Jump to content

Game of Thrones, Episodio 1x05


Recommended Posts

Loras comunque va benone, caratterialmente è giusto. E' Renly che è un invertebrato.

proporrei di fondare il comitato:

VVR - Vogliamo il Vero Renly

 

Ah, come voti alle prime puntate io do:

- 7.5

- 9

- 8

- 7.5

- 8.5

 

La seconda per me ha ancora quel qualcosa in più...

 

P.S. Guardando il trailer della prossima settimana, la sesta si preannuncia una puntatona. :p

Link to post
Share on other sites
  • Replies 249
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Andrò controcorrente ma la puntata non mi ha entusiasmato. O meglio, ha avuto dei punti di picco come lo scontro tra il mastino e la montagna (fantastico), le scene al Nido delle Aquile (Tyrion numero 1 ormai lo sappiamo), mi sono piaciute molto anche le celle, che mi immaginavo esattamente in quel modo.

Quello che abbassa il livello è la scena gay tra Loras e Renly... veramente due checche insopportabili, con in più una scena del tutto gratuita...Avrei preferito che il rapporto tra i due fosse meno palese.

A parte questo anche le battutine tra ditocorto e l'eunuco non mi hanno detto gran chè, e la scena tra Cersei e Robert è ben fatta ma che poco incastra con i personaggi in questione.

Link to post
Share on other sites

Finita la seconda visione, questa volta in HD, il Nido dell'Aquila è veramente notevole.

 

Non posso che promuovere a pieni voti Mark Addy, che riesce a mostrare tutte le versioni di Robert con uguale efficacia; mi fa ridere quando sfotte Lancel e scherza con Ned, è iroso e roboante al punto giusto quando litiga con quest'ultimo, e riesce anche a mostrare un lato umano nel dialogo con Cersei, cosa che nel libro non avviene (mi è piaciuto anche il discorso che fa riguardo all'ipotesi di un'invasione Dothraki).

Entrambi questi personaggi ne escono senz'altro arricchiti, e la recitazione è di alto livello (ammetto di essermi anche un filino emozionato, verso la fine), anche se rimane comunque uno stravolgimento dell'originale, vedremo come riuscianno a farlo quadrare con il proseguo della serie.

 

Altri voti positivi per Bronn, il teschio di Balerion, Varys e Baelish (ho rivalutato il loro dialogo, soprattutto la seconda parte), e le sorelle Tully.

 

Rispetto a quella scimunita di Lysa, fuori come un balcone ancor più che nei libri, Catelyn acquista una dignità tutta nuova, ed entrambe le attrici sono molto brave ognuna nel proprio ambito.

 

Robert Arryn è talmente fuso da essere inquietante, poveretto <img alt=" />

 

Scontro finale Eddard vs Jaime fantastico, forse la scena più bella mai vista finora, entrambi gli attori danno il meglio di loro e ormai sono sicuro di una cosa: questa serie sentirà da morire la mancanza di un attore del calibro e del carisma di Sean Bean.

 

Speriamo che riescano a colmare il vuoto con Tyrion, Stannis, Tywin, Robb e la versione rinata di Daenerys, perchè sarà realmente una grave perdita per l'economia dell'opera.

 

Migliori in campo, per la seconda volta:

 

Eddard e Robert, menzione speciale a Cersei e Jaime che hanno una scena a testa ma quella basta per far parlare tantissimo di loro, e non è poco.

 

Se escludiamo la terribile pacchianata delle due super-che***e Loras&Renly (mamma mia che roba...),è la puntata migliore vista finora, ma credo che ormai sarà solo un crescendo e andremo sempre a migliorare.

Edited by Viserion
Sarà il terzo messaggio che devo correggere per definizioni omofobe. Basta vi prego!
Link to post
Share on other sites

Se devo essere sincero a me questa puntata non è piaciuta per niente. Rasenta la sufficienza.

Non so se dopo quattro puntate l'entusiasmo iniziale è scemato e ora vedo la serie più criticamente o se è proprio questo episodio ad essere inferiore agli altri.

