Jump to content
Lord Beric

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

Recommended Posts

Quoto ryan..altro che stupidate... come quando ad una fiera dell usato o comunaue di collezionismo e "annusi" i libri vecchi... quello è un libro... in digitale ci ho provato ma non mi da le stesse sensazioni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vi quoto entrambi

poi i migliori sono quelli che hanno diversi anni, pagine ingiallite e odore da soffitta

Io ho I Miserabili così, regalati da mia cugina trovati nella sua soffitta

 

inviato tramite Corvo da Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Brynden Rivers

 

Per leggere bene pdf ed e-book compratevi un ereader (io consiglio uno dei vari Kobo e il programma gratuito Calibre per convertire in formato epud i pdf o altri file) e vedrete che la lettura sarà agevole e avrete a disposizione milioni di titoli a poco prezzo (e perfino piratati a costo zero).

A me l'ereader ha cambiato la vita nell'ambito della lettura. Posso leggere tutti i libri che voglio o quasi, spendendo pochissimo e talvolta nulla.

A chi piace il cartaceo delle Cronache, potrebbe intanto leggere i vari libri che usciranno di TWOW su un ereader per rimanere al passo coi tempi e poi comprarsi il volume unico cartaceo.

L'ereader è una piccola spesa che farete una volta nella vita e che vi farà risparmiare una marea di soldi. C'è solo da guadagnare e l'unico sforzo è abituarsi a leggere sul supporto elettronico, roba di pochi giorni.

 

Ps: Vi prego di non tirare in ballo la solita replica "ma vuoi mettere a paragone un e-book con l'odore della carta..." o simili perché le reputo stupidaggini da ignoranti. Un libro è un libro, non importa il formato, ma solo il contenuto insieme alla comodità di leggerlo... e con un ereader leggere è comodissimo quanto con un cartaceo, se non di più dato che potete perfino regolare l'illuminazione dello schermo e leggere senza preoccuparvi dei riflessi della luce e anche al buio, e la qualità dei libri di Martin già la conosciamo :)

Vero che e-reader/kobo/kindle/e-book/chiamalocometipare è fisicamente più comodo (rispetto ai libri mastodontici di Martin), i libri si trovano a prezzi bassi, che non occupa spazio, ecc. Ti do piena ragione anche sul fatto che un libro è un libro e che non importa il formato ma il suo contenuto e sarà che sono io che sono di vecchia scuola ma a me non mi prende il formato digitale. Un libro cartaceo è un LIBRO. Secondo me un libro va vissuto. La bellezza di sfogliare una pagina, la soddisfazione di vedere come man mano le pagine da leggere diminuiscano progressivamente e addirittura le 'stupidaggini da ignoranti' come il profumo di inchiostro o della carta sono così poco importanti? Mi è stato proposto diverse volte l'acquisto di un e-read/e-book/chiamalocometipare/ecc. ma ho sempre declinato. Il fattore principale del leggere un libro è il libro stesso nella sua fisicità. Ho già provato a leggere in formato digitale ma a me un file buttato in una cartelle non dice niente. Ormai sono un nostalgico...

 

 

Scusami mi dai ragione dicendo che un libro è un libro in qualsiasi formato e poi mi dici che ha senso leggere un libro solo perchè è un oggetto fisico? Sinceramente, non ho capito. Non sono ironico, non ho veramente capito.

Se tu intendi quello che ho messo in grassetto nella citazione in maniera letterale, mi stai dicendo che per te è bello leggere un libro principalmente perché è un oggetto fisico dalla "forma di libro" e del contenuto ti interessa poco e niente? O.o

E poi dici che il file dentro una cartella non ti dice niente. Tutti i libri moderni, al 99%, sono file buttati dentro una cartella che poi vengono stampati, LOL.

