breve. Propendo più per maggio (se restiamo in primavera).

 

Per quanto riguarda l'interesse di chi non conosce i libri, difficile dirlo. Alcuni critici hanno però avuto la possibilità di vedere il pilota di GoT in anteprima, e i giudizi trapelati su Twitter sembrano molto positivi (con un po' di ricerca è facile ritrovarli).

 

Sì, ricordo anche io questi giudizi (se li trovo magari li posto). Bisogna anche dire che spesso queste recensioni anticipate sono considerate sospette perchè c'è la possibilità che siano versioni fatte girare sul web dalla produzione per far aumentare la positività di un prodotto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ricordo una considerazione letta tempo fa in cui si sosteneva che al tempo di Rome (se non ricordo male) si consideravano solo gli ascolti in tv ma che con il senno di poi, e contando gli incassi ottenuti tramite ad esempio la vendita dei dvd, si sarebbe potuta girare un'altra stagione.

Considerando che con tutta probabilita' GOT ha migliori possibilita' di vendere DVD e altro materiale grazie alla presenza di numerosi fan della saga, sono positivo che gli ascolti tv della serie non debbano essere necessariamente stellari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ricordo una considerazione letta tempo fa in cui si sosteneva che al tempo di Rome (se non ricordo male) si consideravano solo gli ascolti in tv ma che con il senno di poi, e contando gli incassi ottenuti tramite ad esempio la vendita dei dvd, si sarebbe potuta girare un'altra stagione.

Rome è un discorso un po’ diverso, perché fu sviluppato in collaborazione con l'inglese BBC. Non soddisfatta dagli ascolti, la BBC ritirò il proprio contributo economico per le stagioni successive, lasciando la HBO in braghe di tela.

Rispetto a GoT (che resta un progetto costosissimo), per Rome spesero quasi il doppio; alla produzione si rimprovera anche il fatto di aver esagerato coi set (a Cinecittà – in Italia, già costosa di suo – furono ricostruiti interi quartieri) e di aver sfruttato troppo poco la CGI.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Westeros.org ha dato una notizia in esclusiva. Stephen Warbeck è stato scelto come compositore delle musiche di GOT. Ha avuto una carriera discreta culminata con il Premio Oscar per Shakespeare in ove. A questo link tutte le colonne sonore da lui composte: Link

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ummm...mah..è un periodo d'oro per il fantasy grazie a LOTR. Tra film e serie televisive che hanno avuto successo, non dovrebbe essere così difficile ottenere buoni ascolti fin dall'inizio. Merlin per esempio, pur essendo un "semplice" telefim senza una trama troppo corposa è stato un successone. Cavalcando la fama del fantasy alla Tolkien, per me GOT dovrebbe farcela senza troppi problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamenti sparsi:

 

_ Gli effetti speciali saranno curati dalla BlueBolt di Londra, una casa che vanta produzioni come Troy, Narnia, Prince of Persia, etc...

 

_ C'è poi una nuova intervista all'addetto incaricato di inventare la lingua Dothraki.

 

Queste due notizie le trovate entrambe nelle news di Barriera: Link

 

Poi....

 

_ Nella giornata di ieri Martin era sul set (e nel topic delle foto ci sarà qualcosa da postare), mentre pare che si sta filmando contemporaneamente sia in Irlanda che a Malta

 

_ GOT ha un nuovo direttore della fotografia, Matt Jensen, che ha già lavorato a serie come "True Blood", "CSI" e altro ancoa. Qui il suo profilo IMDB: Link

 

_ Peter Dinklage ha rilasciato un'intervista, dove parla del suo rapporto con Cersei. Copio tutto il pezzo postato nel sito ufficiale HBO sulla serie:

 

Nothing says "occupational hazard" like the piercing eyes of Cersei Lannister – and it didn't take long for Peter Dinklage to realize just what a handful the queen could be. "Tyrion's relationship with Cersei is...oh God, it's really difficult," he says. "They're constantly battling one another. Unlike my relationship with Lena Headey, the actress playing the role – I'm really good friends with Lena, and we're very upset that we don't have more scenes together this first season. But it's really tempestuous because both of them see through each other's veneer and pretensions and all of that. Tyrion and Cersei are both fraught with those. So I think people who see each other for who they really are have a hard time being around each other in pleasant company..."

