Jump to content

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni


Recommended Posts

Io spero davvero che Martin riesca a concludere la saga in sette libri. Con otto diventerebbe altamente improbabile riuscire a leggere il finale :(

 

Il fatto che sia indeciso se scrivere o meno un episodio per la sesta stagione potrebbe sul serio essere un segnale di speranza. Non voglio credere che si metterebbe a "perdere" altro tempo se davvero fosse in alto mare con Winds.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 7.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Io nei sette libri non ci credo più già da un po'.

Imho, ammesso che li scriva, farà fatica anche con otto ;)

 

 

Allora siamo fregati, scordiamoci se così sarà di leggere la fine di questa storia. Mettiamo che siano 8 libri con i tempi che più o meno Martin ci ha messo tra libro e libro significherebbe minimo un 13/ 14 anni se va bene. Prospettiva da paura pura!

Link to post
Share on other sites

Se i libri diventano otto butto a mare la saga, giuro. Questa sarebbe proprio una presa per i fondelli.

Quanto al fatto che sta pensando di scrivere un episodio per la sesta stagione, può voler dire tutto o nulla, e io non ci nutrirei troppe speranze

 

Pensa un po' come stiam messi, allora, se ci appigliamo a qualsiasi affermazione di Martin, persino alle più "innocenti", per supporre che TWOW sia vicino alla pubblicazione :ehmmm:

 

Comunque, se saltasse fuori un ottavo libro non ne sarei sorpreso. L'ha detto lui stesso: già in passato aveva fatto stime rimaste disattese sulla dimensione della saga, che è sempre più lievitata.

Link to post
Share on other sites

Mitico un ottavo libro!

 

Twow nel 2017

Ados nel 2022

Argh nel 2027

 

Nel mezzo di queste comunque ottimistiche previsioni, ci sarebbe spazio per un remake televisivo della serie, ma anche una programmazione stile marvel cinematic universe di decine di film, magari dedicati ad ogni singolo Pov e poi ad epiche reunion tipo war world Meeren.

Link to post
Share on other sites

Io un ottavo libro lo interpreterei come mancanza di rispetto verso i lettori.

 

Punto primo: devi considerare che, con i tuoi tempi (che rischiano di peggiorare ulteriormente, causa vecchiaia), finiresti non prima degli 80 anni. E DEVI considerare l'innalzamento delle possibilità di non arrivare a finire, causa morte o anche grave malattia/indisposizione (quando arriviamo a parlare di una certa età, non si parla più di "sfortuna" o "gufaggio": si parla di realtà concrete che è da irresponsabili non considerare).

Punto secondo: devi considerare che tanti lettori che ti seguono dall'inizio stanno invecchiando, e pure per loro aumentano le probabilità di non leggere il finale (seppure tu sei tanto fortunato da arrivare a scriverlo). E quei lettori meriterebbero di leggerlo, sto biiiiip! di finale.

 

Uno scrittore dovrebbe darsi un limite, e tirare la corda fino a un certo punto, perchè ha un obbligo morale verso i suoi lettori.

Link to post
Share on other sites

Beh, è vero che la serie 'è lievitata più delle previsioni' e che 'la storia in un certo senso cresce da sola', ma nessuno lo ha obbligato ad inserire cose tipo Aegon o le peregrinazioni di Brienne. Se anche ipotizzassimo che le aveva previste fin dall'inizio, una volta viste le difficoltà nel procedere con la scrittura poteva anche decidere che quelle sottotrame potevano essere evitate.

 

Quindi se anche non lo si può biasimare troppo per la velocità di scrittura, lo si può certo rimproverare per non aver perlomeno evitato una ulteriore crescita nella complessità della serie.

Link to post
Share on other sites

ma io su ipotesi ottavo libro nn ci credo molto.

alla fine sesto e settimo dovrebbero essere 1500 pag ognuno, quindi c'è spazio per finire la saga.

già nel prossimo con 2 battaglie tanti personaggi dovrebbero risolvere la loro storia (morti o meno). in teoria dovrebbero delinearsi tanti scenari.

se fa l'ottavo è ufficiale che nn vedremo mai la fine....

Link to post
Share on other sites

Io un ottavo libro lo interpreterei come mancanza di rispetto verso i lettori.

 

Punto primo: devi considerare che, con i tuoi tempi (che rischiano di peggiorare ulteriormente, causa vecchiaia), finiresti non prima degli 80 anni. E DEVI considerare l'innalzamento delle possibilità di non arrivare a finire, causa morte o anche grave malattia/indisposizione (quando arriviamo a parlare di una certa età, non si parla più di "sfortuna" o "gufaggio": si parla di realtà concrete che è da irresponsabili non considerare).

Punto secondo: devi considerare che tanti lettori che ti seguono dall'inizio stanno invecchiando, e pure per loro aumentano le probabilità di non leggere il finale (seppure tu sei tanto fortunato da arrivare a scriverlo). E quei lettori meriterebbero di leggerlo, sto biiiiip! di finale.

 

Uno scrittore dovrebbe darsi un limite, e tirare la corda fino a un certo punto, perchè ha un obbligo morale verso i suoi lettori.

 

per quel che mi riguarda, bisogna considerare anche che molti lettori si stanno stancando di aspettare

 

quanti saranno coloro che, al momento dell'uscita del sesto libro, diranno "chissenefrega ! prima o poi, forse, lo leggerò"

 

oppure "aspetto che esca anche il settimo, poi forse, potrei anche considerare l'idea di leggerli entrambi"

 

troppa attesa aspetta troppe aspettative, qualunque cosa scriva nel sesto libro, quante aspettative saranno deluse ?