Mi stai dicendo che se io ti proponessi un libro da leggere in un file, tu quasi al 99% declineresti, ma se ti stampassi lo stesso libro tu potresti leggerlo? Cioè giudichi (e al 99% scarti) qualcosa principalmente basandoti sull'aspetto o la sua fisicità?

Se veramenti intendi questo (spero di no), sono veramente sconcertato.

Io leggo entrambi i formati con piacere, ma trovo l'idolatria estremista di entrambi una roba assurda e senza senso.

Un libro è un libro, e ciò che fa un libro è ciò che contiene, non il contenitore.

Il tuo pensiero (ripeto, se è davvero quello letterale) mi lascia basito e terrorizzato.

 

 

 

 

Quoto ryan..altro che stupidate... come quando ad una fiera dell usato o comunaue di collezionismo e "annusi" i libri vecchi... quello è un libro... in digitale ci ho provato ma non mi da le stesse sensazioni

 

Ripeto quello detto sopra a Ryan: veramente ti interessa più l'aspetto che il contenuto? E se un libro cartaceo è una schifezza mentre quello digitale un capolavoro, non lo riterresti un libro perché un libro è solo ciò che è cartaceo e fisico? Il contenuto non vale nulla, meglio il contenitore? È il contenitore ha darti la sensazione e non il contenuto? O.o

 

@Lady DragonSnow: I Miserabili non sarebbero più i Miserabili se letti in ebook? Non ti darebbero la stessa sensazione perchè non sono parole su carta fisica ma su carta elettronica? È la carta fisica quindi a fare i Miserabili ciò che sono e non il loro contenuto? È la carta a rendere più belli i Miserabili? O.o

 

 

A me se un libro cartaceo mi piace, lo leggo.

Idem ebook.

E ho le stesse sensazioni con entrambi.

Perché dovrei dire no a a uno dei due se il contenuto mi piace? O perché non dovrei considerare un bell'ebook un libro solo perché non è cartaceo? Perché l'ebook non dovrebbe regalarmi le stesse sensazioni del cartaceo dato che stiamo parlando sempre di un libro nel contenuto?

Lol!

Non ci trovo né logica nè sentimento, ma solo superficialità insensata nello scartare l'uno o l'altro senza un vero motivo (tipo problemi di salute e cose così).

 

Tutto questo mi mette i brividi addosso, ve lo giuro. È sintomo di una società che sta degenerando, che si basa più sull'aspetto di persone e oggetti senza guardare al contenuto o dandogli pochissima importanza.

Roba paurosa sul serio.

 

Ps: forse stiamo andando OT? Se è così, mi scuso coi MOD, magari si potrebbe aprire una discussione a parte in qualche altra sezione in caso la discussione dovesse interessare e proseguire.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusami mi dai ragione dicendo che un libro è un libro in qualsiasi formato e poi mi dici che ha senso leggere un libro solo perchè è un oggetto fisico? Sinceramente, non ho capito. Non sono ironico, non ho veramente capito.

 

 

Se tu intendi quello che ho messo in grassetto nella citazione in maniera letterale, mi stai dicendo che per te è bello leggere un libro principalmente perché è un oggetto fisico dalla "forma di libro" e del contenuto ti interessa poco e niente? O.o

E poi dici che il file dentro una cartella non ti dice niente. Tutti i libri moderni, al 99%, sono file buttati dentro una cartella che poi vengono stampati, LOL.

Mi stai dicendo che se io ti proponessi un libro da leggere in un file, tu quasi al 99% declineresti, ma se ti stampassi lo stesso libro tu potresti leggerlo? Cioè giudichi (e al 99% scarti) qualcosa principalmente basandoti sull'aspetto o la sua fisicità?

Se veramenti intendi questo (spero di no), sono veramente sconcertato.

Io leggo entrambi i formati con piacere, ma trovo l'idolatria estremista di entrambi una roba assurda e senza senso.

Un libro è un libro, e ciò che fa un libro è ciò che contiene, non il contenitore.