Se l'altra volta ero favorevole alla regia di Brian Kirk ora non vedo l'ora che venga sostituito. Ci sono stati alcuni buoni momenti dal punto di vista tecnico ma nel complesso le scelte registiche non mi hanno soddisfatto.

Anche il montaggio questa volta era un po' scadente.

Ci sarebbero un sacco di cose da dire ma cercherò di compattare il discorso.

Le scene aggiunte, che fino ad adesso funzionavano ed erano giustificate, ora iniziano a dare accenni di forzatura e di stravolgimento. Parlo in primis della scena Renly/Loras, e non tanto per la differente e azzadrata caratterizzazione dei personaggi, quanto per il fatto che hanno reso noto e spiattellato il loro rapporto in modo diretto quando nei libri ci vuole un po' perché questo discorso emerga. A questo punto della storia Renly non dovrebbe ancora essere un "giocatore del trono" (oltre che una tale che**a) e aggiungere troppa carne al fuoco in un episodio già così denso non ha senso. Mi si dirà che la serie non è la saga scritta, ma qui è proprio un difetto di sceneggiatura secondo me. Infatti palesare l'omosessualità e le trame cospiratorie di due personaggi, di cui uno poco più che anonimo e l'altro appena presentato, non ha alcun effetto, è semplicemente un fatto gettato lì che verrà usato nel momento più opportuno della trama. Sarebbe stato molto più efficace che avessero lasciato degli indizi nelle prossime puntato in modo da rendere pian piano lo spettatore sempre più partecipe del loro segreto, un po' come avviene nei libri (mica è scemo Martin, ma ci arrivo fra poco). Insomma la sceneggiatura è un po' pasticciata, imho. Rivoglio Brian Cogman! E' anche vero che D&D sono uomini e hanno percepito la lettura soggettivamente, come ognuno di noi, solo mi chiedo che coinvolgimento ha Martin in tutto questo? Insomma, non capisco se lo consultino, se lo interpellino o se non lo caghino di striscio perché non gliene frega niente perché tanto il successo della serie è solo questione di marketing o se viceversa il BVZM non dice niente perché prima di ogni rimostranza si mette le mani in tasca per sentire il tintinnio dei dollari e quindi ci ripensa e se ne sta zitto.

Vabbé, è un adattamento, possono stravolgere la storia e cambiare la caratterizzazione dei personaggi... però, se all'inizio Robert mi soddisfaceva, ora non lo riconosco più! Il Robert che conosco io non si sarebbe messo a discutere con Cersei, ma l'avrebbe liquidata con un "Taci donna!"... e mi unisco alla schiera di quelli che non apprezzano questa Cersei così edulcorata da far pietà ("o poverina, che matrimonio triste")... Mi sa che fondo il comitato RlCS: Ridateci la Cersei St***za!

Certo, forse voleva dare l'ultimo saluto bastardo al marito prima della trappola finale ma sarebbe stata più credibile, anche se meno subdola, senza tutte queste false recite. E con questo chiudo su Cersei, penso uno dei personaggi meno riusciti della serie (sempre rispetto ai libri).

Scelta che invece ho condiviso è quella di esclude i fatti della Barriera e dell'Est (anche perché nelle prossime puntate, con il giuramento e l'incoronazione, avranno più spazio) e di concentrarsi invece sui tramacci di King's Landing nella puntata centrale se non altro per ridare un po' quella struttura frammentaria che si ha nel leggere le cronache. Ecco, forse l'assenza di POV marcati che rendono la lettura soggettiva rispetto ai personaggi che vedono gli avvenimenti è il vero problema della serie dato che quello che ti viene mostrato è oggettivamente quello che vedi. Questo forse è il più grande punto debole, comunque accettabile.

 

Tornando alle questioni "classiche":

Ned sottotono, non mi è piaciuto, forse gli è venuto uno di quei complessi pre-morte scenica.

Grandissimi Jaime e Catelyn, in questo episodio mi sono piaciuti un sacco.

Come sempre i migliori sono Tyrion e Arya per come hanno fatto propri i personaggi (peccato Tyrion non abbia i due occhi diversi, sarebbe stato il tocco di perfezione).

