Jump to content
Sign in to follow this  
Lord Beric

Fantasy Death Match

Recommended Posts

Giunge il momento di chiudere questo primo match, con il risultato un po' a sorpresa di:

 

Allanon - Atreju: 14 - 16

 

 

 

Il cupo druido delle Quattro Terre deve quindi cedere il passo al giovane guerriero Pelleverde di Fantàsia, che accede al secondo turno! <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Archiviato il primo scontro, è già ora di dedicarsi al secondo match!

 

Dopo l'eliminazione, forse un po' a sorpresa, di Allanon, è ora di un altro mago saggio contro un altro personaggio di Brooks!

 

Infatti è il momento di:

 

Albus Percival Wulfric Brian Silente - Ben Holiday

Ecco, come sempre, alcune descrizioni fatte cercando di ridurre al minimo gli spoiler:

 

Albus Percival Wulfric Brian Silente (Albus Percival Wulfric Brian Dumbledore) - Harry Potter, Joanne K. Rowling. Altissimo, anziano, provvisto di una fluente barba bianca, Albus Silente è forse il più abile mago al mondo. Preside della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, Silente è eccentrico, ironico ma inflessibilmente votato alla battaglia contro i maghi malvagi e in generale contro coloro che vorrebbero instaurare il dominio dei maghi sui non-maghi.

Ben Holiday - Ciclo di Landover, Terry Brooks. La vita di Ben, una volta avvocato di successo a Chicago, cambia quando la moglie ed il figlio non nato muoiono in un incidente stradale. Ben cade in una depressione da cui la vita normale, con i suoi successi professionali, non riesce a guarirlo. Alla ricerca di una ragione di vita, compra quasi per scherzo un regno magico per un milione di dollari. Il regno, Landover, ha a sua volta urgente bisogno di un re per continuare a sopravvivere, e Ben scoprirà il modo per risanare la terra e sé stesso.

 

 

A voi la scelta!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ben Holiday :)

 

Dai Albus e' la versione in pensione di Gandalf....

In pratica e' andato all'Ovest per dirigere una scuola :)

 

Scherzo ovviamente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non conosco Ben Holiday ed il ciclo di Landover, che personalmente come trama mi attira poco. Conosco invece e apprezzo Silente, perciò il mio voto va ad Albus Percival Wulfric Brian Silente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non mi vanno i quote, sorry. @guardiano: la mia è una semplice constatazione. Se x te shannara non è una palese copiatura del signore degli anelli, se non ti salta immediatamente all'occhio, significa che siamo ad anni luce di distanza. Fine. E non è qualcosa di razionale e dunque discutibile: posso elencarti le infinite somiglianze, ma non credo sia quello il problema.. se a te l'opera nel suo complesso non ti sa di copiatura, non posso farci niente. È come se la gioconda non ti trasmette niente: spiegartela nel dettaglio sarebbe inutile. O se ti sei innamorato di una cozza: elencarti i suoi difetti non cambierebbe i tuoi sentimenti. Tuttavia non mi fermo al de gustibus, e in questi casi limite (gioconda cozza shannara) mi permetto di ipotizzare un senso artistico non pienamente maturo. Cosa intendo x maturo o sviluppato? Niente di offensivo, semplicemente mi sembra che, secondo i parametri generalmente accettati nella nostra società x catalogare il senso del bello di una persona, il non cogliere un evidente copiatura (o rimanere indifferenti davanti alla gioconda) sia indice di poca sensibilità artistica. È un affermazione del tutto identica a 'sei un calciatore non di primissimo livello'. Secondo parametri quasi universalmente accettati, è così. Se non condividi questi parametri, pazienza, ma la mia affermazione resta valida e soprattutto non offensiva ;-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tuttavia non mi fermo al de gustibus, e in questi casi limite (gioconda cozza shannara) mi permetto di ipotizzare un senso artistico non pienamente maturo. Cosa intendo x maturo o sviluppato? Niente di offensivo, semplicemente mi sembra che, secondo i parametri generalmente accettati nella nostra società x catalogare il senso del bello di una persona, il non cogliere un evidente copiatura (o rimanere indifferenti davanti alla gioconda) sia indice di poca sensibilità artistica. È un affermazione del tutto identica a 'sei un calciatore non di primissimo livello'. Secondo parametri quasi universalmente accettati, è così. Se non condividi questi parametri, pazienza, ma la mia affermazione resta valida e soprattutto non offensiva ;-)

 

E chi lo stabilisce qual'è il giusto senso artistico? Chi dice che "X è bello e Y è brutto"? La maggioranza? Errore, la maggioranza può semmai imporre il suo volere (come avviene in democrazia), ma non è assolutamente in grado, per il fatto di essere maggioranza, di capire ciò che è bello e ciò che non lo è. Basta guardare cosa accadeva col fantasy stesso: fino a pochi anni fa era un genere di nicchia, ora gode di grande popolarità e se ne parla generalmente bene. Che vuol dire, che allora avevano ragione e pure adesso ce l'hanno? Un controsenso, non trovi?

E poi, davvero la maggioranza dei lettori ritiene che Shannara sia un plagio? Ci sono dati in tal senso? Perchè dire "tutti la pensano così" senza portare dati, francamente, è un po' azzardato.