 

http://www.makinggameofthrones.com/

 

_ Domani Martin (e alcuni membri del cast) dovrebbe incontrare alcuni utenti e fan di Westeros.org e pare che HBO manderà alcuni suoi uomini all'incontro per registrare qualcosa e mettere il tutto nell'edizione DVD di GOT

 

Mi sembra interessante soprattutto l'intervista al creatore della lingua Dothraki. Fa capire quanto ogni minimo dettgalio, per quanto poco significativo, venga preso sul serio dalla produzione. IMO è da questi piccoli particolari che nasce una realizzazione di successo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nessuno di voi ha voglia/intenzione di andare a Malta per assistere alle riprese?? Magari qualche barrierista della Sicilia? Cavoli, ho visto che in traghetto ci si mette solo un'ora e mezza. In piu settimana prossima (o quella dopo??) dovrebbe esserci anche lo zione a Malta. Sarebbe carino incontrarlo di persona (e magari salutarlo da parte della barriera).

Fossi di quelle parti mi ci fionderei subito. &gt;_&gt;&lt;_&lt;<img alt=">

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulle Serie TV così come tanto altro materiale televisivo c'è da fare un discorso particolare e decisamente complesso. Non preoccupatevi se mi troverò a divagare.

Quest'anno per gli appassionati di sport (esteri) sono venuti a mancare due attrattive fondamentali, l'NBA su SportItalia e l'NFL su Raisport a causa del basso numero di spettatori e quindi di introiti pubblicitari. Le partite in diretta, per ovvi motivi di fuso orario, vengono trasmessi la notte dove c'è un pubblico particolarmente basso.

Analogamente a ciò avviene anche con altre trasmissioni. Qui in Italia siamo circa 50Mln di possibili spettatori, e di questi nelle ore di punta si arriva a massimo 20Mln di spettatori complessivi. Diventa così arduo riuscire con programmi di nicchia ad ottenere un pubblico tale da poter compensare le spese.

In maniera diametralmente opposta una Serie TV inglese ha un pubblico potenziale di oltre 330Mln (USA) più Gran Bretagna, Irlanda ed Australia. Qui si riesce facilmente ad avere un pubblico tale da compensare le spese (il che consente budget decisamente più elevati), ma purtroppo la mentalità americana è quella di fare quanti più soldi possibile nel minor tempo possibile.

Per quanto riguarda gli introiti pubblicitari buona parte di questi non dipende tanto dagli spettatori quanto dall'Hype che la serie riesce a generare. I contratti pubblicitari per le prime puntate vengono letteralmente messi all'asta molto prima che esca una determinata serie, e tutti fanno a gara per avere uno spot nelle prime puntate. Per gli episodi successivi non tutto dipende dagli spettatori delle prime puntate, ma appunto dall'Hype generato che spinge le agenzie pubblicitarie a "Scommettere" sul successo di un Telefilm accaparrandosi quanto prima degli spazi pubblicitari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda gli introiti pubblicitari buona parte di questi non dipende tanto dagli spettatori quanto dall'Hype che la serie riesce a generare. I contratti pubblicitari per le prime puntate vengono letteralmente messi all'asta molto prima che esca una determinata serie, e tutti fanno a gara per avere uno spot nelle prime puntate. Per gli episodi successivi non tutto dipende dagli spettatori delle prime puntate, ma appunto dall'Hype generato che spinge le agenzie pubblicitarie a "Scommettere" sul successo di un Telefilm accaparrandosi quanto prima degli spazi pubblicitari.

Con un dettaglio non indifferente: il canale statunitense (l'unico da prendere in considerazione) che trasmetterà Game of Thrones non ha spazi pubblicitari.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda gli introiti pubblicitari buona parte di questi non dipende tanto dagli spettatori quanto dall'Hype che la serie riesce a generare. I contratti pubblicitari per le prime puntate vengono letteralmente messi all'asta molto prima che esca una determinata serie, e tutti fanno a gara per avere uno spot nelle prime puntate. Per gli episodi successivi non tutto dipende dagli spettatori delle prime puntate, ma appunto dall'Hype generato che spinge le agenzie pubblicitarie a "Scommettere" sul successo di un Telefilm accaparrandosi quanto prima degli spazi pubblicitari.

Con un dettaglio non indifferente: il canale statunitense (l'unico da prendere in considerazione) che trasmetterà Game of Thrones non ha spazi pubblicitari.
Se è Pay per View paghi prima, inoltre pure la PpV USA è imbottita di pubblicità, di sicuro ci saranno spot prima e dopo la trasmissione poi un Main Sponsor che è l'ultimo prima dell'inizio del telefilm ed il primo dopo la fine, e come capita spesso anche dei mini-spot in sovraimpressione (ma questi penso che li tolgano).

Share this post


Link to post
Share on other sites

mmm...e come li fanno i soldi?

Pure Sky fa le pubblicità...

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...