Il tuo pensiero (ripeto, se è davvero quello letterale) mi lascia basito e terrorizzato.

 

 

Ripeto quello detto sopra a Ryan: veramente ti interessa più l'aspetto che il contenuto? E se un libro cartaceo è una schifezza mentre quello digitale un capolavoro, non lo riterresti un libro perché un libro è solo ciò che è cartaceo e fisico? Il contenuto non vale nulla, meglio il contenitore? È il contenitore ha darti la sensazione e non il contenuto? O.o

 

@Lady DragonSnow: I Miserabili non sarebbero più i Miserabili se letti in ebook? Non ti darebbero la stessa sensazione perchè non sono parole su carta fisica ma su carta elettronica? È la carta fisica quindi a fare i Miserabili ciò che sono e non il loro contenuto? È la carta a rendere più belli i Miserabili? O.o

 

 

A me se un libro cartaceo mi piace, lo leggo.

Idem ebook.

E ho le stesse sensazioni con entrambi.

Perché dovrei dire no a a uno dei due se il contenuto mi piace? O perché non dovrei considerare un bell'ebook un libro solo perché non è cartaceo? Perché l'ebook non dovrebbe regalarmi le stesse sensazioni del cartaceo dato che stiamo parlando sempre di un libro nel contenuto?

Lol!

Non ci trovo né logica nè sentimento, ma solo superficialità insensata nello scartare l'uno o l'altro senza un vero motivo (tipo problemi di salute e cose così).

 

Tutto questo mi mette i brividi addosso, ve lo giuro. È sintomo di una società che sta degenerando, che si basa più sull'aspetto di persone e oggetti senza guardare al contenuto o dandogli pochissima importanza.

Roba paurosa sul serio.

 

Ps: forse stiamo andando OT? Se è così, mi scuso coi MOD, magari si potrebbe aprire una discussione a parte in qualche altra sezione in caso la discussione dovesse interessare e proseguire.

 

Credo che stai esagerando parlando di una società che si sta degenerando, se si trattasse di un qualsiasi altro argomento ti darei pure ragione ma per quanto riguarda i libri no. Chi c'è stato prima, l'uovo o la gallina? Magari la società sta degenerando perché preferisce stare davanti ad un schermo piuttosto che tenere in mano un libro. Ti ricordo che fino a qualche anno fa non esisteva il kindle/e-book/kobo/chiamalocometipare e nessuno si è lamentato della società che sta degenerando. Ovviamente il contenuto è quello che prevale su tutto quanto (che sia scritto in un libro, in un e-book, sulla carta igienica o sui muri) ma personalmente trovo che un bel libro che sia in formato cartaceo per ME ha più valore.

 

Poi vabbe se eviti di prendere le mie parole e girarle a tuo favore siamo tutti contenti. "Se tu intendi quello che ho messo in grassetto nella citazione in maniera letterale, mi stai dicendo che per te è bello leggere un libro principalmente perché è un oggetto fisico dalla "forma di libro" e del contenuto ti interessa poco e niente? O.o" Magari mi sono espresso male dando luogo a possibili fraintendimenti ma quello che volevo dire è che al di là del contenuto (che in digitale o cartaceo è esattamente lo stesso) ci sono anche molte variabili che influenzano il piacere del leggere.

 

Poi i discorsi del tipo "veramente ti interessa più l'aspetto che il contenuto? E se un libro cartaceo è una schifezza mentre quello digitale un capolavoro, non lo riterresti un libro perché un libro è solo ciò che è cartaceo e fisico?" sono fatti solo per pararsi il didietro. Ripeto, quello che conta per primo è innanzitutto il contenuto ma ci sono mille altri fattori da prendere in considerazione. Prendiamo AGOT, bellissimo libro, ma se dovessi scegliere tra la versione digitale e quella cartacea (per esempio l'edizione 'deluxe' in pelle di drago) non ci penserei più di 1 secondo a quale dei due prendere.