 

Forse il mio senso artistico non sarà pienamente maturo come dici tu, ma se avere un senso artistico maturo significa comportarsi come hai fatto tu finora, francamente sono contento di essere immaturo. E per la cronaca, la tua affermazione resta offensiva eccome, perchè, almeno dalle mie "immature" parti, definire "sottosviluppato" un elemento positivo della personalità di una persona (come ritengo essere il senso artistico) è atteggiamento offensivo. E di questo, in tutti i tuoi vaghi discorsi, non ti sei ancora scusato. Questa si che è una cosa immatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Del ciclo di Landover ho letto solo il primo libro e non mi è piaciuto per niente...mi ero completamente dimenticata chi fosse il protagonista e solo la piccola biografia fatta nel primo post mi ha ricordato chi fosse Ben.

Per quanto di Harry Potter abbia letto solo il primo libro che lo stesso non mi ha lasciato estasiata, almeno di Albus Silente ho una visione più completa nei film che bene o male ho visto...dunque il mio voto va a lui

Albus Silente

<img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente sono piuttosto combattuto. Considero Landover la migliore saga di Brooks (e in particolare il quarto libro, La Scatola Magica di Landover, il suo lavoro più riuscito in assoluto), e il personaggio di Ben Holiday mi pare decisamente ben fatto.

 

Silente, se mi dovessi limitare ai primi sei libri, dovrebbe risentire di tutte le critiche fatte ad Allanon nel match precedente e anche qualcuna in più. Il settimo libro della serie di Harry Potter consente tuttavia di rivalutare pienamente il personaggio, quindi...

 

 

... quindi sono ampiamente corruttibile per questo scontro. <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voto Ben Holiday perché come ha già detto qualcuno è protagonista della saga più originale e godibile di Terry Brooks

Share this post


Link to post
Share on other sites

Voto Ben Holiday, che non conosco minimamente ghghgh...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E chi lo stabilisce qual'è il giusto senso artistico? Chi dice che "X è bello e Y è brutto"? La maggioranza? Errore, la maggioranza può semmai imporre il suo volere (come avviene in democrazia), ma non è assolutamente in grado, per il fatto di essere maggioranza, di capire ciò che è bello e ciò che non lo è. Basta guardare cosa accadeva col fantasy stesso: fino a pochi anni fa era un genere di nicchia, ora gode di grande popolarità e se ne parla generalmente bene. Che vuol dire, che allora avevano ragione e pure adesso ce l'hanno? Un controsenso, non trovi?

sei liberissimo di rivendicare per te stesso un gusto artistico sublime, come sei liberissimo di affermare di essere un talentuoso calciatore (chi sta stabilisce quale sono le doti che rendono grande un calciatore? la maggioranza?), o che Gandhi era un farabutto (chi stabilisce quali pulsioni e tratti caratteriali sono positivi? la maggioranza?).

 

tuttavia, quando si discute, solitamente si accettano delle regole di base, generalmente accettate e condivise (la maggioranza, sì).

imho il senso estetico di uno che non percepisce che il rapporto tra shannara e lotr è qualcosa che va oltre la semplice "ispirazione" è, se valutato secondo queste convenzioni, un poco scadente.

 

 

queste regole e convenzioni possono cambiare nel tempo e nello spazio (v. fantasy), e allora ci si adeguerà, che problema c'è.

l'importante è avere una base solida su cui discutere, non dei dogmi su cui fondare la verità.

 

io dico semplicemente che il non cogliere che in shannara gli elementi presi da lotr sono tantissimi e quasi mai rielaborati in modo originale, alla luce di ciò che oggigiorno è ritenuto copiatura o cosa no, è indice di un senso artistico non proprio eccelso.

 

il che non mi sembra il tuo caso, visto che hai mi pare che anche tu abbia notato una somiglianza diciamo "eccessiva" con lotr.

io non sto criticando la saga in sè, che è a tratti molto piacevole, sto criticando Brooks per aver accettato di pubblicare un romanza che è quasi un plagio di lotr

 

E poi, davvero la maggioranza dei lettori ritiene che Shannara sia un plagio? Ci sono dati in tal senso? Perchè dire "tutti la pensano così" senza portare dati, francamente, è un po' azzardato.

mi sembra che una percentuale molto alta dei votanti lo abbia sottolineato.

 

E per la cronaca, la tua affermazione resta offensiva eccome, perchè, almeno dalle mie "immature" parti, definire "sottosviluppato" un elemento positivo della personalità di una persona (come ritengo essere il senso artistico) è atteggiamento offensivo. E di questo, in tutti i tuoi vaghi discorsi, non ti sei ancora scusato. Questa si che è una cosa immatura.

 

sarebbe stato offensivo se avessi detto che hai una personalità sottosviluppata e stop.

 

invece ho detto che hai un senso artistico sottosviluppato (che è identico a dire "hai un talento calcistico sottosviluppato"), e onde evitare equivoci ho spiegato nel dettaglio cosa intendevo.

sottosviluppo non derivante da un tua inferiorità intellettuale, ma da un approccio all'arte diverso da quello comune, e che in tale ottica (quella comune) tuttavia può sembrare non pienamente maturo.

 

sinceramente, non capisco come tu possa offenderti. Sottosviluppato è una parola potenzialmente offensiva e ambigua ma mi sembrava di averla ben contestualizzata.

 

in ogni caso, se ti sei offeso, scusami tanto, non era mia intenzione urtare i tuoi sentimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...