Non mi è piaciuta invece Lysa: intanto non è cicciottella ma talmente matta da non sembrare credibile. Invece Robin va bene.

Bran mi ha convinto, dalle prime puntate mi aveva lasciato qualche dubbio.

Poi tutti i personaggi secondari sono andati bene in particolare Bronn.

 

Il torneo è rimasto poca cosa nonostante le scenografie della HBO si siano dimostrate fantastiche in altre occasioni, sia per quanto rigurada gli interni che gli esterni. A quanto pare hanno ottimi artigiani.

Mi piace come hanno reso i castelli.

Però a quanto ho notato si sono perdute completamente le didascalie dei luoghi, peccato non mi dispiacevano.

Tornando al torneo, avrei voluto vedere la Grande Mischia e la spada infuocata di Torosh di Myr piuttosto che il tentacolo di Theon o la depilazione di Renly... ah che nervoso, andate ai sette inferi D&D!

Le scene d'azione mi sono piaciute anche se forse l'inchino finale di Sandor era più coreografico che di aiuto alla caratterizzazione del personaggio, e l'imboscata dei selvaggi un po' troppo sbrigativa, ma la scena conclusiva era ottima, con un cliffhanger tenace! L'unica cosa è che la morte di Jory non mi ha rattristato quanto l'averla letta, è stata fredda e insensibile. Vabbé.

 

Scusate il post lungo ma mi ci voleva questa catarsi per poter vedere il prossimo episodio con migliori speranze.

 

 

P.S. ah, tornando al discorso iniziale non mi è piaciuta la scelta di mostrare da subito Illyrio e di svelare il doppio gioco di Jorah, almeno non così presto. Cioè dai se metti così a nudo le cronache che ti rimane?

Edited by Viserion
Capiso il trasporto, ma qualche asterisco è necessario.
Link to post
Share on other sites

nido dell'aquila non mi ha particolarmente entusiasmato, mi è sembrato un po' troppo fantasy, a dire il vero.. cioè, quella specie di ponte naturale è... beh, è troppo innaturale.

Io mi immaginavo una normalissima montagna, con il classico sentierino sullo strapiombo (tipo quello che si vede nel SdA), e verso la cima la fortezza vera e propria.

 

 

quotone x stark from jugoslavia, praticamente le mie stesse impressioni... trovo però che sean bean non sia affatto in calo, anzi!

Link to post
Share on other sites

 

Tuttavia, continuo a non capire cosa ci sia di così bello nel vedere spade infilate negli occhi, cavalli mozzati in due e teste maciullate... Ma come vi chiamate, voi feticisti del sangue? Emofili? Chiusa parentesi.

 

E' "bello" perché in quelle particolari scene è giusto.

Quando invece lo splatter è gratuito, allora è "brutto".

 

La mia parte splatter preferita per ora è quella della battaglia alla Valle, con Bronn che taglia gole e Tyrion che ammazza il tizio a scudate <img alt=" />

 

A me pare proprio che sia gratuito. Esattamente come i quindici secondi di giugulare pulsante dell'altra volta.
Link to post
Share on other sites

Nel libro il doppio gioco di Jorah è svelato esattamente nella stessa scena.

 

Ok, ma dico: se mi sveli che il tipo che fa il doppio gioco insieme a Varys è Illyrio Mopatis nella scena dopo non mi svelare che anche Jorah fa il doppio gioco. Il ragionamento vale anche al contrario.

Insomma, se tutte le trame vengono svelate subito, cosa rimane del gioco del trono?

Link to post
Share on other sites

Del gioco del trono c'è ancora tanto da dire e da svelare. L'identità di Ilyrio e Varys è solo un accenno che fa capire che le cose sono più collegate di quello che sembrano, e gli spettatori ne hanno bisogno, dopo quattro puntate molto spezzettate e introduttive che stavano già iniziando un po' a stufare.

