Jump to content
Sign in to follow this  
Lord Beric

THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

Recommended Posts

C'è da aggiungere che , eccetto qualche eccezione, ASOIAF è l'unico vero scritto di Martin fatto come si deve. Certo se vuole che sia ricordato come grande scrittore deve finire la saga in maniera emblematica, se dovesse lasciarsi schiacciare dalla pressione farebbe solo un brutto lavoro. Ma è anche vero che deve decidersi a chiudersi nella sua splendida casa e dedicarsi SOLO a quest'opera, altrimenti schiatta e lo ricorderemo come Martin che arrivò in ritardo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Flochamonium

C'è da aggiungere che , eccetto qualche eccezione, ASOIAF è l'unico vero scritto di Martin fatto come si deve.

Quandi Tuf Voyaging, A Song For Lya, The Ice Dragon, Sandkings, Windhaven e The Armageddon Rag non sono "veri scritti come si deve"? Ma non diciamo ca***te, alcuni di questi sono anche meglio di ASOIAF.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

C'è da aggiungere che , eccetto qualche eccezione, ASOIAF è l'unico vero scritto di Martin fatto come si deve.

Quandi Tuf Voyaging, A Song For Lya, The Ice Dragon, Sandkings, Windhaven e The Armageddon Rag non sono "veri scritti come si deve"? Ma non diciamo ca***te, alcuni di questi sono anche meglio di ASOIAF.

 

 

Semmai sarebbe più giusto dire che ASOIAF è il primo scritto di ampio respiro di Martin, perché prima di allora si era dedicato soprattutto a racconti e a romanzi non troppo lunghi, di certo non a saghe in più libri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Flochamonium

Ciò non toglie che molti di questi racconti e libri singoli siano fantastici, dire che non sono "veri scritti" è stupido.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciò non toglie che molti di questi racconti e libri singoli siano fantastici, dire che non sono "veri scritti" è stupido.

 

MOD ON

 

Facciamo attenzione al linguaggio ed al rispetto delle opinioni altrui.

 

MOD OFF

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

La differenza, credo, è che Sanderson, com'è giusto che sia, sembra progettare la roba prima di scriverla, invece di lasciarsi trasportare sul momento, come accade con King e Martin. Solo che King ha ritmi buoni e può sostenerla una cosa simile, Martin palesemente no.

 

Progettano entrambi, sullo scheletro della storia. Poi, in ogni caso, la "ciccia" (le singole scene), e i particolari ancora più piccoli (le singole descrizioni e i singoli dialoghi) vanno sempre improvvisati.

La vera differenza è che Sanderson ha 40 anni e fa lo scrittore professionista. Martin ne ha 67 e fa il pensionato con l'hobby della scrittura.

 

Perchè abbiano deciso di non rilasciare un libro da 450 pagine ogni due anni, non l'ho capito neanche io. Così facendo, avrebbero avuto molta meno pressione dai fan, capaci di trastullarsi un paio d'anni tra speculazioni e teorie. Forse perchè accorpando in un unico libro si tagliano dei costi. O più probabilmente, per il modo di lavorare di Martin, che magari segue nel tempo un unico personaggio, fa lavori di correzione successivi, e che insomma, per vari motivi, ha bisogno di lavorare su un tutto organico che non può scompattare.

 

La recente ammissione di lentezza non la vedo come una cosa positiva. L'avrebbe fatta se il manoscritto fosse vicinissimo alla fine? Se è in grado di finire il manoscritto entro Dicembre, e pubblicare entro l'inizio della serie tv, dovrebbe dare qualche messaggio positivo.

Altra cosa non buona è che Martin da qualche mese sa che la nuova stagione di GOT sarà in buona parte un fillerone, e che spoilererà ben poco (a parte un paio di cose su Jon, che per il 95% dei lettori sono segreti di pulcinella). Niente per cui ammazzarsi per far uscire il sesto libro a tutti i costi prima della serie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo aver letto l'ultimo messaggio sono ufficialmente depresso :lol:

 

Qualche veterano sa se prima dell'annuncio del 4o e 5o libro (condidero i più recenti) il clima era più o meno quello di oggi o ci sono nette differenze?

