Jump to content
Sign in to follow this  
Lord Beric

Fantasy Death Match

Recommended Posts

Phedre per disperazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

La scorsa volta avevo appoggiato Phèdre pur non conoscendola minimamente, ma con il Matto non c'è proprio storia. Fin dalla prima comparsa ti fa porre delle domande sulla sua natura, ragion d'essere e presenza in dati momenti. Emblematico nelle sue frasi criptiche sembra esser passato indifferentemente nella storia finché non ti accorgi che stai chiedendoti che fine abbia fatto non appena non si vede per un po'. La sua continua e spesso sorprendente evoluzione poi fa sì che lo spettro dei dubbi si allarghi anche ad altri aspetti del personaggio, come ad esempio il genere sessuale. E' meglio che mi fermi prima di iniziare a spoilerare, perché si sa che la tentazione è forte e qualcuno potrebbe bruciarsi le sorprese dei libri non ancora letti (e non sono poche). Il mio voto è quindi per il Matto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voto per Phedre. Glielo devo a Feanor. ;)

E poi, purtroppo, sono fermo al primo libro dei Lungavista, e il matto non é che si é poi visto tanto. <img alt=">

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai Matto! <img alt=" />

 

Il Matto 14 - Phèdre 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiuso! Il Matto porta a casa il risultato superando di misura l'avversaria.

 

Il Matto 16 - Phèdre nò Delaunay 7

 

Tra poco si continua.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ancora la Hobb, con il suo bastardo reale, ma il rivale è più che temibile. Votate numerosi!

 

Fitzchevalier Lungavista - Sauron

 

Fitzchevalier Lungavista: Trilogia dell'Assassino, Robin Hobb. Figlio illegittimo di Chevalier, erede al trono dei Sei Ducati, Fitz viene consegnato alla famiglia paterna all'età di sei anni, e inizia una vita nei meandri della corte di Castelcervo che lo porterà all'addestramento come assassino di corte. Fitz nasconde inoltre un segreto: è uno dei pochi a saper comunicare con gli animali, in special modo cani e lupi. Proprio quel talento, odiato e disprezzato, gli sarà necessario per difendere il regno dai nemici - interni ed esterni.

 

Sauron: Il Signore degli Anelli, John Tolkien. Anticamente Maia di Aule, poi corrotto da Morgoth, divenne dopo la caduta di questi il massimo esponente del Male nella Terra di Mezzo. Sauron perde il suo corpo mortale nel corso della Seconda Era, dopo la tentata invasione di Valinor, riuscendo ormai ad apparire unicamente in forma di spirito come un grande Occhio.

 

Chiusura 6 Aprile ore 22:00

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sauron, ma solo in funzione anti-Fitz, l'assassino più palloso della storia criminale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi offro per corruzione mazzette etc...in voti futuri ovviamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voto con gioia Fitz Chevalier Lungavista, decisamente uno dei personaggi fantasy più coinvolgenti che abbia mai trovato. Si tratta di un personaggio complesso, che è allo stesso tempo assassino, bastardo di sangue reale e persona dotata dello Spirito (il potere di entrare in comunione con un particolare animale). Tutti questi aspetti non sono semplici caselle riempite su un'immaginaria scheda da gioco di ruolo, ma aspetti importanti della personalità di Fitz, che si mescolano e si completano a vicenda per rendere Fitz ciò che è. La Hobb è molto brava nell'affrontare separatamente questi aspetti, ma lo è ancora di più nel descriverne l'interazione, ovvero nel narrare la vita di Fitz, che è così incasinata proprio per via della difficoltà di conciliare aspetti così diversi della propria personalità. Non è però solo questo che rende Fitz un personaggio affascinante, ma anche la sua umanità, che discende direttamente dalla sua sofferenza. Fitz è capace di soffrire e di uscire da tale sofferenza profondamente cambiato, una mutazione che, come nella vita vera, non avviene di punto in bianco, ma attraverso un percorso ben preciso che la Hobb è molto abile nel descrivere. In sostanza, non lo voto solamente perchè è un personaggio complesso, ma soprattutto perchè è un personaggio umano, vivo, non un semplice insieme di parole su una pagina di carta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...