 

"Il contenuto non vale nulla, meglio il contenitore? È il contenitore ha darti la sensazione e non il contenuto? O.o" Su questa cosa ci possiamo discutere all'infinito senza arrivare ad una conclusione dato che ci sono buone ragioni da entrambe le parti...

 

Non te la prendere ma mi sembri un po' troppo sbrigativo e superficiale. "Cioè giudichi (e al 99% scarti) qualcosa principalmente basandoti sull'aspetto o la sua fisicità?" Beh, quando si decide di leggere un libro generalmente si sa di cosa tratta e se potrà piacerti o meno quindi quello che hai appena detto mi sembra una boiata bella grande. Io non scelgo al BUIO un cartaceo a dispetto di un digitale soltanto perché è un cartaceo e perché non mi piace il digitale; è troppo semplicistica la tua ipotesi. A parità di condizioni (contenuto) sarò sempre propenso verso il cartaceo dato che a ME trasmette sensazioni più forti. Poi se tu riesci a goderti un libro indifferentemente dal formato sono contentissimo per te, ma non tutti siamo fatti così.

 

Forse mi starò beatamente sbagliando, ma preferirei che tu rispettassi la mia opinione anche se fossi nel torto, piuttosto che te ne uscissi fuori con cose del tipo "sono sconcertato", "il tuo pensiero mi lascia basito e terrorizzato", "superficialità insensata", "tutto questo mi mette i brividi", "società che sta degenerando", "roba paurosa sul serio". Affermi che non sei il difensore ne dell'uno ne dell'altro da ma quello che hai scritto fino in questo momento si capisce senza ombra di dubbio "da che parte stai", tra un po' mi stai diventando un fanatico del kobo/e-reader/chiamalocometipare. Con questa risposta sei stato prevedibile, come del resto anche io, dato che ci avrei giurato che qualcuno mi avrebbe risposto dicendomi le stesse cose che mi hai detto.

 

Riprendo la parte finale del tuo messaggio: "Tutto questo mi mette i brividi addosso, ve lo giuro. È sintomo di una società che sta degenerando, che si basa più sull'aspetto di persone e oggetti senza guardare al contenuto o dandogli pochissima importanza." Personalmente quando scelgo un libro sono già al corrente del suo contenuto quindi la scelta tra il cartaceo e digitale e influenzata da altri fattori che non hanno niente a che vedere con il contenuto... se il libro X in formato cartaceo fa schifo per il suo contenuto mentre il libro Y in formato digitale (che si trova soltanto in questo formato) è bellissimo ciò non vuol dire che scarterò a priori il libro Y dato che è in un formato che non mi piace. Non so quante persone con la testa a posto agiscano nel modo descritto da te: "si basa più sull'aspetto di persone e oggetti senza guardare al contenuto o dandogli pochissima importanza." Il tuo è solo un esempio che nella realtà non trova spazio e se lo trova e così ridotto che è insignificante per poter essere preso in considerazione. Dico ciò perché nessuno (escluse le eccezioni che confermano la regola) sceglie un libro pur non sapendo niente del suo contenuto. Quindi il fatto di essere superficiali e guardare soltanto all'aspetto fisico delle cose non sta in piedi per quanto riguarda questo specifico argomento.

 

Poi magari fra qualche decennio si leggerà soltanto in formato digitale, i libri cartacei non saranno più pubblicati e che molto probabilmente sarò costretto anche io a passare al "chiamalocometipare" ma per adesso preferisco rimanere fedele alle mie convinzioni... almeno fino nel momento in cui non mi sarà più possibile farlo.