Che poi anche nel libro si capiscono le stesse cose che vengono dette nel film. Basta ragionarci un minimo. Solo che uno spettatore fa più fatica, perchè il mezzo televisivo da meno tempo per ragionare e ripensare ai personaggi visti in passato.

 

 

A me pare proprio che sia gratuito. Esattamente come i quindici secondi di giugulare pulsante dell'altra volta.

 

Si tratta di situazioni in cui la gente si ammazza brutalmente. Situazioni in cui è proprio quello che succede, e dove lo svolgimento di queste azioni è in primo piano. Evitare lo splatter mi sembra un po' un autocensurarsi. Specialmente se in generale quello che si vuole mettere in evidenza è la brutalità del mondo creato ecc ecc

Martin stesso mette parecchie scene splatter.

 

La lunga scena della giugulare pulsante della scorsa puntata mi è piaciuta e IMHO va bene. Si accosta bene agli sguardi sconvolti di Arya e Sansa, li giustifica. Inoltre subito dopo Dito racconta a Sansa la storia di Gregor. E' totalmente raccontata, senza immagini forti successive. Metterne poco prima una che riguarda la violenza di Gregor, secondo me aiuta a far restare più impresso anche il racconto, che altrimenti nno avrebbe immagini forti su cui "appoggiarsi".

Link to post
Share on other sites

Il Robert che conosco io non si sarebbe messo a discutere con Cersei, ma l'avrebbe liquidata con un "Taci donna!"... e mi unisco alla schiera di quelli che non apprezzano questa Cersei così edulcorata da far pietà ("o poverina, che matrimonio triste").

 

Tornando al torneo, avrei voluto vedere la Grande Mischia e la spada infuocata di Torosh di Myr piuttosto che il tentacolo di Theon o la depilazione di Renly... ah che nervoso, andate ai sette inferi D&D!

 

E' evidente che hanno preferito l'impronta "soap opera". Peccato.

Link to post
Share on other sites

 

Nel libro il doppio gioco di Jorah è svelato esattamente nella stessa scena.

 

Ok, ma dico: se mi sveli che il tipo che fa il doppio gioco insieme a Varys è Illyrio Mopatis nella scena dopo non mi svelare che anche Jorah fa il doppio gioco. Il ragionamento vale anche al contrario.

Insomma, se tutte le trame vengono svelate subito, cosa rimane del gioco del trono?

 

Secondo me hanno fatto bene a mostrare le facce, nel libro era possibile non riconoscerli, anche se gli indizzi erano moltissimi, ma nella serie per gli spettatori non sarebbe stato troppo difficile riconoscere le voci.

Link to post
Share on other sites

Mi scuso per la sintassi, ho davvero sonno ma voglio commentare subito <img alt=" />

 

Partiamo dall' aspetto fisico di Loras, che con Renly è il mio personaggio preferito: non ha certo i "capelli che fanno invidia a ogni fanciulla"; ma almeno sono lunghi, io lo immaginavo con gli occhi e i capelli più scuri, ma lo hanno reso ancora più efebico e androgino che nei miei sogni... e soprattutto, l' attore ha veramente l' espressione PERFETTA per Loras Tyrell! E' davvero come se avesse dato vita all' espressione che gli descrivono nei libri, di sfrontata sicurezza mista ad eleganza!

Per quanto riguarda il rapporto con Renly... sono veramente combattuta, tra cervello e cuore. il cervello mi dice: è veramente troppo presto per far vedere il loro rapporto... quello che non mi è piaciuto razionalmente è proprio il fatto che abbiano fatto una cosa così "stereotipata", con Renly barbuto e peloso e Loras efebico. Mi sembra quasi abbiano voluto aderire a un clichè, quando nei libri erano più simili tra loro.

Riguardo al fatto che nei libri sembra essere Renly il personaggio dominante... ho sempre pensato che pur essendo Renly il più estroverso dei due, Loras abbia in realtà un carattere più forte e volitivo, quindi non mi è dispiaciuto mostrarlo così sicuro di sè e prodigo di consigli.

Il torneo contro la Montagna mi ha esaltata infinitamente, che dicotomia tra lui e Loras! E grande Mastino.