Link to post
Share on other sites

Se non ricordo male, un anno e mezzo fa (estate 2013) disse di essere circa a metà.

 

Sì, circa a metà... Considerando che partiva con non so quanti capitoli già scritti e non usati in ADWD, e considerato tutto il tempo che aveva e ha tuttora a disposizione, essere "circa a metà" dopo due anni di scrittura non è un buon segno. E davvero, se in questi altri due anni non ha più fatto sapere nulla, è perché probabilmente non aveva nulla di nuovo da dire...

 

 

Se non ricordo male, un anno e mezzo fa (estate 2013) disse di essere circa a metà.

ed ha rinunciato alla serie quest'anno per sbrigarsi :saiyan:

 

 

Sì, e menomale... O forse ha rinunciato alla serie solo perché non aveva voglia di mettersi a scrivere pure una sceneggiatura per quella. Insomma, pigro com'è, ce lo vedo a fregarsene un po' dopo l'iniziale ondata di entusiasmo.

 

Boh, non mi fido più di Martin. Aspettative troppo alte per la sua saga dopo due libri veramente deludenti, troppa visibilità per una serie tv carina ma niente di ché, troppo successo per uno scrittore a tratti eccezionale ma molto più spesso semplicemente bravetto e nulla più.

Link to post
Share on other sites

 

 

Sì, circa a metà... Considerando che partiva con non so quanti capitoli già scritti e non usati in ADWD, e considerato tutto il tempo che aveva e ha tuttora a disposizione, essere "circa a metà" dopo due anni di scrittura non è un buon segno. E davvero, se in questi altri due anni non ha più fatto sapere nulla, è perché probabilmente non aveva nulla di nuovo da dire...

 

Concordo, è proprio questo il vero problema del suo "essere a metà" che sa tanto di presa in giro. In due anni arrivare a metà avendo dalla propria un numero indefinito (dando un'occhiata in giro sembra che fossero sei, ma lo si sa dai POV previsti per TWOW, potrebbero benissimo essere di più) non è assolutamente un buon traguardo che faccia sperare di vederlo quest'anno. Poi magari quei capitoli li ha pure rimaneggiati, riscritti e chissà cosa. Ormai trovo quasi certo il 2016 (inoltrato) come anno d'uscita.

 

Il bello è che noi siamo qua a farci domanda sull'uscita etc, ma una volta uscito il libro (da bravi fan) lo leggeremo in una settimana. E poi ripartirà un' attesa di altri 4/5 anni ed è assurdo che sia così.

 

Senza contare che non c'è ancora la convinzione che i libri resteranno fermi a 7. Io credo che ne servirà un altro (anche leggendo i POV rilasciati da TWOW dove sembra prendersela comoda per le "grandi battaglie" che doveva mettere in ADWD) quindi, veramente, il tutto potrebbe finire tra una decina d'anni e la cosa mi spaventa e mi infastidisce parecchio.

Link to post
Share on other sites

 

Io un ottavo libro lo interpreterei come mancanza di rispetto verso i lettori.

 

Punto primo: devi considerare che, con i tuoi tempi (che rischiano di peggiorare ulteriormente, causa vecchiaia), finiresti non prima degli 80 anni. E DEVI considerare l'innalzamento delle possibilità di non arrivare a finire, causa morte o anche grave malattia/indisposizione (quando arriviamo a parlare di una certa età, non si parla più di "sfortuna" o "gufaggio": si parla di realtà concrete che è da irresponsabili non considerare).

Punto secondo: devi considerare che tanti lettori che ti seguono dall'inizio stanno invecchiando, e pure per loro aumentano le probabilità di non leggere il finale (seppure tu sei tanto fortunato da arrivare a scriverlo). E quei lettori meriterebbero di leggerlo, sto biiiiip! di finale.

 

Uno scrittore dovrebbe darsi un limite, e tirare la corda fino a un certo punto, perchè ha un obbligo morale verso i suoi lettori.

 

per quel che mi riguarda, bisogna considerare anche che molti lettori si stanno stancando di aspettare

 

quanti saranno coloro che, al momento dell'uscita del sesto libro, diranno "chissenefrega ! prima o poi, forse, lo leggerò"

 

oppure "aspetto che esca anche il settimo, poi forse, potrei anche considerare l'idea di leggerli entrambi"

 

troppa attesa aspetta troppe aspettative, qualunque cosa scriva nel sesto libro, quante aspettative saranno deluse ?

 

 

Ci sono lettori che pensano di essere stanchi, dopo un paio d'anni di attesa. Alla fine scopriranno di non esserlo.

Io attendo da 16 anni. C'è gente negli USA che attende da 19.

Ci si abitua anche a questo (ci si abitua a tutto).

 

Gli appassionati li leggeranno comunque appena usciti, qualsiasi sia la data.

 

Le aspettative saranno legate alla qualità del libro. Certo, se anche TWOW sarà un libro inconcludente e riempitivo come gli ultimi due, allora...

Link to post
Share on other sites

siamo qui a disperarci :( ?

... non saprei, mi sembra che, almeno per la maggior parte, siamo gente abbastanza posata, diciamo che siamo in attesa -_-

personalmente, non sono tra coloro che compreranno il libro appena uscirà in inglese ...

 

né tra coloro che aspetteranno la data di pubblicazione italiana per essere i primi ad averlo

 

né tra coloro che sospenderanno pure i pasti pur di finire il libro per primo

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...