 

Le mie 'argomentazioni' e le tue 'contro-argumentazioni' sono sicuramente ambigue e piene di lacune dato che nessuno di noi ha ragione perché la verità sta nel mezzo. Il 'dibattito' libro vs. digitale non avrà mai una vera e propria conclusione... Intanto colgo l'occasione per darti la definizione che wikipedia da al libro: "Un libro è un insieme di fogli stampati oppure manoscritti delle stesse dimensioni rilegati insieme in un certo ordine e racchiusi da una copertina. Il libro, usato per acquisire informazioni o anche per divertimento, è ancora oggi lo "strumento principe del sapere." Forse per il "libro digitale" si dovrà inventare un'altra parola dato che ha poco a che vedere con il suo 'originale'.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono d'accordissimo con Brynder Rivers. Anche io ho un ebook-reader (Leggo IBS da 9,7'') e grazie a questo ho aumentato notevolmente la quantità di libri letti grazie alla disponibilità praticamente immediata a qualsiasi titolo. Poi personalmente lo trovo anche più comodo da maneggiare che un libro :)

 

in linea di principio sono d'accordo, ho un lettore ebook semplice semplice, un Biblet della Telecom, preso tra l'altro approfittando di uno sconto per dipendenti ... trattandosi del primo lettore ebook, non volevo spendere molto per poi magari scoprire che non era cosa per me

 

ho notato però un effetto secondario : io compro ebook, ma se ho un lettore solo o leggo io o, per esempio, legge mia moglie o mia figlia

 

con i libri cartacei, 5 persone in casa, leggono in 5

 

con un ebook, legge uno solo

Share this post


Link to post
Share on other sites

una cosa non esclude l'altra

sull'e-book keggerò il libro in inglese,qualche anno dopo comprerò il libro in italiano,non vi offendete ma certi discorsi mi fanno ridere da qualsiasi angolazione .

 

mi piacciono le candele quindi dichiaro guerra alle lampadine

mi piacciono le lampadine quindi metto fuorilegge le candele

LOL

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un articolo interessante (di qualche anno fa, ma ancora valido) sulla divisione in più volumi: https://librolandia.wordpress.com/2013/03/12/sulla-suddivisione-italiana-delle-cronache-del-ghiaccio-e-del-fuoco/

 

 

Ormai credo che sia difficile avere l'uscita del volume unico come prima edizione italiana. Ormai è anche una questione di omogeneità! :-D

 

 

 

Secondo me dovremmo pretendere la pubblicazione di TWOW in volume unico, ma per la contemporaneità la vedo dura....

 

Pretenderla tramite una petizione online sarebbe inutile. Bisognerebbe proporre un boicottaggio del primo volume... ma quanti sarebbero disposti a farlo e quanti invece si fionderebbero in libreria al day one? Il coltello dalla parte del manico lo hanno loro.

 

boicottare il primo volume ?

 

prima di tutto, sarebbe una cosa impossibile da realizzare

 

in secondo luogo, se la Mondadori spezzasse il libro in tre e vedesse il primo volume invenduto, la reazione non sarebbe dire "accipicchia, i lettori di Martin non vogliono che noi continuiamo così, vogliono un volume unico ! ritiriamo tutte le copie distribuite e stampiamo il volume che vogliono, sbrighiamoci !!!"

 

molto più probabile che dicano "Martin non tira più, alla malora lui e i suoi ex lettori !" e non facciano uscire né i successivi due libri né (a maggior ragione) il volume unico

Share this post


Link to post
Share on other sites

o peggio kevan........

ti racconto una storiella di mancanza totale di rispetto:

colleziono il fumetto di the walking dead,l'edizione bonelliana,98-90 pagine che da un prezzo iniziale di 2,70 era arrivato a 3,30,pur storcendo il naso continuavo a comprarlo,ma evidentemente molte altre persone non la pensavano come me......

questo mese all'uscita del nuovo numero vado in edicola e lo trovo a 2,50,mi dico:avranno capito l'aria che tira.........solo la sera arrivato al momento di leggerlo scopro la presa in giro,le pagine erano 46,QUARANTASEI :shock: ,ebbene ho deciso che li mando a quel paese.