Riguardo al resto. La colonna sonora finalmente sta tornando a farsi sentire e sottolinea in modo perfetto le bellissime scene di questa puntata!

Vi scrivo i commenti nell' ordine in cui mi sono segnata le cose che mi colpivano... in primis, Marillion il cantastorie è completamente diverso dalla mia immaginazione <img alt=" /> lo immaginavo biondo, lungocrinito e dagli occhi blu. Bronn non mi piace molto, è fin troppo "rovinato", ma oggettivamente è proprio così che dev essere, quindi ok.

Varys e Ditocorto: anche loro sono ottimi oggettivamente, ma fin troppo untuosi ed evidentemente fasulli! Se davvero fossero così, nessuno si fiderebbe di loro.

Nido dell' Aquila è veramente bello, ed è similissimo a come lo immaginavo. Lysa Arryn no, perchè doveva essere grassa e sformata anzichè magrissima e nervosa, però la faccia da pazza isterica è veramente da lei.

Bellissime le prigioni, sembrano uscite dalle pagine del libro.

Robert... se avevo dei dubbi sull' attore, me li sono tolta dopo questa puntata. Immenso. E' veramente di una bravura sconvolgente, e la voce è perfetta per il personaggio. Avevo pensato che fosse fin troppo "paffuto" per il ruolo, ma al contrario quando Lancel cerca di vestirlo, mi è sembrato quasi magro <img alt=" />

Però non ho apprezzato per niente il suo rapporto con Cersei. Quando si fanno la risata amara sul loro matrimonio sembrano complici... non va bene! Tra loro c è indifferenza e disprezzo! Trovo che stiano rendendo Cersei troppo "umana" e vittima, anzichè calcolatrice.

Arya è meravigliosa come sempre, non ci sono parole.

Il finale è di un pathos indescrivibile... vedere quella scena su schermo mi ha riempita di pietà per Ned e Jory molto più che nel libro, e mi ha fatto odiare Lo Sterminatore di Re...

Conclusione... per me la puntata migliore finora!!!!!!!!

Link to post
Share on other sites

Il Matrimonio tra Cersei e Rober è un matrimonio infelice, del resto "suggellato" dal racconto di Robert che nomina Lyanna la prima notte di nozze, chiedete al vostro partner quanto sarebbe contento <img alt=" />

Non mancano comunque altri riferimenti nei libri, il personaggio di Cersei (che come ho scritto trovo reso magistralmente in questa trasposizione televisiva) è un personaggio poliedrico, ricco di sfaccettature e contraddizioni, nel pieno (e sublime) spirito della saga, non stiamo parlando della matrigna di Cenerentola o della strega cattiva di Biancaneve suvvia... Cersei è sicuramente un personaggio negativo, che difficilmente può suscitare simpatie, ma non è il "male assoluto", è devota verso la sua famiglia (anche troppo ehehe) e pronta a tutto per rimanere in sella e difendere i "diritti" dei propri figli, e per farlo usa ed "affila" le sue uniche ed "armi". Il suo rapporto con Robert è il risulato di un matrimonio combinato, non voluto da entrambi e continuato male, il che non giustifica moralmente le azioni di Cersei siamo intesi. Relegare tuttavia il personaggio di Cersei al mero ruolo di "cattiva della saga" non fa onore alle abilità dello Zio ed alla saga stessa. Martin per aver evolvere questo riuscito personaggio ha avuto migliaia di pagine a disposizione, qua devono renderne la complessità in pochi minuti di "recitato", non è per nulla facile e servono per forza di cose degli escomatages narrativi...

Link to post
Share on other sites

Probabilmente hanno voluto cambiare Cersei o per renderla "simile" a Jaime, mettendo così poi in seguito in risalto il cambio di personalità (opposto a quello del fratello) o piuttosto (per me pù probabile) per renderla ancora più "st***za" alla fine della serie, così da far dire al pubblico "ma guarda che doppiogiochista, come simula bene".. resta il fatto che l'attrice all'inizio era quella che potenzialmente prometteva di più, e si è rivelata per ora forse la più deludente..

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...