Lo chiedo perché non ho avuto il "privilegio" di aspettarli :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel quarto libro il buon vecchio George nei ringraziamenti finali era tutto baldanzoso e diceva che il prossimo libro sarebbe uscito da lì a poco.... ahahahahahah che risate (amare)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Flochamonium

Ecco il messaggio di Martin nelle appendici di AFFC:

 

“Hey, wait a minute!” some of you may be saying about now. “Wait a minute, wait a minute! Where’s Dany and the dragons? Where’s Tyrion? We hardly saw Jon Snow. That can’t be all of it...” Well, no. There’s more to come. Another book as big as this one. I did not forget to write about the other characters. Far from it. I wrote lots about them. Pages and pages and pages. Chapters and more chapters. I was still writing when it dawned on me that the book had become too big to publish in a single volume... and I wasn’t close to finished yet. To tell all of the story that I wanted to tell, I was going to have to cut the book in two. The simplest way to do that would have been to take what I had, chop it in half around the middle, and end with “To Be Continued.” The more I thought about that, however, the more I felt that the readers would be better served by a book that told all the story for half the characters, rather than half the story for all the characters. So that’s the route I chose to take. Tyrion, Jon, Dany, Stannis and Melisandre, Davos Seaworth, and all the rest of the characters you love or love to hate will be along next year (I devoutly hope) in A Dance with Dragons , which will focus on events along the Wall and across the sea, just as the present book focused on King’s Landing.

—George R. R. Martin June 2005

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo aver letto l'ultimo messaggio sono ufficialmente depresso :lol:

 

Qualche veterano sa se prima dell'annuncio del 4o e 5o libro (condidero i più recenti) il clima era più o meno quello di oggi o ci sono nette differenze?

Lo chiedo perché non ho avuto il "privilegio" di aspettarli :)

Ora c'è più rassegnazione, i più sanno che è inutile illudersi c' è altro da leggere, quando sarà sarà. ..sono i figli dell' estate quelli che si illudono...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco il messaggio di Martin nelle appendici di AFFC:

 

“Hey, wait a minute!” some of you may be saying about now. “Wait a minute, wait a minute! Where’s Dany and the dragons? Where’s Tyrion? We hardly saw Jon Snow. That can’t be all of it...” Well, no. There’s more to come. Another book as big as this one. I did not forget to write about the other characters. Far from it. I wrote lots about them. Pages and pages and pages. Chapters and more chapters. I was still writing when it dawned on me that the book had become too big to publish in a single volume... and I wasn’t close to finished yet. To tell all of the story that I wanted to tell, I was going to have to cut the book in two. The simplest way to do that would have been to take what I had, chop it in half around the middle, and end with “To Be Continued.” The more I thought about that, however, the more I felt that the readers would be better served by a book that told all the story for half the characters, rather than half the story for all the characters. So that’s the route I chose to take. Tyrion, Jon, Dany, Stannis and Melisandre, Davos Seaworth, and all the rest of the characters you love or love to hate will be along next year (I devoutly hope) in A Dance with Dragons , which will focus on events along the Wall and across the sea, just as the present book focused on King’s Landing.

—George R. R. Martin June 2005

 

Proprio così! Che maledetto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma guardando uscita dei libri precedenti c'è da preoccuparsi. in 4 anni sono usciti i primi 3 poi quarto 2005 e quinto 2011.......quindi è chiaro che il suo ritmo è crollato. quello che nn capisco è che ormai se aveva dubbi di trama ecc dovrebbe averli decisi con ultimi 2, il cosidetto corpo centrale della saga. adesso ci si aspetta più azione x arrivare allo scontro finale con estranei. cioè cosa c'è da decidere? dettagli ma il grosso dovrebbe saperlo già. poi visto che ha detto che pensava di finire prima della serie x me vuole dire proprio questo.

adesso si è seduto x successo e soldi. nn ha più voglia temo.

poi perché nn fare uscire più libri meno voluminosi. perché twow 1500 pagine? dividi in 2 almeno nn fai impazzire tuoi fans.

 

ultima cosa: io sono lettore dell'ultima ora ma ammiro che aspetta dall'inizio. veramente complimenti x la pazienza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Flochamonium

Secondo me è da quando ha rimosso il five year gap che si è impantanato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...