 

quindi se calassero le vendite potrebbero decidere di dividere i libri di martin in sei parti invece che in tre >_>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehm ehm siete giusto un po' OT.... qui si parla di WoW e nei commenti sull'articolo che dà speranza a noi poveri figli dell'estate dice che ha un impegno in Germania, Finlandia e Svezia verso la fine di giugno e che per ora è programmato ma se dovesse avere dei problemi (magari ritardi di scrittura immagino) potrebbe non andarci!!! Mi sembra positiva come cosa... vuol dire che in cima alle sue cse da fare c'è WoW!! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Sono d'accordissimo con Brynder Rivers. Anche io ho un ebook-reader (Leggo IBS da 9,7'') e grazie a questo ho aumentato notevolmente la quantità di libri letti grazie alla disponibilità praticamente immediata a qualsiasi titolo. Poi personalmente lo trovo anche più comodo da maneggiare che un libro :)

 

in linea di principio sono d'accordo, ho un lettore ebook semplice semplice, un Biblet della Telecom, preso tra l'altro approfittando di uno sconto per dipendenti ... trattandosi del primo lettore ebook, non volevo spendere molto per poi magari scoprire che non era cosa per me

 

ho notato però un effetto secondario : io compro ebook, ma se ho un lettore solo o leggo io o, per esempio, legge mia moglie o mia figlia

 

con i libri cartacei, 5 persone in casa, leggono in 5

 

con un ebook, legge uno solo

 

Ecco hai centrato in pieno il principale punto debole del lettore e-book. A differenza di un cartaceo un libro in formato digitale non lo puoi vendere, scambiare, prestare, accendere il caminetto, ecc. con qualcuno esterno alla cerchia di persone più vicine (nel tuo caso la famiglia). Forse è questa la causa principale per cui molti possessori di lettori e-book hanno libri scaricati 'illegalmente'. Personalmente non riuscirei mai a pagare qualcosa che non sia mio del tutto... non vedo di buon occhi il fatto che l'uso di quel prodotto sia strettamente vincolato a certi termini e che tu non possa farci quello che ti pare come invece è possibile per un cartaceo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

... io a queste altre cose non ci avevo pensato !

 

è vero, un cartaceo se ti stanchi lo puoi rivendere o regalare, un ebook no, se sei stato ligio alle regole (ebook scaricato legalmente) è legato alla tua registrazione al lettore con la tua user / psw, non puoi né regalarlo né prestarlo !

 

è il retro della medaglia, un ebook è disponibile prima :stralol: , costa meno :glare: , non devi andare in giro a cercarlo ma lo scarichi da casa :victory:

... ma poi non puoi regalarlo :sbav: , non puoi prestarlo >_> , non puoi rivenderlo :shock:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io stessa leggo libri in pdf se solo libri tipo che dovevo legge per scuola e non mi ispiravano, non trovo siano diversi nel contenuto, è ovvio.

Ho letto anche AFFC e ADWD in versione digitale aspettando il libro unito.

Ma quando poi uscirà, lo compreró in versione cartacea.

 

Così come se leggo un libro per scuola e poi mi piace, lo compro e quando i libri li voglio proprio leggere perché mi ispirano tantissimo, li compro cartacei, non perché snobbi il digitale, anzi, è comodissimo (cmq non ho un kindle o ereader o come si chiama, ma li leggo da pc eventualmente ), ma perché a me personalmente piace di più sfogliarlo e viverlo un libro :)

 

inviato tramite Corvo da Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Ps: forse stiamo andando OT? Se è così, mi scuso coi MOD, magari si potrebbe aprire una discussione a parte in qualche altra sezione in caso la discussione dovesse interessare e proseguire.

Ma proprio forse...

Direi che sia molto meglio seguire il consiglio di Emma Snow e sposarvi nella discussione che ha linkato.

Qui si parla di TWOW, non di cosa sia meglio tra il cartaceo e il digitale,basta con l' OT.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...